Battle of Midway (3-7 giugno 1942)

Battle of Midway (3-7 giugno 1942)

Il battaglia di metà strada è stata una battaglia decisiva per portaerei nella seconda guerra mondiale, che ha dato agli Stati Uniti la supremazia marittima sul Giappone nell'Oceano Pacifico. Questa battaglia ha avuto luogo dal 3 al 7 giugno 1942 vicino alle isole Midway, a nord-ovest delle isole hawaiane. Dall'attacco giapponese a Pearl Harbor e dal bombardamento della flotta britannica a Singapore, i giapponesi hanno acquisito il dominio assoluto dei mari del Pacifico. Una conquista dell'Atollo di Midway da parte dei giapponesi, il primo passo verso le Isole Hawaii, avrebbe significato il ritiro totale delle forze americane dal Pacifico centrale ...

La trappola di Midway

La paradossale vittoria della Battaglia del Mar dei Coralli nel maggio 1942 diede speranza agli americani: dopo cinque mesi di sconfitte da Pearl Harbor, la fortuna sembra volgere al vento. Ma l'ammiraglio Yamamoto non ha detto la sua ultima parola, e intende attirare le portaerei nemiche in una trappola ... Mentre l'operazione su Australia e Nuova Guinea è stata fermata nel Mar dei Coralli L'ammiraglio Yamamoto decide di mantenere l'iniziativa pianificando una nuova offensiva. Mentre l'obiettivo principale sembra minore, il vero obiettivo è attrarre la flotta nemica e distruggerla.

In effetti, è Midway, un atollo nel mezzo del Pacifico, su cui Yamamoto punta gli occhi; ha poco interesse strategico, essendo lontana da tutto, ma uno sbarco lì costringerebbe comunque gli americani a reagire. L'ammiraglio giapponese conta sul fatto che la flotta americana si riduca da Pearl Harbor, ma anche a seguito della perdita del Lexington nel Mar dei Coralli, il nemico sarà costretto a lanciare le sue ultime forze in questa battaglia.

Si è deciso anche di lanciare un attacco parallelo agli aleutini: se l'obiettivo è seminare confusione tra gli americani, questo ha anche lo svantaggio di complicare il piano giapponese, e addirittura di dividere le forze senza una vera ragione, una mancanza di strategia che sarà ricorrente durante la guerra tra i giapponesi.

Sorprese americane

La flotta americana esce dalla Battaglia del Mar dei Coralli con sentimenti contrastanti: ha sicuramente fermato l'offensiva giapponese sull'Australia, ma ha perso anche la portaerei Lexington, e il Yorktown è in cattive condizioni, il che significa che la US Navy non è in condizioni migliori di quanto non fosse il giorno dopo Pearl Harbor!

Fortunatamente, l'ammiraglio Nimitz riceve rapidamente la prima buona notizia: i servizi segreti hanno fatto passi da gigante da Pearl Harbor e sembra che abbiano identificato il prossimo obiettivo nemico infrangendo il codice giapponese: Midway! Chester Nimitz ha quindi ordinato la riparazione il più rapidamente possibile. Yorktown (comandato da Fletcher) a Pearl Harbor, che viene fatto a tempo di record, quando la portaerei sembrava avere diverse settimane di bacino di carenaggio ...

Seconda buona notizia, l'ammiraglio può contare anche sulle portaerei Enterprise e Calabrone (ordinato da Spruance), che dovrebbe essere in grado di essere rapidamente nell'area. Le forze si stanno equilibrando, ma i giapponesi lo ignorano.

Preludi alla battaglia di Midway

In effetti, troppo concentrati sull'attuazione del loro difficile piano, i giapponesi non si aspettano di avere davanti tre portaerei; pensano che il Yorktown è stato affondato nel Mar dei Coralli! Inoltre, devono fare a meno Shokaku e Zuikaku, a loro volta danneggiati durante questa battaglia. Yamamoto ha quindi "solo" quattro portaerei per l'attacco a Midway: la Kaga, il Hiryu, l'Akagi e il Soryu. Si noti che erano tutti presenti durante l'attacco a Pearl Harbor ...

Quindi gran parte dell'armata giapponese lasciò il Giappone il 26 maggio 1941, diretta sia alle Midway che alle Aleutine. Il giorno successivo, furono le task force americane a lasciare Pearl Harbor, senza che il nemico lo sapesse; peggio, il personale giapponese crede alEnterprise e il Calabrone ancora nelle acque delle Salomone ... La guerra dell'intelligence è già stata vinta dagli americani.

Il primo contatto avvenne il 3 giugno, con grande sorpresa dei giapponesi: questi ultimi pensavano di non essere attesi, ma si ritrovarono bombardati da B-25 è venuto da Midway! Il danno è minimo, tranne che sul morale giapponese, soprattutto quando si scopre che gli americani non sono caduti nella trappola degli aleutini, dove l'attacco non porta da nessuna parte.

