GENERAL WILLIAM BUEL FRANKLIN, USA - Storia

GENERAL WILLIAM BUEL FRANKLIN, USA - Storia


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

STATISTICHE VITALI
NATO: 1823 a York, Pennsylvania.
MORTO: 1903 a Hartford, CT.
CAMPAGNE: Fredericksburg e la campagna del fiume rosso.
GRADO MASSIMO RAGGIUNTO: Generale di brigata.
BIOGRAFIA
William Buel Franklin è nato il 27 febbraio 1823 a York, in Pennsylvania. Si laureò come primo della sua classe a West Point nel 1843, la stessa classe in cui si diplomò Ulysses S. Grant. Franklin fu nominato ingegnere e prestò servizio con distinzione nella spedizione di South Pass e nella guerra messicana, sotto il colonnello Philip Kearny. Poco prima della guerra civile, Franklin fu incaricato di sovrintendere alla costruzione di una nuova cupola per il Campidoglio a Washington, D.C. Il 17 maggio 1861 fu nominato generale di brigata. Franklin guidò due corpi nella battaglia di Fredericksburg nel 1862 e il maggiore generale Ambrose E. Burnside lo incolpò per il fallimento dell'Unione lì. Il Comitato per la condotta della guerra si schierò con Burnside, per ragioni politiche, e Franklin fu licenziato per oltre cinque mesi. Nell'estate del 1863, a Franklin fu assegnato il comando di corpo nel Dipartimento del Golfo. La sua partecipazione alla sfortunata campagna Red River di Maj. Nathaniel P. Banks ha ulteriormente offuscato la reputazione di Franklin. Sebbene il generale Grant avesse richiesto i suoi servizi, Franklin non fu in grado di prendere parte alla campagna attiva nel 1865 a causa della sua disabilità e della disapprovazione ufficiale. Dopo la guerra civile, Franklin è stato un dirigente della Colt Fire Arms Manufacturing Company, servendo per 22 anni. In tale veste, ha mostrato eccellenti capacità come ingegnere e amministratore. Fu elettore alle elezioni presidenziali del 1876, nonché commissario generale all'Esposizione di Parigi del 1888. Franklin morì a Hartford, nel Connecticut, l'8 marzo 1903.

William Buel Franklin (27 febbraio 1823 – 8 marzo 1903)

William B. Franklin nacque a York, in Pennsylvania, il 27 febbraio 1823. Fu il primo di sei figli di Walter S. Franklin e Sarah Buel, tra cui cinque maschi e una femmina. L'anziano Franklin era un avvocato che servì come Cancelliere della Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti dal 1833 fino alla sua morte nel 1838. Il bisnonno di William, Samuel Rhoads, era un membro del Primo Congresso Continentale. Il fratello di William, Samuel Rhoads Franklin, era un ufficiale della Marina degli Stati Uniti che raggiunse il grado di contrammiraglio. Il fratello più giovane prestò servizio come ufficiale nell'esercito degli Stati Uniti durante la guerra civile americana.

La famiglia di Franklin si trasferì a Harrisburg, in Pennsylvania nel 1829, dove risiedette fino al 1835 prima di tornare a York. Al suo ritorno a York, Franklin si iscrisse alla York County Academy per prepararsi al college. Poco prima che il padre di Franklin morisse nel 1838, chiese al Segretario alla Guerra Joel R. Poinsett di ottenere un appuntamento per William all'Accademia Militare degli Stati Uniti. Poinsett inizialmente esitò perché Franklin aveva solo sedici anni, ma su sollecitazione del futuro presidente James Buchanan, cedette.

Franklin è entrato all'Accademia il 1 luglio 1839. Lì, ha frequentato i futuri notabili della guerra civile George B. McClellan, Thomas J. Jackson, William T. Sherman, James Longstreet, Richard Ewell, Don Carlos Buell, William S. Rosecrans, John Pope, Winfield Scott Hancock, Nathaniel Lyon, John F. Reynolds, DH Hill, Lafayette McLaws, Alfred Pleasonton, Simon B. Buckner, William F. Smith, Fitz John Porter, Edmund Kirby Smith, George Stoneman, George Pickett e altri compagno di classe Ulisse S Grant. Durante i suoi quattro anni a West Point, Franklin si dimostrò uno studente eccezionale, diplomandosi primo nella sua classe di trentanove cadetti il ​​1 luglio 1843.

Dopo la laurea, Franklin fu brevettato a sottotenente e assegnato agli ingegneri topografici. Dopo aver partecipato a un'indagine sui laghi nordoccidentali per due anni, Franklin svolse compiti di indagine sulla spedizione del generale di brigata Stephen W. Kearny al passo sud delle Montagne Rocciose nel 1845. Al suo ritorno, Franklin fu assegnato all'Ufficio topografico di Washington, DC, dove prestò servizio fino al 1846. Il 21 settembre 1846 Franklin fu promosso al grado di sottotenente. Dopo un breve periodo in Georgia, Franklin fu trasferito al comando del generale Zachary Taylor durante la guerra messicano-statunitense (25 aprile 1846 e 2 febbraio 1848). Servendo nel nord del Messico, Franklin ricevette una promozione di brevetto a primo tenente, "per il servizio valoroso e meritorio durante la battaglia di Buena Vista" (22 febbraio & 821123, 1847).

Dopo la guerra messicano-statunitense, Franklin prestò servizio come assistente professore di filosofia naturale e sperimentale presso l'Accademia militare degli Stati Uniti tra il 1848 e il 1851. Dopo il suo incarico a West Point, lavorò o supervisionò numerosi progetti di ponti e fari negli Stati Uniti orientali. per i prossimi otto anni. Durante quel periodo Franklin fu promosso primo tenente il 3 marzo 1853 e capitano il 1 luglio 1857.

Nel 1859, Franklin fu selezionato come ingegnere sovrintendente incaricato dell'estensione del Campidoglio a Washington, compresa la costruzione della nuova cupola. Durante i due anni successivi, ha anche supervisionato la costruzione del nuovo ufficio postale generale e degli edifici del tesoro nella capitale della nazione.

