Cambiamento climatico, pericolo per il patrimonio

Cambiamento climatico, pericolo per il patrimonio

Jacques Chirac ha dichiarato nel 2002 al 4 ° Summit della Terra: “La nostra casa è in fiamme e stiamo cercando altrove. Se la questione del cambiamento climatico è un argomento ampiamente pubblicizzato, le conseguenze per il patrimonio culturale e archeologico lo sono meno. Alcuni siti sono indeboliti o scompaiono a seguito di cambiamenti climatici (inondazioni, incendi, disgelo, ecc.). Il File di archeologia Proponiamo in questo numero 401 di fare il punto su queste domande da esempi presenti in tutti i continenti.

Dopo un articolo introduttivo che presenta l'Antropocene e le sue conseguenze sul patrimonio, la rivista offre un'intervista a Mechtild Rössler, direttrice dell'UNESCO World Heritage Centre, che presenta le azioni, i mezzi messi in atto ma anche le sfide che l'umanità deve affrontare per la salvaguardia del patrimonio. I seguenti articoli offrono un tour mondiale dei siti minacciati o in via di estinzione. Il riscaldamento globale ha consentito alcune importanti scoperte negli spazi ghiacciati, come la scoperta della mummia di Ötzi nel 1991. Mentre i programmi di ricerca continuano, l'accelerazione dello scioglimento dei ghiacci pone una serie di sfide che gli archeologi devono affrontare. affrontare le Alpi, l'Artico e l'Asia centrale. Le scoperte importanti sono anche ricerche e progetti di ultima possibilità prima della totale scomparsa di questi siti.

L'innalzamento del livello dell'acqua pone altre sfide, soprattutto sulla costa atlantica e nei laghi savoiardi, dove le tracce delle civiltà neolitiche tendono a scomparire. Siti afghani come il minareto Jam sono minacciati a causa dei vincoli climatici locali, della deforestazione, delle conseguenze della crescita della popolazione e della situazione politica del paese. L'arte rupestre australiana è minacciata dagli incendi, così come i siti archeologici in Amazzonia. Timbuktu, costruita con materiali fragili, è anche minacciata dai cambiamenti climatici e richiede una manutenzione speciale per continuare nel tempo. La maggior parte delle città europee è minacciata dall'acqua: gli esempi di Venezia, Firenze o Praga hanno mostrato chiaramente i problemi legati al patrimonio di questo innalzamento del livello dell'acqua. Anche Parigi non è immune. El Niño indebolisce anche i siti andini. Il dossier si conclude con un articolo di Geografia Magali Reghezza che discute la necessaria preparazione alla resilienza.

Questo dossier offre un panorama ricco, anche se preoccupante, su una questione importante per i prossimi decenni. La ricca iconografia, sempre di ottima qualità, impreziosisce e arricchisce la lettura. Oltre alle novità, il Dossiers d'Archéologie presenta l'Alfred Merlin, una nuova nave Drassm (dipartimento di ricerca archeologica subacquea e subacquea) ma anche le ricerche in corso sul fenomeno dei ricercatori del CNRS e dell'Università di Poitiers. acqua morta che sarebbe responsabile della sconfitta di Marc Anthony e Cleopatra ad Azio.

Fascicolo Archeologico n ° 401, in edicola e in abbonamento.


Video: Cambiamento climatico: la sfida del secolo