Ultimi giorni nella prigione del tempio, diario della figlia di Luigi XVI

Ultimi giorni nella prigione del tempio, diario della figlia di Luigi XVI

Marie Thérèse Charlotte di Francia, soprannominata Madame Royale, era una ragazza di quattordici anni quando iniziò a scrivere nel 1793 il suo Journal des Ultimi giorni alla prigione del tempio, ultimi giorni per ogni membro della sua famiglia, poco prima della scomparsa del padre re Luigi XVI, poi di sua madre Marie-Antoinette, di sua zia Madame Elisabeth e di suo fratello Louis. Questi scritti toccanti sono la prova di una grande forza di carattere di fronte ai tormenti di questo periodo della Rivoluzione.

La storia

Il diario dei suoi anni di prigionia, introdotto dal principe Louis de Bourbon, duca d'Angiò, è suddiviso in tre parti.

I suoi scritti iniziano in questo giorno del 5 ottobre 1789, quando tutta la sua famiglia dovette lasciare Versailles per stabilirsi con la forza nelle Tuileries. Usando un vocabolario semplice ma molto realistico, con un gran numero di dettagli e per qualche ora per ora, la piccola Marie Thérèse menziona tutti i momenti salienti della sua prigionia, come il 24 febbraio 1791 corrispondente all'arresto di lei due zie, Mesdames Adélaïde e Victoire ... Il 28 febbraio dello stesso anno è il Giorno dei Cavalieri del Pugnale ... questo famoso giorno del 20 giugno quando i suoi due genitori hanno preso la decisione di fuggire ... i tormenti di tornare quando un gentiluomo si avvicina del re fu ucciso e le sue spoglie brandite su picche ... senza dire nulla ... non piangere ... sopportando sputi, insulti ... i massacri del 20 giugno 1792 dove tutta la popolazione saliva le scale delle Tuileries, armata di picche e armi , minacciando la famiglia reale ... il 9 agosto 1792 quando il re notò che le Guardie Nazionali non gli erano più fedeli, che i suoi svizzeri erano stati massacrati, il cortile del castello non era altro che una pozza di sangue!

La sua vita fu sconvolta durante la sua prigionia al Tempio il 10 agosto 1792 ... Marie Thérèse continuò le sue Memorie fino alla morte del fratello il 9 giugno 1795 e noi sentimmo il cambiamento nei suoi discorsi "asciutti", più brevi, più "adulti". Ha già vissuto tanti sconvolgimenti per un bambino! La vita però continua, nonostante l'insolenza delle guardie, i continui controlli, le urla sotto le finestre il 3 settembre 1792 quando scopriamo la testa di Madame de Lamballe sfilata su una picca! Arriva il momento delle restrizioni e della sorveglianza costante ... della distanza del padre ... poi della sua morte ... tutte queste perquisizioni dalle dieci alle quattro del mattino ... separazione dalla madre senza sapere cosa sia. è successo ... senza dimenticare tutte queste domande, tutte queste molestie, tutti questi insulti, tutte queste calunnie ... il suo fratellino Louis rimasto solo, chiuso nella sua stanza, il letto pieno di cimici ... vedere sua zia scomparire il 9 maggio 1794 ... fare domande domande senza mai ottenere risposte ... vedere i maltrattamenti di suo fratello ... vedere un nuovo commissario della convenzione prendersi cura di lui ... ritrovare la speranza grazie alla gentilezza di alcune guardie ... fino all'agonia di Louis ... e non farlo 'imparalo molto più tardi!

Nell'epilogo apprendiamo che fu rilasciata nel dicembre 1795, inviata a Vienna, che sarebbe diventata duchessa di Angoulême poi regina di Francia e Navarra nel novembre 1836. Morì il 19 ottobre 1851 a Frohsdorf vicino a Vienna .

La nostra opinione

Scritti semplici, commoventi, toccanti per una bambina su cui il destino persiste, perché assistere, pur essendo impotente e innocente, alla scomparsa di tutti i membri della sua famiglia, uno dopo l'altro, non lo è non facile. Marie Thérèse è stata coraggiosa, ha mostrato una forza di carattere come sua zia Madame Elisabeth, la sua modella che tanto ammirava. Come lei, Marie Thérèse è rimasta tranquilla, mantenendo sempre la speranza nei momenti più difficili, credendo sempre in qualcosa, soprattutto nella religione ... anche se è il ruolo di una ragazza francese ...

Ultimi giorni nella prigione del tempio dei giornali della figlia di Luigi XVI, di Marie-Thérèse Carlotta di Francia. Edizioni Jacob-Duvernet, gennaio 2011.


Video: Il giorno che conobbi la morte o quasiglmm