Poco dopo l'inizio della guerra civile, Franklin fu promosso al grado di colonnello nell'esercito degli Stati Uniti e assegnato al 112esimo fanteria degli Stati Uniti, il 14 maggio 1861. Solo quattro giorni dopo, fu elevato a generale di brigata nell'esercito volontario. Due mesi dopo, Franklin guidò la 1a brigata della 3a divisione dell'esercito della Virginia nordorientale in combattimento nella battaglia di Bull Run I (21 luglio 1861).

Quando il presidente Abraham Lincoln si rivolse al maggiore generale George B. McClellan per riorganizzare le forze dell'Unione nell'est in seguito al disastro di Bull Run, McClellan nominò Franklin comandante di divisione nell'esercito del Potomac appena creato nel settembre 1861. Entro la primavera del 1862, il presidente Lincoln aveva redatto il proprio piano di riorganizzazione per l'Armata del Potomac. L'8 marzo emise l'ordine di guerra n. 2, consolidando le divisioni dell'esercito in cinque corpi. Lincoln ha continuato a nominare il maggiore generale Irvin McDowell, il generale di brigata Edwin V. Sumner, il generale di brigata S. P. Heintzelman, il generale di brigata Erasmus D. Keyes e il maggiore generale Nathaniel P. Banks per comandare rispettivamente i cinque corpi. Diligentemente, il 13 marzo 1862 un McClellan scontento emanò l'Ordine Generale n. 101 (Armata del Potomac), confermando le scelte del Presidente.

Nella primavera del 1862, McClellan lanciò la sua sfortunata campagna peninsulare. Durante la fase iniziale della campagna, Franklin comandò la 1a divisione del 1o corpo di McDowell e partecipò all'assedio di Yorktown (5 aprile e 4 maggio 1862). A seguito della fallita offensiva navale federale nella battaglia di Drewry's Bluff (15 maggio 1862), McClellan emise l'Ordine Generale n. 125 (Armata del Potomac) il 18 maggio. L'ordine di McClellan creò un 6° Corpo provvisorio, comandato da Franklin. Durante le Battaglie dei Sette Giorni (25 giugno 𔂿 luglio 1862), il Corpo di Franklin svolse un ruolo importante nella Battaglia di Gaines' 039 Mill (27 giugno 1862) e nella Battaglia di Savage's Station (29 giugno 1862) . Il 24 luglio 1862, Franklin fu brevettato a generale di brigata dell'esercito regolare, "per condotta valorosa e meritoria nella battaglia prima di Richmond, Virginia", a partire dal 30 giugno 1862 (Dipartimento della Guerra degli Stati Uniti, ordine generale n. 87).

Quando McClellan si ritirò dalla penisola della Virginia durante l'estate del 1862 a seguito della fallita campagna della penisola, il Corpo di Franklin fu inviato ad Alexandria, in Virginia, vicino a Manassas. Il 22 luglio 1862, il Dipartimento della Guerra emanò l'Ordine Generale n. 84, rimuovendo la designazione provvisoria del 6° Corpo, rendendolo un corpo certificato dell'Armata del Potomac. Il Dipartimento della Guerra seguì quella direttiva il 2 agosto 1862 con l'Ordine Generale n. 93, che promuoveva Franklin al grado di Maggiore Generale, Volontari degli Stati Uniti, in vigore dal 4 luglio 1862.

Durante la campagna della Virginia del Nord, il maggiore generale McClellan assicurò al generale in capo Henry Halleck il 27 agosto 1862 che avrebbe fatto avanzare il corpo di Franklin per sostenere l'esercito della Virginia del maggiore generale John Pope durante la battaglia di Bull Run II (agosto 28󈞊, 1862). Invece, McClellan ordinò a Franklin di rimanere ad Alessandria. Il 28 agosto, Halleck contattò direttamente Franklin e gli ordinò di sostenere Pope indipendentemente dalle direttive di McClellan. Franklin esitò e, invece, attese ordini diretti da McClellan, che non arrivarono. Il 29 agosto Franklin iniziò a muoversi, dopo aver ricevuto un altro ordine diretto da Halleck, ma McClellan gli ordinò di fermarsi vicino ad Annandale, a poche miglia da dove le truppe di Pope erano disperatamente impegnate con l'esercito confederato della Virginia del Nord. Il 30 agosto, Franklin avanzò verso Centerville in tempo per incontrare l'esercito sconfitto di Pope mentre si ritirava verso Washington. Pope in seguito accusò Franklin di non aver obbedito agli ordini, ma non venne nulla delle accuse a causa del ruolo di McClellan nella vicenda.

Dopo la sua vittoria nella battaglia di Bull Run II, Robert E. Lee decise di invadere il Maryland. Un elemento importante dell'offensiva di Lee fu la cattura della guarnigione federale a Harper's Ferry, in Virginia. Il 13 settembre 1862, McClellan ordinò a Franklin di occupare il Gap di Crampton a South Mountain e poi di dirigersi a ovest per alleviare la guarnigione di Harper's Ferry, che era sotto assedio. Invece di partire immediatamente, Franklin scelse di muoversi la mattina del 14 settembre. Le sue truppe non raggiunsero Burkittsville, vicino all'imboccatura del passo, fino a mezzogiorno circa. Franklin trascorse quindi tre ore dispiegando dodicimila soldati dell'Unione per sloggiare tra cinquecento e mille difensori confederati comandati dal colonnello William A. Parham. Quando finalmente l'azione è iniziata, gli Yankees hanno rapidamente colto il divario e hanno inviato i difensori ribelli a correre lungo il lato occidentale della montagna. Quando Franklin radunò quasi quattrocento prigionieri e riunì le sue forze, erano passate le 18:00. Il generale vittorioso decise che era troppo tardi per spostarsi a ovest e soccorrere i soldati dell'Unione che stavano resistendo al traghetto di Harper. Il giorno successivo, prima che arrivassero i rinforzi di Franklin, la guarnigione di Harper's Ferry si arrese al generale Thomas "Stonewall" Jackson. La loro resa permise a Jackson di marciare verso est e unirsi a Longstreet e Lee vicino a Sharpsburg, nel Maryland, ponendo le basi per la battaglia di Antietam (17 settembre 1862). Durante quel sanguinoso incontro, per l'infelicità di Franklin, McClellan trattenne gran parte del 6° Corpo.

