Expo: L'iperbataille di Verdun (museo dell'esercito)

Expo: L'iperbataille di Verdun (museo dell'esercito)

Si è appena aperta la mostra a Les Invalides sul tema "L'iperbataille di Verdun". Situato nel cortile principale dell'Hôtel des Invalides, propone di ripercorrere ilstoria della battaglia di Verdun, durante il quale morirono più di 300.000 persone.

Mappa della mostra

La mostra è organizzata attorno a una serie di ventotto pannelli posti sui pilastri del cortile degli Invalides attorno a quattro temi:

- Il primo spiega la geopolitica del conflitto, attraverso l'uso di mappe che ripercorrono l'andamento della battaglia attorno ai suoi punti di forza (offensiva tedesca, estensione geografica del campo di battaglia, controffensiva francese ...).

- Una seconda parte è dedicata ai luoghi emblematici della battaglia di Verdun: "Le bois de Caures", "Douaumont", "Côte 304" ... Le illustrazioni, in particolare quelle sullo sfondo di Jean-Charles Hallo, offrono immagini inediti come gli “scavatori” sulla Via Sacra, la principale via di comunicazione per arrivare sul campo di battaglia.

- La terza parte ha uno scopo più educativo e offre informazioni tematiche su vari e vari argomenti: battaglia aerea, guerra a gas, il ruolo dell'artiglieria tra cui un cannone da campo modello 1897 da 75 mm di stanza vicino a un Il pannello dà un'idea del tipo di armi usate in battaglia. Un'altra tavola, dedicata ai combattenti, permette di disegnare alcuni ritratti di soldati francesi che combatterono a Verdun.

- La quarta parte si concentra su Verdun, la città e il mito. Le foto permettono di visualizzare meglio i danni subiti durante la battaglia, e testimoniano il “deserto” che lascia il posto a vecchi centri urbani, con villaggi interamente distrutti e spazi denaturati.

Gli ultimi pannelli presentano Verdun come emblema. Vetrina del coraggio dei soldati ma anche dell'orrore della guerra, questo luogo è anche il simbolo della riconciliazione franco-tedesca, come dimostra il pannello che illustra la meditazione del presidente Mittérand e del cancelliere Koll nel 1984.

In secondo luogo, la mostra ci invita a passare sotto la grande cupola degli Invalides, di fronte al mausoleo di Maréchal Foch. Una tavoletta multimediale permette di rivedere sia il ruolo del maresciallo durante la prima guerra mondiale, l'atto politico di collocare la sua bara agli Invalides sia i dettagli della tomba, realizzati dallo scultore Paul Landowski, monumento di cui fa parte statuaria pubblica dedicata ai grandi uomini della nazione.

Ambito educativo e pedagogico

La maggior parte della mostra consente attraverso i vari dipinti di avvicinarsi alla battaglia di Verdun secondo aspetti diversi dall'enumerazione cronologica dei fatti. Le mappe offrono una lettura semplice e precisa del campo di battaglia, mentre le fotografie danno al conflitto la sua dimensione umana. Un opuscolo, disponibile all'ingresso del museo, fornisce anche ulteriori importanti informazioni.

Alcuni pezzi d'epoca, provenienti dalle riserve del Museo dell'Esercito, permettono di contemplare un carro armato francese, un cannone d'artiglieria, mortai di vario calibro, repliche di armi usate durante la battaglia di Verdun. Due libretti, uno sulla mostra nel cortile d'onore e il secondo dedicato alla tomba di Foch permettono loro di approfondire la conoscenza e lasciano un posto importante per la spiegazione del conflitto per i più piccoli mediante esercizi. giocoso.

La nostra opinione

Bella mostra aperta che offre uno sguardo privilegiato sulla battaglia di Verdun. L'aspetto didattico offerto attraverso i vari pannelli è accessibile a tutti, compresi i più giovani, e completamente tradotto in inglese. Alcune foto che illustrano i pannelli e i cannoni (così come il carro armato!) Meritano davvero uno sguardo. Infine, la mostra, tra il cortile d'onore e la cupola degli Invalides, permette di rivisitare in un altro modo questo luogo emblematico, con la cattedrale e la tomba di Napoleone sullo sfondo. Oseremmo comunque qualche leggera critica, in particolare sulla mancanza di diversità dei pannelli descrittivi che avrebbero potuto beneficiare di essere meno omogenei e di lasciare più spazio alle illustrazioni, e anche su una spiegazione troppo incentrata sulla sola battaglia di Verdun. , senza collocarlo a sufficienza nel contesto della Grande Guerra.

L'iperbataille di Verdun, Museo dell'esercito, 129 rue de Grenelle, 75007 Parigi Ingresso gratuito dal 2 febbraio 2016 al 4 aprile 2016


Video: Tutorial Comandi Rhinoceros scorri lungo la superficie, tecnica n. 1