Halloween - Origine e storia

Halloween - Origine e storia

Il termine Halloween è la contrazione dell'espressione inglese "All Hallows Eve" che significa "The Eve of All Saints". La sua origine risale a oltre 2.500 anni sotto il nome di festa di La sua mano. Questa festa Celtico e gallico è stato celebrato per accogliere il nuovo anno ma anche gli spiriti dei defunti. Banchetti abbondanti, condivisione di idromele, sacrifici rituali e mantenimento del nuovo fuoco da parte dei Druidi hanno punteggiato questa settimana di festività. Come veniva praticato Halloween tra i Celti? Che cosa Racconto irlandese ha ispirato gli americani? Ecco una piccola panoramica storica e geografica di questa tradizione autunnale.

L'origine di Halloween e delle festività celtiche

Halloween trova la sua fonte in una festa rituale celtica nota come La sua mano. Nell'attuale gaelico, Samain si traduce nel mese di novembre e simboleggia la fine dell'estate. Oltre 2.500 anni fa, in Irlanda, Gran Bretagna e Gallia nordoccidentale, l'anno celtico si concluse alla fine di ottobre, in una notte di luna piena. In questa occasione è stata celebrata una festa obbligatoria in onore del prossimo anno nuovo.

Dovresti sapere che l'anno celtico si divide in due periodi: una metà oscura che inizia il 1 °er Da novembre a La sua mano e una metà leggera a partire da 1er Da maggio a Beltaine. A causa del clima mite e umido, i paesi dell'Europa occidentale hanno solo due stagioni principali: inverno ed estate. Alla fine dell'estate, il ritmo di vita nella comunità cambia. In questo periodo dell'anno le mandrie sono tornate nella stalla per ripararsi dal freddo e la comunità è liberata dal lavoro agricolo.

Tra i Celti, il il calendario è lunare e non solare come il calendario gregoriano, vale a dire che le grandi feste non potevano svolgersi in date fisse. In realtà, la festa di Samain si svolge nella notte della luna piena più vicina. È quindi per "comodità" che Il giorno di Halloween sarà fissato per il 31 ottobre. Il nuovo anno, che apre un varco tra i vivi e i morti, rende Samain una festa così speciale e non solo religiosa.

La festa di Samain: l'antenato della festa di Halloween

La festa di Samain dura 7 giorni: tre giorni prima e tre giorni dopo la luna piena ed è obbligatoria a prescindere dall'origine sociale a pena di punizione divina. La festa consiste in abbondanza di carne di maiale, birra, idromele e vino. Il maiale, considerato una divinità distruttiva e terribile, è una carne sacra che si ritiene fornisca l'immortalità. L'idromele è un alcol delicato, una bevanda fermentata a base di acqua e miele.

Questo festival ha lo scopo di creare ponti tra due mondi (quella dei vivi e dei morti) dove tutti sono invitati a venire dall'altra parte. I defunti perdono quindi il dono dell'invisibilità. Questa è una celebrazione dell'orgia nel senso che ci riuniamo "fra Del mondo reale e immaginario. Si dice che i termini "medio" e "ubriachezza" abbiano una radice comune nelle lingue celtiche. Questa festa è accompagnata da canti e giochi rituali attraverso i sacrifici e l'accensione di un nuovo fuoco. Tutti i Galli dovevano spegnere il fuoco nella loro casa in modo che i Druidi ne riaccendessero uno nuovo per festeggiare l'anno a venire.

Samain non è solo una festa sacra, è anche politica, militare e commerciale dove si possono stabilire contratti. È un evento prima di tutto pacifico ma è anche occasione per rinnovare i poteri del re che presiede la cerimonia.

La conquista romana influenzerà le tradizioni celtiche introducendo la festa del raccolto in onore di una dea etrusca: Pomona. Successivamente, il cristianesimo che ha rifiutato il rito pagano demonizzandolo, lo eliminerà dalla festa di Ognissanti. Le tradizioni pagane sono sopravvissute nonostante la distruzione di antichi templi. È dentro 837 che la festa di tutti i santi è inscritta nel calendario liturgico. Quello di Halloween verrà dunque festeggiato il giorno prima.

Dalla rapa alla zucca: esportare racconti celtici in America

Nel 1846-1848, in seguito alla malattia della patata, gli irlandesi emigrarono negli Stati Uniti e portarono con sé racconti e leggende. Probabilmente conosci la leggenda di Jack O'lantern, ubriacone che ha osato sfidare il diavolo facendogli scherzi e che è stato cacciato dal paradiso il 31 ottobre il giorno prima della sua morte. Sarà condannato a vagare in eterno con una lanterna. Include una rapa che stava mangiando e una candela che ha messo dentro per evitare che il vento la soffiasse.

Halloween è stata una festa nazionale negli Stati Uniti dalla fine del XIX secolo, con la tradizionale ricerca di caramelle di casa in casa e il famoso Dolcetto o scherzetto : dolci o sfortuna. Molto più facile da intagliare rispetto alla rapa, la zucca sarà il simbolo di punta di questa festa. Un film horror di John Carpenter, Venerdì 13, darà un brivido in più nella notte di Halloween.

Halloween - Tra tradizione e marketing

La tradizione celtica di accendere fuochi per celebrare Halloween è sopravvissuta fino ai tempi moderni in Scozia e Galles, e tutti gli eventi di Halloween hanno mantenuto la tradizione dei fantasmi e delle streghe. Tracce della festa del raccolto romana sopravvivono con l'usanza sia negli Stati Uniti che in Gran Bretagna di giocare a giochi che utilizzano la frutta, come le immersioni in una conca per recuperare le mele. Ritroviamo la stessa origine romana nell'usanza delle zucche scavate e scolpite a forma di maschere grottesche, illuminate dall'interno da una candela.

La tradizione di Halloween ha fatto il suo debutto in Francia nel 1997 con l'uscita di un nuovo telefono chiamato "Olaween "Accompagnato da una campagna atipica e dall'installazione di 8.000 zucche al Trocadéro. Nel 2000 è stata una delle feste più grandi dopo Natale e Pasqua, ma da allora sembra aver perso un po 'della sua magia, considerata troppo commerciale. Nota che questa festa di Halloween non deve essere confusa con Halloween o la Veglia della morte che si svolge il 2 novembre.

Bibliografia sulla storia di Halloween


- Di Jean Markkale, Halloween, histoire et tradition, Imago, 2000

- De Leroux Guyonvarc, Celtic Feasts, West France Edition, 1995


Video: La STORIA e le ORIGINI della festa di HALLOWEEN