Nonostante il fatto che l'Armata del Potomac abbia fermato l'avanzata di Robert E. Lee nel Maryland, il presidente Lincoln è rimasto deluso dalle prestazioni di McClellan, in particolare dalla riluttanza del generale a premere l'esercito di Lee in ritirata. Il 5 novembre 1862, Lincoln emanò un ordine esecutivo rimuovendo McClellan dal comando dell'Armata del Potomac, sostituendolo con il generale Ambrose E. Burnside. La settimana successiva, il 14 novembre, Burnside emanò l'Ordine Generale n. 184 (Esercito del Potomac), che riorganizzò il suo nuovo comando in tre "Grandi Divisioni". Chiamò Franklin a guidare la Grande Divisione Sinistra, che consisteva nella 1a e 6a divisione. Corpo.

Durante la battaglia di Fredericksburg (11 dicembre 182115, 1862), Franklin affrontò le truppe del maggiore generale Thomas "Stonewall" Jackson sulla destra confederata, come il maggiore generale Joseph Hooker's Center Grand Division e il maggiore generale Edwin V. Sumner's Right Grand La Divisione veniva sbranata nei loro tentativi di trasportare posizioni ribelli fortemente fortificate su Marye's Heights. Dopo la battaglia, alcuni dei subordinati di Burnside, tra cui Franklin e Hooker, furono critici nei confronti della leadership di Burnside durante lo scontro. Con l'aumentare delle critiche, Burnside richiese un'udienza con il presidente Lincoln il 23 gennaio 1863. Durante l'incontro, Burnside presentò gli ordini generali n. 8 (Esercito del Potomac), che proponevano di congedare Hooker dall'esercito (su approvazione del presidente) e propose anche di sollevare un gran numero di ufficiali generali subordinati di Burnside del loro comando, incluso Franklin. Burnside ha continuato chiedendo che Lincoln approvasse l'ordine o accettasse le sue dimissioni. Non volendo autorizzare un licenziamento all'ingrosso di così tanti generali, Lincoln redasse invece gli ordini generali n. 20 (Dipartimento della guerra degli Stati Uniti) il 25 gennaio 1863, annunciando che Burnside sarebbe stato sollevato dal comando dell'Armata del Potomac, su sua richiesta. L'ordine ha continuato ad annunciare che Franklin era anche sollevato dai suoi doveri con l'Armata del Potomac.

La controversia relativa al disastro dell'Unione a Fredericksburg non si è conclusa con l'ordine generale n. 20. Desideroso di trovare un capro espiatorio, il Comitato congressuale congiunto sulla condotta della guerra ha indagato sulla questione durante la primavera. Dopo aver ascoltato una testimonianza fuorviante da Burnside, il 6 aprile 1863 il comitato pubblicò un rapporto contro Franklin. Non volendo lasciare che la sua reputazione fosse macchiata dalle conclusioni partigiane del comitato, Franklin pubblicò una controreplica a proprie spese che confutava le loro conclusioni. Sfortunatamente per Franklin, la sua risposta è stata ampiamente ignorata dalla stampa repubblicana.

Dopo aver perso il comando con l'Armata del Potomac, Franklin si recò a New York in attesa di ulteriori ordini. Il 25 giugno 1863, il generale Halleck ordinò a Franklin di presentarsi a New Orleans, in Louisiana, per servizio presso il Dipartimento del Golfo, comandato dal maggiore generale Nathaniel P. Banks. Banks mise Franklin a capo delle truppe dentro e intorno a New Orleans dal 28 luglio al 15 agosto. Il 15 agosto 1863, Banks emise gli ordini speciali n. 200 (Dipartimento del Golfo), nominando Franklin come comandante del 19° Corpo. Il 20 agosto, Franklin emanò gli ordini generali n. 1 (19th Army Corps), assumendo il suo nuovo comando.

La performance di Franklin in Occidente è stata tutt'altro che stellare. L'8 settembre 1863, meno di cinquanta difensori confederati respinsero un contingente di quattro cannoniere e quasi seimila fanti comandati da Franklin, mentre tentavano di sottomettere Fort Griffin sul fiume Sabine in Texas. La primavera successiva, il corpo di Franklin guidò la sfortunata campagna del Red River. Durante quella campagna, Franklin ricevette una ferita alla gamba sinistra nella decisiva battaglia di Mansfield (8 aprile 1864).

La ferita alla gamba di Franklin sviluppò presto complicazioni, costringendolo a essere in congedo per malattia dal 29 aprile al 2 dicembre 1864. Durante quel periodo, tornò nell'area di Washington. Il 10 luglio 1864, Franklin stava viaggiando su un treno vicino a Baltimora, quando il colonnello confederato Harry Gilmore lo fece prigioniero durante un raid alla Magnolia Station. Franklin è riuscito a fuggire la notte successiva.

Fisicamente limitato a causa della sua ferita, Franklin non era più in grado di tenere un comando sul campo. Dal 2 dicembre 1864 al 10 novembre 1865 prestò servizio come presidente del consiglio per gli ufficiali disabili in pensione, a Wilmington, Delaware. Mentre era di stanza lì, Franklin fu brevettato a maggiore generale dell'esercito degli Stati Uniti, a partire dal 13 marzo 1865, "per i servizi galanti e meritevoli sul campo durante la ribellione". Il 10 novembre, Franklin andò di nuovo in licenza prima di dimettersi dall'esercito a marzo 15, 1866.

