Eventi

Eventi

Il differenza tra armistizio e capitolazione non è sempre molto ben controllato e talvolta provoca confusione tra scolari, studenti e talvolta anche tra comunicatori o nei media. La differenza non è solo semantica, però, perché le conseguenze non sono le stesse per i paesi interessati, come mostrato dagli esempi che abbiamo scelto per illustrare questa confusione ricorrente.

In occasione della mostra " Tutankhamon il tesoro del faraone », Che si svolgerà dal 23 marzo al 15 settembre 2019 presso la Grande Halle de la Villette, sono a nostra disposizione diversi libri e documentari dedicati al più famoso dei faraoni d'Egitto.

I re barbari sono tornati! Dal 3 al 5 maggio 2019,Arena di Nîmes ospita una grande ricostruzione storica di giochi romani. In programma: sfilate, corse delle bighe e altri combattimenti tra gladiatori. Un peplo a grandezza naturale per il divertimento del pubblico.

Un primo in Normandia! Questo sabato 13 ottobre alle Andelys un torneo behourd si svolgerà ai piedi del castello Riccardo Cuor di Leone sulle rive della Senna. Quasi 100 combattenti in armatura del XIV secolo si sfideranno in squadre di cinque per il primo posto nella classifica nazionale per questo penultimo torneo della stagione.

Da oltre trent'anni Bayeux medievale vengono organizzati ogni primo fine settimana di luglio nella città medievale normanna. Nel 2018 il commercio nel Medioevo è il tema della 32a edizione della manifestazione: lo sviluppo delle rotte commerciali e delle rotte marittime sarà illustrato in particolare dall'installazione di una barca in città, e dal mercato medievale, ancora molto vivace intorno alla cattedrale.

A poche ore da Parigi, sulla rotta meridionale, il MuséoParc Alésia ti offre di rivivere la storia antica in modo divertente. Questo luogo unico ripercorre la storia della battaglia di Alésia attraverso mostre, ricostruzioni e giochi per la gioia dei visitatori, grandi e piccini.

Nel cuore della città di Nîmes, di fronte alle famose arene di duemila anni, questo museo è uno dei più grandi progetti architettonici e culturali contemporanei in Francia con influenza internazionale che aprirà nel 2018. I visitatori faranno un salto nell'era gallo-romana e scoprirà pezzi eccezionali in una scenografia innovativa.

Il Castello di Vaux-le-Vicomte, capolavoro del XVII secolo dell'architetto Le Vau, del pittore-decoratore Charles le Brun e del giardiniere Le Nôtre, riaprirà i battenti sabato 17 marzo per la nuova stagione, inaugurando un anno di festa dei 50 anni apertura del dominio al pubblico.

Il 10 novembre 2017, la Société des Cincinnati de France, la più antica associazione di amicizia franco-americana, annuncia l'apertura della storica conferenza internazionale " Lafayette, eccoci qui. L'impegno americano in Francia, 1917-1918. »

Per i suoi 10 anni di esistenza, lo "spettacolo" Gli incantatori diventa un "festival" con lo sviluppo di proposte attorno agli incontri con gli autori. Il festival investe il castello, la città e il paese di Châteaugiron per 2 giorni eccezionali (25 e 26 novembre 2017), attorno al tema "Natura misteriosa"!

Una mostra di Playmobil per capire il passato del castello, una visita notturna per svelarne i segreti, uno spettacolo, la Nuit des Guises per rivivere una delle più grandi cospirazioni della storia della Francia: per i festeggiamenti di fine anno, il castello di Blois arriva al suo 31esimo compleanno e si anima con diversi momenti salienti per le famiglie.

La fortezza più grande d'Europa, la Castello di Fougeres, costruito su due ettari di roccia, è racchiuso tra le paludi e i meandri del fiume Nançon. 1000 anni di storia a grandezza naturale per tutta la famiglia nella fortezza più grande d'Europa!

Dopo una 4a edizione dedicata alla risata nel Medioevo, il team di Bobines & Parchemins riprende il suo "medioevo", scusate, avventure medievali, attaccando uno dei miti più famosi di questo periodo (fino a i nostri giorni): King Arthur! Il momento perfetto, quando esce nelle sale il nuovo film di Guy Ritchie (il regista di "Sherlock Holmes"), dedicato al figlio di Uther, e soprattutto dopo la pubblicazione del nuovo libro di riferimento sull'argomento, scritto dal uno degli organizzatori del festival, William Blanc (King Arthur, a contemporary myth, Libertalia, 2016).

