Soiree TV: Stalingrad di J.J Annaud (NRJ 12)

Soiree TV: Stalingrad di J.J Annaud (NRJ 12)

Dopo la "Guerra del fuoco" e "Il nome della rosa", il regista Jean-Jacques Anaud ha affrontato nel 2001 il tema della battaglia di Stalingrado. Una scommessa ambiziosa per rievocare questa sanguinosa battaglia che costituì una svolta decisiva e micidiale nella seconda guerra mondiale e una vittoria psicologica che galvanizzò i russi contro l'invasore tedesco. Stalingrado, città industriale il Volga, era il nodo di comunicazione con il Caucaso, ricco di petrolio e oggetto della grande offensiva intrapresa da Hitler nel 1942. Nell'agosto 1942 Stalingrado fu investita da vita L'esercito tedesco sotto il comando del generale Paulus ...


Ma la conquista della città, difesa dal generale Chuikov, fu difficile, impantanandosi in aspri combattimenti di strada. Alla fine di ottobre, i tedeschi presero il controllo della maggior parte della città, ma a novembre la rotta di rifornimento per Stalingrado fu interrotta dai russi, lasciando Paulus ei suoi 200.000 uomini circondati nella città. I sovietici iniziarono quindi a riconquistare la città, quarto per quarto. Alla fine di gennaio 1942, Paulus dovette rassegnarsi alla capitolazione.

Nel suo film Stalingrado, J.J Annaud presenta due cecchini, un russo e un tedesco, che ingaggiano un duello mortale tra le macerie di una città in rovina. Se i set e le scene di combattimento hanno un discreto successo, il film a volte si impantana in un inutile guazzabuglio psicologico poco digeribile e dialoghi piuttosto mediocri. D'altra parte, tutto l'orrore del conflitto è ben ripristinato, e condividiamo l'angoscia che dobbiamo aver provato tutti i protagonisti di questa terribile battaglia ...

Stalingrado, di Jean-Jacques Annaud, lunedì 10 maggio alle 20:35 su NRJ 12.

(Vedi anche il nostro articolo: The cpitulation of Paulus in Stalingrad)


Video: Sergei Bodrov you are alive in the hearts of people