Dopo la sua carriera militare, Franklin ha lavorato per la Colt Firearms Manufacturing Company a Hartford, Connecticut per ventitré anni, dal 15 novembre 1865 al 1 aprile 1888. Ha anche lavorato come ingegnere, consulente e membro del consiglio di amministrazione di numerosi enti pubblici e progetti privati. Nel 1872, Franklin rifiutò l'opportunità di candidarsi alla presidenza degli Stati Uniti come candidato democratico.

La salute di Franklin iniziò a declinare verso la fine del secolo. La mattina dell'8 marzo 1903 morì pacificamente nella sua residenza di Hartford. I suoi resti furono sepolti al Prospect Hill Cemetery, vicino alla sua città natale a York, in Pennsylvania.


--> Franklin, William Buel, 1823-1903

Istruito a West Point, laureato nel 1843. Ha servito nella guerra messicano-statunitense, come professore a West Point per tre anni e come ingegnere fino allo scoppio della guerra civile. Come generale dell'esercito dell'Unione, vide l'azione ad Antietam e Fredericksburg. Dopo la guerra divenne manager della Colt Firearms.

Dalla descrizione della lettera di W. B. Franklin al colonnello George E. Waring, Jr. [manoscritto], 1870 luglio 1. (Università della Virginia). ID record WorldCat: 225134864

Dalla descrizione delle carte di William Buel Franklin, 1861-1865. (Sconosciuto). ID record WorldCat: 79450703

William Buel Franklin era un generale dell'esercito dell'Unione nella guerra civile.

Dalla descrizione della lettera di W. B. Franklin al colonnello Nicholson, 1 settembre 1899. (Università della California, Santa Barbara). ID record WorldCat: 746528112

William Buel Franklin è nato a York, in Pennsylvania, il 27 febbraio 1823. Suo padre, Walter S. Franklin, è stato impiegato della Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti. Franklin entrò all'Accademia Militare degli Stati Uniti a West Point all'età di 16 anni e si diplomò come cadetto di primo grado nella classe del 1843. Dopo la laurea, prestò servizio nel Corpo degli ingegneri topografici e prestò servizio in Messico sotto il generale John E. Lana durante la guerra messicana. In seguito si trasferì a Washington, DC, e divenne un ingegnere civile, lavorando come ispettore del faro. Nel 1857 divenne segretario dell'esercito al consiglio del faro. Franklin prestò servizio nell'esercito dell'Unione durante la guerra civile, partecipando a diverse battaglie sotto il maggiore generale George B. McClellan e raggiungendo il grado di maggiore generale. Si dimise dall'incarico dopo la guerra e continuò a lavorare come ingegnere ad Hartford, nel Connecticut, dove sovrintendeva alla costruzione della capitale dello stato negli anni '70 dell'Ottocento. William B. Franklin morì l'8 marzo 1903.

Dalla guida al libro delle lettere di William B. Franklin, Franklin, libro delle lettere di William B., 1857-1859, (William L. Clements Library, University of Michigan)


Le immagini ad alta risoluzione sono disponibili per scuole e biblioteche tramite abbonamento a American History, 1493-1943. Verifica se la tua scuola o biblioteca ha già un abbonamento. Oppure clicca qui per maggiori informazioni. Puoi anche ordinare un pdf dell'immagine da noi qui.

Gilder Lehrman Collezione #: GLC02455.02 Autore/Creatore: Burnside, Ambrose Everett (1824-1881) Luogo di scrittura: Fredericksburg, Virginia Tipo: Lettera autografa firmata Data: 13 dicembre 1862 Paginazione: 1 p. 11,5x19cm.

Ordini scritti la mattina della battaglia di Fredericksburg. Burnside sta "in questo momento preparando gli ordini per te" e dice a Franklin di "non fare alcun movimento tranne che per la difesa fino al loro arrivo". Spera anche di "essere con te questa mattina". Franklin era a capo di gran parte dell'esercito durante questo assalto. Dopo la sanguinosa sconfitta dell'Unione, accusò Franklin di disobbedire agli ordini e lo incolpò di essere in parte responsabile della sconfitta dell'Unione. Burnside chiese a Lincoln di rimuovere Franklin e un certo numero di altri ufficiali o di sollevare Burnside dal suo comando. Lincoln scelse di sostituire Burnside, ma anche se Franklin non fu rimosso, la sua carriera militare fu rovinata da questi eventi.

13 dicembre 1862.
Genl Franklin
Sono questo momento [colpito: momento] mentre preparo gli ordini per te. Non fare alcun movimento tranne che per difendersi finché non arrivano. Spero di essere con te stamattina.


Notizie dalla società del faro degli Stati Uniti

William B. Franklin
come maggiore generale dell'esercito dell'Unione
(Libreria del Congresso)

Nato a York, in Pennsylvania, William Buel Franklin si laureò a West Point come primo della classe nel 1843. Tra i suoi compagni di classe c'erano William F. Raynolds e Ulysses S. Grant. Franklin trascorse il suo intero servizio prima della guerra nel Corpo degli Ingegneri Topografici. Ha lavorato a vari sondaggi nei Grandi Laghi e sulla costa atlantica, ha insegnato a West Point e ha supervisionato l'espansione del Campidoglio e degli edifici del Tesoro. Durante la guerra messicana fu nello staff del generale Wool e partecipò alla battaglia di Buena Vista.

Prima e contemporaneamente al suo lavoro di ingegneria sugli edifici federali di Washington, Franklin ha ricoperto diverse posizioni importanti nel Lighthouse Service. Fu il primo ingegnere (1852) e il primo ispettore (1852-1856) del 1 ° distretto del faro, che abbracciava lo stato del Maine, lo stato che alla fine avrebbe avuto più stazioni luminose di qualsiasi altro, ad eccezione del Michigan. Franklin fu anche il 2° ingegnere del distretto del faro (1856-1860). Sovrapponendosi a queste posizioni, Franklin fu anche Segretario dell'Ingegnere del Lighthouse Board (1857-1859).

