Un popolo e il loro re - film (2018)

Un popolo e il loro re - film (2018)

Trattata in modo molto ineguale nel cinema, la Rivoluzione francese è un esercizio ad alto rischio per un'opera di fantasia. Attualmente sul grande schermo "Un popolo e il loro re"di Pierre Schoeller raccoglie la sfida. Con, diciamolo dall'inizio, più o meno successo.

La gente parla

Nel 1789, un popolo entrò in rivoluzione. Ascoltiamolo. Ha cose da dirci. "Un popolo e il suo re" interseca i destini degli uomini e delle donne del popolo e dei personaggi storici. Il loro luogo d'incontro è la giovanissima Assemblea Nazionale. Al centro della storia c'è il destino del Re e l'emergere della Repubblica ...

In una successione a volte troppo rapida di dipinti, questo film offre una lettura che vuole essere equilibrata ed educativa dei principali eventi della Rivoluzione, dalla presa della Bastiglia il 14 luglio 1789 all'esecuzione del re all'inizio del 1793, che porta alla avvento della Prima Repubblica. Le persone qui sono abilmente rappresentate in modo colorato e diversificato, senza sprofondare nella caricatura. L'Assemblea nazionale, perfettamente ricostituita, è il luogo in cui convergono tutte le speranze e le passioni. Lì ci viene offerto un corso accelerato sulla storia, ben documentato, ma alquanto indigesto. Luigi XVI, interpretato in modo impeccabile, avrebbe senza dubbio meritato un trattamento più completo per rispecchiare al meglio un'epoca che sta finendo a favore di una nuova era. Una nuova era che inizia con un grande filo simbolico, quando all'inizio del film la luce perfora l'oscurità che continuamente regnava su un sobborgo di Parigi mentre inizia la distruzione della Bastiglia ...

Troppo ambizioso?

È stata una scommessa rischiosa raccontare "la grande storia" attraverso il prisma del "piccolo", soprattutto in così poco tempo. La prima, ripetiamolo piuttosto ben documentata, è solo una visione d'insieme (e talvolta un po 'troppo teatrale). Il secondo, incentrato sulla famiglia (in senso lato) di un soffiatore di vetro parigino, è piuttosto rinfrescante ma non c'è tempo per affezionarsi e crederci. Il tempo è ciò che manca a questo film per una parte così grande della storia francese, ed è frustrante aver visto un trailer di ... due ore. C'era però, se non altro per la qualità dell'opera storica, le ricostruzioni oltre che la distribuzione, materiale per prevedere un altro formato, quello di una serie.

Per il momento continueremo quindi a preferire il film di Wajda (Danton, 1983), che resta un riferimento pur trattando il successivo periodo del Terrore, vedi anche il dittico La rivoluzione francese (Robert Enrico, 1989), che nonostante i suoi tanti difetti, ha avuto almeno il merito di dare profondità e un respiro epico che manca gravemente Un popolo e il loro re.

Un popolo e il loro re, un film di Pierre Schoeller, nelle sale il 26 settembre 2018.


Video: Stan u0026 Ollie. Official US Trailer HD 2018