Il piano degli alleati, battaglia di Tourcoing, 17-18 maggio 1794

Il piano degli alleati, battaglia di Tourcoing, 17-18 maggio 1794


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Il piano degli alleati, battaglia di Tourcoing, 17-18 maggio 1794

Questa mappa mostra l'elaborato piano alleato per un attacco in sei colonne nella battaglia di Tourcoing (17-18 maggio 1794).


Battaglia in poche parole

Sotto la guida temporanea di Souham, l'Esercito del Nord del Magg. Gen. Charles Pichegru (Armée du Nord) ha incontrato una forza austro-britannica-tedesca a Tourcoing. Nonostante un leggero vantaggio numerico, le 74.000 truppe alleate sotto Sassonia-Coburgo furono sconfitte e sconfitte dalle 70.000 truppe francesi di Souham. (Tuttavia, un'autorità dà il totale francese di 82.000.) [ 1 ]

Souham ideò un movimento strategico a tenaglia costituito dalla sua divisione che attaccava a sud da Kortrijk (Courtrai) e la divisione del Maj-Gen Bonnaud a nord-est da Lille, catturando così le colonne alleate separate di Von dem Bussche, Rudolf Ritter von Otto e il duca di York tra di loro. Nel frattempo parte del comando di Moreau respinse l'assalto del conte di Clerfayt da nord. È stato uno scontro tentacolare combattuto su molte miglia quadrate di campagna appena a ovest del fiume Schelda nelle Fiandre. Insieme alla vittoria del Magg. Gen. Jean-Baptiste Jourdan nella battaglia di Fleurus il 16 giugno, Tourcoing segnò l'inizio dell'evacuazione alleata delle sue forze dalle Fiandre e della supremazia francese nell'Europa occidentale.


Miniature&hellip

The Young Posse: personaggi Old West da 28 mm Pacchetto fazione Lincoln County Wars con Billy the Kid e la sua banda (sei cifre). Palla da pistolero linea. Fornito non verniciato. Slottabase MDF inclusi. Peltro senza piombo. Scala contemporanea (grande) da 28 mm. Le partite di oggi sono più generosamente proporzionate 28 mm figure (es. La mano dell'uomo morto). $18.00  USD

Guerrieri delle pianure: figure da 28 mm Il pacchetto includerà sei guerrieri a piedi. Guerrieri dei Lakota, Cheyenne del Nord e Arapaho. Smontato e in pose da combattimento. Palla da pistolero linea. Fornito non verniciato. Slottabase MDF inclusi. Peltro senza piombo. Scala contemporanea (grande) da 28 mm. Le partite di oggi sono più generosamente proporzionate 28 mm figure (es. La mano dell'uomo morto). $18.00  USD

Guerrieri delle pianure montati: figure da 28 mm Il pacchetto includerà sei guerrieri montati sui loro cavalli. Palla da pistolero linea. Fornito non verniciato. Slottabase MDF inclusi. Peltro senza piombo. Scala contemporanea (grande) da 28 mm. Le partite di oggi sono più generosamente proporzionate 28 mm figure (es. La mano dell'uomo morto). $36,00  USD


PARTE III

IL PIANO DEGLI ALLEATI

Se il lettore guarderà la carta di fronte vedrà in quale disposizione gli eserciti degli alleati erano, alla fine di aprile e nei primi giorni di maggio 1794, per attuare il piano che passo a descrivere.

Lì, nel suo triangolo o cuneo avanzato, con una base che si estendeva su Lille e un apice a Courtrai, giaceva la divisione francese esposta, Souham's.

Clerfayt era a nord di quel cuneo. I francesi, spingendo il loro cuneo fino a Courtrai, lo avevano così separato dal resto degli alleati. Clerfayt giaceva con il suo comando intorno al distretto di Roulers, tentò di tornare e cacciare Souham, ma fallì, e a nord del cuneo francese, separato dal resto degli alleati da migliaia di interlocutori, rimase fino a, in tutto, e dopo la grande battaglia che doveva seguire.

[Pg 30] Subito a sud, a quasi sessanta miglia in linea d'aria, giaceva il grosso dell'esercito austriaco, comando di Coburg, intorno alla città che aveva appena conquistato, Landrecies. Il comando del Duca di York, distaccato da questo esercito principale di Coburgo, era stato ordinato a nord ed era, il 3 maggio, a Tournai. A est c'erano le forze prussiane insieme a un piccolo corpo di Hannover, circa 4000 in numero, che potevano essere portati fino al fiume Schelda quando necessario.

Si vedrà così che gli alleati, nel momento in cui il piano stava per essere formulato, giacevano da una parte e dall'altra del cuneo francese, e che ogni progetto per tagliare quel cuneo dalla linea principale francese deve consistere nel provocare un grande forza degli alleati a comparire rapidamente e inaspettatamente tra Courtrai e Lille.

Per fare ciò, era necessario che Clerfayt marciasse verso sud fino a un punto in cui potesse attraversare il fiume Lys, mentre il resto degli alleati stava marciando verso nord dalle loro posizioni meridionali per unirsi a lui.

Quando questa massa più grande degli alleati che veniva da sud e da est si fosse unita a Clerfayt, tutto il grande corpo francese che giaceva nella valle del Lys intorno a Menin e Courtrai sarebbe stato tagliato fuori.

Ora il successo di un simile piano dipendeva ovviamente da due fattori: la sincronia e la sorpresa. Cioè, il suo successo dipendeva dall'accurata osservanza di un orario e dall'esecuzione troppo rapida e inaspettata perché Souham potesse tornare indietro nel tempo.

Le forze di Clerfayt che scendono da nord, tutti gli altri alleati che salgono da est e da sud devono marciare con l'obiettivo comune di raggiungere “R,” un appuntamento fisso, concordato in anticipo, e di incontrarsi lì insieme in un momento stabilito. Se un corpo considerevole fosse rimasto indietro rispetto al resto, se parte della grande forza che avanzava da sud, per esempio, non fosse riuscita a mantenersi in linea con l'avanzata generale, o se Clerfayt avesse pasticciato o ritardato, la giunzione sarebbe stata imperfetta o potrebbe anche non avrebbe avuto luogo, e il numero di uomini presenti per tagliare fuori i francesi quando fosse stata effettuata una giunzione parziale e imperfetta, potrebbe essere troppo piccolo per mantenersi a cavallo delle comunicazioni francesi e per impedire alla grande forza francese di irrompere attraverso di nuovo a Lille.

Tanto per la sincronia: e quanto per [Pg 32] sorpresa, è ovvio che per il successo di questo piano fosse necessario lavorare sia rapidamente che di nascosto.

Qui c'era Souham con un corpo di uomini che i recenti rinforzi avevano portato a circa 40.000, che giaceva troppo avanti rispetto alla linea generale francese e rischiava di essere tagliato fuori. Pichegru è stato sciocco a mantenerlo in quella posizione avanzata, ma, sebbene quello fosse un errore, era un errore basato su una certa quantità di calcolo. Pichegru, e Souham ai suoi ordini, si mantennero nella loro pericolosa posizione intorno a Courtrai, perché dopotutto tagliava in due gli alleati e perché sapevano che potevano affrontare le forze di Clerfayt a nord (che erano solo la metà delle loro ), mentre sapevano anche che il grosso dei loro nemici era legato, molto più a sud, dalle operazioni intorno a Landrecies.

Se Souham a Courtrai riceveva notizie in tempo della marcia verso nord di quella principale forza meridionale, non doveva far altro che ripiegare su Lille per essere salvato.

Fu solo il 10 maggio che fu elaborato il piano con il quale si sperava di annientare il comando di Souham, e questo piano sembra essere stato presentato per la prima volta al duca di York la sera di quel giorno, [Pg 33] dopo un riuscita azione minore tra le sue truppe e i francesi appena fuori Tournai.

Il duca di York era stato a Tournai una settimana, essendovi venuto da Landrecies dopo la caduta di quella fortezza, sebbene la massa delle forze austriache rimanesse ancora a sud. La settimana era stata trascorsa a “sentimento” che il fronte sud-orientale del fronte francese avanzato “cuneo,” ed era la sera del 10 che il Duca di York sembra aver deciso che i tempi erano maturi per un movimento generale.

Ad ogni modo, fu l'indomani, l'11, che il principe inglese mandò a dire a Clerfayt che intendeva sottoporre all'imperatore, che era l'ultima autorità dalla parte degli alleati, un piano per l'azione generale e decisiva desiderava realizzare. Il giorno successivo, il 12, un lunedì, il duca di York scrisse a Clerfayt che sperava, “dopodomani” (cioè mercoledì 14), “di prendere una decisione decisiva movimento contro il nemico.” E si può presumere che il Duca avesse comunicato all'Imperatore la natura del suo piano. Perché il 13, martedì, l'imperatore ne era in possesso, ei suoi ordini, inviati in quel giorno [Pg 34], esponevano il piano in dettaglio.[1] Quel piano era il seguente:&mdash

Clerfayt, con la sua forza, che era in tutto un po' meno di 20.000, doveva marciare a sud di Thielt, il suo quartier generale per il momento, e avanzare verso la cittadina di Wervicq sul fiume Lys. Qui c'era un ponte, e Clerfayt era anche in possesso di pontoni con cui passare il torrente. Nel frattempo, la massa meridionale degli alleati doveva concentrarsi sulla Schelda nel modo seguente:

Le poche migliaia di Hannover, sotto Bussche, avrebbero preso posizione a Warcoing, proprio sopra e al di là di quel fiume. Due miglia più a sud, Otto, con una forza austriaca più grande accompagnata da certa cavalleria inglese (i numeri seguiranno), si sarebbe concentrato a Bailleul.

La grande forza del Duca di York, che era stata a Tournai per più di una settimana, doveva andare avanti un po' e concentrarsi a Templeuve. Cinque miglia a sud di Templeuve, a Froidmont, una colonna, un po' più grande di quelle del duca di York, sotto Kinsky, doveva concentrarsi.

Dovevano così essere concentrati [Pg 35] il sud del cuneo francese quattro corpi separati con l'ordine di avanzare insieme verso nord.

Il primo, sotto Bussche, era forte solo di circa 4000, gli Hannover e i Prussiani il secondo, sotto Otto, da circa 10.000 forti il ​​terzo, sotto il duca di York, di quasi la stessa forza, o un po' meno e il quarto, sotto Kinsky, circa 11.000.

Questi quattro contavano quasi, o addirittura, 35.000 uomini, meno dei “quasi 40.000” ai quali alcuni storici francesi hanno stimato la loro forza.

A queste quattro colonne (che pregherò il lettore di ricordare per i loro numeri di prima, seconda, terza e quarta, nonché per i nomi dei loro comandanti Bussche, Otto, York e Kinsky) si deve aggiungere una quinta , l'apprezzamento dei cui movimenti e fallimenti è l'intera spiegazione della battaglia imminente.

La quinta colonna era un corpo di non meno di 16.000 uomini provenienti dal corpo principale austriaco all'estremo sud, e ordinò di essere a St Amand sulla Schelda un po' prima della concentrazione delle altre quattro colonne, e di avanzare da St Amand a Pont- à-Marcq. Giunta a Pont-à-Marcq, questa quinta colonna sarebbe stata in linea con le altre quattro di Warcoing, Bailleul, [Pg 36] Templeuve e Froidmont, e pronta a prendere parte al grande movimento in avanti verso nord.

Per apprezzare il modo in cui la questione doveva dipendere da questa quinta colonna, devo ora dettagliare gli ordini dati a tutte e sei, le cinque colonne nella valle della Schelda, e il sesto corpo, sotto Clerfayt, a nord di il Lys perché sono questi ordini che costituiscono l'anima del progetto.

Bussche, con il suo piccolo corpo di 4000 Hannover, la prima colonna, aveva il compito di “tenere” l'apice del cuneo francese quando doveva iniziare l'attacco. Cioè, era suo compito non fare altro con le sue forze inferiori che mandare una parte sulla strada verso Courtrai, in modo che le truppe francesi avanzate vi fossero impegnate mentre un'altra parte del suo piccolo comando attaccasse la cittadina di Mouscron, che i francesi tenevano, naturalmente, perché era all'interno del loro cuneo di occupazione. Ovviamente non si sperava che questo piccolo corpo potesse fare di più che tenere occupati i francesi, impedire loro di ripiegare verso Lille, e forse far credere loro che l'attacco principale provenisse dagli uomini di Bussche.

La seconda colonna, sotto Otto, doveva [Pg 37] avanzare su Tourcoing, a quei tempi una piccola città, ora una grande città manifatturiera.

La terza colonna, quella sotto il duca di York, doveva marciare fianco a fianco con la colonna di Otto, e dirigersi verso Mouveaux, un villaggio allo stesso livello di Tourcoing su questa linea di avanzata, e da raggiungere marciando attraverso Roubaix (ora anche una grande città manifatturiera, ma allora un piccolo luogo).

Nessuno di questi progressi, Bussche’s, Otto’s o York’s, era di una lunghezza considerevole. La marcia più lunga attraverso la quale ognuna di queste tre colonne doveva farsi strada era quella del duca di York da Templeuve a Mouveaux, e anche questa non era di otto miglia.

La quarta colonna, sotto Kinsky, aveva un compito più arduo e una marcia più lunga. Doveva trasportare Bouvines, che era nelle mani dei francesi e a quasi sette miglia da Froidmont (punto di partenza di Kinsky), e quando aveva fatto questo doveva girare a nord con una parte della sua forza per per proteggere la marcia del duca di York dagli attacchi delle truppe francesi nei pressi di Lille, mentre un'altra parte delle sue forze si sarebbe unita alla quinta colonna e avrebbe marciato con essa finché entrambi non fossero giunti allo stesso livello [Pg 38] con York e Otto nel quartiere di Tourcoing e Mouveaux.

Ora fu a questa quinta colonna, i 16.000 uomini o più sotto l'arciduca Carlo, che fu assegnata la grande opera del giorno. Da Pont-à-Marcq dovevano attaccare un grande corpo francese del tutto uguale al loro in numero, anche quando parte delle forze di Kinsky si erano unite a loro, che le forze francesi si trovavano nel campo di Sainghin. Devono respingere questa forza verso Lille, riversarsi a nord e arrivare a sostegno di Otto e York nel momento in cui questi due comandanti fossero rispettivamente a Tourcoing e Mouveaux.

In altre parole, alla quinta colonna, quella dell'arciduca Carlo, fu chiesto di avanzare di quasi quattordici miglia, comportando aspri combattimenti nella sua prima parte, e tuttavia di sincronizzarsi con colonne che dovevano avanzare non più di cinque miglia. o sette.

Supponendo che tutto andasse bene, Clerfayt&mdash, attraversando il Lys a Wervicq alla stessa ora che vide la partenza delle cinque colonne meridionali da Warcoing, Bailleul, Templeuve, Froidmont e Pont-à-Marcq rispettivamente, doveva avanzare verso sud dal fiume verso Mouveaux e Tourcoing, una distanza di circa sette miglia, mentre gli altri [Pg 39] avanzavano negli stessi punti da sud.

Se l'orario fosse stato accuratamente rispettato e questo grande movimento combinato fosse stato integrato, Clerfayt avrebbe unito le mani con la seconda, la terza, la quarta e la quinta colonna da qualche parte nelle vicinanze di Tourcoing e Mouveaux, una grande forza di oltre 60.000 uomini giacerebbe tra le truppe francesi a Lille e Souham’s 40.000 nel “cuneo avanzato,” e quei 40.000 così isolati furono, in senso militare, distrutti.

Essendo tale il meccanismo o la mappa dello schema, dobbiamo poi indagare le date esatte e le ore in base alle quali è stato pianificato il funzionamento dell'insieme.

Il duca di York, come abbiamo visto quando sistemava la faccenda e scriveva a Clerfayt e all'imperatore, aveva parlato di spostarsi il 14, il che presumibilmente intendeva organizzare l'attacco il 14 e mettere in moto le prime colonne. dai loro luoghi di ritrovo nelle prime ore di quel giorno, mercoledì, prima dell'alba.

Se questo era nella sua mente, mostra che era stato un uomo pronto ed energico, e che aveva compreso appieno il posto che la sorpresa occupava nelle possibilità di successo. Se, infatti, l'imperatore avesse ricevuto in tempo il messaggio del duca di York il 12, se avesse subito accettato il piano, e avesse ordinato con rapidità napoleonica il grosso delle sue forze (che erano ancora subito sud e est) per muoversi, avrebbe potuto farli muovere con marce forzate su e attraverso la Schelda, e pronti a eseguire il piano entro il 14, o comunque entro la mattina del 15.

Ma da quanto sappiamo della famiglia a cui apparteneva il duca di York, è estremamente improbabile che questo figlio minore di Giorgio III. aveva, solo in questa occasione, un fulmine nel cervello e anche se apprezzava più o meno l'importanza di un'azione rapida, l'Imperatore non l'apprezzava. Commise le due contraddittorie colpe di ritardare il movimento e di chiedere troppa marcia ai suoi uomini, e fu solo la mattina del mercoledì 14 maggio che il grosso dell'esercito austriaco, che ancora giaceva nei Valenciennes e Il distretto di Landrecies, si sciolse per la sua marcia verso nord, per arrivare all'appuntamento al di là della Schelda e per eseguire il piano.[2]

[Pg 41] Fu solo giovedì 15 maggio che l'imperatore raggiunse il duca di York a Tournai, e molto tardi lo stesso giorno l'arciduca Carlo aveva portato il grosso delle forze austriache dal sud a la città di St Amand.

Vedremo più avanti quale grave errore fu esigere uno sforzo così violento dagli uomini del comando dell'arciduca Carlo. Da Landrecies stessa a St Amand ci sono 30 miglia in linea d'aria e sebbene, naturalmente, la massa delle truppe che l'arciduca Carlo aveva avuto l'ordine di portare a nord con tanta fretta era la maggior parte di loro ben dalla parte giusta di Landrecies quando giunse loro l'ordine di avanzare, tuttavia la marcia media intrapresa dai suoi uomini in poco più di ventiquattr'ore fu di ben venti miglia, e alcune delle sue unità dovettero averne percorse quasi trenta. Non mi dilungherò ulteriormente su questo punto, qui la sua piena importanza apparirà quando parleremo dell'azione stessa.

L'arciduca Carlo essendo solo fino a St Amand la sera di giovedì 15, e il suo appuntamento, quello della quinta colonna nel grande piano, essendo Pont-'agrave-Marcq, un ulteriore buon sedici miglia a nord-ovest, era evidente che l'inizio di quel piano e l'avanzata simultanea di tutte e cinque le colonne dai loro cinque punti di partenza di Warcoing, Bailleul, Templeuve, Froidmont e Pont-à-Marcq, non potevano iniziare nemmeno il 16. Ci sarebbe voluta la parte migliore della giornata per portare l'arciduca Carlo a Pont-à-Marcq, i suoi uomini avevano un imperativo bisogno di riposo durante un'intera notte a St Amand, ed è probabile, anche se non ho prove di esso, che non si era nemmeno completamente concentrato lì entro la sera del 15, e che le sue ultime unità lo raggiunsero solo durante la mattinata del 16.

Tutto quel giorno, quindi, il 16, fu consumato per quanto riguardava la prima, seconda, [Pg 43] terza e quarta colonna, nel solo radunare e schierare le loro forze, e occupare, prima di notte, i punti da che dovevano partire simultaneamente nell'avanzata combinata dell'indomani. Essi aveva aspettare così l'alba del 17, perché bisognava dare il tempo alla quinta colonna.

Il calendario imposto al grande piano da questi ritardi è ora evidente.Il momento in cui tutti i fili della rete dovevano essere tirati insieme intorno a Souham era lo spazio tra la mezzanotte e l'alba di sabato 17 maggio. E l'ora in cui tutti e sei i corpi degli alleati dovevano unirsi per mano a “R” vicino a Tourcoing era il mezzogiorno di quel giorno.

Prima dell'alba del 17, Clerfayt si sarebbe trovato a Wervicq sul fiume Lys e al di là di quel torrente, mentre delle cinque colonne meridionali l'arciduca Carlo avrebbe attaccato le truppe francesi proprio di fronte a Pont-à-Marcq. con la quinta colonna nello stesso momento Kinsky, con la quarta, doveva essere sulla buona strada da Froidmont a Bouvines dove doveva attaccare anche i francesi e attraversare il ponte il duca di York, con la terza, doveva essere ben sulla strada da [Pg 44] Templeuve a Lannoy Otto, con il secondo, doveva essere ugualmente avanzato sulla sua linea, da qualche parte da Wattrelos nella sua marcia su Tourcoing mentre Bussche, con la sua piccola prima colonna, all'estremo nord, doveva entrare in contatto con le postazioni francesi a sud di Courtrai, che era suo dovere “tenere,” imprimendo a Souham l'idea che un attacco principale potesse svilupparsi in quel quartiere, e così illudendo i francesi nel mantenere la loro pericolosa avanzata stazioni finché non sono state interrotte da Lille dal resto degli alleati.

La mattinata sarebbe stata riempita dall'avanzata di Clerfayt da Wervicq verso sud su Mouveaux e Tourcoing, mentre il corrispondente combattimento avanzato verso nord su Mouveaux e anche Tourcoing, di Otto, York, Kinsky e dell'arciduca Carlo, dovrebbe risultare da qualche parte verso mezzogiorno in si unirono a Clerfayt e formarono un unico grande corpo: un corpo che separava Courtrai da Lille e i 40.000 sotto Souham dai loro compagni nella linea principale francese.

Con un tale orario debitamente osservato, il piano avrebbe dovuto riuscire, e tra mezzogiorno e la sera di quel sabato, la grande forza comandata da Souham [Pg 45] avrebbe dovuto essere alla mercé degli alleati.

Tale era il piano e tale l'orario su cui era pianificato. Il suo successo dipendeva, naturalmente, come ho detto, dall'esatta osservanza di quell'orario, e anche dal fatto che la rete fosse stata tesa intorno a Souham prima che lui avesse indovinato cosa stava succedendo. La seconda di queste condizioni, vedremo quando si parlerà di “I preliminari dell'azione,” si è compiuta con successo. La prima no e il suo fallimento è la storia della sconfitta subita dal Duca di York in particolare, e il conseguente crollo dell'intera concezione strategica degli alleati.

Ma prima di affrontare questo è necessario stabilire un punto controverso.

Ho parlato del piano come del duca di York's. Poiché fallì, e poiché il duca di York era un principe inglese, gli storici di questo paese non solo hanno respinto questa conclusione, ma, di regola, non l'hanno nemmeno menzionata. Il piano è stato rappresentato come il piano di Mack, come un tipico esempio di pedanteria e follia austriaca, il duca di York come vittima di insensati stranieri che non sapevano il loro mestiere, ed è stato anche suggerito che il Gli austriaci desideravano la sconfitta! Di quest'ultimo suggerimento stravagante e persino comico tratterò più avanti in questo studio, per il momento mi occupo solo della responsabilità del Duca di York.

Si deve, in primo luogo, comprendere chiaramente che il fallimento del piano non si riflette sul giudizio di quel comandante. Fallì perché Clerfayt non era all'altezza del tempo e perché era stato chiesto troppo alla quinta colonna. Il duca proveniva da una famiglia non famosa per il genio, era estremamente giovane, e qualunque parte possa aver avuto nell'elaborazione di questa grande concezione dovrebbe sicuramente essere a suo credito.