Faro di Cape Ann
(Ufficio dello storico della guardia costiera degli Stati Uniti)
tramite archivi digitali USLHS)

Come ingegnere distrettuale, il contributo più notevole di Franklin sono stati i fari gemelli di Cape Ann (isola di Thatcher), nel Massachusetts. Elementi di questo design sembrano aver influenzato il design del dopoguerra del famoso faro di Cape Hatteras, che era esso stesso la base per un design standardizzato utilizzato per numerosi fari in mattoni e ferro negli anni 1870.

Nel Maine, Franklin ha formulato numerose raccomandazioni di successo per nuovi fari, alcuni per sostituire strutture inadeguate e/o deteriorate, mentre altri erano completamente nuovi. Questi includevano Baker Island, Bass Harbour, Brown’s Head, Deer Island Thorofare e Franklin Island (non chiamato per l'ingegnere). Non tutti i consigli di Franklin furono seguiti. A Matinicus Rock, ha consigliato una singola luce girevole, ma il Lighthouse Board ha deciso invece di luci doppie fisse.

È probabile che la maggior parte dei fari costruiti nel Maine, nel New Hampshire e nel Massachusetts durante il periodo in cui Franklin era l'ingegnere distrettuale utilizzasse i suoi progetti, ma attualmente è difficile da dimostrare. Di oltre due dozzine di tali fari, i disegni architettonici per la maggior parte di essi non sono disponibili online presso i National Archives o il J. Candace Clifford Lighthouse Research Catalog della US Lighthouse Society. Dalle limitate informazioni disponibili, a Franklin possono sicuramente essere attribuiti i seguenti design: Boon Island, Franklin Island, Matinicus Rock, Petit Manan, Seguin Island. Probabilmente ha anche progettato West Quoddy Head, ma non è stata trovata alcuna informazione per confermarlo. Molti dei fari del Maine di Franklin seguono lo stesso design generale: torri coniche in pietra, scale di ferro grate attorno a una colonna centrale e un'abitazione collegata del custode. Oltre ai fari, avrebbe progettato molte abitazioni dei custodi durante questo periodo. Sono necessarie ulteriori ricerche sui disegni (nell'allegato del National Archives College Park) e/o sulla corrispondenza tra il Lighthouse Board e l'ufficio distrettuale per dare a William Franklin tutto il credito che gli spetta. Potrebbe essere uno dei più prolifici ingegneri del faro nella storia degli Stati Uniti. Date le sue numerose responsabilità, Franklin presumibilmente non supervisionò personalmente la costruzione di nessuno dei fari da lui progettati.

Faro dell'isola di Seguin
(Archivio digitale USLHS, raccolta di cartoline Herb Entwistle)

Come Segretario dell'Ingegnere, Franklin apparentemente progettò anche il faro di ferro rivestito di mattoni a Cape Canaveral, in Florida (non costruito fino a dopo la Guerra Civile). Ha anche creato un semplice design standardizzato per fari prefabbricati in legno quadrato in stile cottage su pile a vite. Il suo design, e le sue lievi variazioni del dopoguerra, sono stati utilizzati per oltre 40 fari. Questi piccoli fari erano principalmente per fiumi, baie e altre aree poco profonde con fondali sabbiosi o fangosi, in particolare Chesapeake Bay e i suoni della Carolina del Nord.

Inoltre, poiché il Segretario dell'Ingegnere, la logica e le circostanze indicano che Franklin era probabilmente dietro la creazione del Piano Standard Brick Lighthouse anteguerra. Variazioni di questo piano furono usate per almeno una mezza dozzina di fari nel sud-est progettati tra il 1857 e il 1860. (Si dirà di più su questo progetto in una colonna successiva).

Con lo scoppio della guerra civile americana nel 1861, William Franklin era salito al rango permanente di capitano negli ingegneri topografici. Il suo servizio di guerra civile non è generalmente ben considerato. Franklin comandò una brigata nella prima battaglia di Bull Run e prestò servizio nell'Armata del Potomac per la prima metà della guerra, raggiungendo il grado di Maggiore Generale dei Volontari. All'inizio del 1863, guidò una "rivolta dei generali" che includeva i colleghi ex ingegneri del faro William F. Smith e John Newton. I cospiratori riuscirono a far sostituire Ambrose Burnside, ma furono anch'essi rimossi. Trasferito in Louisiana, Franklin fece parte della famigerata campagna del Red River all'inizio del 1864 durante la quale subì un infortunio alla gamba debilitante che pose fine alla sua carriera militare.

Dopo la guerra, Franklin si trasferì a Hartford, nel Connecticut, dove era vicepresidente della Colt Firearms Manufacturing Company. Ha anche messo a frutto la sua esperienza militare anteguerra come ingegnere civile, in particolare con il moderno edificio del Connecticut State Capitol. Morì nel 1903.

Coloro che desiderano saperne di più su Franklin possono leggere From First to Last: The Life of William B. Franklin di Mark A. Snell.

Un ringraziamento speciale a Jeremy D’Entremont e LighthouseFriends.com per l'aiuto nel restringere la mia ricerca sui progetti del faro di Franklin.

Josh Liller è lo storico e il responsabile delle collezioni per il faro e il museo di Jupiter Inlet. È anche storico per la Florida Lighthouse Association. È coautore dell'edizione riveduta di Cinquemila anni sul Loxahatchee: una storia pittorica di Jupiter-Tequesta, Florida (2019) e curatore della seconda edizione di Il sentiero del faro della Florida (2020).


Le immagini ad alta risoluzione sono disponibili per scuole e biblioteche tramite abbonamento a American History, 1493-1943. Verifica se la tua scuola o biblioteca ha già un abbonamento. Oppure clicca qui per maggiori informazioni. Puoi anche ordinare un pdf dell'immagine da noi qui.

Gilder Lehrman Collezione #: GLC02455.15 Autore/Creatore: Luogo sconosciuto Scritto: s.l. Tipo: Data di stampa: 1861-1877 Paginazione: 1 incisione : b&w 9 x 8 cm.