La Société des Cincinnati de France, associazione che lavora per l'amicizia franco-americana, organizza il 24 e 25 novembre 2017 una storica conferenza internazionale sull'impegno americano in Francia durante la prima guerra mondiale. L'Università della Sorbona di Parigi ospiterà i suoi dibattiti.

France Culture e l'Université Paris Sorbonne presentano la 5a edizione del Forum "L'anno visto da ... storia", sabato 25 marzo 2017, in collaborazione con La Croix, la rivista L'Histoire, il canale Tutti i Storia, e con il sostegno del Rettorato di Parigi Altre tavole rotonde animate dal team de La Fabrique de l'histoire si concentreranno sui grandi temi del momento.

Con l'arrivo della bella stagione, ilAude Cathar Country svela i suoi tesori naturali e del patrimonio. Meta ideale per attività all'aria aperta, piacerà agli amanti della Natura e della Storia. Dai Pirenei al Mediterraneo, incontrerà i desideri di Great Outdoors e Discoveries.

Alla costante ricerca di nuovi prodotti per soddisfare i propri visitatori, quest'anno il Castello reale di Amboise ha deciso di arricchire la sua offerta con la sua nuova visita guidata " I meravigliosi animali del re ". Un percorso aperto a tutta la famiglia che permette loro di scoprire il ruolo degli animali, onnipresenti nella vita di Corte, sia negli addobbi che nella vita quotidiana del re.

Grazie alla revisione completa del suo corso rivoluzionario, la riapertura delle cucine reali dopo il restauro e l'installazione di un HistoPad, il Centro dei monumenti nazionali ti invita a (ri) scoprire il Concierge dal 14 dicembre.

Dal 3 dicembre al 6 gennaio, cinque grandi castelli in Touraine, Chenonceau, Azay-le-Rideau, la fortezza reale di Chinon, Langeais e Amboise celebrano lo spirito delle vacanze di fine anno attraverso l'evento " Natale nella terra dei castelli » !

Culla dei figli reali, il castello reale di Amboise è la meta ideale per le vacanze di Ognissanti con la famiglia. Ti invita in un viaggio storico pieno di sorprese. In programma: una visita guidata pensata per i 7-12 anni sul tema del Rinascimento, un iPad tour per i 10-15 anni e un concorso creativo per grandi e piccini.

Da un lato l'euforia per le prime vacanze pagate e le famiglie lanciate a prendere d'assalto il mare, dall'altro l'ascesa del nazionalismo e le minacce della guerra mondiale. Pochi anni hanno segnato così l'immaginario collettivo. Restituisce in immagini grazie a aciclo di film, Anno 36, che si svolge dal 4 al 27 maggio a Foto Forum.

Circa due eminenti specialisti di questo periodo, Françoise Hildesheimer e Jean-Marie Constant, il Club di storia organizza un incontro sul tema: La rivolta dei principi: 1648-1652 a Chambord il 3 e 4 giugno 2016.

Momento clou dell'estate 2016, il Città internazionale degli arazzi aprirà i battenti il ​​10 luglio alle Aubusson circa 350 anni dopo l'istituzione della fabbrica reale da parte di Colbert.

Anche quest'anno il castello reale di Blois riporta in vita i fasti e le arti di corte durante il Rinascimento: concerti, balli, eventi musicali e teatrali, dimostrazioni di danza o anche spettacoli di scherma antica ti portano con te, per tutto il anno, incontrando la storia ...

In occasione della 18 ° edizione del Incontro di storia, il dominio nazionale di Chambord organizza, venerdì 9 ottobre, due tavole rotonde incentrate sulla figura di François Ier. La prima avrà per tema l'impero del re; il secondo, il suo patrimonio nella Francia contemporanea.

Nato durante il regno di Luigi XIV e dalla piccola borghesia, Elisabeth Vigée Le Brun ha lasciato circa 650 dipinti e 150 disegni, tra cui i più famosi ritratti di Maria Antonietta. Mentre il Grand-Palais gli dedica in autunno una prima retrospettiva in Francia, Arte trasmetterà il 3 ottobre una docu-fiction che ripercorre il romanzo d'avventura dei suoi quasi novant'anni di vita.

Sabato 12 e domenica 13 settembre 2015 le legioni romane investono la città e il Teatro antico di Orange. Questo evento familiare ricco di storia promette di essere il momento clou dell'inizio dell'anno scolastico.

