Battaglia di Diên Biên Phu (1954)

Battaglia di Diên Biên Phu (1954)

La battaglia di Dien Bien Phu nel 1954 si oppose all'esercito francese e alle forze comuniste vietnamite del Viet-minh nella profonda pianura di Diên Biên Phu, situata nel nord-ovest del Vietnam, vicino al confine con il Laos. Questa battaglia, in cui i Viet-minh emersero vittoriosi, segnò la fine della guerra d'Indocina (1946-1954), ma anche quella dell'egemonia francese in questa regione. Ha portato, durante gli accordi di Ginevra, alla divisione del Vietnam in due stati distinti.

Operazione "Castor", preludio alla battaglia di Diên Biên Phu

Dopo più di otto anni di aspri combattimenti e nonostante la vittoria di Vinh Yen, il corpo di spedizione francese è in difficoltà in Indocina. L'esercito Vietminh, comandato dal generale Giap, continua ad avanzare. Nell'autunno del 1953, il governo francese chiese al generale Nenri Navarre, comandante del corpo di spedizione, di lanciare una nuova operazione su larga scala destinata a fermare le offensive stagionali guidate dai Vietminh. L'idea è che il nemico non potrà mai superare un accampamento trincerato fatto di punti di appoggio che si sostengono a vicenda. Così il 20 novembre inizia l'operazione "Castore", preludio albattaglia di Diên Bien Phu.

Affidata al generale Gilles, questa consiste nello stabilirsi a Diên Biên Phu, un bacino largo da sei a nove chilometri situato nell'alto Tonchino (a nord dell'attuale Vietnam), non lontano dal confine laotiano. Migliaia di paracadutisti coloniali saltano su Dien Bien Phu per catturare la valle, difesa da un modesto distaccamento dell'esercito del Vietnam del Nord. Una volta completata questa missione, i paracadutisti francesi riabilitano il campo d'aviazione installato dai giapponesi durante la seconda guerra mondiale e un primo aereo può atterrarvi il 25 novembre.

Da quel momento in poi, le rotazioni tra Hanoi e Diên Biên Phu non cesseranno più di portare rifornimenti, artiglieria e munizioni. Le unità di paracadutisti furono praticamente tutte alleggerite e sostituite da unità di fanteria, che istituirono un campo trincerato protetto da piccoli forti intitolati a donne ("Béatrice", "Gabrielle" Huguette ", ecc.), Anch'essi una rete di trincee. come mine e filo spinato.

Circondato dal Vietminh

Il 31 dicembre, diverse divisioni del Vietminh si avvicinarono al campo trincerato di Dien Biên Phu e iniziarono a circondarlo. Il generale Giap è determinato a ottenere una vittoria decisiva lì per porre fine alla guerra. Il 13 marzo 1954, le truppe del Vietnam del Nord lanciarono un assalto alle posizioni francesi dopo un'intensa preparazione di artiglieria. I combattimenti, durissimi, sono continuati per due giorni e siamo arrivati ​​al corpo a corpo. Dopo aver subito pesanti perdite, il generale Giap dovette riorganizzarsi e rifornirsi.

Ma dopo quindici giorni di calma, le truppe francesi, comandate dal generale de Castries, subirono una nuova ondata di attacchi molto violenti. Bloccati nella conca di Diên Bien Phu, presto non ebbero possibilità di evacuazione, non essendo più riusciti a decollare dopo il 26 marzo. Inoltre non possono contare sul supporto aereo perché le condizioni meteorologiche, i soccorsi e l'intensità della difesa antiaerea del Vietminh impediscono qualsiasi intervento dell'aviazione.

Battaglie aspre e la caduta di Dien Biên Phu

I legionari ei paracadutisti francesi, così come i loro alleati vietnamiti, furono presi di mira dall'artiglieria nemica, che li colpì continuamente dalle colline situate nelle vicinanze. La loro resistenza sarà eroica, ma nelle settimane che seguiranno i fulcri cadranno uno dopo l'altro. Il 7 maggio, dopo 57 giorni e 57 notti di aspri combattimenti, Diên Bien Phu finalmente cadde. I francesi non hanno più munizioni e quasi nessun uomo robusto. Deploreranno 3.420 morti o dispersi e 11.721 di loro saranno fatti prigionieri, di cui quasi 5.000 feriti.

Questi subiranno quindi una lunga prigionia durante la quale dovranno percorrere quasi 700 chilometri a piedi attraverso la giungla e le montagne per raggiungere i campi. Da parte vietnamita, su quasi 100.000 uomini impegnati, le perdite sono stimate in oltre 10.000 uccisi e 20.000 feriti. A seguito di questa sconfitta, la Francia firmò gli Accordi di Ginevra (21 luglio 1954), che misero fine al Guerra d'Indocina e dividere il Vietnam in due parti separate da una zona smilitarizzata.

Nel 1965, il film La 317a sezione tornerà su questo tragico episodio della guerra in Indocina. Diretto da Pierre Schcendœrffer, che era stato un regista negli eserciti durante il conflitto in Indocina, questo film racconta la dura lotta dei soldati francesi durante la battaglia di Dien Bien Phu mentre esaltava la fratellanza che regnava tra loro. Lo stesso anno riceverà il premio per la migliore sceneggiatura al Festival di Cannes.

Bibliografia

- Diên Biên Phu: 20 novembre 1953-7 maggio 1954, di Pierre Pellissier. Tempus, 2014.

- Diên Biên Phu: 13 marzo - 7 maggio 1954, di Ivan Cadeau. Tallandier, 2013.

- Jacques Valette, La guerra in Indocina, 1945-1954, Armand Colin, 1994.


Video: Hà Nội - Điện Biên Phủ trên không