Guillaume Apollinaire - Biografia

Guillaume Apollinaire - Biografia

Breve biografia - Guillaume Apollinaire (1880-1918) è un poeta francese, pioniere della poesia moderna. Guillaume Apollinaire vive in un momento cruciale della poesia francese. Conosceva la fine del simbolismo e morì prima delle rivoluzioni dadaiste e surrealiste, che la sua esperienza pionieristica ispirò. Quando scoppiò la prima guerra mondiale, Guillaume Apollinaire fu mobilitato. Ferito alla testa da un'esplosione di cespugli, molto indebolito, morì di influenza spagnola.

Apollinaire, critico d'arte e poeta

Nato a Roma il 26 agosto 1880, figlio di un fantasioso aristocratico polacco, Guillaume Apollinaris de Kostrowitzky è cresciuto in Italia, poi in Costa Azzurra ea Parigi. Da padre sconosciuto (probabilmente un ufficiale italiano), fu educato dalla madre. Studioso, divenne tutore al castello di Neuglück in Renania. Questa regione e il suo folclore ispirano il suo universo poetico. Lì incontra Annie Playden che gli fa conoscere l'amore, prima di rifiutarlo, cosa che lo ispira La canzone dei non amati, pubblicato nel 1919. Tornato a Parigi, impiegato di banca, divenne amico del pittore Pablo Picasso e degli scrittori Max Jacob e Alfred Jarry.

Dal 1910 al 1914 racconta le mostre a L'Intransigeant. Dal 1912 dirige anche la sua rassegna Les Soirées de Paris, in cui presenta le sue idee personali. Fu lui a coniare il termine "cubismo" intorno al 1911. Ebbe rapporti anche con i futuristi italiani, quei pittori che, sotto la guida dello scrittore Marinetti, sottolineavano l'aggressività della modernità rappresentando le macchine. Infine, per molti aspetti, Apollinaire appare come il precursore del dadaismo e del surrealismo, soprattutto con il suo Calligrammi, poesie i cui versi formano un disegno.

L'inventore dei calligrammi

Legato dapprima al movimento simbolista, Guillaume Apollinaire si staccò gradualmente da esso per essere coinvolto nei movimenti artistici innovativi del primo Novecento. Alcune delle sue poesie, relative ai tormenti della sua vita (soprattutto in amore) e scritte dal 1898 al 1912, sono raccolte nel 1913 con il titolo di "Alcoli. Con questa raccolta Apollinaire stravolge e rinnova la poesia: le sue rime sono approssimative, i suoi versi irregolari e gli piace spezzare il ritmo poetico classico. Ciò che è ancora più sorprendente è la completa assenza di punteggiatura.

Apollinaire ha partecipato alla vita intellettuale e artistica della capitale in un momento in cui il cubismo si stava sviluppando. Sta già scrivendo le "poesie-conversazioni" che formeranno le sue Calligrammi (1918). Il veicolo più conosciuto per i valori di pace (La colomba pugnalata e il getto d'acqua). Guillaume Apollinaire si interessava anche di teatro e giornalismo. È anche autore di racconti poetici (il mago in putrefazione, 1904), notizie (il poeta assassinato, 1916) e storie erotiche (Gesta di un giovane don Juan, 1907). Il suo lavoro ha influenzato i più grandi poeti del XX secolo come Paul Éluard, Louis Aragon o Jacques Prévert.

Apollinaire e la guerra

Nel 1914, voleva arruolarsi volontariamente nell'esercito. Poiché non era ancora cittadino francese, la sua domanda fu accolta solo diciotto mesi dopo. Durante la guerra, ha combattuto coraggiosamente. Condivide la spaventosa vita della fanteria, ma non ne dà una descrizione realistica ed esaustiva. Evoca solo la fronte attraverso una poesia che rimane riservata.

Le sue poesie di guerra, patriottiche ed esuberanti, ignorano gli orrori del combattimento ed esaltano la vita. Riflettono anche il dolore di perdere compagni. Ferito da una scheggia nel tempio il 17 marzo 1916, dovette subire la trapanazione. Fa ancora rappresentare Mammelle di Tiresia, un dramma "soprannaturalista" descritto come surreale da Breton. Alla fine fu ucciso dall'influenza spagnola il 9 novembre 1918, due giorni prima dell'armistizio. Il suo corteo funebre incontra una parata della vittoria.

Bibliografia

- Guillaume Apollinaire, biografia di Laurence Campa. Gallimard, 2013.

- Apollinaire. Ritratto di un poeta tra due sponde, di Philippe Bonnet. Edizioni Blue & Yellow, 2018.

- Guillaume Apollinaire: una biografia della guerra 1914-1918, di Annette Becker. Tallandier, 2009.


Video: Guillaume Apollinaire, Alcools - Révisions oral du bac français, 1ère générale et technologique