Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico (NATO)

Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico (NATO)

L'Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico (NATO) è un'alleanza militare fondata il 4 aprile 1949 dal Trattato Nord Atlantico firmato a Washington. Nato nel clima della Guerra Fredda, ha lo scopo di scoraggiare qualsiasi aggressione dall'URSS assicurando ai paesi dell'Europa occidentale il sostegno militare permanente degli Stati Uniti che mancava loro durante le prime aggressioni hitleriane, all'inizio della seconda guerra mondiale. L'obiettivo principale della NATO è garantire la sicurezza nella regione del Nord Atlantico attraverso un sistema collettivo di difesa militare.

Membri fondatori della NATO e disposizioni dei trattati

L'Alleanza Atlantica è stata conclusa nel 1949 tra dodici paesi: Belgio, Canada, Danimarca, Stati Uniti, Francia, Islanda, Italia, Lussemburgo, Norvegia, Paesi Bassi, Portogallo e il Regno Unito. Successivamente è stato accettato dalla Grecia e dalla Turchia (febbraio 1952) e, dopo la firma degli accordi di Parigi (23 ottobre 1954), dalla Repubblica federale di Germania.

Le disposizioni essenziali del trattato erano contenute nell'articolo 5: “Le parti concordano che un attacco armato contro una o più di loro, che si verifica in Europa o in Nord America, sarà considerato come un attacco diretto contro tutte loro. le parti e, di conseguenza, concordano che, se un tale attacco si verifica, ciascuna di loro, nell'esercizio del diritto di autodifesa, individuale o collettiva, riconosciuto dall'articolo 51 della Carta delle Nazioni Unite, assisterà la parte o le parti così attaccate intraprendendo immediatamente, individualmente e in accordo con le altre parti, l'azione che riterrà necessaria, compreso l'uso della forza armata, per ripristinare e garantire la sicurezza nella regione di il Nord Atlantico. "La zona coperta dal trattato è stata così definita dall'articolo 6:" ... un attacco contro il territorio di una delle parti in Europa o in Nord America, contro i dipartimenti francesi dell'Algeria (menzione soppressa in Gennaio 1963, a seguito dell'indipendenza dell'Algeria), contro il territorio della Turchia o contro le isole sotto la giurisdizione di una delle parti nella regione del Nord Atlantico, a nord del Tropico di Cancro ".

L'Alleanza Atlantica si è presentata non solo come un'alleanza militare difensiva, ma anche come uno sforzo per creare una comunità di paesi con ideali politici simili.

Comando militare integrato della NATO

Furono creati tre comandi supremi: il comando in Europa, il comando dell'Atlantico e il comando dell'area della Manica. Nominato nel dicembre 1950 Comandante supremo in Europa. Eisenhower stabilì il suo quartier generale (SHAPE, quartier generale supremo delle potenze alleate in Europa) a Rocquencourt, vicino a Versailles. La sede del Consiglio Atlantico è stata fissata a Parigi. Basata principalmente sul potere americano, la NATO è stata rafforzata durante gli anni '50 dallo sviluppo degli eserciti dell'Europa occidentale, che hanno ricevuto una significativa assistenza finanziaria dagli Stati Uniti. In risposta alla NATO, l'URSS istituì l'Organizzazione del Patto di Varsavia (1955).

Dal 1957, fu deciso che gli Stati Uniti avrebbero mantenuto permanentemente le forze nucleari nei paesi europei della NATO. Negli anni '60, tuttavia, i primi sviluppi della distensione provocarono un allentamento dei legami tra i paesi della NATO. Avendo dotato la Francia di una forza deterrente nucleare nazionale, il generale de Gaulle si oppose ai piani per l'integrazione sovranazionale delle forze dell'Alleanza Atlantica. Pur rimanendo nell'Alleanza, la Francia si ritirò dalla NATO il 1 ° luglio 1966; SHAPE è stata poi trasferita da Rocquencourt in Belgio e subito dopo è stato istituito il Consiglio Atlantico a Bruxelles. Nel giugno 1974, i quindici paesi membri dell'Alleanza adottarono una "dichiarazione atlantica" in cui osservava che il trattato del 1949 aveva fornito le basi della loro sicurezza rendendo possibile la distensione e che aveva stabilito la solidarietà del destino dei paesi membri. ; affermavano che la presenza delle forze nordamericane in Europa restava essenziale. Il 31 maggio 1982, la Spagna, di recente governata dai socialisti, fu ammessa nell'organizzazione.

L'evoluzione dell'Alleanza Atlantica

Nel 1984, il classico equilibrio delle forze armate sembrava favorire il Patto di Varsavia. L'installazione, dal 1977, di missili sovietici SS 20 con tre testate nucleari in grado di raggiungere tutta l'Europa occidentale ha spinto la NATO, dal 1983, a installare i suoi missili Pershing II nell'Europa occidentale. L'accordo su questi Euromissili, negoziato a dic. Il 1987 e le sue conseguenze positive per tutte le relazioni tra Est e Ovest costrinsero la NATO a sottoporsi a una revisione strategica. Doveva tener conto delle aspirazioni pan-europee della maggior parte dei paesi comunisti, l'Unione Sovietica in primo luogo. Ma il crollo di quest'ultimo ha portato a mettere in discussione la funzione stessa della NATO.

Lo scioglimento del blocco sovietico è stato seguito da un periodo di riflessione sullo scopo dell'organizzazione. Mentre l'UEO, sospesa dagli anni '60, è apparso come un possibile pilastro europeo dell'Alleanza, la questione di un possibile allargamento dell'Alleanza agli ex paesi dell'Europa orientale ha suscitato una forte opposizione da parte dell'Unione europea. Mosca. La Russia, temendo di essere isolata dal resto d'Europa da un'estensione della NATO dalla quale sarebbe esclusa se vedesse nel gennaio 1994 una proposta di "partenariato per la pace" dai contorni sfumati, ma aperta a tutti i paesi europei. Dopo il reinserimento della Francia nel comitato militare dell'Organizzazione (1996), la NATO ha firmato un preciso accordo di cooperazione con la Russia nel maggio 1997, mentre è stato avviato un processo di allargamento per accogliere paesi da Europa centrale. Nel marzo 1999, Ungheria, Polonia e Repubblica Ceca hanno fatto il loro ingresso nell'Alleanza. Lo stesso mese le forze atlantiche bombardarono la Serbia per ottenere il ritiro delle sue truppe dal Kosovo: si trattava del primo intervento della NATO contro un Paese sovrano.

Al giorno d'oggi, la ragion d'essere della NATO è oggetto di dibattito, in un mondo sempre più multipolare e mentre gli Stati Uniti si ritirano sempre di più dalle organizzazioni internazionali e si oppongono gravi dissensi a volte membri dell'Alleanza.

Per ulteriori

- Storia della NATO, di Charles Zorgbibe. Complesso, 2002.

- La NATO nel 21 ° secolo: la trasformazione di un'eredità, di Olivier Kempf. Editions du Rocher, 2019.

- Storia delle relazioni internazionali: dal 1945 ai giorni nostri, di Jean-Baptiste Duroselle e André Kaspi. Armand Colin, 2009.


Video: Organizzazione Del Trattato DellAtlantico Del Nord