Battaglia di Wagram (6 luglio 1809)

Battaglia di Wagram (6 luglio 1809)

La battaglia di Wagram, in Austria, si trova l'ultima grande vittoria di Napoleone I, conquistata sugli eserciti austriaci il 6 luglio 1809 a nord-est di Vienna. Questa battaglia segnò la fine della campagna austriaca e consentì a Napoleone di ridurre la quinta coalizione europea contro la Francia dal 1792. La Grande Armée, che aveva riconquistato Vienna il 12 maggio, era stata duramente messa alla prova a Essling, a poche decine di chilometri, 21 e 22 maggio: deve essersi ritirata, avvicinandosi a Vienna all'isola di Lobau.

La battaglia di Wagram

Ritiratasi dal conflitto dal Trattato di Pressburg nel 1805, l'Austria riprese le ostilità contro Napoleone I nell'aprile 1809 e riorganizzò il suo esercito. L'imperatore dei francesi riprese Vienna il 13 maggio 1809, ma fu tenuto a freno nella battaglia di Essling il 22 quando tentò di attraversare il Danubio. Le ostilità ripresero il 4 maggio: i francesi avevano 188.000 uomini e 488 pezzi di artiglieria; I marescialli Oudinot, Davout, Masséna e Bernadotte, tra gli altri, costituivano lo staff.

Di fronte a loro, comandati dall'arciduca Carlo, gli austriaci schierarono 132.000 uomini e 446 pezzi di artiglieria. Sul campo di battaglia, la posta in gioco era il controllo del Danubio e del suo attraversamento. In più occasioni, le truppe francesi furono quasi sopraffatte, e l'intelligence militare di Napoleone, che fece un uso massiccio della sua artiglieria, trovò lì l'opportunità di manifestarsi in tutta la sua estensione, ad esempio, quando riprese una posizione dove Bernadotte ei suoi sassoni erano stati sventati dagli austriaci.

L'ultima grande vittoria di Napoleone

Tuttavia, al termine di questa battaglia, il relativo indebolimento degli eserciti francesi era evidente: troppo cosmopolita per essere omogeneo, sofferente dei ritardi di alcuni generali e delle incertezze delle truppe di coscritti appena addestrati, la Grande Armée non aveva dovuto questa vittoria incompleta solo al genio di Napoleone. L'esercito austriaco rimase abbastanza minaccioso perché il Trattato di Vienna, che pose fine alla guerra il 14 ottobre 1809, fosse relativamente moderato: 75 milioni di franchi a titolo di risarcimento e la cessione dell'Illiria alla Francia e un parte della Galizia alla Russia. Il nuovo matrimonio di Napoleone con Marie-Louise de Habsbourg fu un'altra conseguenza di questa ambigua vittoria.

Bibliografia

- Wagram, 5-6 luglio 1809: una vittoria cara a Frédéric Naulet. Edizioni Napoleone I, 2008.

- Wagram (5 e 6 luglio 1809): Il cannone tuona sulle rive del Danubio di Frédéric Naulet. Economica 2009.

- Dizionario delle battaglie di Napoleone: 1796-1815 di Alain Pigeard. Tallandier, 2004.


Video: SINTOMO Official Video - Giax