Chiama per sostenere la rivista L'Histoire

Chiama per sostenere la rivista L'Histoire

Sophia Publications, il gruppo di stampa che pubblica in particolare le riviste L'Histoire e Historia, è entrata in amministrazione controllata con prosecuzione di attività, a fine gennaio. Ecco un appello lanciato dagli Amici della rivista L'Histoire per supportare questa indispensabile rivista.

Cari colleghi, cari amici,

L'associazione "Amici della rivista L'Histoire" è stata costituita per difendere la rivista L'Histoire: la sua identità, il suo modello economico, la sua indipendenza editoriale, il suo sviluppo.

Maurice Szafran, Thierry Verret e Gilles Gramat nell'aprile 2014, raggiunti nell'autunno 2014 da Claude Perdriel, hanno acquisito Sophia Publications, un piccolo gruppo di stampa che riunisce Storia, Rivista letteraria, Ricerca e Historia. Nel gennaio 2015, hanno improvvisamente posto la società in amministrazione controllata. La situazione della stampa culturale specializzata, come quella della stampa nel suo insieme, è certamente difficile. I piani sociali sono stati implementati in molte redazioni. La riorganizzazione giudiziaria è estremamente rara. Questa procedura ci preoccupa e ci sciocca.

Tuttavia, la rivista sta resistendo piuttosto bene alla crisi: ha più di 40.000 abbonati eccezionalmente fedeli. Le sue vendite in edicola resistono alle tempeste attuali, risultato, crediamo, di una politica editoriale coerente. Il suo modello economico è praticabile.
Forte del lavoro di una redazione guidata da Valérie Hannin, quello del suo comitato scientifico e della sua rete di corrispondenti, offre un legame ineguagliabile tra la più recente ricerca universitaria internazionale e il grande pubblico istruito. La storia svolge in particolare un ruolo essenziale nella diffusione della ricerca e della conoscenza a insegnanti, studenti e alunni delle classi preparatorie, ed è l'unica a farlo.

Questo lavoro rivolto al grande pubblico si basa su uno stretto rapporto con gli autori, su una ricca offerta iconografica, cartografica e infografica, che sono al centro della sua identità e contribuiscono al suo successo. Partnership storiche (Rendez-vous de Blois, Festival du film d'histoire de Pessac, La Fabrique de L'Histoire su France Culture) e altre ad hoc (co-edizioni con giornali come Marianne, Les Echos o Paris- Match, case editrici come Dargaud, Fayard, Le Seuil, musei e varie istituzioni culturali) assicurano la sua notorietà e influenza. Grazie all'impegno della redazione negli anni precedenti, il sito attira 130.000 visite al mese. Relè solidi.
Siamo attaccati a questo successo e ai mezzi per sostenerlo in un contesto che cambia. Unisciti a noi numerosi all'interno dell'associazione Amici della rivista L'Histoire.

Aiutaci a farlo conoscere diffondendo il più ampiamente possibile questo messaggio e il link alla pagina Facebook.
Per aderire:
Invia una mail al nostro indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. Devi abilitare JavaScript per vederlo. per lasciare i tuoi dati
E grazie anche per l'invio della tua iscrizione (20 euro) alla sede dell'associazione, a Patrick Boucheron, 123 quai de Valmy, 75010 Parigi (assegno intestato a "Association les Amis de la revue L'Histoire")

Cordiali saluti,
Michel Winock (Presidente), Patrick Boucheron (Segretario generale), Cécile Rey (tesoriere).


Video: ROMA: CITTA DELLINTELLIGENZA. L errore delle razze umane