Assassinio di Aldo Moro (9 maggio 1978)

Assassinio di Aldo Moro (9 maggio 1978)

9 maggio 1978, l'Italia è sotto shock. Abbiamo appena trovato il corpo senza vita di 'Aldo Moro nel bagagliaio di un'auto al centro di Roma. Il leader della Democrazia cristiana italiana, cinque volte presidente del consiglio, era stato rapito il 16 marzo dalle Brigate Rosse, un gruppo terroristico di estrema sinistra. Le Brigate hanno detto che lo avrebbero risparmiato se il governo italiano avesse acconsentito a rilasciare alcuni dei suoi membri imprigionati. Moro ha avuto l'opportunità di scrivere diverse lettere esortando le autorità ad accettare le richieste dei terroristi, ma le sue richieste sono rimaste inascoltate, con le conseguenze che conosciamo.

Un itinerario politico esemplare

Originario dell'Italia meridionale, Aldo Moro era professore di giurisprudenza all'Università di Bari durante l'era fascista. Dopo la seconda guerra mondiale si dedica alla politica e nel 1948 viene eletto deputato democristiano. Successivamente viene nominato ministro della giustizia (1955-1957), della pubblica istruzione (1957-1959) e degli affari esteri. (1970-1972); dal 1959 al 1963 è stato segretario della Democrazia Cristiana. Divenuto presidente del Consiglio nel 1963, organizzò l'apertura a sinistra formando un gabinetto di coalizione comprendente i socialisti; è tornato alla presidenza del Consiglio nel 1964-1968 e nel 1974-1976. Nel 1978 Moro intraprese trattative con il PCI per portare i comunisti al governo; questo programma ("compromesso storico") ha sventato i piani rivoluzionari delle Brigate Rosse, un gruppo terroristico di sinistra, che lo ha assassinato dopo averlo tenuto in ostaggio per diverse settimane.

Perché l'assassinio di Aldo Moro?

Perché Aldo Moro è stato rapito e poi assassinato? La questione è ancora dibattuta oggi. Il leader della Democrazia Cristiana è stato negli anni Settanta uno dei fautori del "Compromesso Storico", cioè una coalizione politica aperta ai comunisti del PCI. Una posizione estremamente controversa a destra, come a sinistra, ma anche all'estero e soprattutto negli Stati Uniti. Le Brigate Rosse, con l'assassinio di Moro, significavano per la sinistra comunista italiana che un'alleanza con i partiti borghesi era inaccettabile? Dove sono stati manipolati da elementi estranei per screditarli agli occhi dell'opinione pubblica? In ogni caso, Aldo Moro, pronto a ignorare le differenze ideologiche per garantire un futuro migliore al suo Paese, ha pagato a caro prezzo i suoi impegni.

Per ulteriori

- Il caso Aldo Moro, di Philippe Foro. Vendémiaire, 2013.

- L'Italia negli anni di piombo, di Marc Lazar. Altrimenti, 2010.


Video: Grazie Roma - Circo Massimo Live 2001