Vauban, una docu-fiction da non perdere (Arte)

Vauban, una docu-fiction da non perdere (Arte)

Maresciallo di Francia sotto il regno di Luigi XIV, Vauban si distinse come specialista in tecniche di assedio e fortificazione, lasciando un segno quasi indelebile nel paesaggio urbano europeo. Durante la sua carriera Vauban governò oltre cinquanta assedi, consolidò circa duecentosettanta fortezze e ne progettò più di trenta. Arte Questa sera dedica una docu-fiction di qualità disseminata di ricostruzioni originali.

Per quasi 50 anni Vauban è stato il grande architetto della modernizzazione della Francia. Una modernizzazione voluta da Luigi XIV, monarca la cui sovranità il maresciallo Vauban stabilì. In totale, l'ingegnere del Re Sole ha lasciato il segno su più di cento fortezze e cittadelle.

Questo stratega, la cui vita si fonde con il regno di Luigi XIV, era anche un esperto di guerre d'assedio e un grande viaggiatore. Nato nel 1633 e morto nel 1707, contribuì anche ad accrescere il prestigio del regno di Francia in tutta Europa. Lontano dal fasto della corte, si interrogava anche sull'assolutismo, oltre che sulla miseria economica del regno. Fu rendendosi conto dei disordini sociali generati dalla revoca dell'Editto di Nantes e dalla crescente miseria che si oppose apertamente alla politica di Luigi XIV, che portò alla sua disgrazia.

Vauban, di Pascal Cuissot. Sabato 10 marzo alle 20:45 su Arte. Ripeti l'11 marzo alle 13:55 e alle 13:00 alle 10:35.


Video: Netflix - Le serie tv più viste del 2020