Avviso sul copyright La legge sul copyright degli Stati Uniti (titolo 17, codice degli Stati Uniti) disciplina l'esecuzione di fotocopie o altre riproduzioni di materiale protetto da copyright. A determinate condizioni specificate dalla legge, le biblioteche e gli archivi sono autorizzati a fornire una fotocopia o altra riproduzione. Una di queste condizioni specifiche è che la fotocopia o la riproduzione non devono essere "utilizzate per scopi diversi dallo studio privato, dalla borsa di studio o dalla ricerca". Se un utente richiede o utilizza successivamente una fotocopia o una riproduzione per scopi che eccedono il "fair use", tale utente può essere responsabile della violazione del copyright. Questa istituzione si riserva il diritto di rifiutare di accettare un ordine di copia se, a suo giudizio, l'adempimento dell'ordine implica una violazione della legge sul diritto d'autore.

(646) 366-9666

Sede centrale: 49 W. 45th Street 2nd Floor New York, NY 10036

La nostra collezione: 170 Central Park West New York, NY 10024 Situato al piano inferiore della New-York Historical Society


Borgerkrig

Kort efter borgerkrigens begyndelse blev Franklin udnævnt til oberst i det 12. amerikanske infanteriregiment , men tre dage senere, den 17. maggio 1861, blev han forfremmet til brigadegeneral for frivillige.

Teatro Østlige

Franklin blev oberst i det 12. amerikanske infanteri den 18. juni 1861. Han befalede en brigade ved Bull Run og blev derefter divisionschef i den nyoprettede Potomac-hær . Franklin blev forfremmet til brigadegeneral for frivillige den 20. agosto (tilbage dateret til 17. maj). I marts 1862 blev hæren dannet til korps, og Franklin blev udnævnt til at lede VI Corps, som han derefter ledede i halvøskampagnen . VI Corps så ikke omfattende kampe i Seven Days Battles , bortset fra dets 2. division, som forstærkede V Corps ved Gaines Mill. Franklin var en af ​​​​to korpskommandører (sammen med Erasmus Keyes fra IV Corps), der foreslog tilbagetog fra Richmond snarere end et modangreb. Han blev forfremmet til generalmajor den 4. juli 1862. Hans kommando var hos hovedhæren og deltog ikke i den nordlige Virginia-kampagne .

I Maryland-kampagnen så han maneggiando il mod generale Howell Cobb i Crampton's Gap sotto slaget ved South Mountain . Han ryddede Crampton's Gap, gli uomini gik ikke længere frem for at ramme bagside af Stonewall Jacksons tropper, der belejrede Harpers Ferry, hvilket bidrog til de faktorer, der forårsagede den største overgivelse af føderale styrker, der styrker. ho visto Harpers Ferry.

Sotto slaget ved Antietam var hans VI-korps i Reserve, og Franklin forgæves forsøgte e overbevise generalmajor Edwin V. Sumner om at lade hans korps udnytte et svagt punkt i det konfødererede center, men Sumner, der overgik ham., n.

Franklin var en trofast allieret af generalmajor George B. McClellan, en del af grunden til at han ikke blev anset for kommando af hæren af ​​​​Potomac efter sidstnævntes afskedigelse i novembre 1862. Under slagetå vedhansburg en s afede de slaget -kaldte magazziniere - Grande Divisione Sinistra , der bestod of I og VI Corps. Franklin gik frem mod den konfødererede højre flanke sotto kommando af løjtnant Thomas J. "Stonewall" Jackson su Rappahannock-floden syd per Fredericksburg, Virginia. Han undlod at styrke sin underordnede generalmajor George G. Meade i tide og mistede muligheden for at bryde igennem de konfødererede positioner. Potomac-kommandørens hær generalmajor Ambrose E. Burnside beskyldte Franklin personligt for denne fiasko, skønt han ser ud til at have udført sine ordrer nojagtigt. Andre, der var der, ville være uenige i, at Franklin udførte hans ordrer nøjagtigt. "Havde den venstre store division kraftigt udført sin rolle i den tidligere bevægelse, kan nogen betvivle resultatet? Jeg kan ikke tro det. Hvis Meade, Reynolds eller Hancock havde kommandoen til venstre den dag, er jeg ha sikker pvt registreret en strålende sejr i stedet for en forfærdelig slagtning. "

Da politisk intriger fejede EU-hæren efter slaget ved Fredericksburg og den berygtede muddermarsch , blev Franklin angiveligt en af ​​​​de vigtigste tilskyndere til cabaleni mod Burnsides ledelse. Burnside forårsagede betydelige politiske vanskeligheder for Franklin til gengæld og aflagde skadeligt vidnesbyrd for den magtfulde amerikanske kongres blandede komité for krigsførelse og holdt ham fra feltarbejde i flere måneder. Da Joseph Hooker overtog kommandoen over hæren den februar, fratrådte Franklin sin kommando og nægtede at tjene under ham. Sotto Gettysburg-kampagnen i 1863 var Franklin hjemme i York, Pennsylvania, og hjalp maj. Granville Haller med e udvikle planer per forsvar af regionen mod et forventet fjendens angreb.

Teatro Trans-Mississippi

Til sidst blev Franklin tildelt Dipartimento del Golfo i New Orleans sotto il generale Nathaniel P. Banks . I settembre 1863 forsøgte han at erobre Sabine Pass sotto det andet slag ved Sabine Pass . Operationen sluttede pludseligt, efter at den kombinerede unionshær og flådes invasionskraft på fire kanobåde og syv troppetransporter under Franklins kommando mistede to krigsskibe.

I marts – maj 1864 deltog Franklin i den ulykkelige Red River-kampagne under Banks for at besætte det østlige Texas som kommandør for XIX Corps. Den 8. april 1864 blev han såret i benet i slaget ved Mansfield i Louisiana, men blev hos tropperne. Efter slaget ved Pleasant Hill blev han erstattet af generalmajor William H. Emory, da hans tilstand blev stadig værre. I juli 1864, da han var på lægeorlov , blev han fanget af maj. Harry Gilmors konfødererede partisaner i et tog nær Washington, DC, men undslap den følgende dag. Resten af ​​hans hærskarriere var begrænset af handicap fra hans sår og blev skæmmet af hans række politiske og kommandoniske ulykker. Han var ude af stand til at tjene i flere seniorkommandoer, selv med hjælp fra sin West Point- klassekammerat, ven og fremtidige præsident, Ulysses S. Grant .


