Guy de Maupassant - Biografia

Guy de Maupassant - Biografia

Breve biografia - Guy de Maupassant, prolifico scrittore francese nonostante la sua breve esistenza fosse anche giornalista letterario, ci ha lasciati sei romanzi e quasi trecento racconti, in uno stile che mescola realismo e fantasia. Pubblicate dal 1880 al 1891, queste opere descrivono principalmente contesti sociali e rurali. Suono naturale profondamente angosciato ispirerà profondamente il pessimismo ea volte l'orrore che regna nelle sue opere. Finisce per perdere il raisonon nel 1891 e morì due anni dopo.

L'adolescenza di Guy de Maupassant

Guy de Maupassant è nato all'inizio dell'agosto 1850 o al castello di Miromesnil oa Fécamp con la nonna materna. Per sei anni ha vissuto con marinai e pescatori; perciò l'acqua, il mare e le barche lo attireranno per tutta la vita. Dopo l'installazione in Castello di Grainville-Ymauville nel 1854 e la nascita due anni dopo del fratello Hervé, la famiglia tornò nella capitale nel 1859, Maupassant entrò poi nella Liceo Imperiale Napoleone (attuale Liceo Henri IV). Dopo che i suoi genitori si separarono, sua madre portò i suoi figli in Normandia e il vicario di Etretat insegnò loro grammatica, aritmetica, latino e catechismo.

Nel 1863, Maupassant entrò nell'istituzione ecclesiastica di Yvetot, ma non sostenne il collegio. Incontra il pittore Jean Baptiste Corot e inizia a scrivere i suoi primi saggi "un po 'oscuri". A diciotto anni, espulso dall'Istituzione per versi licenziosi, era al Lycée de Rouen dove conobbe il il poeta Bouilhet, poi de Flaubert ; entrambi lo prendono sotto la loro ala e lo consigliano. Terminò il suo anno conseguendo il diploma di maturità in lettere nel 1869 e durante le vacanze, si incontrò Gustave Courbet, prima di andare a Parigi per iniziare un primo anno di diritto.

I suoi primi testi

Con l'avvicinarsi della guerra franco-prusiana del 1870, fu uno dei coscritti e fu assegnato all'Intendance. La debacle, la desolazione della guerra gli hanno ispirato i racconti conosciuti come "Suif Ball », « Signorina Fifi », « Due amiciS ". Chiedendo a suo padre, guardiano durante l'assedio della capitale, di intervenire per cambiare il suo corpo, non ottiene alcun risultato e paga un sostituto per lasciare l'esercito. Aspirando a entrare nell'amministrazione, ha prima lavorato gratuitamente presso il Biblioteca del Ministero della Marina nel marzo 1872, mentre era iscritto alla Facoltà di Giurisprudenza. Finalmente, nel febbraio 1873, ricevette i primi soldi: centoventicinque franchi al mese! E trascorre i fine settimana in canoa sulla Senna ...

Alla fine dell'anno, Maupassant ha fondato il Union Society, prende lo pseudonimo di Joseph prunier, inizia a scrivere il suo primo racconto "La mano scorticata Che appare nel Lorraine Almanac de Pont à Mousson. Lui incontraEdmond de Goncourt, poi Stephane Mallarme, Emile Zola, Mendes e grazie a Flaubert, pubblica articoli sul quotidiano La nazione.

La sua prima malattia risale al 1876 ... di cui soffre sifilide e frequenti emicranie. Trascorrendo l'estate del 1877 in cura, scrisse spettacolo teatrale come "A la feuille de rose" o "il tradimento della contessa di Rhune" che sarà rifiutato al Commedia francese, ma presentato a Sarah Bernhardt, poi un altro racconto "The Giver of Holy Water" e ora guadagna duemilacento franchi al mese. Sta anche lavorando al suo primo romanzo "Una vita "Poi una commedia" La storia dei vecchi tempi "che ha debuttato il 19 febbraio 1879 e che è stata ben accolta.

Nel frattempo si incontra Leon Gambetta, Inserisci il Ministero della Pubblica Istruzione, fu nominato ufficiale dell'Accademia e divenne segretario di Xavier Charmes. In seguito alla pubblicazione del poema "Una ragazza" dovette comparire in tribunale per aver insultato la morale pubblica e il buon costume ... Flaubert intervenne e nel febbraio 1880 Maupassant ottenne il licenziamento.

