Jean-Baptiste Lully, inventore dell'opera francese

Jean-Baptiste Lully, inventore dell'opera francese

Per uno scherzo della storia, l'opera francese è nata grazie a un compositore di origine italiana, Jean-Baptiste Lully la cui storia ha ispirato il regista Gérard Corbiau per la creazione di un famoso film "Le roi danse". Lully è stata una delle prime a utilizzare il quintetto d'archi, la base dell'orchestra moderna, riservando un grande posto al balletto. Come i fiorentini, fa largo uso del "recitativo" e le sue opere sono intrise di una certa grandezza, come l'atmosfera solenne del secolo del Re Sole.

La giovinezza e la carriera di Lully

Jean-Baptiste Lully nacque a Firenze in una modesta famiglia di mugnai il 29 novembre 1632 con il nome di Giovanni Battista Lulli, ma poco si sa della sua prima giovinezza. Molto rapidamente, fu notato dal cavaliere Ruggero di Lorena. Arrivato in Francia nel 1646, fu presentato come domestica alla duchessa di Montpensier che voleva perfezionare la sua conoscenza della lingua italiana.

Dotato di innegabili doti musicali, studiò il violino, la chitarra, il clavicembalo, la composizione, dimostrandosi un ottimo ballerino (baladin secondo l'espressione dell'epoca). Già nel 1652 apparteneva alla grande `` banda di violini du Roy '' che riuniva ventiquattro strumentisti sotto Luigi XIV. Nel 1653 danzò con il re nel "balletto della notte". Ben presto ottenne la direzione di un nuovo gruppo: la "banda dei piccoli violini" che contava sedici (quella che il re chiamava colloquialmente "la piccola banda").

Naturalizzata francese nel 1661, Lully fu nominata sovrintendente alla musica per la camera di Roy e sposò Madeleine Lambert, figlia del musicista Michel Lambert (quest'ultimo andò in esilio in Inghilterra per portare lì l'arte musicale drammatica francese). La coppia avrà sei figli, tre dei quali saranno a loro volta musicisti. Nonostante questa prolifica discendenza, Lully era conosciuta e criticata per i suoi gusti libertini, in particolare per la sua omosessualità che lo screditò a seguito di uno scandalo nel 1685 con Luigi XIV, che odiava quello che allora veniva chiamato `` il Dogane italiane ''.

Dipendenti di Lully

Dal 1664 al 1671, Lully collaborerà con il drammaturgo Molière, creando con lui il genere della `` commedia-balletto '' mentre continua i suoi balletti di corte. Le creazioni con Molière riuniscono una combinazione di commedie, balletti e canzoni: "L'amour Médecin" nel 1665, "Pastorale Comique" nel 1667, "Georges Dandin" nel 1668, "Monsieur de Pourceaugnac" nel 1669, "le gentiluomo borghese e la sua turquerie ”. Ma nel 1671 sorse una disputa, a seguito della quale i due artisti divennero nemici.

Lully acquistò Perrin nel 1672 il "privilegio della Royal Academy of Music". Grande favorito di Luigi XIV che gli offrì la sala del Palazzo Reale, esercitò poi un potere quasi dittatoriale. Collaborò poi con il librettista Philippe Quinault, poi Thomas Corneille, Campistron e Fontenelle.Nel 1681 Luigi XIV gli concesse titoli di nobiltà e lo nominò "consigliere segretario del re", "riempiendolo di gloria e onori.

Il musicista e il suo personaggio

Musicista intelligente, adorata dalla corte, dal carattere intrigante e passionale, Lully non è sempre stata molto scrupolosa. Tuttavia, ha mostrato attività illimitata, fermezza, grande volontà e notevoli doti di leadership nell'amministrazione dell'opera. Era innovativo nel campo del ritmo e della disciplina nella sua orchestra, facendo lavorare cantanti e ballerini, regolando meticolosamente ogni dettaglio. La sua influenza continuò in Francia dove fu suonata fino alla rivoluzione del 1789, ispirando altri musicisti (François Couperin, Marin Marais, Jean-Philippe Rameau, Michel Delalande).

Durante una prova di un "Te Deum" scritto da lui in onore della guarigione del re, Lully, trascinata dal suo temperamento esplosivo, si ferì gravemente il piede con il pesante bastone di direzione che era solito battere. misura e, infettandosi la ferita, morì poco dopo di cancrena, il 22 marzo 1687.

Il suo lavoro è stato molto importante:

Balletti di corte

Il balletto delle stagioni (1661), il balletto delle arti (1662) il balletto delle muse (1666) o il balletto di Flore (1669) il balletto delle nazioni ecc ...

Commedie-balletti

In collaborazione con Molière: "il fastidioso", "il matrimonio forzato", "il dottore dell'amore", "i magnifici amanti" e il famoso "gentiluomo borghese" ...

Tragedie liriche

I più noti sono: Gadmus et hermione (1673) Alceste (1674), Thésée (1675) Atys (1677), Phatéon 1683) Amadis (((1684), Armide (1686)

Vari lavori

Musica strumentale (danze trio) musica religiosa (mottetti per la Cappella del Re)

Il merito di Lully sta nell'aver saputo adattare uno stile musicale alle esigenze del suo tempo. Dà un ottimo posto al recitativo vicino alla lingua parlata, avendo studiato al Commedia francese la declamazione degli attori tra cui il grande interprete di Racine (la Champmeslée). Pone grande enfasi sull'orchestra, utilizzando brillantemente flauti, piatti e trombe. Gli piace dividere la sua orchestra in gruppi che dialogano tra loro o con le voci. Molte delle pagine di Lully ci penetrano ancora con la loro maestosa grazia.

Più intellettuale che sensibile, Lully porta all'opera tutte le qualità del classicismo (equilibrio maestà grandiosità), ma anche tutti i suoi inconvenienti (lentezza dell'azione, certe monotonie) Tuttavia seppe raggiungere un perfetto insieme di coesione ed equilibrio , quindi possiamo dire che l'opera di Lully fu l'opera del `` grande secolo '' dominato dal re, che può senza dubbio essere paragonato alla bella disposizione architettonica di Versailles o al colonnato del Louvre .

Bibliografia

- Jean-Baptiste Lully di Vincent Borel. Atti del Sud, 2008.

- Jean-Baptiste Lully di Jérôme de La Gorce. Fayard, 2002.

Per ulteriori

- L'Orchestre du Roi Soleil - Sinfonie, aperture e arie interpretate da Jean-Baptiste Lully. CD musicale.

- Lully - Les Divertissements de Versailles / Les Arts Florissants, Christie. CD musicale.

- Il re balla, di Gérard Corbiau. DVD.


Video: Jean Baptiste Lully - Miserere 1664