GENERAL WILLIAM BUEL FRANKLIN, USA - History


From Wikipedia:
William Buel Franklin (February 27, 1823 – March 8, 1903) was a career United States Army officer and a Union Army general in the American Civil War. He rose to the rank of a corps commander in the Army of the Potomac, fighting in several notable early battles in the Eastern Theater.

Early lifeWilliam B. Franklin was born in York, Pennsylvania. His father Walter S. Franklin was Clerk of the United States House of Representatives from 1833 until his death in 1838. One of his great-grandfathers, Samuel Rhoads, was a member of the First Continental Congress from Pennsylvania.

Future President James Buchanan, then a Senator, appointed Franklin to the United States Military Academy in June 1839. Franklin graduated first in his class in 1843, before joining the Topographical Engineers and being sent to the Rocky Mountains for two years to survey the region. He then was assigned to duty in the administrative offices in Washington, D.C. He served under Philip Kearny during the Mexican-American War and received a brevet promotion to first lieutenant in the Battle of Buena Vista.

Upon his return from Mexico, Franklin served as a professor at West Point for three years before supervising the construction of several lighthouses along the Atlantic Coast in New Hampshire and Maine. In 1852, he married Anna L. Clarke, a daughter of Matthew St. Clair Clarke who had preceded his father as Clerk of the House of Representatives. The couple had no children. In March 1857, he was named the supervisor of the Light House Board and oversaw the construction program across the nation.

In November 1859, he replaced Montgomery C. Meigs as the engineer supervising construction of the United States Capitol Dome. In March 1861, just before the outbreak of the Civil War, he was appointed as the supervising architect for the new Treasury Building in Washington.

Civil War
Soon after the beginning of the Civil War, Franklin was appointed colonel of the 12th U.S. Infantry, but three days later, on May 17, 1861, he was promoted to brigadier general of volunteers. He quickly rose from brigade to corps command in the Army of the Potomac and saw action in the Peninsula Campaign, the Battle of Antietam, and the Battle of Fredericksburg. He was promoted to major general on July 4, 1862.

At Antietam, his VI Corps was in reserve and he tried in vain to convince Maj. Gen. Edwin V. Sumner to allow his corps to exploit a weakened position in the Confederate center. At Fredericksburg, he commanded the "Left Grand Division" (two corps, under Maj. Gens. John F. Reynolds and William F. Smith), which failed in its assaults against the Confederate right, commanded by Lt. Gen. Thomas J. "Stonewall" Jackson. Army of the Potomac commander Maj. Gen. Ambrose E. Burnside blamed Franklin personally for this failure, although he appears to have executed his orders exactly.

As political intrigue swept the Union Army after Fredericksburg and the infamous Mud March, Franklin was alleged to be a principal instigator of the "cabal" against Burnside's leadership. Burnside caused considerable political difficulty for Franklin in return, offering damaging testimony before the powerful U.S. Congress Joint Committee on the Conduct of the War and keeping him from field duty for months. During the 1863 Gettysburg Campaign, Franklin was home in York, Pennsylvania, and assisted Maj. Granville Haller in developing plans for the defense of the region versus an expected enemy attack.

Franklin was reassigned to corps command in the Department of the Gulf and participated in the ill-fated 1864 Red River Campaign. He was wounded in the leg at the Battle of Mansfield in Louisiana. Returning from the field with his injury, he was captured by Maj. Harry Gilmor's Confederate partisans in a train near Washington, D.C., in July 1864, but escaped the following day. The remainder of his army career was limited by disability from his wound and marred by his series of political and command misfortunes. He was unable to serve in any more senior commands, even with the assistance of his West Point classmate, friend, and future president, Ulysses S. Grant.

Postbellum career
Following the Civil War, General Franklin relocated to Hartford, Connecticut, and became the general manager of the Colt Firearms Manufacturing Company until 1888, as well as a director on the boards of several manufacturing concerns. He supervised the construction of the Connecticut State Capitol Building, and served on various boards and commissions, where his engineering experience proved helpful in expanding Hartford's public water service.

In 1872, Franklin was approached by a Pennsylvania and New Jersey faction of the Democratic Party to run against Horace Greeley for the party's nomination as President of the United States, a task he declined, citing a need for party unity. He was vice president of a Hartford area insurance company, and a delegate to the 1876 Democratic National Convention. In June 1888, after his retirement from Colt Firearms, he was named as the U.S. Commissioner-General for the Paris Exposition of 1889.

William Franklin died in Hartford, Connecticut, and is buried near his birthplace in York, Pennsylvania, in Prospect Hill Cemetery. The York Country Heritage Trust preserves many of his papers and personal effects from the Civil War.


William Buel Franklin, an American soldier, born in York, Penn., Feb. 27,1823. He graduated first in his class at West Point in 1843, and was stationed on the survey of the northern lakes. In the summer of 1845 he accompanied an expedition to the South pass of the Rocky mountains under command of Brig. Gen. Kearny, and in the following year was engaged in the survey of Ossabaw sound, Georgia. He served on the staff of Gen. Taylor at the battle of Buena Vista, and was brevetted first lieutenant for his part in it. In June, 1848, he was ordered to West Point as assistant professor of natural and experimental philosophy and in February, 1852, he was appointed professor of natural and experimental philosophy and civil engineering at the New York city free academy. During the next eight years he was continually employed as consulting engineer and inspector on various public works, particularly harbors and lighthouses, having been engineer secretary of the lighthouse board, and superintendent of the capitol extension and other government buildings at Washington. On May 14, 1861, he was appointed colonel of the 12th (new) regiment of infantry, and in July was assigned a brigade in Heintzelman's division of the army of N. E. Virginia. At the battle of Bull Run he was in the hottest of the fight," according to the official report of Gen. McDowell. In August he received the commission of brigadier general of volunteers, to date from May 17, 1861. In September he was appointed to the command of a division in the army of the Potomac. Sent to reenforce Gen. McClellan after the evacuation of Yorktown, he transported his division by water to West Point on York river, and repulsed the enemy under Gens. Whiting and G. W. Smith, who attempted to prevent his landing, May 7, 1862. On the 15th he was appointed to the command of the 6th provisional army corps.

