Luigi XVI l'incompreso (Alexandre Maral)

Luigi XVI l'incompreso (Alexandre Maral)

Di Luigi XVI, troppo spesso ricordiamo che era incapace di regnare e fare del bene nel regno, che era appassionato di fabbro ma non amava l'arte e soprattutto soffriva di impotenza sessuale. Alexandre maral nel suo nuovo lavoro " Luigi XVI lo ha frainteso »Riesce a dimostrarci il contrario.

Come l'autore spiega così chiaramente, il re era pronto a regnare, ma non realmente addestrato come re; per questo prese un vero consigliere (Maurepas) e non un presidente del Consiglio, perché intendeva governare da solo, pur essendo vicino ai suoi sudditi. Si è anche affidato a Turgot per le finanze, poi Necker e Vergennes per gli affari esteri, che hanno riportato la Francia al suo posto importante in Europa.

Si stava costantemente istruendo assimilando perfettamente le leggi del regno, la storia dei diversi popoli, la geografia e la marina e apprezzati ricordi di viaggio.

Ridisegnando gli interni di Versailles, ha spinto grandi artisti al vertice; volendo offrire al pubblico uno spazio per la cultura, ha approvato la trasformazione di una parte del Louvre in una sala espositiva di opere delle collezioni reali; interessato alla scienza, fece decollare il pallone dei fratelli Montgolfier e promosse il lavoro del farmacista Parmentier; nella sua sollecitudine per la gente, è all'origine della manifattura di Le Creusot e della fabbrica di prodotti chimici per la candeggina; grande amante della geografia, ha fatto di tutto per le spedizioni La Pérouse dall'Alaska alle Hawaii, dalla California alla Corea e all'Australia; in politica, per contrastare l'Inghilterra, ha firmato il trattato di alleanza franco-americano.

Ma dopo la morte del figlio e quella di Vergennes "l'unico amico su cui potevo contare, l'unico ministro che non mi ha mai tradito", per non parlare delle finanze del regno che sono al minimo, è l'inizio del declino. . Non sente più di governare senza il sostegno di buoni ministri. Lacerato da una parte dalla moglie, poi dall'altra dal Parlamento di Parigi, dà il suo accordo per la convocazione degli Stati Generali ... e tutto sarà collegato, in tempi relativamente brevi, senza possibilità di tornare indietro, finché all'abolizione dell'Ancien Régime e alla sua morte nel gennaio 1793!

Questo libro ci insegna gli elementi essenziali della vita dell'uomo e quella del re. Impreziosito da riproduzioni di opere, ci piace leggere. Alexandre Maral ha l'arte e il modo di farci capire fatti un po 'complicati, con parole semplici e spiegazioni. Descrive anche i personaggi che sono stati con il re, in modo da apprezzarli e amarli. Una bella e buona biografia.

Louis XVI: L'incompris, di Alexandre Maral. Edizioni Ouest-France, gennaio 2013.


Video: Luigi XVI