Storie delle Crociate (A. Barbero)

Storie delle Crociate (A. Barbero)

Un altro libro su le crociate potremmo dire? Si ritiene che tutto sia stato detto sull'argomento, ma la ricerca continua e così anche l'interesse pubblico. Lungi da somme enciclopediche, o anche più politiche che opere storiche, ecco un libriccino che potrebbe benissimo rivelarsi una piacevole sorpresa.

Primo l'autore: Alessandro Barbero è nato nel 1959, è romanziere, storico (insegna all'Università del Piemonte-Orientale di Vercelli) ma soprattutto è italiano, il che può essere interessante in un contesto francese: in Qual è infatti la visione delle crociate dei nostri vicini europei, mentre da noi hanno un'importanza nella nostra immaginazione raramente negata? Immediatamente, però, dobbiamo notare che questo è forse l'aspetto più interessante del libro, tranne forse nella sua menzione della famiglia dei Monferrato, originaria del Piemonte e che aveva un posto molto importante all'interno Stati latini.

Il libro è diviso in quattro principali capitoli tematici.

La prima mette le cose un po 'piatte su ciò che sappiamo sui motivi che hanno portato alla crociata; evoca con chiarezza la diversità di queste ragioni, dalla politica alla demografia, compresa l'economia, ma insiste lo stesso sull'aspetto religioso, attraverso l'importanza del pellegrinaggio: la crociata è soprattutto una pellegrinaggio.

Il secondo tema, chiamato "epico", è un po 'più interessante. L'autore non ci fornisce un resoconto cronologico delle Crociate, ma sottolinea diverse figure di spicco: Godefroi de Bouillon, poi San Luigi, Riccardo Cuor di Leone e infine la famiglia Monferrato. Come per tutto il resto del libro, il tono è abbastanza leggero, a volte un po 'graffiante e molto piacevole da leggere.

Il terzo capitolo affronta un tema che è stato affrontato sempre più spesso negli ultimi tempi quando si tratta di parlare delle crociate, contesto attuale aiutante: la guerra santa, attraverso la crociata ma anche il jihad. Dobbiamo in questo momento specificare che il titolo originale scelto da A. Barbero è "Benedette war: Crociate e Jihad", che corrisponde realmente a questa parte, ma che sorprende visto il titolo scelto per l'edizione francese ... Qui, l'autore sviluppa per noi i due concetti, concentrandosi sull'aspetto cristiano e l'evoluzione dall'Impero Romano, e su questo paradosso che vede una religione pacifista santificare la guerra; se non ci insegna molto di più di Jean Flori in "Holy War, Jihad, Crusade, ..." (Seuil, 2002), questo passaggio non è meno interessante e sempre così piacevole da sfogliare. Non ci resta che mettere un avvertimento al fatto che l'autore cade alla fine di questa parte nella "trappola" dello scontro di civiltà, anche se mostra la sua complessità. Tuttavia, non possiamo davvero metterlo contro di lui, poiché questo approccio è purtroppo diffuso nelle opere degli ultimi anni sulle crociate e sul rapporto tra l'Islam e l'Occidente ...

L'ultima parte è probabilmente quella che il libro porta di più, e in uno stile che è ancora accattivante. Intitolato "L'Occidente visto da" Altri ", si sofferma sulle visioni bizantine e musulmane di questi Franchi un po 'irsuti e violenti che sbarcarono in Terra Santa alla fine dell'XI secolo. Prima dall'affascinante sintesi della testimonianza di Anne Comnenus, figlia dell'imperatore Alessio che vide l'arrivo della prima crociata, poi da quella di Usâma Ibn Mounqidh, un signore turco. Barbero ci racconta diversi gustosi aneddoti, a volte divertenti, ma sempre interessanti, e finisce con un resoconto piuttosto ottimista, e comunque positivo, dei rapporti tra i diversi popoli in questo periodo, per quanto violento e travagliato. Si rammarica solo delle incomprensioni che hanno portato a un divorzio che alcuni considerano ormai inevitabile, quando c'erano il rispetto e la possibilità di dialogo ...

Alla fine del libro, una buona idea è una cronologia e una bibliografia delle opere di base.

“Stories of the Crusades” è quindi una piacevolissima sorpresa, piacevole da leggere e originale nei toni e parte dei temi affrontati. Trova quindi il suo posto nella biblioteca degli appassionati dell'epopea delle Crociate.

A. BARBERO, Storie delle crociate, Champs histoire, Parigi, 2010, 125 p.


Video: Il frate spregiudicato - Speciale Medioevo con Alessandro Barbero 2020