San Patrizio: storia e tradizione irlandese

San Patrizio: storia e tradizione irlandese

17 marzo, il giorno del San Patrizio in Irlandaè molto simbolico per gli irlandesi in tutto il mondo. È quindi consuetudine festeggiare in tutto il mondo ma soprattutto in Irlanda, Stati Uniti e Canada. Un giorno festivo dal 1903 in Irlanda, il 17 marzo è l'occasione per onorare il giorno di compleanno della morte di San Patrizio (385-461), l'evangelizzatore dell'isola verde, ma anche per dare il benvenuto alla primavera attraverso sfilate, canti e balli. Questo giorno religioso è all'origine di uno dei simboli irlandesi chiave: il trifoglio.

L'evangelizzatore dell'Irlanda

Maewyn Succat meglio conosciuto con il nome di San Patrizio sarebbe nato intorno al 385 in Gran Bretagna, probabilmente in Scozia. È considerato il fondatore della cristianità irlandese ed è in suo onore che si celebra il 17 marzo, anniversario della sua morte. Il suo passato si intreccia con la storia e i miti. San Patrizio è stato presumibilmente rapito all'età di 16 anni dai pirati e venduto come schiavo a un druido irlandese che lo ha reso un pastore.

Secondo la leggenda, dopo aver incontrato Dio in sogno, decise di fuggire sulla costa della Normandia per studiare teologia e diventare prete. Segue gli insegnamenti di Saint Germain d'Auxerre e lo accompagna nelle sue missioni. Quest'ultimo lo raccomanda a Papa Celestino Ier che successivamente ordinò a San Patrizio di evangelizzare l'Irlanda. Vi tornò nel 432 per convertire i re irlandesi e poi cercò di spiegare al re Aengus il concetto della Santissima Trinità (padre, figlio e Spirito Santo) per mezzo di un trifoglio (attuale simbolo nazionale). Si noti che l'isola non era vergine di alcun messaggio cristiano prima del suo passaggio a causa del precedente arrivo di alcuni missionari dalla Gran Bretagna e dalla Spagna alla fine del IV secolo.

Secondo il mito, si dice che San Patrizio sia riuscito a scacciare tutti i serpenti d'Irlanda uccidendoli tra le onde. L'Irlanda, tuttavia, non ha mai accolto con favore i serpenti. È più probabile che sia una metafora che associa i rettili ai druidi le cui credenze pagane erano considerate malvagie. Durante la sua ricerca, San Patrizio fu ordinato vescovo e fece erigere molti monasteri.

Successivamente partì per Roma nel 444, incontrò il Papa e tornò in Irlanda per fondare il proprio vescovato: la cattedrale del vescovato di Armagh. Dopo un lungo periodo di evangelizzazione, decise di ritirarsi a Downpatrick, nell'Irlanda del Nord, dove morì il 17 marzo 461.

Dalla festa religiosa alla festa nazionale

Al di là dell'evento festivo e commerciale, il giorno di San Patrizio è anche e soprattutto un giorno sacro in cui è consuetudine andare a messa e indossare una foglia di trifoglio all'occhiello. Fu nel XVII secolo che la Chiesa cattolica riconobbe San Patrizio come festa religiosa. Nel 1631 papa Urbano VIII dichiarò il 17 marzo la festa di San Patrizio e lo incluse nel calendario cristiano. Questo giorno si tiene durante la Quaresima (40 giorni di digiuno) ma in questa occasione è possibile interrompere il digiuno. La festività viene spostata al lunedì quando si svolge di domenica.

È molto più tardi che questo giorno diventerà ufficialmente patriottico e popolare. Il 17 marzo fu dichiarato festivo in Irlanda nel 1903 da un atto del parlamento britannico con il Bank Holiday Ireland Act grazie al deputato James O'Mara. Questo denaro è anche su iniziativa di una legge che vieta l'apertura dei bar durante questo giorno, una legge in vigore fino agli anni '70. Dall'indipendenza dell'Irlanda nel 1921 dopo 700 anni di dominio britannico, il festival è diventato uno dei fermenti dell'identità nazionale irlandese.

Feste e tradizioni del giorno di San Patrizio

Dovresti sapere che il file prima manifestazione di San Patrizio non si tenne sul suolo irlandese ma negli Stati Uniti, a Boston nel 1737. In Irlanda, la prima parata ebbe luogo nel 1931. Da allora in poi, diverse grandi città si organizzano come Dublino, Cork, Limerick, Galway , Derry, Kilkenny, Belfast o persino Waterford.

Il giorno di San Patrizio si celebra anche in Canada, a Montreal, che dal 1824 ospita la più grande parata del Paese. A Chicago da più di 40 anni le acque del fiume si colorano di verde. Quella di New York è la più celebrata al mondo perché ha riunito nel 2006 una sfilata di 150.000 persone seguita da 2 milioni di altre. La popolarità del giorno di San Patrizio in America è il risultato della grande emigrazione irlandese del XIX secolo causata dalla carestia.

Fu nel 1995 che il governo irlandese decise di trasformare la sfilata in un festival di cinque giorni! Il primo festival nel 1996 ha riunito oltre 430.000 irlandesi. Tradizionalmente consiste in sfilate, fuochi d'artificio, musica irlandese e balli. Il colore verde simbolo della primavera è di rigore così come l'uso del trifoglio, del cappello e del vestito da leprechaun.

Il leprechaun è un piccolo elfo di una trentina di centimetri, con la barba rossa e vestito di verde. Questo nome deriva da una parola di origine irlandese "lechorpan" che significa "piccolo uomo". Nel folklore irlandese, questi elfi sono esseri molto piccoli, spesso raffigurati con una barba bianca e con indosso un cappello. Di solito sono piccoli personaggi dispettosi e dispettosi. La leggenda narra che se uno ne prende uno, è tenuto a rivelare il suo tesoro ai piedi di un arcobaleno ...

Elementi della bibliografia

- Patrick Mahé, San Patrizio, Hoëbeke, 2008.

- Pierre Joannon, Storia dell'Irlanda e dell'Irlanda, Tempus, 2009.

- Joseph McCullough, A Pocket History of Ireland, 2010


Video: Il giorno di San Patrizio - Antica Tradizione