È vero che Mack, il generale austriaco, ha redatto i dettagli del piano immediatamente prima che fosse messo in atto, e il nostro principale storico militare in questo paese ci racconta come "il 16, Mack preparò un piano elaborato che egli progettò". #8221[3]

Bene, il 16 era il venerdì.

Ora sappiamo che l'11 maggio, [Pg 47] la domenica, l'imperatore e il suo staff non avevano intenzione di fare un attacco combinato per tagliare Souham da Lille, poiché in quel giorno fu dato a Clerfayt l'ordine di ingaggiare Souham lungo la valle del Lys allo scopo di attirare l'attenzione dei francesi, e nella speranza di recuperare Meninàsh, l'esatto contrario di ciò che sarebbe stato ordinato se fosse stato previsto un tentativo segreto e inaspettato di tagliare Souham attraversando più a monte il fiume . Fu nello stesso momento che il duca di York mandava a dire a Clerfayt per proprio conto che intendeva presentare un piano all'imperatore, e vale la pena notare che proprio nell'ordine che è stato inviato a Clerfayt dall'imperatore gli fu detto di riferirsi al duca di York per i suoi futuri movimenti.

Gli archivi del Ministero della Guerra di Vienna registrano che il duca di York fece una dichiarazione definitiva di un piano a Clerfayt, che intendeva presentare immediatamente all'imperatore, e una lettera datata lunedì, 12 e quattro giorni. prima che si parli dei dettagli organizzativi di Mack,&mdashYork scrive a Clerfayt dicendogli che spera di fare il suo movimento decisivo contro il nemico mercoledì 14.

[Pg 48] Il 13, martedì, gli ordini dell'imperatore sia a Clerfayt che al duca di York (che sono anche registrati) stabilirono in dettaglio questo piano, menzionando il punto Wervicq in cui Clerfayt avrebbe dovuto attraversare il fiume Lys, e allo stesso tempo ordinando al duca di York di marciare verso nord con l'obiettivo di unirsi a Clerfayt, e quindi tagliando fuori le forze francesi ammassate intorno a Courtrai dalla loro base. Inoltre, in questo stesso dispaccio, l'iniziativa è lasciata particolarmente al duca di York, ed è ancora da lui che Clerfayt attenderà le decisioni sul momento e sui dettagli dell'operazione.

Gli stessi archivi registrano che il duca di York inviò il tenente colonnello Calvert a Clerfayt il 14, per dirgli che intendeva attaccare l'indomani, il 15, e ci informano inoltre che era su conoscenza del principe inglese. quanto erano sparse le unità di Clerfayt, e quanto tempo ci sarebbe voluto per concentrarsi, quell'azione fu ritardata di circa trentasei ore.

Prove di questo tipo sono assolutamente conclusive. Il piano non era di Mack, era di York.


Mihši-maalhsa Wars Parte IV – La battaglia del Taawaawa Siipiiwi

Questo articolo è il quarto di una serie di cinque parti sulla storia delle nostre guerre con i Mihši-maalhsa ‘americani,’ avvenute dal 1778-1794 e dal 1812-1814. Questo quarto articolo si concentra sulla battaglia del Taawaawa Siipiiwi ‘Fiume Maumee,’ noto anche come Fallen Timbers. Se vuoi ascoltare la pronuncia dei termini di Myaamia in questo articolo, visita il nostro dizionario online – www.myaamiadictionary.org

Nel nostro ultimo articolo sul Mihši-maalhsa Wars abbiamo esaminato la Battaglia di Wabash, nota anche come St. Clair's Defeat. Questa battaglia fu un disastro quasi catastrofico per gli ancora molto giovani Stati Uniti, ma la vittoria non lasciò i villaggi alleati del Taawaawa Siipiiwi in una posizione molto forte.[1] Gli inglesi si rifiutarono ancora di impiegare truppe e soprattutto artiglieria per aiutare gli alleati. Ancora più importante, i cattivi raccolti nell'estate del 1791 e le inondazioni nell'autunno dello stesso anno hanno lasciato i villaggi alleati in uno stato terribile. Hanno lottato per fornire abbastanza calorie dopo che i loro raccolti erano stati distrutti dalle forze statunitensi sotto Harmar nel 1790. Inoltre, la continua presenza di una grande concentrazione di uomini provenienti dalle comunità di tutti i Grandi Laghi ha solo ulteriormente messo a dura prova le limitate scorte agricole e costretto i cacciatori ad andare più lontano dal Taawaawa Siipiiwi per portare abbastanza gioco.

Nell'autunno del 1791, in seguito alla vittoria nella battaglia del Wabash, il Taawaawa Siipiiwi l'alleanza tenne un consiglio. Volevano incontrarsi prima che tutti i villaggi si dividessero temporaneamente nei loro campi di caccia invernali. Durante il Concilio si è svolto un attivo e vivace dibattito sull'opportunità di continuare a perseguire la via della guerra contro il Mihši-maalhsa o usare la recente vittoria sull'esercito americano come un'opportunità per negoziare la pace da una posizione di relativa forza. I verbali del consiglio non chiariscono da che parte si schierarono i leader di Myaamia in questo dibattito, ma sembra che all'epoca di questo consiglio si siano divisi sull'opportunità di perseguire la pace o continuare la guerra.[2]

Gli anni della distruzione e della guerra stavano cominciando a farsi sentire sui villaggi di Myaamia. Il raccolto autunnale del 1790 fu distrutto dall'invasione di Harmar e il raccolto dell'anno successivo fu scarso a causa del tempo. Di conseguenza, nell'inverno del 1791-92, le tribù dei Taawaawa Siipiiwi l'alleanza si ridusse a mendicare cibo dagli inglesi. All'interno dei villaggi di Myaamia, alcuni cominciavano a chiedersi se le loro comunità potessero continuare a sostenere un conflitto apparentemente senza fine.

In seguito al consiglio d'autunno e alla comprensione che gli americani erano "risoluti a persistere nell'ottenere il nostro Paese", molti dei Myaamia che vivevano a Kiihkayonki deciso di trasferirsi in un luogo più isolato a valle del Taawaawa Siipiiwi ‘Fiume Maumee.’ Questa posizione sarebbe stata più difficile da raggiungere per i futuri eserciti invasori, forniva grandi terreni agricoli e offriva caccia e raccolta migliori rispetto alle terre impoverite intorno Kiihkayonki.[3]

Questo nuovo villaggio, spesso chiamato Little Turtle's Village, si trovava sulla riva nord del fiume Taawaawa Siipiiwi circa due miglia a monte della sua confluenza con il fiume Auglaize. L'intera regione intorno a questa confluenza veniva spesso chiamata "la Glaize" in inglese. Il nome sembra essere stato un riferimento alle grandi scogliere di argilla sulla sponda occidentale del fiume Auglaize vicino alla sua confluenza con il Taawaawa Siipiiwi.[4]

Nello stesso periodo, anche tre villaggi di Shawnee e due villaggi di Delaware si trasferirono a Glaize. Entro la primavera del 1792, la maggior parte delle comunità centrali per la Taawaawa Siipiiwi alleanza aveva trasferito il Glaize e la popolazione della zona è salita a circa 2.000. C'era anche una piccola comunità di commercianti europei situata sul fiume Auglaize. Attraverso questi commercianti gli inglesi potevano rifornire i villaggi di cibo, armi e altri beni commerciali. Nel 1794, la capacità di questi commercianti di fornire il Taawaawa Siipiiwi l'alleanza aumentò quando gli inglesi decisero di costruire Fort Miami a circa quaranta miglia a nord-est del Glaize. Gli abitanti del villaggio che vivevano a Glaize speravano anche che gli inglesi alla fine li avrebbero sostenuti impegnando le proprie truppe e artiglieria in battaglia contro il Mihši-maalhsa.[5]

Nella primavera del 1792, gli abitanti del villaggio di Taawaawa Siipiiwi l'alleanza ha catturato tre piccoli gruppi separati di Mihši-maalhsa viaggiando verso nord. Tutti e tre i gruppi di prigionieri si professarono emissari di pace, ma il loro comportamento portò i loro rapitori a presumere che fossero spie e furono uccisi. Le loro pretese di intenti pacifici furono confuse dal fatto che quasi tutti i messaggeri americani erano militari che avevano partecipato ai precedenti attacchi ai villaggi dell'alleanza. Nello stesso periodo in cui questi uomini affermavano di perseguire la pace, il Mihši-maalhsa costruito ancora un altro nuovo forte a nord del Kaanseenseepiiwi ‘Fiume Ohio.’ Questo nuovo forte, Fort St. Clair (n. 3 nella mappa in basso), si trovava tra Fort Hamilton e Fort Jefferson e consentiva ai treni merci di spostarsi a metà strada verso il Taawaawa Siipiiwi viaggiando solo di giorno. Ogni notte potevano accamparsi sotto la protezione di un forte. Il Taawaawa Siipiiwi comunità si resero conto che questa catena di forti rendeva sempre più difficile e pericoloso sorprendere i Mihši-maalhsa come fu fatto all'esercito invasore di St. Clair.[6]

All'inizio dell'estate del 1792, una forza di cinquanta uomini si spostò a sud dal Taawaawa Siipiiwi con l'obiettivo di tendere un'imboscata a un treno da soma o a una piccola forza di Mihši-maalhsa nelle vicinanze di Fort Jefferson, che si trovava a circa ventitré miglia a sud delle sorgenti del Waapaahšiki Siipiiwi (#4 sulla mappa in basso). Dopo quattordici giorni di viaggio e scouting, il Taawaawa Siipiiwi la forza ha teso con successo un'imboscata a un gruppo di quindici Mihši-maalhsa che tagliavano il fieno a una certa distanza dal forte. Gli alleati hanno ucciso quattro dei Mihši-maalhsa soldati nell'attacco e prese undici prigionieri. Alla fine, gli alleati giustiziarono sette dei prigionieri. Portarono i restanti quattro nei villaggi Ojibwe nel nord.[7]

Il Taawaawa Siipiiwi l'alleanza fece qualche altra piccola incursione durante l'estate. Ma le difficoltà nel nutrire le loro comunità hanno impedito loro di compiere attacchi più consistenti fino all'autunno. Quando due leader hanno discusso se continuare la guerra, uno ha sostenuto la pace dicendo al suo alleato pro-guerra, "non ricordi come quasi mangi [sic] il tuo sterco quest'estate per motivi di guerra.”[8] All'inizio dell'autunno del 1792, gli alleati si riunirono a Glaize per un grande consiglio che avrebbe lavorato per determinare una linea d'azione nel prossimo anno.

Il dibattito principale del concilio ha avuto luogo tra coloro che sono fortemente legati alla Taawaawa Siipiiwi alleanza e rappresentanti delle Sei Nazioni in Canada. I rappresentanti del Sei Nazioni hanno spinto il Taawaawa Siipiiwi villaggi per negoziare la pace con il Mihši-maalhsa mentre i leader della Taawaawa Siipiiwi, rappresentato dall'oratore Shawnee Painted Pole, si è fermato poco prima di aggredire verbalmente i loro fratelli maggiori. Painted Pole sosteneva che le Sei Nazioni stavano lavorando a beneficio degli americani e fingevano solo di offrire aiuto ai... Taawaawa Siipiiwi alleanza. Dopo un discorso, Painted Pole ha lanciato un wampum ai piedi della delegazione di Seneca. Sconcertato, il leader di Seneca Giacca Rossa gli disse "ci hai parlato un po' troppo rudemente".[9]

Dopo una conferenza privata, i rappresentanti delle fazioni tornarono a un tono più amichevole e accettarono di lavorare insieme per convocare un consiglio di pace sul fiume Sandusky nella primavera del 1793. I rappresentanti del Taawaawa Siipiiwi mettere in atto alcune condizioni impegnative che molto probabilmente sapevano che gli americani non avrebbero potuto soddisfare. Hanno iniziato chiedendo che tutti i forti a nord dell'Ohio fossero demoliti prima che potessero iniziare i negoziati. In seguito hanno aggiunto che non avrebbero accettato nessun altro confine se non il Kaanseenseepiiwi ‘Fiume Ohio,’ che era una condizione che il Mihši-maalhsa era improbabile che accettassero. Ha detto ai Sei Nazioni Irochesi che gli Stati Uniti hanno posto questi problemi e possono rimuovere questi problemi. E se tolgono tutti i loro forti e tornano all'antica linea, allora crederemo che intendono avere la pace e che Washington è un grand'uomo.”[10]

L'ultimo giorno del consiglio, i leader della guerra e i loro seguaci all'interno dell'alleanza si sono recati nello spazio vicino al fuoco del consiglio e hanno condotto una danza di guerra. Alla fine del 1700, un ballo di questo tipo veniva utilizzato per raccontare esperienze individuali di guerra e per indicare l'impegno della comunità in un particolare conflitto. Questa danza era un'indicazione che la maggior parte di coloro che vivevano lungo il Taawaawa Siipiiwi si sentiva ancora fortemente incline alla guerra con gli americani.[11]

Meno di un mese dopo il Gran Consiglio di Glaize, circa 200 uomini dei villaggi di Myaamia e Shawnee si diressero a sud dal Taawaawa Siipiiwi attaccare il Mihši-maalhsa. Snake e Blue Jacket probabilmente guidavano gli Shawnee e Mihšihkinaahkwa la Miaamia. Come per le campagne precedenti, i tre leader hanno trovato un modo per coordinare i loro sforzi e creare un attacco a sorpresa che ha prodotto un alto rendimento con pochissimi rischi. Sapevano che senza cannone i forti erano troppo difficili da catturare, tuttavia gli alleati si resero conto che senza cibo i soldati in ciascuno dei forti potevano essere affamati fino alla sottomissione. La loro attenzione si è poi rivolta al Mihši-maalhsa linee di rifornimento, che a quel tempo si estendevano per circa sessantacinque miglia tra i quattro forti che il Mihši-maalhsa aveva costruito (#1-4 sulla mappa sottostante).

Dopo circa due settimane di ricognizione, i prigionieri hanno allertato il Taawaawa Siipiiwi uomini che un grosso treno da soma si stava spostando a sud verso il più nuovo dei forti americani (Fort St. Clair, n. 3 sulla mappa). Gli alleati si mossero rapidamente e in due giorni raggiunsero la zona e osservarono il treno da soma che si accampava a circa 200 metri dalla protezione del forte. Durante le ore di totale oscurità prima dell'alba, gli alleati coprirono tre lati del campo. Quando le sentinelle furono chiamate poco prima dell'alba, i primi assalitori li seguirono, entrarono nel campo e aprirono il fuoco. In pochi minuti, nel campo americano regnò il caos assoluto e la maggior parte dei Mihši-maalhsa gli uomini fuggirono verso il forte. Nella breve battaglia, gli alleati uccisero sei dei Mihši-maalhsa e cinque feriti. Gli alleati del Taawaawa Siipiiwi villaggi hanno perso due nella lotta. L'obiettivo principale dell'attacco, tuttavia, era uccidere o catturare i 100 cavalli che costituivano la spina dorsale della catena di approvvigionamento. In questo, hanno avuto un enorme successo. Uccisero ventisei cavalli, ne ferirono dieci e scacciarono i restanti settanta. Alla fine, il Mihši-maalhsa recuperarono ventitré di questi animali perduti, ma l'attacco produsse comunque una grande interruzione nella consegna di cibo e merci ai forti.[12]

Questo attacco è stato l'ultimo sforzo militare su larga scala della caduta. Con l'arrivo dell'inverno, gli uomini del Taawaawa Siipiiwi villaggi di nuovo dispersi nei campi di caccia invernali. Gli alleati si sarebbero riuniti in primavera per vedere se Mihši-maalhsa accetterebbero i loro termini e si sarebbero presentati al tavolo delle trattative.

Nella primavera del 1793, il Taawaawa Siipiiwi le comunità aspettavano Mihši-maalhsa per adempiere ai loro termini e inviare ambasciatori per negoziare la pace. La parola ha raggiunto il Taawaawa Siipiiwi che gli ambasciatori erano stati inviati, ma non hanno osservato l'evacuazione e la distruzione della serie di forti. In effetti, alla fine della primavera di quell'anno si è verificato l'esatto contrario con quasi 2.000 Mihši-maalhsa i soldati arrivarono a Fort Washington (n. 1 sulla mappa in basso) e si accamparono lungo il Kaanseenseepiiwi ‘Fiume Ohio.’ Una volta le comunità del Taawaawa Siipiiwi appreso che un altro esercito era accampato sul Kaanseenseepiiwi erano quasi certi che sarebbe seguita una terza invasione delle loro terre.I delegati americani, in attesa di parlare con il Taawaawa Siipiiwi alleanza, ha appreso che "se i commissari [USA] non accettano di cedere le terre a ovest dell'Ohio, non faranno la pace". Inoltre, la confederazione dei nativi non voleva "né regali né denaro per l'acquisto," ma piuttosto i loro territori.[13]

Questa mappa mostra in dettaglio le posizioni del villaggio di Myaamia, il cuore della Myaamia sull'alto Wabash (grande ovale rosso) e il centro trasferito del Taawaawa Siipiiwi alleanza al Glaize (piccolo ovale rosso). La linea tratteggiata segna l'avanzata del Mihši-maalhsa dell'esercito nel 1793 e nel 1794, i forti americani e la "x" rossa indica il luogo della battaglia del Taawaawa Siipiiwi il 20 agosto 1794, nota anche come Battaglia dei tronchi caduti. I Forti sono i seguenti: #1. Fort Washington a Cincinnati (1790) #2. Fort Hamilton (1791) #3. Fort St. Clair (1792) #4. Fort Jefferson (1791) #5. Fort Greenville (1793) #6. Recupero del forte (1794) #7. Fort Adams (1794) #8. Fort Defiance (1794). Mappa di base di Joshua Sutterfield.

Dopo l'arrivo del Mihši-maalhsa esercito, le comunità del Taawaawa Siipiiwi devono aver posto una vigilanza attenta mentre aspettavano nervosamente un attacco ai loro villaggi. In precedenza, il Mihši-maalhsa aveva attaccato i villaggi nel tardo autunno o all'inizio dell'inverno e non c'era motivo di pensare che questa volta sarebbe stato diverso.

Le paure del Taawaawa Siipiiwi villaggi sembrava realizzato il 7 ottobre 1793 quando il Mihši-maalhsa ha rotto il campo lungo il Kaanseenseepiiwi ‘Fiume Ohio’ e prese la marcia verso nord. L'8 ottobre raggiunsero Fort Hamilton sulle rive del Ahsenisiipi ‘Great Miami River’ (#2 sulla mappa sopra). Il Mihši-maalhsa costruì questo forte durante la prima fase della fallita campagna di St. Clair nell'autunno del 1791.[14]

Entro il 17 ottobre il Mihši-maalhsa l'esercito era avanzato fino all'ultimo avamposto nella loro catena di forti protettivi (Fort Jefferson, n. 4 sulla mappa sopra). Da questo momento in poi, gli americani si sarebbero spostati oltre la protezione dei forti già costruiti. Questo potenzialmente ha fornito il Taawaawa Siipiiwi alleanza con la loro prima vera opportunità di attaccare il Mihši-maalhsa esercito. Inoltre, estenderebbe ulteriormente la Mihši-maalhsa le linee di rifornimento, che erano già sotto stress, e aprono i loro treni ad ulteriori attacchi.[15]

Alla fine di ottobre, l'esercito americano iniziò la costruzione di un campo fortificato su un torrente a circa sei miglia a nord di Fort Jefferson (n. 5 sulla mappa sopra). Questo campo fortificato alla fine si è evoluto in un forte in piena regola ed è stato chiamato Fort Greenville dagli americani. Il Mihši-maalhsa furono costretti a fermarsi lì dopo aver avanzato una distanza così breve perché l'esercito era gravemente a corto di cibo e altri rifornimenti necessari.[16]

Il Taawaawa Siipiiwi l'alleanza non è stata in grado di sfruttare appieno i problemi di approvvigionamento americano e non è riuscita a organizzare un attacco al campo. Gli alleati furono colti di sorpresa quando una forza di 300 Mihši-maalhsa marciò verso nord il 23 dicembre e iniziò la costruzione di un nuovo forte sulle rive del Waapaahšiki Siipiiwi ‘Wabash River’ sul luogo esatto della battaglia di Wabash (Fort Recovery, #6 sulla mappa sopra). In quattro giorni, il Mihši-maalhsa terminato la prima fase di costruzione del forte e individuato con successo sette dei cannoni che erano stati nascosti dagli uomini del Taawaawa Siipiiwi dopo la loro vittoria nel 1791. Dopo che la frase iniziale di costruzione del forte fu terminata, il grosso della forza tornò al sito di Fort Greenville. Una piccola forza rimase a Fort Recovery e la costruzione del forte continuò fino alla primavera. A maggio, il forte era abbastanza solido da resistere a un attacco serio.[17]

Il resto dell'inverno del 1793 trascorse senza grandi mosse da parte di nessuno dei due gruppi. Il Taawaawa Siipiiwi le comunità erano state certe che sarebbe arrivato un attacco quell'autunno e avevano evacuato alcuni dei loro villaggi e lanciato una richiesta di aiuto dai loro alleati che vivevano a nord ea ovest. Probabilmente hanno mantenuto una sorveglianza costante del Mihši-maalhsa esercito e aspettava l'occasione ideale per attaccare. Potrebbero aver pianificato una grande imboscata nella difficile palude a sud del Glaize, ma l'opportunità per questo tipo di attacco non si è mai materializzata quell'autunno. Infatti, l'imprevedibilità del Mihši-maalhsa l'avanzata impedì agli alleati di compiere attacchi seri fino all'estate del 1794.

A metà dell'estate del 1794, il Taawaawa Siipiiwi l'alleanza ha tentato un raid su larga scala su Mihši-maalhsa linee di alimentazione. Questa forza coinvolse quasi 1.500 uomini, che era circa il 50% più grande della forza che fu vittoriosa nella battaglia del Wabash nel 1791. Mihši-maalhsa aveva aumentato il numero di guardie sui convogli di rifornimento a 500 soldati, e per tagliare con successo le linee di rifornimento americane, gli alleati avevano bisogno di numeri schiaccianti.

metà del Taawaawa Siipiiwi la forza proveniva dai loro alleati settentrionali tra Ojibwe, Ottawa e Potawatomi. I leader dell'alleanza sapevano che non avrebbero potuto sfamare questa popolazione in aumento per molto tempo. Avevano bisogno di fare un attacco al Mihši-maalhsa prima che i loro problemi di approvvigionamento costringessero i loro alleati a tornare a casa. Per far fronte alla mancanza di cibo, i leader di Taawaawa Siipiiwi potrebbe aver pianificato un assedio prolungato delle linee di rifornimento che collegano Fort Recovery e Fort Greenville. In caso di successo, potrebbero vivere del cibo che avrebbero catturato dai convogli di rifornimento.

