Expo: Massoneria (BNF)

Expo: Massoneria (BNF)

Il Biblioteca nazionale di Francia, che conserva uno dei fondi massonici più importanti del mondo, dedica da aprile a luglio 2016 una grande mostra al Massoneria francese.

La mostra "Massoneria"

In collaborazione con il Museo della Massoneria, presenta più di 450 pezzi, alcuni inediti, provenienti dalle collezioni della Biblioteca ma anche dalle principali obbedienze francesi o da eccezionali prestiti esteri. Le origini della Massoneria, la storia del suo insediamento in Francia, i suoi simboli e rituali, i suoi contributi in molteplici campi - politico, religioso, artistico e filosofico - infine l'evocazione delle leggende ad essa legate costituiscono il corso. di questa mostra la cui ambizione è far capire, in uno spirito didattico, cos'è la Massoneria.

La mostra cerca innanzitutto di ripercorrere le origini - ancora in parte misteriose - della moderna Massoneria. In che modo durante il XVII secolo in Gran Bretagna una confraternita professionale si trasformò in una società di incontri e scambi? Documenti eccezionali, come i manoscritti medievali degli Old Duties risalenti al 1390 e al 1425, sono stati prestati dalla British Library. La Gran Loggia di Scozia ha accettato di mostrare i famosi Statuti Schaw del 1599 o il primo "libro di architettura" conosciuto (registro dei minuti) di una Loggia risalente alla fine del XVI secolo ... che lascerà Edimburgo per la prima volta. I visitatori potranno anche scoprire l'originale del diario dell'alchimista Elias Ashmole che racconta la sua iniziazione nel 1645 ei primissimi documenti della Massoneria francese, sequestrati dalla polizia a Luigi XV negli anni Trenta del Settecento.

La mostra introduce poi il visitatore al mondo dei simboli e dei riti della Massoneria. Che cos'è l '"iniziazione"? Come funziona il "metodo simbolico"? Quali sono i riti principali? Com'è la vita nella Loggia? Qui vengono presentati anche pezzi notevoli, come gli unici Manoscritti di Natale del 1812, un vero corso di simbolismo mistico illustrato con centinaia di disegni a penna ad acquerello.

In Francia - dall'Illuminismo del XVIII secolo alla costruzione della Terza Repubblica - la Massoneria è intervenuta nel dibattito pubblico: tolleranza, laicità, educazione, solidarietà ... Le logge sono passate da un sincero liberalismo filosofico ad un attivismo repubblicano e laico. Basata in particolare su una serie di brani relativi alla famosa Loggia delle Nove Sorelle, presieduta da Benjamin Franklin e che diede inizio a Voltaire nel 1778, la mostra mostra come la Massoneria sostenne i movimenti che diedero vita ai valori del 1789 e ha segnato la storia della Repubblica. Il manoscritto della Marsigliese de Rouget de Lisle viene confrontato con le testimonianze sulla sua vita massonica. Da Victor Schœlcher a Jules Ferry, i “padri fondatori” della Repubblica in Francia si dedicano a sequenze che mettono a confronto i loro grandi successi e il loro impegno massonico.
La mostra esplora infine l'immaginario suscitato dalla Massoneria sin dalle sue origini: leggenda nera con le fantasie di un antimassonicismo poliedrico, pittoresco o virulento, leggenda aurea con la messa in scena della Massoneria nelle arti e lettere, dal Flauto magico di Mozart al Corto Maltese del designer Hugo Pratt, comprese opere di Tolstoj e Kipling.
La mostra si apre e si chiude con un panorama della Massoneria attuale e video di interviste ai massoni di oggi.

Mostra sulla Massoneria. Dal 12 aprile al 24 luglio 2016, BNF, Paris XIIIe.


Video: Conte e la Massoneria