Sta lavorando a una raccolta di poesie pubblicate dal collettivo di scrittori "Les soirées de Médan" in cui troviamo "Suet Ball ". Maupassant diventa famoso, la stampa strappa i suoi scritti per fare soap opera. Ma nel maggio 1880 Flaubert scomparve, Maupassant si occupò dei funerali. Moralmente, è molto colpito e la sua vita cambierà.

Guy de Maupassant, scrittore e giornalista

Negli anni 1880, Sta gradualmente lasciando che l'Amministrazione scriva e pubblichi solo. Ha pubblicato "Bouvard et Pécuchet" in La Nouvelle Revue e divenne uno dei più importanti giornalisti letterari. Nel frattempo compie viaggi in Corsica, Etretat, Mentone e Algeria che forniscono materiale per articoli e rapporti. Il successo cresce: una cinquantina di racconti all'anno tra cuiI racconti della beccaccia (1883), Bel amico (1885), L'Horla e altri racconti fantastici(1887), Forte come il mort (1889), La Tellie Houser (1881) e numerosi diari di viaggio. Ma la malattia è più presente con dolore alla schiena e agli occhi (l'occhio destro è gravemente colpito).

Pensando al neonato, piccolo Honoré Lucien Litzelmann nel 1883 fece costruire una casa a Etretat (completata nel giugno 1884), contemporaneamente al suo romanzo “Una vita "Che sarà un grande successo e"Lettere di Gustave Flaubert a Georges Sand "E questo è chiamato Membro del Popolo della LetteraS. La coppia illegittima (Maupassant e Joséphine Litzelmann) diede alla luce un secondo figlio nel giugno 1884, una bambina Jeanne Lucienne, mentre Maupassant lavorava al suo nuovo romanzo “Bel-Ami” e ai suoi “Contes du jour et de la nuit” pubblicati nel marzo 1885. Fu accolto nell'alta società parigina e conobbe in particolare Proust e Guitry.

La sua fine della vita

Dal febbraio 1886 la sua salute peggiorò, può essere dovuto al cattivo stato di salute del fratello Hervé, internato a Bron e morto nel novembre 1889. Per rilassarsi, fece diversi viaggi: Cannes, Antibes, Etretat, Inghilterra (ospite del barone Ferdinand de Rothschild), Saint Raphaël, Chatou, Nord Africa mentre continua a scrivere un romanzo "Pierre et Jean" in otto settimane. Acquistò una barca a Marsiglia, la battezzò "Bel-Ami" e fece diverse crociere nel Golfo del Mediterraneo. Trascorre molto tempo in Provenza per riposarsi, ma è soggetto a disturbi intestinali, allucinazioni, attacchi di ansia. Nonostante tutto, scrive e fa pubblicare i romanzi "La vie errante" e "Notre coeur".

Dal gennaio 1891 Maupassant iniziò a perdere la testa. Colpito in gola, denti, schiena, non sa più scrivere, andò al sole (Luchon, Saint Raphael, Divonne-les-Bains, Aix les Bains, Cannes), ma iniziò ad essere paralizzato alla fine del 1891. Sentì che la sua fine era vicina, scrisse il suo testamento e fece un tentativo di suicidio nel gennaio 1892. In questo stato, fu ricoverato in una clinica dal 7 gennaio e la sua proprietà fu posta sotto tutela. La sua salute peggiorò di giorno in giorno nel 1893 (convulsioni poi coma). Alla fine morì a Passy il 6 luglio 1893 all'età di 43 anni ed è sepolto nel cimitero di Montparnasse. I suoi beni vengono messi all'asta alla fine di dicembre 1893.

Breve biografia di Maupassant

Nome e cognomeHenry-René-Albert-Guy de Maupassant
Data di nascita5 agosto 1850 (Tourville-sur-Arques)
Data di morte6 luglio 1893 (Parigi)
ProfessioniScrittore, giornalista letterario
CorrentiNaturalismo, realismo
 InfluenzeArthur Schopenhauer, Honoré de Balzac, Gustave Flaubert, Emile Zola

Le sue opere principali

Romanzi

Una vita (1883)

Bel amico (1885)

Pietro e Giovanni (1888)

Racconti e racconti

Palla di sego (1880)

Ornamento (1884)

L'Horla (1887)

Per ulteriori

- Guy de Maupassant di Nadine Satiat. Biografia, Flammarion, 2002.

- Maupassant di Henri Troyat. Biografia, Flammarion, 1992.


Video: GUY DE MAUPASSANT BIOGRAFÍA