La sera del 29 giugno, un convoglio di rifornimenti arrivò a Fort Recovery e si accampò appena fuori le sue mura. La mattina dopo, mentre i cavalli da soma pascolavano a circa un miglio dal forte, gli uomini del Taawaawa Siipiiwi attaccato il convoglio. Dopo soli quindici minuti di combattimento, l'intera Mihši-maalhsa contingente ha rotto e corse per la sicurezza del forte. Nel breve scontro iniziale, gli alleati uccisero una trentina di uomini, ne ferirono altri trenta, catturarono alcuni individui, scacciarono l'intero corteo di cavalli da soma e presero l'intero stock di trenta capi di bestiame della guarnigione. Il progetto originario, a quel punto, era quello di circondare il forte e mantenere un assedio a distanza di sicurezza dalle sue mura. Mentre circondavano il forte, gli alleati cercarono anche il cannone che avevano nascosto nel 1791. Questa ricerca fu per lo più vana poiché gli americani avevano recuperato sette degli otto cannoni durante l'inverno e la primavera passati.

Sfortunatamente per l'alleanza, un gran numero di individui e probabilmente alcuni capi di guerra cercarono di premere quello che vedevano come un vantaggio e si precipitarono sulle mura del forte. Il Taawaawa Siipiiwi l'alleanza aveva quasi sempre combattuto con una struttura di comando libera. I singoli uomini di solito dovevano lealtà solo al loro specifico capo di guerra — come veniva chiamato neenawihtoowa in Myaamiaataweenki o un "capitano di guerra" in inglese. Ma anche questi capi di guerra non potevano costringere gli individui a obbedire ai loro comandi. Il più delle volte, questa struttura allentata ha permesso a grandi forze di muoversi rapidamente e sopraffare gli avversari con effetti drammatici, come nella battaglia di Wabash nel 1791. In questa occasione il mancato coordinamento e il mancato rispetto del piano concordato hanno portato alla morte di circa diciassette uomini mentre assaltavano inutilmente una posizione fortificata e venivano inesorabilmente colpiti da cannoni e moschetti.

Durante la notte, l'esercito del Taawaawa Siipiiwi mantenne l'assedio di Fort Recovery e continuò a cercare il cannone nascosto rimanente. Prima dell'alba, trovarono un cannone. C'era una piccola unità di soldati britannici che viaggiavano con l'esercito, ma non erano stati adeguatamente riforniti della polvere da sparo e dei colpi necessari per usare il cannone nell'attacco al forte.

Dopo l'alba, alcuni uomini continuarono una leggera raffica di attacchi da cecchino sul forte mentre il resto del Taawaawa Siipiiwi l'esercito si ritirò. L'esercito non era stato in grado di catturare cibo a sufficienza per sostenersi e le morti, sebbene non numerose dal punto di vista militare euro-americano, erano demoralizzanti per gli alleati. Quel giorno scoppiarono discussioni tra le varie comunità all'interno della forza. Ciascun gruppo ha incolpato l'altro per il fallimento del giorno precedente.[18]

Dopo il fallito assedio, il Taawaawa Siipiiwi l'esercito tornò a nord a Glaize e poi si disintegrò rapidamente quando gli 800 uomini delle comunità settentrionali, principalmente Ottawa e Ojibwe, tornarono a casa. Il fallimento dell'assedio di Fort Recovery lasciò i villaggi di Glaize gravemente indeboliti.

Nel giro di un mese da questa terribile perdita, la notizia raggiunse il Taawaawa Siipiiwi che un grande Mihši-maalhsa l'esercito aveva marciato a nord da Fort Greenville. Gettati ancora una volta nel panico, i villaggi si prepararono a evacuare i loro non combattenti mentre i capi militari lanciavano l'ennesima richiesta di aiuto dai loro alleati e si riunivano in consiglio per discutere la strategia.[19]

Questa mappa mostra l'avanzamento finale del Mihši-maalhsa nell'autunno del 1794. I quadrati blu sono forti americani, il cerchio rosso è il villaggio Myaamia chiamato Turtle's Village, i triangoli rossi sono i villaggi Shawnee e Delaware, la "x" rossa è il luogo della battaglia e il quadrato nero è il britannico Fort Miamis. Mappa di base di Joshua Sutterfield.

Nel corso delle due settimane successive, il Mihši-maalhsa l'esercito costruì un forte più piccolo sul Nameewa Siipiiwi (Fort Adams sul fiume St. Mary's nella mappa sopra). Gli alleati non furono in grado di organizzare alcuna resistenza quando fu costruito Fort Adams o come il Mihši-maalhsa avanzò rapidamente attraverso la Grande Palude Nera fino ai siti del villaggio di Glaize sul Taawaawa Siipiiwi.[20]

Il 7 agosto il Mihši-maalhsa sferrò un duro colpo contro gli alleati mentre il loro intero esercito si accampò al centro del Taawaawa Siipiiwi alleanza. Le comunità dell'alleanza erano state costrette ad abbandonare tutte le loro case ei campi agricoli ed erano comprensibilmente scosse e incapaci di organizzare una risposta immediata. I disaccordi prodotti dal fallimento dell'attacco a Fort Recovery a giugno si erano moltiplicati e molti dei leader alleati volevano che gli inglesi inviassero truppe e artiglieria per unirsi alla battaglia prima di impegnarsi con i loro giovani in battaglia.

Il 9 agosto, gli americani iniziarono la costruzione di un nuovo forte sulla riva sud-ovest della confluenza dell'Auglaize con il Taawaawa Siipiiwi (Fort Defiance sulla mappa sopra). Il forte è stato completato entro la metà del mese e gli alleati hanno osservato da vicino come il Mihši-maalhsa l'esercito ha attraversato il Taawaawa Siipiiwi e cominciò ad avanzare lungo il fiume. Nel processo, le forze statunitensi hanno distrutto tutti i raccolti, le case e i negozi di cibo che potevano trovare. "Un gran numero di campi di grano sia sul G[rand] G[laize] che sul Miami [Maumee], in condizioni fiorenti, furono distrutti dal nostro esercito insieme a qualche centinaio di staia di vecchio grano immagazzinato nelle loro case", uno ha scritto il soldato. Un altro ha dettagliato: “I loro fiumi per settanta o ottanta miglia erano fiancheggiati da bei campi di mais, verdure, ecc. E case indiane, che distruggiamo e bruciamo. Penso che non meno di 10 o 15mila barili di grano saranno distrutti e un gran numero di villaggi bruciati».[21]

Come la Mihši-maalhsa avanzato, i capi dell'alleanza si radunarono ai piedi delle rapide del Taawaawa Siipiiwi tenere un consiglio. Si sono incontrati per decidere come avrebbero risposto a un messaggio di pace del comandante della Mihši-maalhsa esercito. Il comandante americano, il generale Anthony Wayne, ha inviato un messaggio al Taawaawa Siipiiwi alleanza chiedendo che un consiglio di pace si tenga senza indugio. Se avessero accettato di incontrarsi rapidamente, Wayne ha promesso di riportare i villaggi a Glaize sotto il loro controllo. La minaccia implicita era che se non avessero accettato di negoziare avrebbe bruciato le loro case ei loro campi agricoli. Più criticamente, nella sua lettera Wayne ha piantato ulteriori semi di dubbio riguardo al sostegno britannico per l'alleanza. Ha descritto gli inglesi come ingannevoli e privi sia dell'abilità che della volontà di assistere gli alleati in battaglia. Questa lingua ha giocato contro i timori di molti leader dell'alleanza che gli inglesi li avrebbero abbandonati.

Al consiglio, l'apprezzato leader di guerra Myaamia Mihšihkinaahkwa ‘Piccola Tartaruga,’ sostenne che l'alleanza doveva perseguire un percorso di pace. Dal 1780, Mihšihkinaahkwa era stato un leader di guerra di grande successo. Ha guidato i suoi parenti Myaamia nelle sconfitte riuscite di LaBalme, Harmar e St. Clair, nonché in numerosi piccoli attacchi e incursioni di successo. A prima vista, sembra sorprendente che questo leader militare di successo sostenga la pace, ma questo apparente cambiamento di opinione ha le sue radici che risalgono a quasi due anni fa.[22]

Nell'autunno del 1792, Mihšihkinaahkwa ha incontrato suo genero Eepiihkaanita e discussero il futuro della resistenza del loro popolo alla Mihši-maalhsa. Eepiihkaanita era appena tornato da un lungo viaggio per liberare Weenankapita, sua moglie e Mihšihkinaahkwasua figlia, dalla prigionia a Fort Washington. Il suo viaggio lo ha portato a Cincinnati, Kentucky e Vincennes e come risultato dei suoi viaggi Eepiihkaanita si convinse che Taawaawa Siipiiwi l'alleanza non poteva sconfiggere il Mihši-maalhsa Oltre il lungo termine. Eepiihkaanita aveva una prospettiva unica del conflitto perché era americano di nascita.

Prima della sua cattura e adozione a quattordici anni, Eepiihkaanita era conosciuto come William Wells e aveva una famiglia tra i coloni del Kentucky. Nell'estate del 1792, Eepiihkaanita ha visitato i forti americani e ha visitato con la sua famiglia americana. Ha sentito parlare degli sforzi bellici del Mihši-maalhsa e giunse a credere che l'alleanza non avrebbe potuto resistere per sempre agli americani. In un incontro privato vicino Kiihkayonki nell'autunno del 1792, Eepiihkaanita convinse il suocero a cominciare a lavorare per la pace.

quella caduta, Mihšihkinaahkwa e Eepiihkaanita formò quello che lo storico Harvey Lewis Carter ha chiamato "il patto di famiglia". Hanno convenuto che entrambi avrebbero perseguito la fine della guerra, ma da lati opposti del conflitto. Mihšihkinaahkwa avrebbe continuato a servire tra i capi militari del Taawaawa Siipiiwi alleanza e Eepiihkaanita andrebbe a lavorare per Mihši-maalhsa esercito. Si resero conto che ci sarebbe stato ancora un conflitto violento in vista, ma giurarono di non attaccarsi fisicamente l'un l'altro. Eepiihkaanita fece un accordo simile anche con il padre adottivo, Aakaawita, che era un capo civile per il Kineepikomeekwa Siipiiwi ‘Eel River’ villaggio.[23]

Per tutto il 1794, il Mihši-maalhsa erano in grado di muoversi dove volevano ea volte si muovevano con grande velocità. Per questo motivo la Myaamia diede il nome al comandante americano Anthony Wayne Alaamhsenwa ‘il vento.’ Non erano stati in grado di recidere completamente il Mihši-maalhsa linee di rifornimento e senza l'aiuto britannico non potevano attaccare con successo nessuno dei forti più grandi. Dopo il fallimento dell'attacco a Fort Recovery, Mihšihkinaahkwa visitò gli inglesi a Detroit e si convinse ulteriormente che non avrebbero mai impegnato truppe e cannoni in battaglia contro gli americani.[24]

Tutti questi fattori combinati per convincere Mihšihkinaahkwa che il concilio ai piedi delle rapide fosse il momento perfetto per spingere pubblicamente alla pace. Fu il primo a parlare quella sera d'agosto e doveva essere rimasto fermo sapendo che le sue parole non sarebbero state apprezzate. Molti dei suoi non erano ancora disposti a prendere in considerazione la pace, e sapeva che le rivalità all'interno dell'alleanza avrebbero reso difficile qualsiasi decisione. Dopo quattordici anni di resistenza al Mihši-maalhsa, Mihšihkinaahkwa stava chiedendo ai suoi alleati di affrontare il fallimento e di riconoscere che i loro nemici avrebbero ottenuto il controllo della terra a nord del Kaanseenseepiiwi ‘Fiume Ohio.’[25]

Mihšihkinaahkwa ha aperto il concilio raccontando la lunga lotta contro il Mihši-maalhsa. Ha riconosciuto i successi passati dell'alleanza, ma ha indicato i costi che hanno pagato mentre percorrevano la strada "lunga e sanguinosa" della guerra. Ha invitato i suoi alleati a riconoscere che i numeri di Mihši-maalhsa erano troppi per loro da superare e che ogni esercito sconfitto veniva sostituito da un altro l'anno successivo, come le foglie che tornano agli alberi ogni primavera. Concluse il suo discorso raccomandando all'alleanza di aprire negoziati di pace con il comandante americano.[26]

Quando ebbe finito, nessuno parlò. Al momento, Mihšihkinaahkwa doveva sapere che non era riuscito a convincere il gruppo. In risposta, un oratore si alzò per sostenere la continuazione della guerra. L'oratore successivo è stato il leader degli Shawnee Blue Jacket o il leader dell'Ojibwe Egushawa. Questo oratore ha sostenuto che Wayne non ha cercato la pace, ma ha invece cercato di continuare la "camminata su un sentiero sanguinoso". Ha quindi sfidato il suo pubblico chiedendo loro se intendessero "difendere i fuochi del consiglio e le tombe dei loro padri?" La folla ha risposto riconoscendo a voce alta e con forza il loro sostegno alla continuazione della guerra. Dopo che la decisione del consiglio è stata resa chiara, Mihšihkinaahkwa dichiarò che avrebbe rispettato la scelta del consiglio e avrebbe continuato a guidare il popolo Myaamia nella battaglia imminente.[27]

Gli alleati quindi organizzarono una strategia per sconfiggere il Mihši-maalhsa. Progettarono un'imboscata all'interno di un grande bosco di legname caduto, che era stato abbattuto da un tornado alcuni anni prima. Questa posizione fornirebbe una copertura da cui sparare sul Mihši-maalhsa oltre a servire a potenzialmente interrompere l'organizzazione di Mihši-maalhsa esercito e limitare il movimento della loro cavalleria. Questa posizione era anche entro quattro miglia dal forte britannico soprannominato Fort Miamis, che avrebbe consentito una facile comunicazione e consegna di rifornimenti a cavallo. Gli inglesi impegnarono ufficiosamente circa settanta miliziani canadesi nella battaglia. Molti di questi uomini avevano legami familiari con Taawaawa Siipiiwi villaggi e tutti loro dovevano essere vestiti alla "moda indiana" e potevano essere ufficialmente sconfessati. Ciò protesse gli inglesi dal commettere un atto ufficiale di guerra contro gli Stati Uniti.[28]

Tre giorni dopo il concilio, il 17 agosto, gli alleati osservarono il Mihši-maalhsa arrivano ai piedi delle rapide, e il giorno seguente tesero un'imboscata agli esploratori americani che si muovevano attraverso il pesante legname. La presenza degli scout ha convinto i vertici della Taawaawa Siipiiwi alleanza che l'attacco sarebbe arrivato la mattina successiva (19 agosto) e in preparazione tra 1.300-1.400 uomini dell'alleanza si dispersero in un lungo fronte nascosto tra il legname caduto in attesa di un'avanzata quel giorno che non arrivò mai. Invece, il Mihši-maalhsa trascorse la giornata costruendo un piccolo accampamento fortificato ai piedi delle rapide.[29]

La mattina dopo (20 agosto) un forte temporale scoppiò su entrambi gli eserciti e circa 500 uomini del Taawaawa Siipiiwi linea difensiva dell'alleanza si ritirò al forte britannico per mangiare e rifornirsi. Alcuni degli uomini stavano digiunando da tre giorni in previsione della battaglia e pensavano erroneamente che la pioggia avrebbe impedito Mihši-maalhsa dall'attaccare quel giorno.

Con loro grande sorpresa, circa tre ore dopo l'alba, gli esploratori avanzati del Mihši-maalhsa esercito corse al centro della linea difensiva degli alleati. I capi di guerra Egushawa e Little Otter guidarono gli Ottawa, Ojibwe e Potawatomi in questa parte della linea. Inizialmente gli alleati presero il Mihši-maalhsa di sorpresa e gli americani ricaddero in disordine. Le forze di Egushawa e Little Otter li inseguirono da vicino, ma questo li portò fuori dal legname caduto e nella foresta relativamente aperta. La cosa più importante è che questa avanzata non era pianificata e il resto dei loro alleati non l'ha seguita immediatamente.

La posizione del Taawaawa Siipiiwi Battlefield è rimasto erroneamente identificato fino agli anni '90, quando G. Michael Pratt e un team di archeologi hanno identificato la posizione effettiva (contrassegnata con un “x” rosso su questa mappa). Per ulteriori informazioni sull'identificazione del campo di battaglia, vedere G. Michael Pratt “Remote Sending Surveys at the Fallen Timbers Battlefield” (2003) nella nota 27 di seguito.

In pochi minuti, la battaglia passò da uno sprint disorganizzato in avanti attraverso il legname caduto a un punto morto in cui il Mihši-maalhsa ranghi formati. Al centro, Ottawa, Ojibwe e Potawatomi sotto Egushawa e Little Otter si fermarono nell'erba alta e nella foresta aperta per riorganizzarsi e sparare sul nemico. A questo punto furono raggiunti nella lotta dalla milizia Wyandot e canadese alla loro destra, guidati da Tarhe e altri leader di guerra Wyandot senza nome Shawnee e Delaware alla loro sinistra, probabilmente guidati da Giacca Blu e Buckongahelas e la Myaamia all'estrema sinistra dal fiume, guidato da Mihšihkinaahkwa. Tutta la sorpresa era stata persa, e gli alleati del Taawaawa Siipiiwi si fermò di fronte all'intero esercito del Mihši-maalhsa, che dopo aver formato i ranghi, iniziò ad avanzare rapidamente con le baionette fisse.

La Myamia sotto Mihšihkinaahkwa combattuto all'estrema sinistra della linea alleata. Il combattimento più feroce è stato a destra con Wyandot, Ottawa, Ojibwe e Potawatomi che hanno subito le peggiori perdite.

Il Mihši-maalhsa avanzato più rapidamente al centro del Taawaawa Siipiiwi linea di alleanza. Senza la copertura completa del legname caduto, gli alleati non potevano fermare con successo l'avanzata americana. Una volta che gli alleati videro la cavalleria e sentirono l'impatto del Mihši-maalhsa artiglieria, le loro linee iniziarono una ritirata alquanto organizzata verso il forte britannico. Quando raggiunsero Fort Miamis, trovarono le porte sbarrate. Il comandante non avrebbe permesso loro di cercare rifugio all'interno del forte. Gli era stato ordinato di evitare la guerra con gli Stati Uniti a quasi tutti i costi. tanto quanto Mihšihkinaahkwa e altri avevano temuto, gli inglesi li avevano abbandonati nel momento del bisogno.

L'intera battaglia è durata circa un'ora, ma alcuni partecipanti hanno affermato che il combattimento è stato davvero intenso per soli quindici minuti circa. Nella lotta, il Taawaawa Siipiiwi l'alleanza perse una cinquantina di uomini e un numero imprecisato di feriti. Il Mihši-maalhsa l'esercito subì ottantanove feriti e quarantaquattro morti.[30]

Dopo la battaglia, gli uomini del Taawaawa Siipiiwi l'alleanza si ritirò a nord-est in un campo profughi costruito per le donne ei bambini che avevano evacuato i loro villaggi. Nei giorni che seguirono la battaglia, il Mihši-maalhsa bruciato tutti i villaggi e i campi di grano su e giù per il Taawaawa Siipiiwi per quasi cinquanta miglia. Gli alleati devono aver guardato con grande dolore mentre il fumo riempiva il cielo. Molte delle donne e dei bambini di Myaamia erano fuggiti in un villaggio sul Saakiiweesiipi ‘S. Joseph's River of Michigan’ quindi erano più lontani dalla violenza, ma la distruzione dei loro campi di grano e delle loro case significava che ancora una volta avrebbero dovuto affrontare l'inverno senza riparo e cibo.[31]

Mihšihkinaahkwa e altri leader di Myaamia non avrebbero dimenticato il tradimento britannico che precedette e dopo la battaglia del Taawaawa Siipiiwi. Nei decenni che seguirono, molti di questi leader mantennero un costante sospetto nei confronti dei loro ex "padri" britannici. Dopo che il Trattato di Greenville stabilì la pace nel 1795, questi leader non avrebbero mai più sostenuto le richieste di guerra contro i loro nuovi padri, i Mihši-maalhsa.

All'indomani della battaglia, Mihšihkinaahkwa era nella posizione ideale per guidare lo sforzo di pace per il suo popolo. La sua importanza come portavoce crebbe perché sostenne la pace e espresse pubblicamente i suoi dubbi sugli inglesi prima della battaglia. Questo gli ha permesso di compiere la transizione da leader di guerra a leader civile in un modo che pochi prima di lui erano stati in grado di fare. Inoltre, suo genero Eepiihkaanita si era guadagnato la fiducia di Mihši-maalhsa comandante, Anthony Wayne, ed è stato posizionato per servire come traduttore chiave e assistente per Mihšihkinaahkwa nelle prossime trattative. Per il resto della loro vita, questi due uomini avrebbero lavorato insieme per forgiare una nuova nazione tribale fuori dai villaggi relativamente indipendenti che si estendevano lungo il Waapaahšiki Siipiiwi. Questa tribù di Miami ricreata è nata dagli incendi della guerra, ma è stata costruita per resistere alle sfide della pace. Per come Mihšihkinaahkwa, Eepiihkaanita, e i loro successori avrebbero imparato, vivere in pace negli Stati Uniti si sarebbe rivelato una prova di sopravvivenza molto più grande del decennio e mezzo di guerra portato a termine dalla battaglia del Taawaawa Siipiiwi.

Nel nostro prossimo articolo, esamineremo il primo Trattato di Greenville e i negoziati che hanno creato un nuovo percorso di pace tra i membri di Taawaawa Siipiiwi alleanza e la Mihši-maalhsa. Dopo aver esplorato questo nuovo percorso di pace, torneremo a percorrere il Mihši-maalhsa Guerre nella quinta parte di questa serie con uno sguardo approfondito alla guerra del 1812.

Se desideri commentare questa storia, porre domande storiche generali o richiedere un articolo futuro su un argomento diverso, fai un commento qui sotto. La nostra storia appartiene a tutti noi e spero che possiamo usare questo blog come un luogo per approfondire la nostra conoscenza e/o rafforzare le connessioni con il nostro passato condiviso. Puoi anche inviare un'e-mail a George a [email protected]

[1] Quando si parla in generale dell'alleanza centrata su Taawaawa Siipiiwi ‘Maumee River’ Io uso il titolo "Taawaawa Siipiiwi alleanza." All'epoca, gli americani diedero a questa alleanza numerosi titoli diversi, ma due dei più comuni erano "Indiani occidentali" o "Confederazione occidentale". Tuttavia, questi titoli geografici si basano sulla prospettiva degli Stati Uniti che vedevano i nostri antenati come stati a ovest della costa atlantica che costituivano il nucleo della prima generazione degli Stati Uniti. Questi nomi non riflettono necessariamente la percezione che i villaggi hanno di se stessi. Poiché non abbiamo riferimenti solidi che riflettano il modo in cui le persone di Myaamia hanno descritto questa alleanza nella loro lingua, ho scelto di utilizzare riferimenti geografici focalizzati su dove era centrata l'alleanza piuttosto che su come era vista dalla periferia. Perché il cuore dell'alleanza era incentrato sul Taawaawa Siipiiwi e la maggior parte dei consigli più importanti si sono svolti lungo quel fiume, ho usato il titolo di "villaggi alleati sul Taawaawa Siipiiwi.” Per motivi di leggibilità, utilizzo anche il "Taawaawa Siipiiwi alleanza" come scorciatoia per il titolo più lungo. Molte grazie alla mia parente Laura Nagy per avermi chiesto di spiegare più chiaramente il ragionamento alla base di questo titolo.