During the movement to the James river, which began June 27, he was charged with covering the retreat, and repulsed the enemy on the right bank of the Chickahominy, June 27 and 28, and again in conjunction with the corps of Gen. Sumner at Savage's Station, June 29. He commanded at the battle of White Oak swamp bridge on the 30th, and the next day joined the main body of the army on the banks of the James. He was promoted to the rank of major general of volunteers July 4, and brevet brigadier general in the regular army, June 30. In the battle of South mountain, Sept. 14, he distinguished himself by storming Crampton's gap. He was in the battle of Antietam, Sept. 17, and in November was placed in command of the left grand division of the army of the Potomac, including the 1st and 6th corps, which he commanded in the battle of Fredericksburg, Dec. 13. The next year he was transferred to the department of the gulf, commanded the expedition to Sabine pass, September, 1863, and was second in command in Banks's Red river expedition, April, 1864, being wounded in the battle of Sabine cross roads.

He was brevetted major general in the United States army March 13, 1865, and resigned March 15,1866. He is now (1874) vice president and general agent of the Colt firearms manufacturing company, at Hartford, Conn., and consulting engineer of the commission for the erection of a new state house.


Civil War Collections

York County and Adams County Civil War Veterans

In 1860, York County’s population was over 68,000, with York Borough having over 8,600 residents. Estimates vary, but over 6,200 York County residents served during the Civil War. Following the war, many did not return to York County due to death or relocation.

Almost two decades ago, author Dennis W. Brandt began his research and compiled a database of York and Adams County residents who served in the Civil War. This database reflects material found in the York County History Center’s Library & Archives, the National Archives in Washington, DC, the Army War College in Carlisle, PA, and private collections. Gleaning data from letters, military records, including pension files, diaries, cemetery inscriptions and other source material, he has accumulated data on nearly 11,000 Civil War soldiers, mostly, but not exclusively, from York and Adams Counties. Also included are soldiers from adjacent counties and a small sampling from other Pennsylvania regions, Maryland, and nine other states.

No database of this size and complexity can contain perfect data, and Brandt doesn’t suggest it does, as the occasional “?” in the database indicates. Anyone who has additional data on a soldier in the database, or who has information about a York or Adams County soldier that is missing from the database, is cordially invited to contact the York County History Center and add their information to the database. We are interested in any soldier, white or African American who was from York or Adams County, enlisted in either county, served with a regiment from either county, or who may have lived in either location after the war. We are also interested in women who may have regularly traveled with their husbands or sons during the War.

The link above titled “US Colored Troops of York County” is another database featuring information on over 200 black Civil War veterans’ records for York County. This data was compiled by the York County History Center and local historian Rebecca Anstine from census and pension records, and photocopies of many of these soldiers’ records are housed in the archives at the History Center.

Pennsylvania Civil War Civilian Damage Claims

(Pennsylvania Border Claims)

Following the Civil War, Pennsylvania residents who lost horses or material goods could file border claims with the state government for damages rendered by the Confederate Army or the state militia. Allowable claims did not include livestock or poultry, and any damages caused by the Union Army of the Potomac had to be filed with the Federal government.

A database of these claims, compiled by historian Scott L. Mingus Sr., includes both state and federal claims, where available and still legible. Mingus, an executive at P.H. Glatfelter, is a sanctioned Civil War tour guide for the York County History Center and the author of seven books on the war, plus several others on the hobby of miniature wargaming. He maintains a popular blog on York County Civil War history, Cannonba!!.

General William B. Franklin Collection

General William B. Franklin was born in York on February 27, 1823, the oldest son of Walter S. Franklin, a Clerk of the U.S. House of Representatives, and Sarah Buel Franklin. Franklin attended West Point and was appointed the commander of the Sixth Corps of the Army of the Potomac during the Civil War. In November 1862, the Union was defeated at the Battle of Fredericksburg, and Franklin became a central figure in the ensuing political battle over the direction and leadership of the War. Franklin returned to York briefly before being re-assigned to the Department of the Gulf. While in York, he launched a fierce, life-long campaign to defend his reputation. Following the War, Franklin moved to Hartford, Connecticut, where he became the Vice President of the Colt Firearms Manufacturing Company. Franklin was a prominent civic leader, serving as the President of the Board of Managers of the National Home for Disabled Volunteer Soldiers from 1880 to 1899. Upon his death in 1903, Franklin returned to York for the last time and was buried at Prospect Hill Cemetery.

The General William B. Franklin Collection contains many letters written by or to Franklin throughout his life, as well as many of his diaries, journals, military records, letters and dispatches written during the Civil War. Additionally, the collection contains many of Franklin’s personal papers from the post-War years, including items related to Franklin’s civic activities. The collection is a valuable source of information for researchers interested in the Civil War, the Battle of Fredericksburg, and the politics surrounding that battle.


Guarda il video: When The Prophets Dance!


Commenti:

  1. Alison

    Invece di criticare avvisare la decisione del problema.

  2. Vudom

    Penso che questa sia l'idea geniale

  3. Warfield

    Credo che tu abbia sbagliato. Sono sicuro. Proviamo a discuterne. Scrivimi in PM, parla.

  4. Darold

    Ho sentito qualcosa del genere, ma non in dettaglio, ma da dove hai preso il materiale?

  5. Wilburt

    Secondo me, ha torto. Scrivimi in PM, ti parla.



Scrivi un messaggio