I mostri e noi (Cahiers Sciences et Vie)

I mostri e noi (Cahiers Sciences et Vie)

Bestia dell'Apocalisse, Minotauro, Seth, Ganesh, Giganti, Draghi e altre meraviglie ... Quale città, quale civiltà non ha mostrato nei suoi miti e sulle sue mura queste figure affascinanti e spaventose - metà uomini metà - bestie , puramente fantasmagorico, mostruoso? Nessun uomo è sfuggito al potere evocativo del mostro che, dal Paleolitico, si aggira tra gli uri ed i cavalli dipinti delle grotte decorate. Dalle Americhe all'Estremo Oriente, questi fantastici ibridi segnano la nostra storia.

Nei film e nei romanzi, nei testi religiosi e nelle leggende, nei nostri incubi e nei dipinti dei maestri ... Dai nostri primi pensieri come esseri umani, e per molto tempo, lo portiamo dentro di noi, lo proiettiamo - su altri come nel nostro ambiente. In effetti, cos'è "il mostro"? L'antichità poneva un numero quasi infinito di forme: ibridi favolosi, creature grottesche e animali improbabili. Tuttavia, non si preoccupava quasi di definirli, di teorizzare la loro origine o il loro posto nel mondo, a differenza del Medioevo, che avrebbe parlato di questo caos sgradito in un universo sensibilmente divino e perfetto. A poco a poco, gli uomini distingueranno così volti diversi mescolati in questa improbabile coorte - quella della realtà deformata, anche incompresa, quella delle fantasie ... -, prima che il pensiero logico e scientifico arrivi a razionalizzare tutto questo. In un certo senso, la "missione" è ormai compiuta: i draghi sono tornati sulle pagine dei racconti, e sul pianeta rimangono solo animali (certo, più o meno fuori dalla norma) che naturalisti e biologi sono geniale da scoprire, classificare e capire.

Ma è molto brutto conoscersi per credere che si sarebbe in grado di sbarazzarsi del mostro ... Perché dietro le sue forme fantasmagoriche, questo ha sempre significato più della sua semplice apparenza: sfogo delle nostre paure, catalizzatore della nostra riflessione , materializzazione dei nostri desideri e indicatore della nostra identità come individuo e come specie, è per noi inalienabile. Il mostro è l'altro, ma siamo anche noi. Questo è ciò che ci mostra la sua storia da più di 3000 anni.

Dall'antichità ai giorni nostri: gli orologi e noi. Quaderni di scienza e vita, Gennaio 2017. In edicola e in abbonamento.


Video: The future were building -- and boring. Elon Musk