[2] Verbali di dibattiti in Consiglio, sulle rive del fiume Ottawa, novembre 1791 (Baltimora: Warner & Hanna, 1800), 5-23 accessibile online tramite Sabin Americana. Spada Wiley, Guerra indiana del presidente Washington: la lotta per il vecchio nord-ovest, 1790-1795 (Norman: University of Oklahoma Press, 1985), 196. Harvey Lewis Carter, La vita e i tempi di Little Turtle: First Sagamore of the Wabash (Urbana: University of Illinois Press, 1987), 109.

[3] E. A. Cruikshank, ed., La corrispondenza del tenente. Il governatore John Graves Simcoe: con documenti alleati relativi alla sua amministrazione del governo dell'Alto Canada, 5 voll. (Toronto: Ontario Historical Society, 1923-31), 1: 157 (“risolto”) Michael McCafferty, "A Fresh Look at the Place Name Chicago", Journal of the Illinois State Historical Society, 96, n. 2 (estate 2003), 82 Helen Hornbeck Tanner, “The Glaize in 1792: A Composite Indian Community” etnostoria 25, nr. 1 (inverno 1978): 15-39.

[4] mihši-neewe (grazie mille) a Michael McCafferty per avermi guidato intorno alle etimologie popolari del Glaize e per aver fornito l'originale francese per il fiume: “la rivière aux Glaises,” che probabilmente fa riferimento all'abbondanza di argilla o lecca di sale lungo il fiume. Storicamente, c'erano anche grandi argini di argilla alla confluenza dei fiumi Auglaize e Maumee.

[5] Mihšihkinaahkwa cannone richiesto durante la visita a Detroit nel 1794, vedi Carter, Piccola Tartaruga, 132.

[6] Spada, Guerra indiana del presidente Washington, 218.

[7] Spada, Guerra indiana del presidente Washington, 219.

[8] Hendrick Aupaumut, “Racconto di un'ambasciata agli indiani d'occidente” ed. di B. H. Coates, in Memorie della Historical Society of Pennsylvania (1827) 2: 114.

[9] Collezioni Michigan Pioneer e Historical Society 24: 491.

[10] Aupaumut, “Racconto di un'ambasciata,” 121.

[11] Bianco, Terra di Mezzo, 458-61.

[12] Spada, Guerra indiana del presidente Washington, 220-21 Oliver M. Spencer, La prigionia indiana di O.M. Spencer, Milo Milton Quaife ed. (Chicago: R.R. Donnelley, 1917), edizione facsimile online presso la Hathi Trust Digital Library (http://hdl.handle.net/2027/hvd.32044011694817). Consultato il 6 agosto 2015, 115-120 Alan D. Gaff, Baionette nel deserto: la legione di Anthony Wayne nel vecchio nord-ovest (Norman: University of Oklahoma Press, 2004), 84-87.

[13] Guglielmo Savery, Un diario della vita, dei viaggi e delle fatiche religiose di William Savery compilato da Jonathan Evans (Londra, 1844), 29 (“rinuncia a tutte le terre”) Sword, Guerra indiana del presidente Washington, 232 Gaff, Baionette nel deserto, 113.

[14] Gaff, Baionette nel deserto, 157-58.

[15] Carter, Piccola Tartaruga, 126 Spada, Guerra indiana del presidente Washington, 250 Gaff, Baionette nel deserto, 166.

[16] Spada, Guerra indiana del presidente Washington, 251-52. Gaff, Baionette nel deserto, 175-77.

[17] Spada, Guerra indiana del presidente Washington, 255-256. Gaff, Baionette nel deserto, 184-186.

[18] Spada, Guerra indiana del presidente Washington, 273-79. Carter, Piccola Tartaruga, 131-32. Gaff, Baionette nel deserto, 241-53.

[19] Spada, Guerra indiana del presidente Washington, 232-237. Carter, Piccola Tartaruga, 124-135.

[20] Spada, Guerra indiana del presidente Washington, 281.

[21] Diario del capitano John Cook, 1794-95, in The American Historical Record e Repertory of Notes and Queries, ed. di Benson J. Lossing, vol. 2 (Philadelphia: Samuel P. Town, 1873), 314 Journal of Capt. Daniel Bradley: An Epic of the Ohio Frontier, ed. di Frazer E. Wilson (Greenville, OH: Frank H. Jobes & So, 1935), 67 Sword, Guerra indiana del presidente Washington, 283.

[22] John Graves Simcoe, La corrispondenza del tenente. Il governatore John Graves Simcoe, vol. II, ed. E. A. Cruikshank (Toronto, The Ontario Historical Society, 1924), 372-73. Società pionieristica e storica del Michigan, Collezioni storiche, vol. 25 (Lansing, MI: Robert Smith and Co., State Printers and Binders, 1896), 10-11. Disponibile online su Archive.org – https://archive.org/stream/michiganhistoric25mich#page/10/mode/2up

[23] Carter, Piccola Tartaruga, 112-121.

[24] Carter, Piccola Tartaruga, 132, 140 n.37. Carter traduce male "alomseng" o alamhsenwa come "Big Wind (cioè tornado)", ma non è corretto. Alamhsenwa significa semplicemente "il vento".

[26] Carter, Piccola Tartaruga, 134. Wallace A. Brice, Storia di Fort Wayne, dai primi resoconti conosciuti di questo punto, al periodo attuale (Fort Wayne, Indiana: D.W. Jones & Son, Printers, 1868), 148. Non tutti gli storici concordano sul fatto che Mihšihkinaahkwa fece volgere il pubblico verso la pace in questo concilio. Gaff afferma, sulla base di un rapporto Wyandot, che Mihšihkinaahkwa era allineato con la fazione di guerra. Gaff, Baionette nel deserto, 293.

[27] Spada, Guerra indiana del presidente Washington, 291.

[28] William Campbell ad Alexander McKee, 13 agosto 1794 a Simcoe, Corrispondenza, vol. II, 380. Interrogatorio di Antoine Laselle, 28 agosto 1794, in Documenti di Stato americani: documenti, legislativi ed esecutivi, del Congresso degli Stati Uniti, vol. 4, Affari indiani, no. 1 (Washington: Gales e Seaton, 1832), 494.

[29] Spada, Guerra indiana del presidente Washington, 295.

[30] Spada, Guerra indiana del presidente Washington, 299-305. G. Michael Pratt, "Sondaggi di telerilevamento sul campo di battaglia di Fallen Timbers", Archeologia storica della valle dell'Ohio, vol. 18 (2003), 74-85. Per un account di origine primaria accessibile, vedere “Daily Journal of Wayne’s Campaign” in Il pioniere americano 1 (1842): 315-322


Pagina: Campagne britanniche nelle Fiandre, 1690-1794 essendo estratti da "A history of the British Army," (IA britishcampaigns00fort).pdf/347


Macdonald e queste truppe furono riempite dalle brigate di Compère e Thierry su Mouscron. Così la formazione dell'ala sinistra francese era quella di un doppio scaglione, le tre divisioni essendo disposte ai tre angoli di un triangolo isoscele, con il van all'apice, Mouscron, e il retro prima di Menin e Courtrai. L'ala destra, composta dalle divisioni di Bonnaud e Osten, forte di circa trentamila uomini, era radunata intorno a Flers, due miglia e mezzo a est di Lille, dove la sera del 17 giunse l'ordine da Souham che era stato progettato un attacco generale per l'indomani, in cui il compito della divisione di Bonnaud sarebbe stato quello di marciare su Lannoy e Roubaix.

Non senza ansia si attendevano i rapporti delle varie colonne degli Alleati la sera del 17 al quartier generale austriaco di Templeuve. I fallimenti di Bussche nel catturare Mouscron, e dell'arciduca Carlo nel raggiungere il punto assegnatogli, erano bastati a rovinare i piani di Mack e di Clerfaye non si avevano notizie di sorta.

17-18 maggio. Fu quindi inviato l'ordine alle tre del mattino successivo all'arciduca Carlo di marciare immediatamente con il proprio corpo e quello di Kinsky su Lannoy mentre il duca di York e Otto furono diretti ad attaccare Mouscron a mezzogiorno, nella speranza che prima di allora qualcosa si sarebbe sentito parlare di Clerfaye. Ma a nessuno dello stato maggiore austriaco sembra essere venuto in mente che la disposizione dell'esercito alleato, come prescritto da Mack, invitasse positivamente i francesi a passare all'offensiva. Quella notte Bussche giaceva a Dottignies e Coyghem con il suo indebolito corpo di Hannover. Alla sua sinistra il corpo principale della colonna di Otto, sette battaglioni e mezzo e tre squadroni, era a Tourcoing, con distaccamenti di due battaglioni a Wattrelos, e di tre battaglioni e tre squadroni a Leers, sul


Battaglia di Tourcoing

La battaglia di Tourcoing vide un esercito repubblicano francese diretto dal generale Joseph Souham difendersi da un attacco di un esercito della coalizione asburgica, britannica e di Hannover sotto il principe austriaco Josias di Sassonia-Coburgo-Saalfeld e il principe Federico, duca di York e Albany. L'esercito francese fu temporaneamente guidato da Souham in assenza del suo normale comandante Jean-Charles Pichegru. Minacciati di accerchiamento, Souham e i comandanti di divisione Jean Victor Marie Moreau e Jacques Philippe Bonnaud improvvisarono un contrattacco che sconfisse le colonne delle coalizioni ampiamente separate e mal coordinate. L'azione della Guerra della Prima Coalizione fu combattuta vicino alla città di Tourcoing, appena a nord di Lille, nel nord-est della Francia.
Il piano di battaglia della Coalizione elaborato da Karl Mack von Leiberich lanciò sei colonne che tentarono di avvolgere una parte dell'esercito francese tenendo un goffo rigonfiamento a Menen Menin e Kortrijk Courtrai. I francesi riuscirono a tenere a bada François Sebastien Charles Joseph de Croix, conte di Clerfayts, colonna settentrionale, mentre le colonne meridionali di Francesco Giuseppe, conte Kinsky e arciduca Carlo, duca di Teschen, progredivano lentamente. Nel frattempo, Souham concentrò la sua forza principale sulle tre colonne centrali contro il comando generale del principe Federico, duca di York e Albany e inflisse una costosa battuta d'arresto alle truppe delle coalizioni asburgiche, britanniche e di Hannover. L'azione è a volte indicata come la Battaglia di Turcoine, un gesto verso la pronuncia inglese della città.

4. Battaglia
Il 17 maggio, Clerfayt trovò la sua traversata osteggiata dal Brig-Gen Dominique Vandamme, che aveva una brigata della divisione Moreaus. La colonna di destra del duca di York sotto Bussche catturò Mouscron, ma fu cacciata di nuovo e sbranata da una brigata francese. La colonna centrale guidata da Otto si impadronì di Tourcoing. Con la brigata delle Guardie britanniche sotto Henry Fox a capo dell'attacco, la colonna di sinistra del Duca di York sotto Ralph Abercromby, fece irruzione a Lannoy, Willems e Mouvaux. La colonna di Kinsky attraversò il fiume Marque a Bouvines, ma fece pochi progressi al di là. La colonna dell'arciduca Carlo partì in ritardo e arrivò a malapena a Pont-à-Marcq. Solo le colonne di Abercromby e Otto avevano raggiunto le posizioni assegnate entro sera.
Il 18 maggio, Souham decise di scagliare 40.000 uomini contro le tre colonne del Duca di York, tenendo a distanza Kinsky, Charles e Clerfayt con forze secondarie. Durante la notte, Clerfayt riuscì a raggiungere la sponda meridionale del Lys. I suoi 21.000 uomini respinsero Vandammes 12.000, ma non riuscì ad avanzare a sud oltre Linselles. Scosso dalla sconfitta del giorno prima, Bussche si ritirò sul fiume Schelda. Nel sud, Charles e Kinsky rimasero quasi completamente inerti, nonostante gli ordini frenetici di Mack di marciare su Lannoy. Invece, Carlo divenne ossessionato dalla protezione del fianco sinistro e della retroguardia dalle incursioni francesi.
All'alba, la brigata del brigadiere Etienne MacDonalds della divisione Souhams si precipitò e riconquistò Tourcoing da Otto.La brigata Malbrancq postata tra Roncq e Blanc-four, appena a sud di Roncq attaccò Mouvaux da nord mentre Bonnaud fece pressione da ovest. All'inizio, Otto tenne duro su una linea a sud di Tourcoing, ma fu lentamente respinto. Alle 11:30, il comando di Abercromby, ora isolato e sotto attacco molto pesante, si districò e si ritirò da Mouvaux verso sud-est, distinguendosi durante la ritirata. Questo pose fine alla battaglia. Il duca di York, separato dal suo comando, evitò per un pelo la cattura e fu costretto a guadare un profondo ruscello per fuggire. Souham affrontò immediatamente le sue truppe stanche e si preparò ad attaccare Clerfayt. Quel generale, rendendosi conto di essere ormai solo, riattraversò la sponda nord del Lys e si ritirò a nord-est.


Il Delaware dichiara l'indipendenza

Il 15 giugno 1776, l'Assemblea delle Contee inferiori della Pennsylvania si dichiara indipendente dall'autorità britannica e della Pennsylvania, creando così lo stato del Delaware.

Il Delaware non esisteva come colonia sotto il dominio britannico. A partire dal 1704, la Pennsylvania aveva due assemblee coloniali: una per le "contee dipper", originariamente Bucks, Chester e Philadelphia, e una per le "contee di Lower" sul Delaware, di New Castle, Kent e Sussex. Tutte le contee condividevano un governatore.

Thomas McKean e Caesar Rodney, gli stessi due uomini che rappresentavano le Contee inferiori nel Congresso dello Stamp Act del 1765, proposero la separazione simultanea delle Contee inferiori dalla Pennsylvania e dalla corona britannica. McKean e Rodney, insieme a George Read, rappresentarono le Contee Inferiori al Primo Congresso Continentale nel 1774 e al Secondo Congresso Continentale nel 1775-76. Quando Read si rifiutò di votare per l'indipendenza, McKean aveva notoriamente convocato un Rodney malato, che cavalcò durante la notte da Dover, nel Delaware, a Filadelfia per esprimere il suo voto a favore dell'indipendenza e rompere lo stallo della delegazione del Delaware.

McKean e Rodney furono puniti per la loro zelante ricerca dell'indipendenza in un'area densamente popolata da lealisti. La prima Assemblea Generale del Delaware, un organismo che doveva la sua esistenza a McKean e Rodney, scelse di non restituirli al Congresso Continentale nell'ottobre 1776. Ma, dopo che Wilmington, Delaware e Filadelfia, in Pennsylvania, caddero sotto l'occupazione britannica, il secondo Generale L'Assemblea restituì i due patrioti al Congresso continentale nell'ottobre 1777. Entrambi gli uomini continuarono a servire come presidente dello stato del Delaware. Rodney ricoprì la carica dal 31 marzo 1778 al 6 novembre 1781. McKean servì brevemente come presidente ad interim dal 22 settembre al 20 ottobre 1777, mentre George Read viaggiò da Filadelfia per assumere l'incarico, lasciato vacante da John McKinly’s cattura da parte delle truppe britanniche.


18e. Resilienza e violenza dei nativi americani in Occidente


Blue Jacket, un guerriero Shawnee, aiutò a guidare le forze dei nativi americani contro il maggiore generale Arthur St. Clair nel 1791. Lo scontro lasciò quasi 700 morti tra le persone di St. Clair, rispetto ai circa 40 indiani che persero la vita.

I primi anni del 1790 furono testimoni di gravi crisi su diversi fronti dal punto di vista del governo federale. Ha affrontato disordini interni dall'entroterra. Sul fronte internazionale problemi con Francia e Inghilterra. E i nativi americani in Occidente si sono raggruppati per rappresentare una minaccia significativa ai piani di espansione degli Stati Uniti.

Le condizioni di frontiera sono sempre state zone di confine culturali delicate e complicate, ma mai più che sulla scia della rivoluzione americana. Quasi tutti i gruppi nativi si erano alleati con gli inglesi e avevano prestato servizio come lealisti durante la guerra, ma quando i negoziatori britannici concordarono i termini del trattato di pace del 1783, non offrivano protezione ai loro ex alleati indiani.

La maggior parte nella nuova repubblica americana non vedeva alcun motivo per trattare bene i nativi americani dopo la guerra. I coloni bianchi rivendicarono la proprietà di tutte le terre indiane a ovest degli Appalachi per diritto di conquista militare e per i termini del trattato di pace del 1783. Ma i nativi americani hanno giustamente respinto queste affermazioni. Gli indiani non avevano subito alcuna sconfitta militare permanente durante la Rivoluzione, né un singolo rappresentante dei nativi americani partecipava o firmava il trattato di pace.


Questo dipinto mostra la firma del Trattato di Greenville nel 1795, un anno dopo la sconfitta di diverse tribù indiane dell'Ohio nella battaglia di Fallen Timbers. Il capo Little Turtle presenta una cintura di wampum al generale Anthony Wayne.

Date queste differenze fondamentali di opinione, il governo della Confederazione, così come vari governi statali, ha negoziato con i gruppi indiani per cercare di garantire l'accesso agli insediamenti bianchi in Occidente. Numerosi trattati della metà e della fine del 1780 crearono condizioni favorevoli per nuovi insediamenti, ma di solito venivano raggiunti attraverso alcolici, tangenti o minacce fisiche.

Sebbene gli Irochesi e i Cherokee fossero ancora scossi dalle conseguenze della loro forte alleanza con gli inglesi nella guerra rivoluzionaria, altri gruppi più occidentali stimolarono un'opposizione nativa collettiva alla crescente minaccia della repubblica americana. Ad esempio, il capo Alexander McGillivray, un Creek di sangue misto nel sud-est, ha chiesto di espellere tutti i bianchi dalle terre tribali e ha guardato agli spagnoli in Florida come un potente alleato contro gli americani. I gruppi nativi a nord del fiume Ohio avevano un alleato ancora più forte dal Canada britannico.


Sebbene la proclamazione di re Giorgio III del 1763 stabilisse i confini tra le colonie inglesi e il territorio indiano, i nuovi Stati Uniti cercavano di espandersi ben oltre queste linee.

Questo giorno, 18 maggio, nella storia ebraica di Mitchell A e Deb Levin Z"L

323 a.C.: Alessandro muore all'età di 32 anni. Nonostante la leggenda, non ci sono prove che Alessandro sia mai venuto a Gerusalemme. Ha attraversato la Giudea sulla via della conquista dell'Egitto e sulla via della vittoria. Ha lasciato gli ebrei in pace per praticare la loro religione e vivere in uno stato semi-indipendente. Questo era il suo trattamento standard per tutti coloro che non gli si opponevano. Lui ei suoi subordinati incoraggiarono gli ebrei a stabilirsi in Egitto e in tutta l'Asia Minore. Agli ebrei fu permesso di vivere nelle proprie comunità dove erano governati dai propri consigli e tribunali. Alessandro era visto come un monarca illuminato più o meno nello stesso modo in cui lo era stato Ciro il Grande.

363: Il primo di una serie di terremoti che sarebbe durato due giorni scosse la Galilea.

576: Oltre 500 ebrei furono battezzati con la forza a Clermont-Ferrand, in Francia.

1096(4856): gli ebrei di Worms (Germania) furono massacrati dai crociati. I sopravvissuti si nascosero nel palazzo vescovile per una settimana, dopo di che furono assassinati o battezzati con la forza.

1152: Enrico II, re d'Inghilterra sposa Eleonora d'Aquitania. Questo matrimonio ha prodotto due futuri re d'Inghilterra – Riccardo I (noto come il Cuor di Leone) e il re Giovanni, il monarca che ha firmato la Magna Charta. Per gli ebrei, il regno di Enrico fu un miglioramento rispetto a quello del suo predecessore, re Stefano. Mentre Richard era semi-protettivo dei suoi sudditi ebrei, soffrivano per mano di coloro che detenevano il potere mentre era fuori dalla crociata o combatteva per proteggere le sue terre in Francia. Nella prima parte del suo regno, Giovanni mantenne un rapporto positivo con i suoi sudditi ebrei, ma col passare del tempo si rivolse a loro e fece richieste finanziarie irrealistiche alla comunità.

1268: In seguito alla battaglia di Antiochia, il Principato di Antiochia, uno stato crociato, cade in mano di Baibars I, il sultano mamelucco. Durante il Sultanato mamelucco, ci fu una ripresa del sentimento anti-dhimmī, sebbene gran parte di questo fosse davvero rivolto ai cristiani che ricoprivano posizioni nel governo e gli ebrei erano solo "beneficiari tangenziali" di questo atteggiamento.

1291: Un anno dopo l'espulsione degli ebrei dall'Inghilterra, dopo due mesi di assedio, la fortezza di Acri (Israele) cade in mano agli egiziani Fatimidi, determinando così la fine delle Crociate. Successivamente, i vari eserciti crociati non riuscirono mai a unirsi come una forza coesa. Le lotte intestine e i trattati separati li sconfissero così come gli eserciti fatimida. “Il fondatore della dinastia fatimide fu Ubeidullah, noto come Mahdi. Fu accusato di ascendenza ebraica dai suoi avversari gli Abbasidi, che lo dichiararono nipote di Abdullah ibn Maymun, da un'ebrea.”

1418: Rappresentanti delle comunità ebraiche dell'Italia centro-settentrionale si incontrano per discutere la raccolta di fondi per l'autodifesa e l'istituzione di regolamenti suntuari per "non mettersi in mostra davanti ai pagani". È plausibile che l'emanazione di questi regolamenti suntuari abbia indotto papa Martino V a emanare l'anno successivo una Bolla di protezione

1530: L'Editto di Innsbruck emesso oggi conferma una carta di protezione per gli ebrei di Germania che Josel di Rosheim aveva ottenuto da Carlo V poco dopo essere salito al trono di Accehn nel 1520.

1721: A Madrid, Maria Barbara Carillo, 96 anni, viene bruciata viva, diventando così la più antica vittima conosciuta dell'Inquisizione.

1729 (19° di Iyar, 5489): Mordeccai Mokiach, il padre di Judah Lob Mokiach e il nonno di David Berline Mokiach e Isaiah Berlin Mokiach che predicò che Sabbatai Zevi, il “Falso Messia” sarebbe tornato in tre anni per finire la sua opera, è morto oggi a Pressburg.

1753 (14° di Iyar): Pesach Sheni viene osservata quattro giorni prima che la Camera dei Comuni approvasse la legge sulla naturalizzazione ebraica del 1753

1756 (18° di Iyar, 5516): Lag B’Omer

1756: oggi viene sepolta Abigail Franks, la moglie di Jacob Franks che l'aveva sposata nel 1712.

1762: A East Hampton, Long Island, Aaron Isaacs e sua moglie danno alla luce Esther Isaacs.

1775((18th of Iyar, 5535): Lag B’Omer viene celebrato lo stesso giorno in cui il Secondo Congresso Continentale apprende che le forze britanniche sono in viaggio dall'Inghilterra al Nord America, il che significa che re Giorgio e il Parlamento non parleranno ma stanno per far cadere la Risoluzione con la forza delle armi.

1792 (26 di Iyar): muore il leader ebreo canadese Levy Solomons.

1792: Inizio della guerra russo-polacca che portò a un'ulteriore spartizione della Polonia e della Lituania con tutte le conseguenze negative che avrebbe avuto per gli ebrei di quella regione.

1793: Aaron Lazarus e Sophia Lehman si sposano nella Grande Sinagoga di Londra.

