A tavola con i grandi personaggi della storia (E. Birlouez)

A tavola con i grandi personaggi della storia (E. Birlouez)

Eric Birlouez ci invita ancora una volta " A tavola con i grandi personaggi della storia ". Ci accompagna attraverso i secoli, nel suo bel libro dai colori dell'antica pergamena, decorato con superbe riproduzioni di quadri, ricette originali di ogni epoca e associato ad ogni personaggio che non è difficile da realizzare, punteggiato di aneddoti gustosi e curiosi.

Analizzando i piatti consumati da questi grandi personaggi, l'autore ci mostra il loro modo di vivere, l'evoluzione dei cibi, e dimostra la loro potenza, la loro ricchezza, la loro potenza - a chi avrebbe presentato la festa più bella - nonché un un certo modo di spiare gli ospiti offrendo loro del buon cibo e del buon vino finché non si "lasciano andare" a parlare ...

Scopriamo così che i faraoni mangiavano carne, che i Galli offrivano banchetti per competere in potenza e prestigio, che Papa Giovanni XXII usava solo la "cucina bianca" dandogli una sferzata di forza ed energia che gli ha permesso di regnare 18 anni, che François Ier ha abusato del cotignac, che la festa dell'imperatore di Cina Qianlong nel 1747 consisteva in 108 piatti! Più vicino a casa, apprendiamo che Napoleone I aveva gusti semplici come la pasta cotta agli archi, che V. Giscard d'Estaing diede la legione d'onore a Paul Bocuse ... per le sue gesta d'armi durante la seconda guerra mondiale e non per i suoi talenti culinari!

Allo stesso tempo, leggiamo con divertimento e felicità alcuni aneddoti come i grani di pepe nel naso di Ramses, l'origine del foie gras, la bottarga che tutti cercano oggigiorno e che esisteva già ai tempi di Tutankhamon, Carlo Magno. che faceva consegnare due carichi di triglie di Roquefort ogni anno, origine del termine "pagamento in contanti" e dell'espressione "raccolta a mano", Charles Quint che era sempre accompagnato da un mastro birraio durante il suo viaggi, che il servizio al tavolo di Caterina II di Russia valeva l'equivalente di 700.000 euro, che un piatto di uova di pavoncella fu offerto a Luigi XV, nonché il più noto come Rossini che dava il nome ai tournedos, la Poire Belle Hélène e la Pèche Melba in onore di due interpreti femminili, i boudoir creati per Talleyrand, la “charlotte” in omaggio alla regina d'Inghilterra Charlotte Mecklenburg-Strelitz moglie di Georges III!

A tavola con i grandi personaggi della storia, di Eric Birlouez. Edizioni Ouest-France, 2012.


Video: Top 10 COINCIDENZE INQUIETANTI nella STORIA!