File di archeologia: monete galliche

File di archeologia: monete galliche

Una disciplina recente, la numismatica gallica rimane in gran parte un enigma. In gran parte sconosciuto fino agli anni '50, fu solo per opera di Jean-Baptiste Colbert de Beaulieu che la moneta gallica non fu più considerata esotica e interessante soprattutto per le sue caratteristiche estetiche. Il numero 360 di File di archeologia intitolato " Monete galliche, origine, fabbricazione, uso »Consente al grande pubblico di scoprire un nuovo aspetto delle antichità nazionali.

La numismatica è una disciplina esigente con il suo vocabolario e metodi. Il File di archeologia sono riusciti nell'impresa di rivolgersi a un pubblico eterogeneo senza rinunciare al linguaggio e ai metodi propri della disciplina. Il neofita può essere un po 'perso qua e là, ma i primi articoli di Sylvia Nieto-Pelletier e il glossario gli permettono di non perdersi troppo durante la lettura di questo numero. Dobbiamo salutare la ricca iconografia di ottima qualità del dossier che accompagna i numerosi articoli.

Questo denso archivio è composto da molti articoli molto diversi e complementari e la storia, il simbolismo o il contesto archeologico vengono trattati a turno. Non sono solo i Galli ad essere trattati. Anche la Bretagna e l'Iberia beneficiano di un'illuminazione significativa. In tutto il fascicolo si susseguono due tipi di articoli: quelli che riassumono l'uno o l'altro aspetto delle monete galliche (la distribuzione di monete o l'uso di monete per esempio) e quelli su argomenti più precisi, tra cui un certo molti consentono, al di là del caso locale, di generalizzare i risultati locali a uno spazio più ampio. La complementarità tra gli articoli è piuttosto elevata ei riferimenti ad altri articoli nel dossier piuttosto numerosi. Le numerose incertezze scientifiche sono chiaramente esposte permettendo ancora una volta al lettore di prendere la misura dell'attuale infanzia e dell'importante rinnovamento delle scienze dell'antichità attuale, di cui la numismatica non è isolata. Lo studio della moneta permette anche al mondo gallico di uscire da un certo "primitivismo" ancora oggi troppo diffuso. Come di consueto, gli articoli sono accompagnati da una solida bibliografia sull'argomento.

Un nuovo numero di successo su un tema in pieno rinnovamento. Accessibili in larga misura a un vasto pubblico, alcuni articoli rimangono piuttosto aridi per un pubblico non iniziato. Collocano le monete galliche nel contesto mediterraneo e mostrano in numerose occasioni che le monete erano più diffuse di quanto si credesse e che rispondevano a reali esigenze anche se alcune di queste sono ancora oggi oscure. hui.

Monete galliche, origine, fabbricazione, uso. Fascicolo di Archeologia n ° 360, novembre-dicembre 2013, in edicola e in abbonamento.


Video: 10 Monete Antiche più Costose del mondo