1794 (18° di Iyar, 5554): Lag B’Omer

1794: Betty Hart, la prima donna americana convertita al giudaismo, sposa Moses Nathans

1810 (14° di Iyar, 5570): Pesach Sheni osservò il primo giorno della Rivoluzione di Maggio a Beunos Aires, che segnò l'inizio della prima rivolta vittoriosa sudamericana contro la Spagna.

1812 (7th of Sivan, 5572): Secondo giorno di Shavuot

1813 (18° di Iyar, 5573: Lag B’Omer osservato come si può vedere dai seguenti due elementi.

1813: Nathan Benjamin e Catherine Moses si sono sposati oggi nella Grande Sinagoga di Londra.

1813: Myer Marks sposa oggi Elizabeth Davis alla Grande Sinagoga.

1817: Henry Naphtali Solomon e Fanny Phillips si sposano nella Grande Sinagoga di Londra.

1820(5 ​​di Sivan, 5580): Erev Shavuot

1825 (1° di Sivan, 5585): Rosh Chodesh Sivan

1825: Joseph Levy e l'ex Bluma Jacobs danno alla luce Nery Levy

1832: Eliakim Carmoly, talmudista e scrittore francese, viene nominato rabbino a Bruxelles.

1830: A Keszthely, in Ungheria, Chazan Ruben Goldmark e sua moglie danno alla luce il violinista e compositore Karl Godmark.

1837: In Sassonia, agli ebrei fu concesso di organizzarsi in comunità con cappelle proprie, e fu concessa la cittadinanza, ad eccezione dei diritti comunali e politici.

1839: Nei Paesi Bassi Jacob Hirschel Kann e Amalie de Jonge danno alla luce Henrik Jacob Kann

1842: Chilo Myers e Caroline Medex si sono sposati oggi nella Grande Sinagoga di Londra.

1843 (18° di Iyar, 5603): Lag B’Omer

1843: Dopo aver osservato Rosh Hashanah nel settembre del 1842, oggi un minyan si è riunito a casa di Peter Spitz a Roxbury, MA per il B’rit del figlio primogenito di Spitz, dopo di che hanno deciso di formare una congregazione che chiamarono Ohabei Shalom (Amanti della pace), “e assunsero un uomo di Albany come loro cantore, insegnante, macellatore rituale e circoncisore.”

1847 (3° di Sivan, 5607): muore Moses Calmus Lissa

1847: Mark George Simmons sposa Caroline Lazarus al 32 di Finsbury Square a Londra. (Come riportato da Cemetery Scribes)

1850: A Krotoschin, in Germania, Simon Gienenstock, figlio di Robert Bienenstock nato a Berlino e sua moglie Helena, diede alla luce Emma Lowewen, la moglie di David Loewen.

1852: Ad Amsterdam, Jacob e Rebecca Mozes Gans danno alla luce Isaac Jacob Gans, "marito di Vogeltje Dooseman" e "padre di Rebecca Gans Jacob Gans Betje "Isaac" Gans e Anna Frank.

1854: Il rabbino distrettuale Jonas Wiesner e sua moglie Estra danno alla luce Rosa Wiesner Lowi.

1854: Il cinquantaduenne giornalista francese Samuel Ustazade Silvestre de Sacy “figlio di Antoine-Isaac Silvestre de Sacy” “è stato eletto all'Académie française” oggi.

1859: In Gran Bretagna, le elezioni generali che videro David Salomons rieletto deputato per Greenwich si conclusero.

1860: A Chicago, Illinois, il Partito Repubblicano nomina Abraham Lincoln Presidente degli Stati Uniti. Lewis Naphtali Dembitz, un avvocato di 28 anni di Louisville, Kentucky, è stato uno dei tre delegati che hanno nominato il nome di Lincoln. Dembitz era lo zio di Louis Dembitz Brandeis, che avrebbe emulato la carriera legale di suo zio e poi l'avrebbe superato come primo giudice della Corte Suprema ebraica.

1862 (18° di Iyar, 5622): Lag B’Omeer

1862 (18° di Iyar, 5622): Samuel Etting, sessantasei anni, figlio di Rachel Gratz e Solomon Etting, nato nel Maryland, che si sposarono nel 1791 e marito di Ellen Hays, che sposò nel 1828 e con cui ha avuto due figli, Josephine e Solomon, morti oggi.

1863: Data di nascita di Danville, VA nativo J. Hamilton “Ham” Lewis che come membro del Congresso dell'Illinois ha sostenuto una “condizione nella Dichiarazione Balfour che gli ebrei che vanno a vivere in Palestina potrebbero mantenere la loro cittadinanza originale invece di diventare automaticamente sudditi britannici& #8221 e che come senatore degli Stati Uniti ha guidato una protesta contro il possibile trasferimento di ebrei americani dalle loro attuali case in Palestina ad altre parti del paese

1863: “La battaglia di Vicksburg” in cui Marcus M. Speigel, figlio del rabbino Moses Speigel e fratello di Joseph Spiegel, il fondatore del Catalogo Speigel, guidò oggi la 120a fanteria volontaria dell'Ohio.

1865 (22 di Iyar): David ben Moses Frankel, editore di Sulamith, muore.

1865: A San Francisco, Joseph M. Brandenstein e sua moglie Jane danno alla luce Manfred Bransten

1868: Quando gli Stati Uniti entrarono nell'anno delle elezioni presidenziali, Il New York Times pubblicati estratti di un articolo del Jewish Messenger che descrive il ruolo degli “Ebrei” nella vita politica dell'Europa e degli Stati Uniti. Negli Stati Uniti, gli ebrei non sono "un corpo compatto per scopi politici". carattere religioso come corpo. Non esiste un voto ebraico nazionale.”

1869: Data di nascita di Henriette Moses, che fu spedita da Berlino a Terezin nel 1942 e da Terezin ad Auschwitz, dove morì nel maggio del 1944.

1870: Data di nascita del dirigente assicurativo e nativo polacco Jay Arthur Feffer, presidente della Federation of Charities a St. Joseph, MO.

1870: “Mount Sinai Hospital” pubblicato oggi ha riferito che il New York Times si sbagliava quando diceva che il Mount Sinai Hospital era gestito da ebrei per l'uso da parte degli ebrei. “L'istituto è sostenuto dal contributo ebraico e i suoi direttori” sono ebrei “ma ha sempre aperto le porte ai pazienti senza il minimo riguardo al credo.” [Infatti l'ospedale era stato avviato prima della guerra civile per servire i bisogni degli immigrati e degli ebrei indigenti. Durante la guerra civile quel ruolo cambiò definitivamente in quanto divenne un centro di cura per migliaia di feriti dell'Unione a partire dalla campagna della penisola di McClellan nel 1862.]

1872: Data di nascita di Lord Bertrand Russell, matematico e filosofo britannico. Lord Russell era filo-palestinese descrivendoli come profughi innocenti e descrivendo Israele come una terra occupante ‘data’ da una potenza straniera al popolo ebraico per la creazione di un nuovo stato.

1873: Due giorni dopo la sua morte, il 49enne Henry Levy, figlio di Joseph Levy e Hannah Isaacs, è stato sepolto oggi nel cimitero ebraico di “Brompton (Fulham Road).”

1873: Un ricevimento informale si è tenuto oggi nella casa di recente apertura per ebrei anziani e infermi a 63rd Street e Lexington Avenue. L'edificio, che può ospitare 50 persone, ospita attualmente 26 donne e 2 uomini. Hanno un'età compresa tra 70 e 95 anni. La signora P.J. Joachimsen è presidente del consiglio di amministrazione.

1876: Wyatt Earp inizia a lavorare come avvocato a Dodge City, Kansas. Quando morì, le ceneri di Earp furono sepolte in un cimitero ebraico a Colma, in California. No, il famoso maresciallo non era ebreo, ma sua moglie Josie lo era e la sua famiglia aveva abbastanza potere e influenza per aggirare le leggi che vietavano tali sepolture.

1876: A Ogdensburg, NY, il rabbino Mordecai Joseph Brill e Lottie (Tumim) Brill diedero alla luce Abram Brill, laureato all'Università di Cincinnati e all'Hebrew Union College e marito di Edna Goldstein che guidava le congregazioni a Helena, AR, Greenville, MI , Wheeling, W.Va, e Meridian, MI prima di iniziare il suo incarico come rabbino al B’nai Zion Temple a Shreveport, sede del Centenary College che lo ha onorato con una “Laurea Honoris Causa in Giurisprudenza.”

1876: Il New York Times conteneva una recensione di "Stray Studies From England and Italy" una raccolta di saggi di John Richard Green. “Sig. Green mostra quanto sia errata la concezione moderna quando si tratta di comprendere il trattamento degli ebrei inglesi durante il Medioevo. “Quella concezione è accuratamente rappresentata dalla foto di Scott di Isaac di York in “Ivanhoe,” timido e silenzioso accovacciato sotto l'oppressione. L'ebreo era davvero…il favorito ‘chattel’ del re era protetto dalla corona non solo contro il popolo ma contro la legge. Ogni insediamento ebraico in Inghilterra era assicurato dalla tassazione comune, dalla giustizia comune, dagli obblighi comuni dell'inglese.L'ebraismo era una città nella città, con la sua lingua, il suo abbigliamento peculiare, il commercio, la legge e la religione. Nessun balivo poteva penetrarvi la Chiesa stessa era impotente anche contro la sinagoga che conteneva. In Inghilterra, almeno, l'atteggiamento dell'ebreo era fino alla fine, di sfida altezzosa. La sua estorsione era al riparo dal diritto comune. I suoi legami erano tenuti sotto il sigillo reale. Furono inflitte pesanti sanzioni contro gli scoppi di violenza popolare contro gli ebrei. Citando la storia del Re Rosso che proibisce la conversione di un ebreo, perché una proprietà di valore sarebbe persa per lui.” [Nota dell'editore – Il Re Rosso può riferirsi al terzo figlio di Guglielmo il Conquistatore , Guglielmo II che era conosciuto come William Rufus. Green era un pastore inglese che si dedicò a scrivere storie quando la sua salute lo costrinse a lasciare il pulpito. La sua descrizione è in netto contrasto con lo sfruttamento che gli ebrei inglesi hanno subito e non fa menzione della loro espulsione.

1879: un articolo pubblicato oggi "The Family Sentiment in Americans" afferma che le persone negli Stati Uniti stanno cambiando le loro opinioni sulla storia familiare e sulla genealogia dicendo che "accanto agli ebrei, stiamo diventando la nazione genealogica sulla faccia della terra. "

1879: Un importante banchiere di New York, membro di Temple Emanu-El, ha dichiarato oggi che Lewis May, uno dei sostenitori più espliciti della sostituzione dei servizi del sabato mattina con i servizi della domenica mattina, è stato appena rieletto presidente della congregazione. Nel suo discorso di accettazione, il signor May ha espresso un disgusto personale per il cambiamento, ma ha affermato di riconoscerlo come una necessità poiché molti dei giovani appartenenti al Tempio non potevano partecipare alle funzioni di sabato per motivi commerciali.

1879: Tre giorni dopo la sua morte, Clairette Bensadoun, la “figlia di Roubin e Marion Bensadoun”, fu sepolta oggi al “Balls Pond Road Jewish Cemetery.”

1879: Some Old Graveyards” pubblicato oggi descrive i primi luoghi di sepoltura a New York City incluso uno sul lato est del New Bowery sotto Chatham Square noto come Olivers Street Burying Ground che era il cimitero originale appartenente a Shearith Israel, noto anche come la Congregazione della Diciannovesima Strada. La trama è stata trasmessa alla congregazione da Noyes Willey di Londra che ha ricevuto trenta sterline inglesi per la terra. Gli ebrei utilizzavano il terreno per le sepolture sin dal XVII secolo poiché vi sono presenti lapidi con le date del 1669 e del 1684. La congregazione smise formalmente di utilizzare questo cimitero nel 1820 quando un'ordinanza cittadina proibì le sepolture in quella parte della città.

1880: Rosa Sonneschein legge "I pionieri: un saggio storico" a una riunione della Società dei pionieri.

1880: A Stettino, Heinemann Vogelstein e sua moglie danno alla luce il loro terzo figlio, banchiere e industriale Theodor Vogelstein.

1881: Data di nascita di Sarah Miller Fishbein la moglie di Louis Fishbein con cui ha avuto otto figli.

1885: A Bleckede, in Germania, il proprietario di un negozio di abbigliamento Bernhard Lowenstein e l'ex Jeanette Blumenthal danno alla luce il rabbino diventato leader politico socialista Kurt Lowenstein, marito della chimica Mara Kerwel.

1890: La rubrica “Amusements” di oggi include una recensione di “The Shatchen” che ha debuttato allo Star Theatre la scorsa settimana. M.B. Curtis domina la commedia con la sua “caricatura buffa” dell'uomo d'affari ebreo tedesco.

1890 (28 di Iyar, 5650): Kate Frances Cohen, cinquantotto anni, figlia di Kitty Etting e Benjamin Cohen, sposati nel 1819, è morta oggi.

1890: “For An Educational Fund” pubblicato oggi descrive il successo del Festival della Fragola sponsorizzato dall'Associazione Ebraica dei Giovani Uomini durante il quale tremila partecipanti hanno raccolto 3.500 dollari che andranno al dipartimento educativo dell'associazione.

1891: “Oriental Records” pubblicato oggi contiene una recensione dettagliata di Registri del passato, una traduzione inglese degli antichi monumenti dell'Egitto e dell'Asia occidentale, a cura di A. H. Sayce

1891 (10 di Iyar): il rabbino Hillel Lichtenstein, capo dell'ebraismo ungherese, muore

1893: “Hardships of Russian Jewish” pubblicato oggi descrive i benefici degli sforzi degli Stati Uniti per ridurre la sofferenza degli ebrei che vivono sotto lo zar. In questo modo si ridurrebbe il numero di immigrati che arrivano negli Stati Uniti e allo stesso tempo si alleggerirebbe l'onere per quegli americani che cercano di trovare lavoro e casa per gli immigrati dalla Polonia e dalla Russia.

1893 (3° di Sivan, 5653): In Pennsylvania, Isaac Rosenwig e Harris Blank - le uniche persone di fede ebraica mai giustiziate per omicidio in questo paese - furono abbracciate dopo essere state giudicate colpevoli dell'omicidio del diciottenne Jacob Marks, un venditore ambulante che avevano derubato dei suoi beni.

1894: I membri del consiglio di fondazione della Jewish Benevolent and Orphan Asylum Society furono coloro che parteciparono al funerale di Sigmund J. Bach come richiesto da Myer Stern e dal consiglio di fondazione.

1895: Il giudice Ingram diede ai dirigenti della Home for Aged and Infirm Hebrews di New York City di ipotecare la sua proprietà alla 106th Street e Columbus Avenue alla Bowery Savings Bank per $ 75.000.

1896: La Corte Suprema degli Stati Uniti decide in Plessy contro Ferguson che “separato ma uguale” è costituzionale. Questa decisione ha segnato il punto più basso legale nel campo dei diritti civili in generale e delle relazioni razziali in particolare. Fu da questa fossa che diverse organizzazioni, molte delle quali finanziate da ebrei e/o con un coinvolgimento ebraico statisticamente sproporzionato, dovettero salire fino a quando l'Alta Corte non dichiarò nel 1954 che separati ma uguali erano intrinsecamente diseguali.

1896: Sulla base delle informazioni fornite da Il London Times, il New York Times ha riferito oggi che il lavoro della Jewish Colonization Association continuerà nonostante la recente morte del suo fondatore e benefattore, il barone Hirsch. Dott. S.H. Goldschmidt di Parigi servirà ora come Presidente dell'Associazione con l'assistenza di Herbert G. Lousade dell'Associazione Anglo-Ebraica di Londra. Attualmente, 1.222 famiglie occupano i 225.000 acri in Argentina sotto il controllo dell'associazione.

1896: Data di nascita di Tampa, FL nativo David Archer Falk, l'avvocato di Washington e Lee che aveva conseguito la laurea presso la stessa istituzione.

1897: Oggi, William W. Morrow, che sostenne la causa di Adolph Kutner, un ebreo che aveva paura di tornare nella sua terra natale a causa delle politiche dello zar, fu nominato dal presidente William McKinley a un seggio congiunto negli Stati Uniti. Corte d'Appello degli Stati Uniti per il Nono Circuito e Tribunali del Circuito degli Stati Uniti per il Nono Circuito.”

1897: la violenza antisemita scoppiata in Algeria quando “la principale sinagoga di Nestaganem, l'Algeria, fu saccheggiata da rivoltosi antiebraici.”

1898: Durante la guerra ispano-americana, il secondo tenente Charles Wolf, il sergente Charles Olschefskie e i soldati Simon J. Bush, Simon Freund e Samuel Shapiro furono tra quelli della compagnia A della 1a fanteria volontaria del Connecticut che furono radunati negli Stati Uniti Esercito.

1898: Un giorno dopo la sua morte, Leon Ziff, 32 anni, fu sepolto a Londra nel “Plashet Jewish Cemetery.”

1898: Durante la guerra ispano-americana, il caporale John Fehliman di Kansas City e i soldati privati ​​Samuel Marolis, Philip Steinman, Wlater Gans, Levi Cubine, Adolph Rubel e Charles B. Solomon (gli ultimi due dal Messico, MO) furono tra coloro che facevano parte di il 5° Missouri Volunteer Infantry che fu arruolato in servizio federale a Jefferson Barracks, MO.

1899: Randolph Guggenheimer, presidente del consiglio municipale, terrà il discorso durante le cerimonie di questo pomeriggio dedicate al nuovo edificio di beneficenza ebraico sulla 21a strada e sulla seconda strada.

1899 (9° di Sivan, 5659): Julius Hirsch, cinquantenne, originario di Mannheim, in Germania, che venne a New York nel 1870 dove divenne “un membro di spicco del Produce Exchange” è morto oggi.

1900: In un articolo intitolato “Studio di attualità” pubblicato oggi in Die Welt Isaac Rulf avvertì gli ebrei del pericolo rappresentato da un aumento dell'antisemitismo in Germania, inclusa la possibilità di omicidio a milioni. Ruif morì un anno dopo, ma i suoi figli non sfuggirono all'Olocausto. Un figlio morì ad Auschwitz e l'altro si suicidò prima di poter essere spedito nei campi.

1900 A Pilsen, il giornalista e regista teatrale Julius Hirsch e sua moglie Camilla diedero alla luce David Hirsch, l'attore e regista noto come Wolfgang Heinz.

1901: Herzl viene nuovamente chiamato a palazzo. Gli viene presentato un fermacravatta con pietre gialle. Herzl distribuisce la somma di 40.000 franchi a Nouri Bey e Crespi per aver risvegliato il pubblico.

1901 (29 di Iyar, 5661): Parashat Bamidbar

1901: La celebrazione del giubileo d'oro di Temple Beth Elohim, “la sinagoga più antica di Brooklyn”, continuò per un secondo giorno.

1902: Herzl riceve una lettera da Costantinopoli che la sua lettera riguardante una richiesta per la creazione di un'università israelita a Gerusalemme è stata presentata al Sultano.

1902” “East Side Boycotters Meet and Organize” pubblicato sul New York Times ha descritto la formazione di The Ladies’ Anti-Beef Trust Association che prevede di istituire negozi cooperativi se il prezzo della carne bovina venduta sul Lower East Side non è abbassato

1903: I tempi di Londra ha pubblicato una lettera di Vyacheslav von Plehve, il ministro degli Interni russo al governatore del distretto, datata 12 giorni prima delle rivolte note come Kishinev Pogrom, che consigliava al governatore di non agire contro i rivoltosi. “Il governo russo ha affermato che si trattava di un falso e ha fornito una falsa affermazione che i pogrom erano iniziati quando un proprietario di una giostra ebrea ha colpito una donna cristiana. I cristiani si difesero e poi gli ebrei li attaccarono, uccidendo un gentile.”

1903: Arthur Paul Nicholas Cassini, l'ambasciatore russo negli Stati Uniti, giustifica il Pogrom a Kishinev durante un'intervista rilasciata oggi.

C'è in Russia, come in Germania e in Austria, un sentimento contro alcuni ebrei. La ragione di questo atteggiamento ostile si trova nel fatto che gli ebrei non lavoreranno nei campi né si dedicheranno all'agricoltura. Preferiscono essere prestatori di denaro. . La situazione in Russia, per quanto riguarda gli ebrei, è proprio questa: è il contadino contro l'usuraio, e non i russi contro gli ebrei. Non c'è nessun sentimento contro l'ebreo in Russia a causa della religione. È come ho detto: l'ebreo rovina i contadini, con il risultato che i conflitti si verificano quando questi hanno perso tutti i loro beni terreni e non hanno nulla di cui vivere. Ci sono molti buoni ebrei in Russia e sono rispettati. Il genio ebreo è apprezzato in Russia e l'artista ebreo onorato. Gli ebrei compaiono anche nel mondo finanziario in Russia. Il governo russo offre agli ebrei la stessa protezione che offre a qualsiasi altro dei suoi cittadini, e quando si verifica una rivolta e gli ebrei vengono attaccati, i funzionari prendono immediatamente provvedimenti per arrestare coloro che hanno iniziato la rivolta e punirli severamente".

1904: Data di nascita del senatore Jacob K Javits. Nato a New York, Javits si è laureato alla NYU Law School. Ha servito nell'esercito durante la seconda guerra mondiale. Dopo la guerra divenne attivo nella politica repubblicana a New York. Prima di entrare al Senato, Javits ha prestato servizio alla Camera dei rappresentanti e come procuratore generale per lo stato di New York. Javits era un leader dell'ala liberale del Partito Repubblicano e strenuo sostenitore del movimento per i diritti civili. Javits ha prestato servizio fino a gennaio 1981. Dopo essere stato sconfitto, ha ripreso la sua pratica legale e ha tenuto conferenze alla Columbia. Morì nel 1986.

1905: A Vienna, Kamilla (Feitler) e Siegmund Zeisl danno alla luce il compositore Erich Zeisl.

1905: Frederick Kerry arriva negli Stati Uniti. Ora cattolico romano, alla nascita Kerry era un ebreo di nome Fritz Kohn. Lui e sua moglie ebrea Ida furono battezzati nel 1901 per evitare lo stigma associato all'essere ebreo in Austria. Frederick Kerry è il nonno del senatore John Kerry, il candidato democratico alla presidenza degli Stati Uniti. Almeno due dei suoi parenti morirono nell'Olocausto.

1906: Data di nascita del nativo di New York City e JTS ordinato Rabbi Joseph Zeitlin, titolare di diplomi da CCNY, Dropsie College e Columbia che divenne il leader di Ansche Chesed a Manhattan.

1907(5 di Sivan, 5667): Parashat Bamidbar, erev di Shavuot

1907: i servizi mattutini dello Shabbat si tengono per la prima volta nella nuova sede dell'ufficio del Tempio d'Israele ad Harlem

1909: è stato riferito oggi che alla riunione di un comitato nominato dal Consiglio comunale ebraico i cui membri includevano il giudice della Corte suprema dello Stato Samuel Greenbaum, Cyrus L. Sulzberger, Edward Lauterbach, Leopold Stern, Marcus Marks, Jonas Weil, Charles Dittman, Nathaniel Myers e Mortimer L. Schiff, l'Istituto per il miglioramento e l'istruzione dei sordomuti sarà riorganizzato sotto il controllo ebraico e “che sono stati raccolti $ 30.000” per questo progetto.