Incursione e ricognizione a metà strada

Ovviamente, Yamamoto non fermerà il suo attacco per tutto questo. Ordina a Nagumo di lanciare il raid sull'atollo: è il 4 giugno 1942. Alle 7:10, il primo assalto è finito, i piloti giapponesi ne chiedono un secondo; attraversano l'aviazione americana di Midway che attacca la flotta giapponese senza risultati convincenti. Non sono le 9 del mattino che l'aviazione basata sull'atollo è andata! Il loro sacrificio non è stato però vano: nel frattempo i giapponesi avevano avvistato la flotta americana, ma non sono riusciti ad attaccarla a causa del raid di questi aerei da Midway!

Da poche ore, infatti, è iniziato il balletto dei dispositivi di ricognizione. L'ammiraglio Nagumo riceve messaggi inquietanti, a volte confusi, ma uno di questi riguarda la presenza di una portaerei americana. Esita, ma sicuro della sua forza finalmente non lancia ancora un attacco, in attesa della fine delle incursioni a Midway. La confusione è tale che i meccanici giapponesi devono cambiare due volte le munizioni dei congegni, sostituendo i siluri con le bombe, e viceversa. Problema riscontrato sulle quattro portaerei giapponesi, la disorganizzazione è quindi totale. Incubo per i giapponesi: li hanno avvistati anche gli americani ...

Cartone americano

Sono solo le 5:00 del mattino quando un aereo da ricognizione americano avvista la flotta nemica, ben prima che i giapponesi segnalassero la portaerei Fletcher, la Yorktown. Questi sono i dispositivi diEnterprise chi sono i primi sulla flotta giapponese, due ore dopo l'inizio del raid su Midway; ma le vecchie torpediniere Devastatore difficilmente ottengono risultati e vengono tirati come conigli dal DCA giapponese. Tuttavia, hanno il merito di deviare anche la caccia al nemico, il che lascia spazio agli aerei successivi, in particolare ai bombardieri in picchiata. Dauntless.

È quindi un diluvio di bombe che cadono sulla flotta di Nagumo! In pochi minuti il Kaga, l'Akagi e il Soryu sono affondate o fuori uso! Gli aerei sui ponti per trasformare le loro bombe in siluri questa volta non hanno aiutato le cose ... Alla fine del raid americano durato venti minuti, la flotta giapponese aveva solo la portaerei Hiryu in grado di lanciare aeroplani.

Addio a Yorktown

I dispositivi di Hiryu a sua volta ha lanciato l'attacco alle 10:40. Il loro obiettivo è la portaerei avvistata all'inizio della giornata, la Yorktown. L'eroe della Battaglia del Mar dei Coralli viene colpito da tre bombe che lo danneggiano gravemente; poi una seconda ondata e questa volta sono due siluri a colpirla. Non ci sono più speranze e, peggio, la portaerei viene completata due giorni dopo da un sottomarino, che riesce ad affondare anche il cacciatorpediniere che la scortava! Nel frattempo, l'aereo ha lanciato un nuovo attacco alla flotta di Nagumo e ha affondato il Hiryu ; La vendetta del ricordo di Yorktown continua con due giorni di inseguimento di incrociatori pesanti Mikuma e Mogami, il primo finalmente affondato, il secondo gravemente danneggiato.

L'ammiraglio Yamamoto ha capito troppo tardi la tragedia e non può venire in soccorso di Nagumo. Ordina il ritiro. Il fallimento è amaro.

Valutazione e conseguenze

Questa volta, a differenza della battaglia del Mar dei Coralli, i risultati non sono in discussione! I giapponesi hanno lasciato lì quattro portaerei, gli americani solo una! Soprattutto, la flotta giapponese ha perso troppi dei suoi piloti più esperti, che saranno decisivi per il resto della guerra.

A livello strategico, l'ammiraglio Yamamoto fallisce nella sua cattura di Midway ma, cosa più importante, ha perso l'iniziativa. Da Midway l'avanzata giapponese si ferma definitivamente ma, soprattutto, gli americani possono lanciare il contrattacco, che inizierà con Guadalcanal. È un punto di svolta nel conflitto nel Pacifico, proprio come la vittoria degli Alleati sul fronte russo o in Nord Africa.

Infine, questa battaglia navale stabilì saldamente il dominio della portaerei sulle flotte, a scapito della corazzata. Ciò che verrà simbolicamente registrato dall'agonia dei giganti Musashi e Yamato più tardi nel conflitto. Ma non siamo ancora là…

Bibliografia non esaustiva

- J.J. Antier, Le grandi battaglie navali della seconda guerra mondiale, Omnibus, 2000.

- P. Souty, The Pacific War 1937-1945, PUL, 1995.

- J. Costello, The Pacific War, 2 volumi, Pygmalion, 1982.

Per ulteriori

- La battaglia di Midway, di Roland Emmerich. Fiction, 2020.


Video: The most remote place in America: Midway Atoll