1910: Il ministro dell'Istruzione turco sostiene l'adozione dell'ebraico come lingua nazionale degli ebrei turchi.

1910: La sesta sessione biennale della Conferenza nazionale delle associazioni di beneficenza ebraiche negli Stati Uniti continua a riunirsi per un secondo giorno a St. Louis, MO.
1910: Franz Kafka e alcuni dei suoi amici si riuniscono per osservare la cometa di Halley.

1911: Bruno Walter era al capezzale di Gustav Mahler, morto oggi all'età di 50 anni. Nato ebreo, Mahler si convertì al cattolicesimo, per poter diventare capo dell'opera di corte in Austria. La sua conversione non gli risparmiò il disprezzo dei suoi nemici.

1912: Hans Kelsen, figlio di ebrei di lingua tedesca della classe media, che si era convertito al cattolicesimo mentre lavorava alla sua tesi, sposò oggi Margaret Bondi, pochi giorni dopo la conversione al luteranesimo.

1912: A Philadelphia, PA, gli immigrati ebrei russi diedero alla luce Richard Saxs che come Richard

Brooks è diventato famoso come scrittore, regista e produttore cinematografico. Brooks è stato candidato all'Oscar per le sceneggiature di Giungla di lavagna, gatto su un tetto di lamiera calda, a sangue freddo e I professionisti. Ha vinto un Academy Award nel 1960 per Elmer Gantry.

1913: A Hawthorne, NY, dedicazione del “Brooklyn Cottage of Jewish Protectory.”

1913: A Peabody, MA, fondazione della sinagoga Anshe Sfard.

1914: è stato riferito oggi che cinquecento persone avevano partecipato ai "servizi commemorativi dell'Associazione dei veterani dell'Unione ebraica e dei veterani ebraici della guerra con la Spagna" al Temple Rodeph Sholomo, dove gli oratori includevano il membro del Congresso Abraham Blum e il colonnello Samuel H. Mildenberg.

1915(5 di Sivan, 5675): Erev Shavuot

1915: Un giorno dopo che Sir Edgar Speyer scrisse al Primo Ministro Asquith per revocargli la sua baronetta e l'appartenenza al Consiglio Privato in risposta agli assalti sciovinisti al suo patriottismo, il Globe pubblicò un editoriale chiedendo "che gli anglo-tedeschi pubblichino "lettere di lealtà". #8217”

1915: “A molti dei più importanti uomini d'affari di Paterson, NJ, che si sono interessati alla campagna nazionale per garantire la clemenza per Leo M. Frank di Atlanta, GA, si sono incontrati oggi e hanno approvato risoluzioni per aggiungere le loro suppliche a quelle di la grande moltitudine che si sforza di influenzare il governatore Slaton.

1915: Il ventenne nativo di Boston Henry Landers Bostick, studente dell'Università di Denver e interno destrorso, fece il suo debutto in major league con i Philadelphia Athletics (ora Oakland A’s)

1915: A Worcester, MA, Benjamin e Mary Meltzer diedero vita a “Milton Meltzer, uno storico e prolifico autore di libri di saggistica per giovani che contribuì ad avviare un movimento lontano dall'arido stile da manuale del passato.” (Come segnalato da Dennis Heveis)

1915: è stato riferito oggi che il governatore della Georgia ha ricevuto "più di 75.000 lettere e telegrammi da tutte le parti degli Stati Uniti che sollecitavano che Leo Frank fosse salvato dalla morte" mentre "sono state ricevute meno di venti lettere" che suggerivano “che la sentenza di morte sia eseguita.”

1917 (26 di Iyar, 5677): Stanley Bernstein, sette anni, figlio di Ike e Jean Bernstein, muore al Michael Reese Hospital di Chicago.

1917: Secondo “consigli ufficiali ricevuti a Washington” oggi, “le autorità militari turche in Palestina sono impegnate a cacciare gli ebrei nell'entroterra e lontano dalla costa mediterranea”

1918 (7 di Sivan, 5678): Secondo giorno di Shavuot Yizkor

1918: “Il Comitato Esecutivo Provvisorio per gli Affari Generali Sionisti ha annunciato” oggi “che il governo italiano attraverso il suo ambasciatore presso la Corte di San Giacomo ha ufficialmente espresso la sua approvazione delle dichiarazioni inglese e francese a favore del movimento sionista e di una patria nazionale ebraica in Palestina.”

1918: Data di nascita di Lillian Napsky Ableman, moglie di Max Ableman

1918: “The Neighborhood House e Talmud Torah” recentemente consacrata dalla Sorellanza della Sinagoga spagnola e portoghese, iniziata come Ladies’ Sewing Circle nel 1847, ha annunciato che offrirà attività speciali progettate per soddisfare le esigenze di “Oriental Ebrei” molti dei quali sono poveri, ma "rifiutano di accettare la carità” che sono desiderosi di ottenere un lavoro "e l'istruzione che li preparerà alla cittadinanza.”

1918: Georg Nicolai scrive ad Albert Einstein dicendogli che non dovrebbe rimproverarsi di non aver assunto un ruolo ancora più attivo nelle proteste contro la guerra.

1919 (18° di Iyar, 5679): Lag B’Omer

1919: Hortense Adamsky e Lester B. Yates sono tra coloro che dovrebbero essere confermati questa mattina alla Congregazione del Sinai, nella parte sud di Chicago.

1920: Data di nascita di Isabelle Charlotte Weinstein, nativa di Manhattan, che divenne famosa come Isabelle Goldenson, "moglie del fondatore e presidente della American Broadcasting Company Leonard Goldenson e co-fondatrice dell'ente di beneficenza United Cerebral Palsy (UCP)."

viene fondato un insediamento agricolo nella regione di Sharon.

1921: La nazione includeva un saggio di Lily Winner intitolato "American Emigrés". http://jwa.org/thisweek/may/18/1921/lily-winner

1922: A Revere, MA, Mollie (nata Friedopfer) e Michael Garber, un produttore ha dato alla luce Wolf Martin Garber che ha guadagnato la fama come l'attore Bill Macy meglio conosciuto per il suo ruolo di Walter Findlay nella sitcom “Maude.”

1924 (14° di Iyar, 5684): Pesach Sheni

1924 (14° di Iyar, 5684): Esther Anna Phillips, settantotto anni, nativa di Liverpool è morta oggi dopo di che è stata sepolta nel cimitero ebraico di Natchitoches, LA “adiacente a Harold Phillips.”

1924: Dopo due anni di "malattia", Albert H. Loeb, il vicepresidente di Sears, Roebuck and Company, mostrò sintomi di problemi cardiaci.

1925: A New York City, “Samuel David e Anna Robins (Block) Kasindorf” hanno dato alla luce l'insegnante di scuola pubblica dell'Hunter College e della NYU Blanche Robins Kasindort che è cresciuta attraverso i ranghi amministrativi diventando preside di una scuola pubblica a Brooklyn a partire dal 1965 .

1926: Nel Bronx, “Leon e Ida (Granowski) Bregman” diedero vita al produttore Martin Leon Bregman, il cui lavoro comprendeva “Serpico” e “Scarface.” (Come riportato da Anita Gates)

1926: A Chicago, il professor James H. Breasted ha annunciato che Julius e William Rosenwald hanno donato $ 30.000 da utilizzare nella costruzione di una biblioteca vicino a Luxor, in Egitto, che verrà utilizzata dal vero esercito di studiosi e scienziati in visita che vengono nella zona ogni anno . La filantropia generale di Rosenwald era evidente in una varietà di attività di beneficenza laiche ed ebraiche.

1926: Al Brooklyn Hebrew Maternity Hospital, "una ballerina sensuale di nome Mollie Charleston che si chiamava Mollie Charleston" diede alla luce Albert Schneider che sosteneva di essere Alan Gershwin "il figlio perduto di George Gershwin". #8221

1927: Il sindaco Walker e più di 1.000 donne accolgono Nathan Straus e la signora Straus al loro ritorno da un pellegrinaggio in Palestina a un tè offerto oggi all'Hotel Commodore dalla Brooklyn Hadassah, l'organizzazione sionista femminile. Durante il suo discorso al gruppo, il signor Straus ha presentato ufficialmente ad Hadassah il centro sanitario da 250.000 dollari che è in costruzione a Gerusalemme.

1928: Oggi un progetto per un approvvigionamento di latte municipale a Varsavia è stato sconfitto in consiglio comunale dal voto combinato del nazionalista polacco e dell'assessore ebreo della classe media. Il piano municipale era sostenuto dal partito Pilsudski e dai socialisti ebrei.

1929 (8 di Iyar, 5689): Parashat Emor

1929 (8 th di Iyar, 5689): Albany, NY, Edward Henry Bendel, figlio di Henry e Mary Bendel e marito di Caroline Goldman Bendel, è morto oggi a Indianapolis, Indiana.

1930: Data di nascita del senatore Warren B Rudman. Nato nel Massachusetts, Rudman è cresciuto nel New Hampshire. Veterano dell'era della guerra di Corea, Rudman ha praticato la legge nel New Hampshire prima di essere eletto al Senato come repubblicano nel 1980. Ha servito fino al gennaio 1993, dopo aver scelto di non candidarsi per la rielezione. È noto soprattutto per il Graham-Rudman-Hollings Act, noto anche come Balanced Budget and Deficit Control Act.

1930: data di nascita di Barbara Goldsmith, autrice di “ Little Gloria: Happy At Last.”

1930: “Sunny Skies,” un musical diretto da Norman Taurog e interpretato da Benny Rubin è uscito oggi negli Stati Uniti.

1931: A New York, Leon e Ida Bregman danno alla luce Martin Bergman, che da agente di intrattenimento è diventato produttore cinematografico.

1932 (12° di Iyar, 5692): Pauline Heilbronner Hirschfeld, settantatre anni, moglie di Leopold Hirschfeld con cui ebbe due figli – Laura e Bella – è deceduta oggi dopo di che è stata sepolta al Laupheim Jewish Cimitero di Stoccarda, Germania.

1933: Come parte del New Deal, Franklin Roosevelt firma la legge che crea la Tennessee Valley Authority (TVA). David Lilienthal, il figlio di immigrati ebrei dalla Cecoslovacchia, era il direttore della TVA responsabile del suo successo iniziale e della sua capacità di partecipare al Progetto Manhattan durante la seconda guerra mondiale.

1934: L'Oscar si chiama Oscar in stampa per la prima volta da Sidney Skolsky. Skolsky era un caro amico di Al Jolson ed è stato responsabile della biografia cinematografica dell'uomo che ha fatto il primo “talkie

1934: È stato riferito oggi che "Leaping Lena" Levy è stato giornalista sportivo di Chicago e che il re Levinsky, il Windy City Walloper, altrimenti noto come l'assassino di Chicago, il Personality Kid, e come semplice Harry Krakow, è segnalato per soffrire di un esaurimento nervoso.” Levinsky faceva parte di un vero esercito di pugili ebrei che combatterono negli anni '20, '8217 e '30, '8217, quando il gioco di combattimento era un gioco ebraico.

1935: A Chicago, l'ingegnere civile Solomon Kupperman e l'ex Sara Fischer danno alla luce Joel Jay Kupperman, titolare di un dottorato di ricerca. in filosofia a Cambridge e professore di filosofia all'Università del Connecticut di lunga data, meglio conosciuto come uno degli originali Quiz Kids. (Come riportato da Penelope Green)

1936: fu annunciato alla Camera dei Comuni che sarebbe stata istituita una Commissione reale d'inchiesta per indagare sulla causa dei disordini in Palestina. La Commissione divenne nota come Commissione Peel perché il suo presidente era Lord Peel.

1936: “Tutte le istituzioni nazionali ebraiche in Palestina hanno chiuso oggi a mezzogiorno in lutto per il dottor Nahum Sokolow morto ieri a Londra” e le funzioni commemorative si sono svolte nell'edificio dell'Agenzia Ebraica con Menahem M. Ussishkin, presidente del Jewish National Fund& #8230 e David Ben Gurion, presidente dell'Esecutivo dell'Agenzia Ebraica, come oratori principali

1936: “Gli occupanti di un'automobile in corsa spararono colpi contro un barbiere ebreo nel quartiere Rehavia di Gerusalemme.”

1936: è stato riferito oggi che Sir Arthur Grenfell Wauchope, l'Alto Commissario della Palestina, ha emesso un ordine di coprifuoco, che vieta ai residenti di Gerusalemme di lasciare le proprie case di notte, in seguito all'uccisione di tre ebrei in un cinema. "

1936: Il governo britannico ha risposto a una richiesta dei lavori pubblici ebraici che chiedeva la protezione della polizia per i suoi lavoratori consigliando al dipartimento di concedere ai suoi dipendenti le ferie annuali.

1936: a Londra, “il segretario coloniale ha informato oggi la Camera dei Comuni che il governo ha preso la sua decisione” “di nominare una commissione reale per indagare sul posto le lamentele arabe ed ebraiche” “senza aver consultato arabi o Leader ebrei.”

1936: secondo i rapporti pubblicati oggi, l'Appello della Palestina unita sta cercando di raccogliere $ 3.500.000 negli Stati Uniti per finanziare la colonizzazione ebraica e l'acquisto di terreni in Palestina dopo il Palestine Foundation Fund, il Jewish National Fund e l'insediamento tedesco L'Ufficio dell'Agenzia Ebraica per la Palestina aveva speso 2.061.720 dollari “dal 1 ottobre 1935 al 1 aprile 1936 per aiutare l'insediamento in Palestina di ebrei tedeschi, polacchi e altri paesi.”

1937: L'arcivescovo George Mundelein si esprime contro il partito nazista e la Germania nazista1937: A Brooklyn, NY, Dewey e Adeline Weissfeld Albert danno alla luce Jerome Lewis Albert, che con suo padre crea e gestisce Astroland, il parco divertimenti a tema spaziale che ha dato nuova vita al Coney Island Boardwalk negli anni '60, un periodo in cui stava perdendo la sua attrazione.” Come riportato da Dennis Hevesi)

1938 (16° di Iyar, 5698): il dottor Jacob Oshlag, settantadue anni, nato in Polonia, e dottore di formazione al Boston College of Physicians and Surgeons, è specializzato in diagnosi generale e psichiatria e ha allevato due figli, Harold Oshlag e il Dr. Julius A. Oshlag, MD con sua moglie Dr. Ida Oshlag, MD è deceduto oggi.

1938: mentre la violenza araba continuava a crescere, The Palestine Post ha riferito che terroristi arabi hanno ucciso un agente arabo a Hebron. Gli agricoltori arabi sono stati derubati dai terroristi arabi nei villaggi intorno a Jenin. La proprietà del Dipartimento dei lavori pubblici è stata incendiata a Nablus e coloni ebrei vicino a Hadera hanno trovato i loro trattori e altri macchinari gravemente danneggiati.

1939: un raduno di membri del movimento Hashomer Ha’tzair ha avuto luogo a Wieliczka, in Polonia.

1939: mentre gli ebrei in tutta la Palestina protestavano contro il Libro Bianco con il suo limite di 75.000 ebrei autorizzati a entrare nel paese ogni anno e la creazione di uno stato che condannava gli ebrei allo status di minoranza permanente in violazione della Dichiarazione Balfour e del Mandato, una risoluzione per l'ebraismo palestinese è stato letto ad alta voce alla manifestazione di tre ore a Tel Aviv che ha dichiarato in parte: “Gli ebrei palestinesi dichiarano che la politica del tradimento non si materializzerà mai…Gli ebrei palestinesi non riconoscono la restrizione arbitraria dell'immigrazione. Nessuna potenza al mondo può scoraggiare il diritto naturale del nostro popolo a tornare a casa Gli ebrei palestinesi non acconsentiranno a lasciare la terra del paese desolata, ma continueranno imperterriti a farla rivivere.”

1940 (10 di Iyar, 5700): Parashat Behard

1940: Oggi, in Florida, Fred Bergman sarà il Bar Mitzvahed alla sinagoga Beth David.

1940: Bernard Baruch ha pranzato oggi con il presidente Roosevelt alla Casa Bianca.

1941: i veterani ebrei onorano i loro morti

1941: Il settantatreenne tedesco Werner Sombart autore di Die Juden und das Wirtschaftsleben (Gli ebrei e il capitalismo moderno) in cui ha documentato “coinvolgimento ebraico nello sviluppo storico del capitalismo” in cui “ha sostenuto che i commercianti e i produttori ebrei, esclusi dalle corporazioni, sviluppavano una peculiare antipatia per i fondamenti del commercio medievale” e Deutscher Sozialismus in cui sosteneva che "l'antitesi dello spirito tedesco è lo spirito ebraico, che non è questione di nascere ebreo o di credere nell'ebraismo, ma è uno spirito capitalista" e il "compito principale" del popolo tedesco e nazionale Il socialismo è distruggere lo spirito ebraico

1942: Il New York Times riportava un rapporto di un corrispondente della United Press International che era rimasto intrappolato a Berlino allo scoppio della guerra nel dicembre del 1941 e che raggiunse Lisbona dopo essere stato scambiato come parte di uno scambio per cittadini dell'Asse nelle mani degli Alleati. Secondo la storia, 100.000 ebrei erano stati massacrati dai nazisti negli Stati baltici, quasi lo stesso numero in Polonia e il doppio nella Russia occidentale.

1941: Lee Shubert e Harry Hershfield dovrebbero essere tra i portatori di bara onorari al funerale di oggi del 61enne “produttore teatrale Morris Gest” "nella Sinagoga Centrale” in cui il rabbino Jonah B. Wise guiderà il servizio.

1942: durante una protesta pubblica contro l'antisemitismo nazista organizzata a Berlino da Herbert Baum e dai suoi seguaci, parti di "Il paradiso sovietico", una mostra antibolscevica sponsorizzata dal governo, vengono incendiate. La maggior parte dei membri del gruppo di Baum, così come circa 500 altri ebrei di Berlino, vengono arrestati.

1942: altri 1.420 ebrei arrivarono nel ghetto di Lodz da Brzeziny. Come gli ebrei che sono arrivati ​​il ​​giorno prima, i loro figli sono stati portati via da loro. Furono mandati a Chelmno per essere gasati.

1943: Quasi tutti gli abitanti del villaggio agricolo polacco di Szarajowka vengono fucilati o bruciati vivi dalle SS, dalle truppe della Wehrmacht e dagli agenti della Gestapo. Dopo il massacro, il villaggio viene raso al suolo. Qual era il crimine per il quale venivano puniti gli abitanti del villaggio? Rifugiare gli ebrei

1944 (25 di Iyar, 5704): il capo partigiano ebreo Aleksander Skotnicki fu ucciso mentre la sua unità combatteva contro la divisione corazzata SS Viking vicino alla foresta di Parczew in Polonia.

1944: Le deportazioni da Theresienstadt, Cecoslovacchia, ad Auschwitz terminano con il trasporto di 2500 ebrei.

1944: Paul Alfred Cullen, che avrebbe raggiunto il grado di maggiore generale nell'esercito australiano, iniziò a servire con il “quartier generale della 16 brigata.”

1944: In Ungheria inizieranno oggi le deportazioni di ebrei ad Auschwitz con un totale di 437.000 inviati al campo di sterminio fino al 7 luglio 1944.

1944: La battaglia di Montecassino che Michał Waszyński ha filmato “come membro dell'unità cinematografica dell'esercito” annessa al 2° Corpo dell'esercito polacco si è conclusa oggi.

1945 (6° di Sivan, 5705): prima osservanza di Shavuot dopo il VE Day

1945: “Nella sezione East New York di Brooklyn, il tassista Morris Finkelstein e “ex Zella Ordanski” diedero vita ad Arthur Jay Finkelstein” un agente politico conservatore che ha sostenuto candidati come “il presidente Ronald Reagan e il primo ministro Benjamin Netanyahu.” (Come riportato da Sam Roberts)

1945: A Minneapolis, MN, il mafioso ebreo Davie Berman e Betty Ewald diedero alla luce la giornalista Susan Jane Berman che sarebbe stata brutalmente assassinata da Robert Durst.

1946: "Laughing on the Outside (Crying on the Inside)" di Dinah Shore, ” la figlia nata nel Tennessee di immigrati ebrei-russi “ha raggiunto il primo posto nell'albo d'oro dei successi di Billboard”

1947: L'inaugurazione di un monumento in memoria di William Eisenberg è prevista per questo pomeriggio nel cimitero di Mount Judah.

1947: Il Wrigley Field di Chicago ha registrato la più grande partecipazione pagata nella stagione regolare nella sua storia quando 46.572 persone sono venute a vedere Jackie Robinson fare la sua prima apparizione al campo da baseball per i Brooklyn Dodgers, una squadra con un numero sproporzionatamente elevato di fan ebrei tra cui l'autore di questo blog.

1948: Moshe Dayan, che era nato a Degania, ricevette il comando di tutte le forze nell'area, compresi gli insediamenti nella valle di Kinarot, dopo essere stato caricato senza creare un battaglione commando nell'8° Brigata solo il giorno prima. Fu assegnata una compagnia di rinforzi del programma Gadna, insieme a 3 PIAT (un'arma simile a un bazooka). Altri rinforzi arrivarono sotto forma di una compagnia della Brigata Yiftach e di un'altra compagnia di paramilitari dai villaggi della Bassa Galilea e della Valle di Jezreel. Il contrattacco del Palmach alla stazione di polizia nella notte del 18 maggio ha concesso alle forze israeliane un giorno in più per preparare i piani di difesa e attacco

1948: Aerei siriani bombardano il villaggio israeliano Kinneret e la scuola regionale Beit Yerah, sulla sponda sud-occidentale del Mar di Galilea.

1948: Dopo due giorni di aspri combattimenti, una brigata siriana comprendente carri armati invase Zemach, uccidendo tutti i quarantadue difensori ebrei.

1948: Polonia, Cecoslovacchia, Uruguay e Nicaragua riconoscono Israele.

1948: La Legione Araba cattura il forte della polizia sul Monte Scopus. L'occupazione illegale del Monte Scopus sarebbe terminata con la Guerra di giugno del 1967.

1948: Tra oggi e il 20 maggio, un'unità della Brigata Etzioni ha tentato ripetutamente di farsi strada nella Città Vecchia alla Porta di Giaffa. Nonostante subissero pesanti perdite, i combattenti ebrei fallirono nel loro sforzo. La brigata stava combattendo la Legione Araba, il nome dato all'esercito giordano che era addestrato e guidato da ufficiali britannici.

1948: Combattendo sotto il comando egiziano, l'Arabia Saudita si unisce agli altri eserciti arabi nella loro invasione di Israele.

1948: "A mezzanotte, la polizia egiziana" ha perquisito la casa di Levan Zamir a Helwan.

1948: Mentre era a scuola oggi in Egitto, l'insegnante di Levana Zamir le disse che suo zio era stato portato in prigione presumibilmente perché era un sionista. Lo zio fu liberato due anni dopo e imbarcato su una nave diretta in Francia.

1948: “Secondo lo storico israeliano Benny Morris”, il Kibbutz Bror Hayil è stato fondato oggi. (Gli stessi fondatori affermano che la data dovrebbe essere il 5 maggio)

1948: “Another Part of the Forest” basato sull'opera teatrale di Lillian Hellman diretta da Michael Gordon è uscito oggi negli Stati Uniti.

1949: “Miss Mary Antin ha scritto un libro noto” pubblicato oggi descrive la carriera della defunta scrittrice ebrea.

1949: Data di nascita di Appleton, nativo del Wisconsin, Terry Zwigoff, figlio di allevatori ebrei, cresciuto a Chicago prima di perseguire le sue passioni musicali e cinematografiche.

1950: Come risultato dell'operazione Ezra e Nehemiah, 120.000 ebrei in fuga dall'Iraq furono portati in Israele nel corso di un anno.

1950: Israele ha rilasciato gli otto membri dell'equipaggio di un idrovolante della RAF che era stato abbattuto ieri da aerei da combattimento israeliani. Secondo il pilota, il piano stava volando dal Bahrain al Canale di Suez quando ha deviato la rotta a causa di un errore di navigazione.

1950: Il colonnello Harry D. Henshel e Charles L. Orenstein annunciano che gli Stati Uniti saranno rappresentati alla terza edizione dei World Maccabiah Games che si aprirà a Tel Aviv il 27 settembre. Henshel e Orenstein sono co-presidenti del comitato nazionale per la partecipazione degli Stati Uniti e Orenstein presiederà il comitato che selezionerà gli atleti.

1952: Dopo aver discusso della situazione petrolifera odierna in Israele “alla luce del rifiuto della Gran Bretagna di concedere allo Stato ebraico crediti per l'acquisto di scorte di petrolio greggio”, il governo israeliano istituì uno “uno speciale comitato ministeriale…per preparare i regolamenti per un programma di risparmio di carburante.

1952: I funerali sono programmati per oggi per il professor Theodore Goodman, classe di laureati del CCNY del 1915 e marito di Lillia Goodman.

1953: Il Jerusalem Post ha riferito che Abu Eliahu, 40 anni, ed Eliahu Ephraim, 45, due sentinelle nel "corridoio" di Gerusalemme sono stati assassinati da infiltrati.

1953: Il Jerusalem Post ha riferito che il governo ha approvato la tariffa speciale per lo sgravio della disoccupazione e sperava di riscuotere il pagamento anticipato obbligatorio di IL15m a causa delle tasse future.

1953: Ad Haifa, Oskar e Tikva Deutsch danno alla luce David Deutsch, il fisico britannico il cui consigliere di dottorato era Dennis Sciama e riceve il Premio Dirac nel 1998.

1954 (15° di Iyar, 5714): Rose Fischel Wald, nata a New York, moglie di Albert Wald, madre di Judith Wald e leader della divisione “women’s dell'Unione delle Congregazioni Ebraiche Ortodosse, è morta oggi a New York .

1954 (15° di Iyar, 5714): Selig Brodetsky, sessantasei anni, figlio di Adel e Akiva Brodetsky, nato in Ucraina, custode della sinagoga locale, e professore di matematica britannico, membro del L'Esecutivo Sionista Mondiale, che è stato presidente del Consiglio dei Deputati degli ebrei britannici ed è stato il secondo presidente dell'Università Ebraica di Gerusalemme, è morto oggi.

1956: “Nella prospera periferia del sud di Manchester,” “l'avvocato Benet Hytner e sua moglie Joyce” hanno dato alla luce il loro figlio maggiore, il regista teatrale e cinematografico Sir Nicholas Robert Hytner.

1958 (28 di Iyar, 5718): Jacob “Yakov” Fichman, settantasei anni, che ha ricevuto il Premio Bialik per il suo libro di poesie Sadeh di torba ("Un angolo di campo")” è morto oggi.

1958: L'11° Festival di Cannes dove uno dei partecipanti era "I fratelli Karamazov" diretto da Richard Brooks, prodotto da Pandro S. Berman, con una sceneggiatura di Julius J. Epstein, Philip G. Epstein e Richard Brooks e con William Shatner al suo debutto cinematografico si è concluso oggi.

1958 (28 di Iyar, 5718): A Cleveland, settantotto anni Samuel Phillipson, il padre di Mrs.Louis Becker di Elyria, Ohio, è morto oggi all'Highland View Hospital.

1961: “La produzione originale londinese di Rodgers e Hammerstein’s‘The Sound of Music’” ha aperto oggi.

1961: è stato riferito oggi che Harry Weinberg, Roy M. Cohn e Lawrence I. Weisman "hanno acquistato porzioni delle loro azioni Fifth Avenue Coach sul margine" e che "il loro indebitamento totale è di circa $ 72.300.

1962 (14° di Iyar, 5722): Pesach Sheni

1962 (14° di Iyar, 5722): Sidney Saul Tedesche, figlio di Alexander Tedeshe e Jeanette Greenfield e titolare di un dottorato di ricerca, si è laureato all'Hebrew Union College e si è laureato all'Università di St. John. da Yale che ha servito come rabbino a Brith Sholom a Springfield, Beth El a Providence, Bethel El a San Antonio, Mishkan Israel a New Haven e Union Temple a Brooklyn mentre allevava due figlie – Carol e Jeanne – con sua moglie “l'ex Irma Goldman è morta oggi

1962: due detective della polizia fuori servizio, Luke J. Fallon e John P. Finnegan, sono stati uccisi oggi in una rapina fallita alla Boro Park Tobacco Company. Jerry Rosenberg, il cui soprannome di prigione era Jerry l'ebreo e Anthony Portelli, sarebbe stato giudicato colpevole del primo doppio omicidio di agenti di polizia di New York dal 1927 e condannato a morte. Il governatore Nelson A. Rockefeller avrebbe poi commutato le loro condanne in ergastolo. Al momento della sua morte nel 2009, Rosenberg sarebbe stato il detenuto più longevo nel sistema carcerario dello Stato di New York.

1962 (14th of Iyar, 5722): P. Wolf Winer, cinquantasette anni, avvocato di Harvard e insegnante di diritto alla School of Business del City College, che fu il primo presidente del Great Neck Chapter dell'American Jewish Congress, il marito di Penina Winer e il padre di Jaqueline, Lucy e Thomas Winer hanno subito un infarto fatale oggi nella Pennsylvania Station di New York oggi.

1964 (7 Sivan, 5724): Secondo giorno di Shavuot Yizkor

1965 (16° di Iyar, 5725): la spia israeliana Eli Cohen fu giustiziata pubblicamente dai siriani. Questa esecuzione è stata trasmessa dalla televisione nazionale siriana. Dopo la sua esecuzione, sul suo corpo impiccato è stato posto un cartello con messaggi antisionisti. Il suo corpo è stato lasciato appeso per sei ore. Eli è nato ad Alessandria d'Egitto il 26 dicembre 19 28 . Figlio di due ebrei siriani, Eli è cresciuto in un forte ambiente educativo ebraico e sionista. Fedele ai loro ideali sionisti, la famiglia Cohen si trasferì in Israele nel 1949. Tuttavia, Eli rimase per organizzare attività sioniste ed ebraiche in Egitto. Alla fine, Eli si trasferì in Israele e iniziò ad allenarsi con l'organizzazione di intelligence israeliana. La sua preparazione è stata ampia ed esauriente. Dalle armi alle usanze arabe alla tecnologia di spionaggio, è stato addestrato per sapere tutto sul mestiere di spia. Nel 1961, il capo dell'intelligence militare, Chaim Herzog, autorizzò Eli Cohen ad essere usato come spia per lo Stato di Israele. Poco dopo, è stato scortato all'aeroporto con un biglietto per l'Argentina, dove avrebbe iniziato a stabilire il suo portafoglio sotto la sua nuova identità presunta, Kamal Amin Ta'abet. Mentre era in Argentina, ha stabilito la sua copertura come emigrato siriano e ha iniziato a farsi strada all'interno della comunità siriana di Buenos Aires. Col tempo, si è affermato come un uomo d'affari di successo e ha iniziato a stabilire relazioni tra il corpo diplomatico siriano in Argentina. Fu durante questo periodo che Eli incontrò il colonnello Amin al-Hafez. Attraverso la sua stravagante ospitalità dei suoi contatti diplomatici, alla fine è stato invitato a visitare la Siria per avviare operazioni commerciali. Alla fine del 1961, Eli tornò in Israele per una breve visita con sua moglie. Fu durante questa visita che mise a punto i requisiti per la sua missione in Siria. Non c'era dubbio che Eli stesse già facendo progressi impressionanti all'interno dei circuiti politici e sociali siriani. A partire dal 1961, il partito siriano Ba'ath stava iniziando la sua ascesa al potere all'interno del governo siriano. Era importante per Eli che si recasse in Siria mentre il partito iniziava a guadagnare potere e influenza. Eli è arrivato a Damasco nel 1962, in qualità di imprenditore argentino tornando a casa in Siria. Fu durante questo periodo in Siria che Eli fu molto attento a sviluppare le sue relazioni con i membri del partito Ba'ath. Fedele al suo stile in Argentina, Eli ha ospitato feste e si è unito ai più alti circoli sociali e politici. Man mano che Eli si guadagnava la fiducia di questi alti funzionari, discutevano apertamente con lui di questioni di importanza militare e politica. Tra il 1962 e il 1965, Eli fece tre viaggi segreti a casa per stare con sua moglie e i suoi figli. Quando il partito Ba'ath prese il potere nel 1963, Eli Cohen era ben radicato e radicato all'interno delle élite sociali siriane. Divenne un "amico fidato" dei membri di più alto rango del partito Ba'ath, mentre trasmetteva informazioni vitali a Israele tramite un trasmettitore che era nascosto nella sua casa. La sua capacità di penetrare i più alti ranghi del governo è continuata più a lungo è rimasto in Siria. È stato invitato alle discussioni sulle intenzioni della Siria di deviare l'acqua dalle sorgenti del fiume Giordano. Nel 1963 Eli trasmise agli israeliani i dettagli sulla deviazione delle acque. Di conseguenza, l'IDF Air Force è stata in grado di distruggere efficacemente i piani siriani per questo progetto. Cohen ha mostrato un altro esempio del suo audace spionaggio quando ha visitato le alture del Golan in mano alla Siria, al confine con Israele. Il Golan era un “asset strategico” per la Siria, che consentiva loro di facilitare gli atti di aggressione contro le città israeliane settentrionali. Il Golan era considerato un'area top secret aperta solo ai vertici dell'esercito siriano. Cohen, abile nel suo mestiere, è stato in grado non solo di fare un giro dell'area, ma è stato in grado di ottenere un briefing militare completo del Golan e di tutte le sue posizioni. Fu durante questo viaggio che furono piantati i “famosi” alberi di eucalipto. Mentre veniva informato sulle fortificazioni siriane del Golan, Eli suggerì di piantare alberi di eucalipto per dare agli israeliani l'impressione che i luoghi non fossero fortificati e anche per offrire ombra ai soldati siriani. Secondo la storia, le sue idee sono state implementate e, di conseguenza, gli israeliani sapevano dove si trovava ogni singola fortificazione a causa degli alberi di eucalipto. Il suo vecchio contatto dall'Argentina, il colonnello Amin al-Hafez, era cresciuto nel partito Ba'ath e alla fine era diventato Primo Ministro della Siria. Dopo che il colonnello Hafez è salito al potere, ha persino preso in considerazione l'idea di nominare Cohen vice ministro della Difesa per la Siria. Nel novembre del 1964 Eli fece un'altra visita in Israele. Durante questo viaggio espresse il desiderio di porre fine a questo incarico poiché in Siria stavano avvenendo cambiamenti non favorevoli alla sua copertura. Dopo molte discussioni, Eli ha accettato di tornare per un altro tour in Siria. Le informazioni fornite da Eli erano troppo preziose. Durante il suo ultimo soggiorno in Siria, Eli fu meno attento alle sue trasmissioni di spionaggio. Allarmati dal fatto che le informazioni fuoriuscissero dal paese, i siriani, con l'aiuto dei loro consiglieri sovietici, hanno condotto un'indagine completa per trovare la fuga di informazioni. Nel gennaio 1961, le trasmissioni furono individuate a casa di Eli. L'intelligence siriana ha colto sul fatto Eli, trasmettendo informazioni a Israele. È stato arrestato e torturato, ma non ha rilasciato alcuna informazione di reale valore ai siriani. La Siria ha organizzato uno spettacolo pubblico ed Eli Cohen è stato dichiarato colpevole di spionaggio. Sono stati fatti tentativi per salvare Eli Cohen. Leader mondiali e uomini d'affari di spicco, insieme al governo israeliano e al Papa hanno tentato di arbitrare una soluzione per Eli, ma senza successo. Chiaramente, i contributi di spionaggio di Eli alla sicurezza dello Stato di Israele erano ineguagliabili. Era così abile nel suo mestiere che fu facilmente in grado di assimilarsi alla vita quotidiana di Damasco. È stato in grado di ottenere l'impensabile e ha stretto amicizia con le più alte sfere del governo e dell'esercito siriano. Non solo era in grado di accedere dove altri non potevano, ma era anche in grado di fornire input che gli permettessero di influenzare le decisioni governative e militari. Non c'è dubbio che l'intelligence che ha compilato sia stata altamente strumentale nel consentire a Israele di sconfiggere rapidamente ed efficacemente i siriani e conquistare le alture del Golan durante la guerra dei sei giorni. Per il suo eroismo e la sua abilità, Eli Cohen è conosciuto come la più grande spia di Israele. Ma in realtà, potrebbe essere un contendente per il più grande agente segreto del XX secolo

1970: In “Centenarian Recalls Suffragette Days” pubblicato oggi la signora Sigmund Pollitzer, la vedova dermatologo Sigmund Pollitzer, madre di due figlie e in questo momento l“unico membro vivente della prima classe di laurea al Barnard College” prevedeva approfondimenti sulla lotta per il voto e la parità di diritti per le donne.

1969: A Detroit, Michigan, Rhoda Yura e Dan Glickman, l'ex deputato del Kansas, segretario dell'agricoltura e presidente della MPAA, diedero alla luce il produttore e presidente della MGM Jonathan Glickman

1972(5 di Sivan, 5732): Erev Shavuot

1973: Essendo stato negato il diritto di leggere la Torah un sabato mattina, la tredicenne Elena Kagan ha letto il Libro di Ruth stasera, venerdì sera.

1973 (16th of Iyar, 5733): muore il poeta ed editore israeliano Avraham Shlonsky. Nativo della Russia, fu una forza trainante nella creazione della letteratura ebraica moderna. Tra gli altri successi, ha vinto sia il premio Bialk che il premio Israel.

1975 (7 ° di Iyar, 5735): Dr. Kasimir Fajans, professore di chimica dell'Università del Michigan di otto anni, titolare di un dottorato di ricerca. dell'Università di Heidelberg, che ha allevato due figli – Stefan e Edgar – con sua moglie Salome, è morto oggi ad Ann Arbor, nel Michigan.

1976 (18° di Iyar, 5736): Lag B’Omer

1976: “Missouri Breaks”, un film western prodotto da Elliot Kastner e con Steve Franken nei panni di "Lonesome Kid" è uscito oggi negli Stati Uniti.

1977: Menachem Begin diventa primo ministro israeliano. L'elezione di Begin ha segnato un importante cambiamento nella politica israeliana. Begin era un discepolo di Jabotinsky, leader dell'Irgun, e l'esatto opposto dei sionisti laburisti che avevano dominato la politica israeliana ancor prima che lo stato fosse creato. Begin si dimostrò più pragmatico di quanto ci si aspettasse. Incontrò Sadat e firmò gli accordi di Camp David che portarono allo scambio del Sinai con un trattato di pace con l'Egitto. Nonostante il furore internazionale, Begin ha bombardato un reattore iracheno, un'azione che la gente ha imparato ad apprezzare dopo la prima guerra del Golfo. Begin si dimise dopo la morte della moglie e andò in uno stato di semi-isolamento. È morto nel 1992.

1977 (1° di Sivan, 5737): Rosh Chodesh Sivan

1977: Samuel Lewis, il nuovo ambasciatore degli Stati Uniti in Israele, è arrivato oggi per assumere il suo incarico di ambasciatore.

1978: Il Jerusalem Post ha riportato l'ammissione dell'Unifil di aver permesso ai terroristi di spostarsi, insieme alle loro armi, nel sud del Libano.

1978: Il Jerusalem Post ha riferito che il governo israeliano e l'Agenzia Ebraica stavano prendendo in considerazione misure per impedire alla HIAS (l'Associazione Ebraica di Aiuto agli Immigrati) di aiutare gli emigranti ebrei russi a recarsi in destinazioni diverse da Israele. Solo 72 dei 1.086 ebrei che lasciarono la Russia nell'aprile 1978 si recarono in Israele.

1978: Il Jerusalem Post ha riferito che il Mifal Hapayis designato IL7m. per l'istruzione e la salute in Cisgiordania e Gaza.

1980: In Israele, una lapide fu scoperta in una foresta commemorativa di 3.500 alberi che era stata creata per onorare il maggiore Noel S. Jacobs che aveva comandato la Compagnia Ebraica del Corpo dei Volontari di Shanghai.

1981 (14° di Iyar, 5741) Pesach Sheni osserva per la prima volta durante la presidenza di Ronald Reagan.

1983 (6° di Sivan, 5743): Shavuot

1984: “Under the Volcano” con la musica di Alex North ha debuttato al Festival di Cannes.

1986: il procuratore generale Yitzhak Zamir "ha chiesto di perseguire Avraham Shalom, capo del GSS" (Servizio di sicurezza generale) come parte della sua indagine sulle accuse secondo cui due terroristi erano stati assassinati dal GSS.

1986: Richard Edelman, presidente e CEO di Edelman, sposa Rosalind Ann Walrath all'Harvard Club di New York.

1987: trasmissione finale di “Fame” una serie televisiva basata sul film omonimo con protagonista Valerie Landsburg

1988: sfidando una pioggia costante, 750 sostenitori di Shimon Peres hanno partecipato oggi a una manifestazione per il ministro degli esteri israeliano presso la sinagoga libera di Stephen Wise a Manhattan.

1990: “Bird On A Wire” una commedia prodotta da Rob Cohn, con una sceneggiatura di David Seltzer, con Gold Hawn e musica di Hans Zimmer, esce oggi negli Stati Uniti.

1991(5 di Sivan, 5751): Parashat Bamidbar Erev Shavuot

1991: “Barton Fink” diretto, prodotto e scritto da Joel e Ethan Coen e interpretato da Michael Lerner è stato presentato in anteprima al Festival di Cannes.

1991: L'Associated Press ha riferito che la B. Manischewitz Company ha ricevuto una multa di $ 1 milione dal giudice distrettuale degli Stati Uniti Harold Ackerman per aver cospirato per fissare il prezzo del pane azzimo pasquale. Manischewitz non si era opposto a un atto d'accusa il mese scorso, affermando che non poteva difendere le accuse di aver cospirato per fissare i prezzi dal 1981 ad almeno aprile 1986. L'atto d'accusa affermava che Manischewitz, con sede a Jersey City, aveva cospirato per aumentare il prezzo di $ 25 milioni vale la pena di Pasqua matzoth in collaborazione con Horowitz Brothers & Margareten e con Aron Streit Inc., entrambi di New York. Da allora Horowitz è stata rilevata da Manischewitz. Il governo non ha detto perché Horowitz e Aron Striet non siano stati incriminati. La società di banca d'affari di Kohlberg & Company ha acquisito Manischewitz a gennaio e non aveva nulla a che fare con lo schema.

1993: “Cup Final” un film israeliano diretto da Eran Riklis è uscito oggi nel Regno Unito

1994: Israele si ritirò dalla Striscia di Gaza in quello che avrebbe dovuto essere un passo lungo la strada per la pace con i palestinesi.

1995: Simone Veil, nata Simone Annie Liline Jacob, figlia di un architetto ebreo, ha completato il suo secondo mandato come ministro della Sanità francese.

1996 (29 di Iyar, 5756): Simon Weinstock, uomo d'affari inglese e proprietario di cavalli da corsa, muore all'età di 44 anni

1997: Il New York Times in primo piano recensioni di libri di autori ebrei e/o di particolare interesse per lettori ebrei, tra cui Il primo caso spia di Jacob Two-Two&# di Mordecai Richler.

1997: Oggi, la Chicago Jewish Historical Society dovrebbe "presentare un film sui primi cento anni di storia ebraica a Chicago".

1998: Questa sera Angela Landsburg è in programma “ospitare il 92nd Street Y Tribute to Maurice Levine” il “fondatore della 92nd Street YMHA’s Lyrics and Lyricist Series.”

2000: le truppe israeliane iniziano a evacuare il Libano meridionale, preparandosi per un ritiro generale dall'area che deve essere completato entro la fine di luglio.

2000: Nonostante le smentite da parte di funzionari greci e israeliani “ un legislatore palestinese ha affermato che le uova sono state lanciate al presidente greco Costas Stephanopoulos mentre visitava la città vecchia murata, per protestare contro la sua posizione su Gerusalemme.”

2001 (25 di Iyar, 5761): Tirza Polonsky, 66, di Moshav Kfar Haim Miriam Waxman, 51, di Hadera David Yarkoni, 53, di Netanya Yulia Tratiakova, 21, di Netanya e Vladislav Sorokin, 34, di Netanya sono stati uccisi in un attentato suicida all'Hasharon Mall nella città balneare di Netanya, in cui sono rimasti feriti oltre 100. Hamas ha rivendicato l'attentato (Biblioteca virtuale ebraica)

2001 (25 di Iyar, 5761): il tenente Yair Nebenzahl, 22 anni, di Neve Tzuf (Halamish), è stato ucciso e sua madre gravemente ferita, in un'imboscata palestinese lungo la strada a nord di Gerusalemme.

2002 (7 di Sivan, 5762): Secondo giorno di Shavuot

2002 (7 ° di Sivan, 5762): Zypora Spaisman, attrice americana di origine polacca e sostenitrice di lunga data del teatro yiddish, è morta all'età di 86 anni.

2003: Il New York Times libri in primo piano di scrittori ebrei e/o di particolare interesse per i lettori ebrei tra cui “Heart, You Bully, You Bully, You Punk” di Leah Hager Cohen.

2003 (16° di Iyar, 5763): “Sette persone sono state uccise e 20 ferite in un attentato suicida sull'autobus Egged n. 6 vicino a French Hill a Gerusalemme. Hamas ha rivendicato l'attentato. Mezz'ora dopo, un secondo attentatore suicida è stato ucciso quando è stato intercettato dalla polizia a un posto di blocco nel nord di Gerusalemme. Le vittime: Olga Brenner, 52, di Gerusalemme Yitzhak Moyal, 64, di Gerusalemme Nelly Perov, 55, di Gerusalemme Ghalab Tawil, 42, di Shuafat Marina Tsahivershvili, 44, di Gerusalemme Shimon Ustinsky, 68, di Gerusalemme e Roni Yisraeli, 34 , di Gerusalemme.”

2003: Steve Averbach era su un autobus diretto al lavoro quando salì a bordo un terrorista palestinese vestito da fervente ebreo ortodosso. Averbach si rese subito conto di essere un attentatore suicida. Mentre prendeva la sua pistola, il terrorista si è fatto esplodere, uccidendo sette persone e ferendone gravemente 20, incluso Averbach. Il ministero della sicurezza interna israeliano in seguito scrisse ad Averbach una lettera in cui diceva: "Un'indagine sull'incidente ha rivelato che sei stato coraggioso, coraggioso e altruista nel tentativo di prevenire un attacco mortale". Diceva che l'attentatore aveva pianificato di farsi esplodere nel centro affollato della città o nella stazione degli autobus, dove il bilancio delle vittime sarebbe stato molto più alto

2004: American Jewish Heritage Torah Day proclamato da Albany, il sindaco di New York Kathy Sheehan

2004: L'IDF ha lanciato l'Operazione Rainbow in risposta alla morte di 13 soldati, la maggior parte dei quali è stata uccisa dopo che i loro mezzi corazzati sono stati fatti esplodere nella città di Rafah, nel sud di Gaza. L'obiettivo dell'operazione di otto giorni era scoprire tunnel di contrabbando di armi lungo il corridoio di Filadelfia e prevenire il contrabbando di missili antiaerei spalla-aria Strella dal Sinai a Gaza.

2005: In Belgio, prima di “Or” (My Treasure) una produzione franco-israeliana che ha vinto cinque premi al Festival di Cannes.

2006: Ex-Movie Exec Isn't Silent About Films pubblicato oggi fornisce il punto di vista di Roger Mayer, vincitore dell'Oscar umanitario di Jean Hersholt, sull'industria a cui ha dedicato 53 anni della sua vita.

2006: La figlia del compianto Ruth Laredo, la pianista classica scomparsa nel 2005, ha organizzato un concerto per onorare la memoria di Ruth Laredo presso “the Grace Rainey Rogers Auditorium del Metropolitan Museum of Art di New York City.& #8221

2008: Dopo otto anni, la FOX ha trasmesso l'episodio finale di “That '70s Show,” una sitcom con Mila Kunis.

2006: Un editore di Sarajevo ha annunciato che L'Haggadah di Sarajevo , un libro sacro ebraico secolare sopravvissuto all'inquisizione spagnola, all'olocausto nazista e alla guerra in Bosnia del 1992-1995 è stato ristampato in edizioni limitate. “ L'Haggadah di Sarajevo ” è stato realizzato in 613 copie su carta fatta a mano che ricrea l'aspetto dell'originale del XIV secolo del 95%, ha detto all'Agence France Presse il capo della casa editrice di Rabic, Goran Mikulic. Il numero di copie è stato scelto per simboleggiare il numero di comandamenti, o mitzvoth, che gli ebrei sono obbligati ad osservare. "L'edizione è stata stampata in Italia e quasi tutto è stato fatto a mano", ha detto Mikulic. Il manoscritto originale manoscritto su pelle di vitello sbiancata illuminato in rame e oro è la più antica Haggadah sefardita del mondo, contenente il testo recitato dagli ebrei durante la festa di Pasqua.

2006: “La Casa Bianca ha annunciato che Donald Kohn era stato nominato dal presidente George W. Bush per ricoprire un mandato di quattro anni come vicepresidente del Federal Reserve System.

2006: Rabbi Ada Zavidov è dichiarata la nuova presidentessa del Consiglio Rabbinico del Movimento di Riforma in occasione dell'apertura della XVIII Biennale del Movimento Israeliano per l'Ebraismo Progressista. Circa 1.000 rabbini e membri del movimento, tra cui il rabbino Elliott Kleinman, vicepresidente dell'Unione per l'ebraismo riformato in America, partecipano alla conferenza, incentrata sulla famiglia ebraica. Zavidov, nipote di Aba Achimeir - uno dei padri fondatori del Partito revisionista nell'Israele pre-stato - è la prima donna nativa israeliana a presiedere il consiglio rabbinico.

2007: Rosh Chodesh Sivan, 5767

2007: La quinta stagione di Kokhav Nolad, il popolare programma televisivo israeliano, è iniziata oggi.

2007: I cinque candidati alla guida del Partito laburista si affrontano in una riunione del comitato centrale laburista a Tel Aviv che deciderà se i laburisti debbano lasciare il governo del primo ministro Ehud Olmert.

2007: L'Università di Teramo ha chiuso uno dei suoi campus per impedire una conferenza programmata di Robert Faurisson, un professore francese in pensione che nega che le camere a gas siano state utilizzate nei campi di concentramento nazisti.

2008: Il sindaco di Phoenix Phil Gordon ha dichiarato oggi "Jewish News of Greater Phoenix Day" in onore del "servizio esemplare del giornale alla comunità e al popolo ebraico".

2008: la giornalista veterana Jane Eisner è stata nominata la prima direttrice donna del Inoltrare.

2008: La Jewish Historical Society of Greater Washington celebra il 60° anniversario dello stato di Israele con una serie di discorsi sui libri di Laura Cohen Apelbaum Su Washington ebraica: album di una comunità americana (il compagno della premiata mostra con lo stesso nome) il terzo dei quali si tiene presso Barnes & Noble a Rockville, Md.

2008: Il New York Times la sezione libri conteneva una recensione di Ricchezza comune: economia per un pianeta affollato di Jeffrey D. Sachs.

2008: Il Washington Post la sezione libri conteneva una recensione del romanzo di Ellen Feldman intitolato Scottsboro che "ricrea scrupolosamente il famigerato caso Scottsboro, completo di tutti i colpi di scena e le debolezze che espongono la società". Due avvocati ebrei, Samuel Leibowitz e Joseph Brodsky, hanno salvato la vita degli imputati in questo famigerato caso.

2008: A Cedar Rapids, Iowa, Temple Judah ospita il Temple Wide Picnic, che segna la fine dell'anno scolastico religioso fino all'autunno.

2008: La nomina di Jane R. Eisner, ex redattrice della pagina editoriale del Philadelphia Inquirer come redattrice di L'Attaccante è ufficialmente approvato alla riunione odierna di The Forward Association

2008: La Federazione ebraica di Quad City ospita il Rally israeliano Yom Ha’Azma’ut a Bettendorf, Iowa con Sasha Grishkov, finalista della serie televisiva israeliana È nata una stella (versione israeliana di idolo americano) che si esibirà con la sua band israeliana.

2008: "Il primo musical di Pamela", scritto con Cy Coleman e David Zippel, basato sul libro per bambini di Wendy Wasserstein, ha ricevuto la sua prima mondiale in un concerto alla Town Hall di New York City oggi.

2008(13° di Iyar, 5768): l'attore e regista novantaseienne Joseph Pevney “figlio di un orologiaio ebreo” è morto oggi. (Come riportato da Ronald Bergan)

2009 New York Times l'editorialista Thomas Friedman si rivolge alla classe del 2009 a Grinnell

Esercizi di inizio del college dove riceve una laurea honoris causa insieme a

Jodie Levin-Epstein, vicedirettore del Center for Law and Social Policy di Washington, D.C.

2009: Presentato il Capitolo dell'Arizona dell'American Jewish Committee le notizie ebraiche della Grande Fenice con il Premio RosaLee Shluker Community Service in onore del suo 60° anniversario.

2009: il primo ministro Benjamin Netanyahu incontra il presidente Barak Obama a Washington, D.C.

2009: in un articolo sul festival cinematografico Tribeca/ESPN Sports, Sport Illustrati individua “A Matter of Size,” un film israeliano su Herzl Musiker, un cameriere israeliano grasso di mezza età, che scopre la sua salvezza nel mondo del Sumo Wrestling.

2009: In una conferenza sulla propaganda nazista alla Biblioteca del Congresso, il dott. Gabriel Weimann, professore di comunicazione all'Università di Haifa, Israele e all'Università americana, Washington, DC, esamina i meccanismi sociali e psicologici attivati ​​dai sofisticati e potenti propaganda nazista. La presentazione multimediale include poster, film, discorsi, eventi pubblici, libri, cartoni animati e altri media utilizzati dai nazisti.

2009: Nella migliore tradizione del raffinato antisemitismo britannico, il regista Ken Loach ha chiesto alle persone di boicottare l'Edinburgh Film Festival se gli sponsor del festival accettano una sovvenzione di 300 sterline dall'ambasciata israeliana che consentirà a Tali, laureata all'Università di Tel Aviv Shalom Ezer si recherà in Scozia per la proiezione del suo film, ‘Surrogate.’”

2009: Michael Sandel ha tenuto le Reith Lectures del 2009 su "A New Citizenship" a Londra

2009, il gestore finanziario americano e l'associazione Bernard Madoff Jacob Ezra Merkin controllano gli hedge fund Ascot, Gabriel e Ariel devono essere posti in amministrazione controllata per la liquidazione da Guidepost Partners

2010(5 di Sivan, 5770): Erev Shavuot

2010: L'editore fondatore di DoubleX Hanna Rosin e l'editore di Slate David Plotz sono programmati per scatenarsi sulla Bibbia mentre Alyssa Shelasky di Apron Anxiety è programmato per preparare un piatto di latticini e Shavuotini per tutti da gustare come parte di “The Ten: An Esperienza alternativa di Shavuot” a Washington, DC

2011: Condannato per truffatore, Andrew Fastow è stato rilasciato in una casa di cura di Houston per il resto della sua pena.

2011: L'Istituto YIVO presenterà una serata speciale con l'acclamato romanziere Philip Roth durante la quale Roth leggerà estratti dal suo nuovo romanzo, “Nemesis”, che racconta la storia di una terrificante epidemia di poliomielite che imperversa a Newark, nel New Jersey, nel l'estate del 1944 e il suo effetto devastante sulla comunità unita e orientata alla famiglia e sui suoi figli.

2011: Charlotte Dubin, pluripremiata scrittrice ed editrice per molte pubblicazioni, tra cui Michigan Jewish History e Detroit Jewish News, riceverà il Leonard N. Simons History Award al

Riunione annuale della Jewish Historical Society of Michigan

2011: Shelomo Alfassá, scrittore, autore, editore, curatore e storico, che si è concentrato sulla storia, la cultura e il diritto ebraico iberico e ottomano, terrà una conferenza illustrata che offrirà una panoramica della storia del Ebrei sefarditi – dalla Spagna e dal Portogallo a New York City” sponsorizzati dal Derfner Judaica Museum presso l'Hebrew Home at Riverdale, New York City.

2011: David McKenzie terrà una conferenza dal titolo “Jewish Life in Mr. Lincoln's City” sponsorizzata dalla Jewish Historical Society of Greater Washington

2011: Il cartello "Arbeit Macht Frei” rubato ad Auschwitz e tagliato in tre pezzi è stato riparato.

L'insegna in ferro è stata svelata oggi nel laboratorio del museo del campo. Le riparazioni al cartello, che misura 16 piedi di diametro e significa "Il lavoro ti rende libero", hanno richiesto diversi mesi. È stato rubato dall'ex campo di concentramento nazista il 18 dicembre 2009 e recuperato altrove nel paese 72 ore dopo. È stato trovato tagliato in tre pezzi. Una copia del cartello è stata posta sopra il cancello d'ingresso. L'insegna riparata diventerà probabilmente parte di una nuova mostra, secondo quanto riportato dalla BBC. Cinque uomini polacchi sono stati condannati per aver compiuto il furto per conto di un cittadino svedese, Anders Hogstrom, che ha agito da intermediario per un acquirente neonazista. Hogstrom ha fondato il partito di estrema destra del Fronte nazionalsocialista in Svezia nel 1994.

2011: Philip Roth, l'acclamato autore di "Portnoy's Complaint", ha vinto oggi il Man Booker International Prize biennale, aggiungendo a una collezione di premi che include due National Book Awards.

Roth, il cui lavoro include il suo famoso debutto nel 1959 "Goodbye, Columbus", ha anche vinto il Premio Pulitzer per "American Pastoral", con il narratore preferito Nathan Zuckerman.

2012: Facebook, la creazione di Mark Zuckerberg è prevista per l'offerta pubblica iniziale (IPO)

2012: La Jewish Primary Day School of the Nation's Capital, Partnership for Jewish Life and Learning, Temple Micah, Temple Sinai Nursery School e Washington Hebrew Congregation sono programmati per sponsorizzare il servizio e la cena dello Shabbat della famiglia ShirLaLa con Shira Klein.

2013: I 721 commissari dell'assemblea generale che rappresentano la Chiesa di Scozia dovrebbero votare su "L'eredità di Abramo",” un rapporto che afferma che le scritture” non forniscono alcuna base per affermazioni ebraiche su Israele” (come riportato da JTA)

2013: L'IPO String Trio si esibirà in due musicali nell'area della Baia di San Francisco.

2013: In Israele si concluderanno l'Indigo Festival on the Sea of ​​Galilee e l'Abu Gosh Festival.

2013: “Bezalel on Tour” sarà in mostra per la prima volta al G91 Loft di New York City.

2013: Il cantore Joel Caplan di Agudath Israel a Caldwell, NJ, guiderà il servizio mattutino di Shabbat ad Agudas Achim, mentre la congregazione di Iowa City dedica la sua nuova struttura nella periferia di Coralville. Cantor Caplan è il figlio di Dick ed Ellen Caplan, pilastri della comunità ebraica di Iowa City. Cantor Caplan iniziò la sua odissea ebraica ad Augdas Achim sotto la guida del rabbino Jeff Portman e iniziò la sua odissea musicale alla West High di Iowa City.

2013: l'avanzato sistema di difesa aerea russo S-300, che Mosca si è impegnata a consegnare alla Siria, potrebbe essere trasferito a Hezbollah e oltre, ha avvertito oggi un alto funzionario della difesa. Amos Gilad, capo del ramo diplomatico della sicurezza del ministero della Difesa, ha dichiarato a Channel 2: "Queste armi sono pericolose. Se Hezbollah e l'Iran sostengono la Siria, perché [i siriani] non dovrebbero trasferire queste armi a Hezbollah? È una minaccia". per noi, una minaccia per gli americani e una minaccia per il Golfo Persico".

2013: Non c'è alcuna possibilità che Israele possa raggiungere un accordo di pace con Hamas, ha detto questa sera il ministro della Giustizia Tzipi Livni in un'intervista a Army Radio.

2014: Il New York Times presenta recensioni di libri di autori ebrei e/o di particolare interesse per i lettori ebrei, tra cui Innovazioni americane di Rivka Galchen e Alzarsi a un'ora decente dal laureato dell'Università dell'Iowa Joshua Ferris

2014 (18° di Iyar, 5774): Lag B’Omer

2014: “The Sturgeon Queens” sarà mostrato al Rockland County JCC.

2014: A Rockville, MD, nell'ambito della serie B’nai Israel Distinguished Scholar, Mark Smith ed Elizabeth Bloch-Smith parleranno su “Roots of Israelte Monotheism: Evidence from Archaeology & Texts.”

2014: “la star ebrea del reggae Matisyahu” si esibirà con il cantore Jessica Hutchings al Temple Menorah di Redondo Beach, CA. (Come riportato da Renee Ghert-Zand)

2014: “La “Cantine dell'Olocausto” è prevista per l'apertura oggi, come parte del museo dell'Olocausto situato nella casa di Wiesel prima della seconda guerra mondiale, che si trova nel vecchio ghetto ebraico di Sighet nella contea di Maramures.

2014: La Jewish Federation of Greater Washington ospiterà &#[email protected]” per celebrare il 66° compleanno di Israele

2014: “Il Maccabi Electra Tel Aviv ha vinto la finale di Eurolega di basket 96-86 questa sera contro il Real Madrid a Milano vincendo ai supplementari.”

2014: Il ministero del turismo “Israele’ ha dichiarato oggi che si aspetta che la visita del papa alla fine di questo mese dia un forte impulso al turismo dei cristiani, che già rappresentano la maggioranza del turismo in Terra Santa.”

2014: Il governatore del New Jersey e aspirante presidente repubblicano tiene il discorso di apertura oggi al gala dei premi Champions of Jewish Values ​​International a New York.

2015: Il Center for Jewish History è in programma per ospitare una proiezione di Wing and a Prayer seguita da una tavola rotonda del documentario che descrive il ruolo di una manciata di piloti per lo più stranieri nella creazione dello Stato di Israele.

2015: “In una decisione storica” Il tenente generale Gadi Eisenkot, il capo dello stato maggiore generale dell'IDF oggi “decise di sciogliere il battaglione omogeneo drusi dell'IDF, un'unità storica che non attirava più le migliori reclute dall'interno la comunità e sembrava simboleggiare una segregazione il cui tempo era passato da tempo.”

2015: “I rabbini riformatori e conservatori hanno criticato oggi il gruppo rabbinico ortodosso Tzohar per la sua decisione di porre il veto alla loro partecipazione al prossimo programma di apprendimento notturno di Shavuot a Tel Aviv.”

2015: Alicia Jo Rabins è in programma di "esaminare il Libro di Ruth attraverso il midrash e l'arte" come parte del primo pranzo online di JWA e imparare.

2015: una proiezione speciale di “A Wing and a Prayer” si è tenuta a New York.

2015: In collaborazione con la Jewish Genealogy Society of Greater Washington e la sezione ebraica della Biblioteca della divisione africana e mediorientale, lo storico e narratore Tammy Hepps presenterà "In Search of a Usable Past: Reconstructing the Jewish History of Homestead, Pennsylvania. "

2015 (29 di Iyar, 5775): Ruth Duskin Feldman è morta oggi ottant'anni di “quiz kid”. (Come riportato da Margalit Fox)

2015: Charles Philip “Chuck” Rosenberg ha iniziato a servire come amministratore della Drug Enforcement Administration.

2015 (29 di Iyar, 5775): Recita di Tefillat HaShlah - la preghiera di Shelah poiché il rabbino Isaac Horowitz ha scritto che la vigilia del primo giorno del mese ebraico di Sivan è il momento più propizio per pregare per il benessere fisico e spirituale di i propri figli e nipoti, poiché Sivan era il mese in cui la Torah veniva data al popolo ebraico.

2016(10 di Iyar, 5776): Susan J. Tolchin, politologa e scrittrice settantacinquenne, è morta oggi. (Come riportato da William Grimes)

2016: The Shekel, The Journal of Israel and Jewish History and Numismatics, pubblicato dal 1968, dovrebbe pubblicare oggi il suo primo numero speciale, dedicato al Jewish American Heritage Month.

2016: A Baltimora, MD, è prevista la fine della Convention biennale JCCs of North America.

2016: A Philadelphia, il rabbino Lance J. Sussman presenterà “Suburban Frontiers: Jewish Life in Philadelphia Since 1960.”

2016: A Cedar Rapids, IA, l'Hadassah Book Club è in programma per discutere Il diario di Helga di Helga Weiss.

2016: Il Jewish Book Council presenterà il rabbino David Wolpe in una conversazione con il vincitore del Premio Sami Rohr 2016 per gli autori di letteratura ebraica Lisa Moses Leff, il vincitore del Choice Award Yehudah Mirsky e i colleghi Dan Ephron, Aviya Kushner e Adam D. Mendelsohn.

2017: Oggi, “uno degli avvocati di Ehud Olmert’ è stato catturato dagli agenti penitenziari con materiale riservato appartenente all'ex primo ministro dopo una visita al suo carcere” che ha innescato una “una perquisizione della cella” durante la quale “sicurezza gli agenti hanno trovato ulteriori documenti riservati

2017: Lo Streicker Center ospiterà “Six Days and Fifty Years: Military Miracle and Political Dilemma” con l'ambasciatore Dennis Ross e il giornalista Yossi Klein Halevi.

2017: Dopo sei giorni, JW3 ospiterà la proiezione finale di “The Zookeeper’s Wife.”

2017: Julius Menn, sopravvissuto all'Olocausto, parlerà all'USHMM di Washington, DC.

2018: “Il coreografo Andrea Miller e Gallim (ebraico per “waves”) si esibiranno al Met Breuer con nuovi lavori progettati per interagire con le gallerie e i grandi spazi del Museo” questa sera.

2018: In risposta alla causa per violazione del contratto presentata dal direttore James Levine, che è stato licenziato "dal Metropolitan Opera per cattiva condotta sessuale", il Met lo ha citato in giudizio "sostenendo nei documenti del tribunale depositati oggi" che il signor Levine ha danneggiato l'azienda e dettagliando le accuse precedentemente non segnalate di molestie sessuali e abusi contro di lui.” (Come riportato da Michael Cooper)

2018: A Memphis, TN, Temple Israel ospiterà il suo terzo “Unplugged Shabbat” con Dan Nichols.

2018: la Oxford University Jewish Society terrà le elezioni per il presidente e il vicepresidente dopo la cena del venerdì sera.

2019 (13 di Iyar, 5779): Parashat Emor Pirke Avot Capitolo 3 per ulteriori informazioni, vedere http://downhomedavartorah.blogspot.com/

2019: Mentre gli ebrei osservano lo Shabbat, stanno affrontando la notizia di ieri della morte dell'autore Herman Wouk e il rapporto secondo cui in un periodo di vent'anni il dottor Richard Strauss, un medico della Ohio State University, aveva abusato di “almeno 177 studenti& #8221 la maggior parte dei quali erano atleti e che l'Università, che è orgogliosa del suo programma atletico, non ha denunciato l'abuso alle autorità come previsto dalla legge e mi ha permesso di ritirarsi volontariamente con lo status di emerito.

2019: Adam Burstain, il figlio di Todd e Jen Burstain, un giovane intelligente e premuroso, dovrebbe diventare un ex studente oggi mentre si laurea alla Tulane University.

2019: A Tel Aviv, la sessione finale dell' “l'Eurovision Song Contest 2019” inizierà oggi “at 22:00 IDT.”

2019: A Boston, il Museum of Fine Arts ospiterà la proiezione di “Cairo to the Cloud: The World of the Cairo Geniza.”

2020: Il Taube Center for Jewish Studies di Stanford ospiterà una presentazione virtuale della professoressa di Emory Miriam Urdel che parlerà dell'ideologia alla base dei libri yiddish per bambini e di come hanno coltivato la resilienza”

2020: Il film israeliano JCC della contea di Sonoma virtuale ospiterà una proiezione del dramma storico “The Dove Flyer,” “a 2014 su un attivista sionista di 16 anni nella Baghdad degli anni '50 e '8217.

2020: La comunità ebraica della North Shore presenterà Ariela HaLevi “ per una serata online di speranza e guarigione.

2020: Lo Steicker Center ospiterà “Takin sulla NRA” durante il quale un panel guidato dal sindaco Michael Bloomberg risponderà alla domanda “La legislazione federale sulle armi passerà mai?”

2020: L'ASF Institute of Jewish Experience è programmato per presentare "Valori e conseguenze nel processo halakhico: una prospettiva sefardita" con il professore dell'Università Bar-Ilan Zvi Zohar

2020: LSJS ospiterà il rabbino Joseph Dweck e il rabbino Dr Zarum in un altro shiur 'epico', durante il quale guardano il libro di Vayikra, “discutono delle 'viscere' della Torah e mettono il libro sotto una luce completamente nuova .”

2021: Questa sera l'Illinois Holocaust Museum e la Jewish Federation of Greater Des Monies presenteranno informazioni su risorse virtuali di alta qualità per l'educazione sull'Olocausto che incoraggiano gli studenti a opporsi all'ingiustizia nella loro comunità.

2021: Sulla base di rapporti precedentemente pubblicati, gli israeliani possono aspettarsi ulteriori attacchi missilistici da Gaza e dal Libano oggi, ma possono anche trarre “conforto” dai rapporti che “l'amministrazione del presidente Joe Biden ha approvato la potenziale vendita di 735 milioni di dollari in armi a guida di precisione per Israele.”


Guarda il video: Faktor Penjajahan dan Imperialisme mempengaruhi pembinaan etika dan peradaban di Malaysia group 5