Per tutto il 2015, il città di Loches Festeggiarlo 500 ° anniversario dell'avvento di Francesco I, attraverso numerose attività, visite, spettacoli e mostre. Il culmine di questo anno commemorativo si svolgerà dal 26 al 29 settembre 2015, con quattro giorni di anniversario dal titolo "Francesco I è invitato a Loches".

Questa estate ilCastello di Haut-Kœnigsbourg (Bas-Rhin) vi invita a partecipare a un banchetto medievale per gustare le specialità culinarie di una volta. Si può degustare cinghiale allo spiedo accompagnato da hypocras, questo vino impreziosito da spezie, mentre si ascolta musica medievale...

Già regista del documentario "I nostri antenati i saraceni", Robert Genoud propone ora un documentario web che amplia il suo precedente argomento concentrandosi più in generale sulla presenza arabo-musulmana in Francia, dall'VIII secolo ai giorni nostri. Presenterà questo webdocumentario il 26 luglio, a Vouneuil-sur-Vienne, vicino al luogo presunto della battaglia di Poitiers, in compagnia di William Blanc e Christophe Naudin, autori di "Charles Martel e la battaglia di Poitiers. Dalla storia al mito dell'identità "(Libertalia).

La storia ha lasciato il segno nei vigneti di Graves e Sauternes. Culla dei vini bordolesi, Graves e Sauternes sono stati anche terra d'origine e hanno ospitato personaggi illustri che hanno lasciato lì le loro impronte nel tempo. Parte della grandiosità delle tenute vinicole che occupavano all'epoca, questi castelli rimangono ancora oggi i prestigiosi testimoni di questo ricco passato, sia storico che vitivinicolo.

Nel maggio 1518, in occasione del matrimonio di Madeleine de la Tour d'Auvergne e Laurent II de Medici, il re Francesco I, che si trovava ad Amboise, ordinò a Leonardo da Vinci di condurre una finta guerra con la presa di un castello per celebrare il vittoria di Marignan. Nell'ambito del 500 ° anniversario di questa prestigiosa vittoria, il castello del Clos Luc e la città di Romorantin presenteranno al pubblico quest'estate un ricostruzione storica unica, Marignan 1515/2015, come l'aveva immaginata Leonardo da Vinci per il Re.

Per commemorare il 500 ° anniversario della battaglia di Marignan, il Riunioni del club di storia si svolgerà allo Château de Chambord il 12 e 13 giugno 2015. Due giorni durante i quali saranno offerti tre convegni, oltre a una cena, una visita e un concerto al castello.

Il Museo del paese di Châtillonnais (Gold Coast) ospita il famoso "Il tesoro di Vix", sepoltura principesca della fine della Prima Età del Ferro (-450 aec) scoperta negli anni '50 e che ha prodotto il maggior numero di importazioni mediterranee (greche ed etrusche). Il museo propone nei mesi di aprile e maggio due intrattenimento, di cui uno per bambini dai 7 ai 12 anni.

La prima edizione di "Noi Altri, 24 ore per rifare la storia del mondo o quasi", sotto la direzione di Patrick Boucheron, si svolgerà sabato 7 marzo a Nantes presso il Grand T (teatro Loira Atlantico) e lo Château des Ducs de Bretagne. Questo evento offrirà agli spettatori un'immersione nella storia e nelle storie, dal film al workshop, mini-conferenze in grande intervista, per finire con uno spettacolo teatrale.

Dopo due edizioni dedicate ai cavalieri (2013) e alla fine del mondo (2014), il Festival "Bobine e Pergamene" "Fallo ancora! La terza edizione si svolgerà dal 24 marzo al 29 marzo 2015 al cinema Le Desperado (23 rue des Ecoles, 75005 Parigi) e dal 14 al 20 marzo 2015 in altri luoghi a Parigi e Ile-de-France (Cinéma Jacques Prévert in Aulnay-sous-Bois , Bar La Cantada). Oltre ai film, come negli anni precedenti, saranno proposte serate a tema, una passeggiata per Parigi e un programma speciale su Radio Libertaire.

In occasione della 12a Giornata della Storia d'Europa, l'Associazione degli Storici offre una grande sintesi della storia europea attraverso più di 30 conferenze su Storia, Storia delle Arti e Musica, a condizione da eminenti storici. Dedicate quest'anno alla storia religiosa dell'Europa, dall'Impero Romano ai giorni nostri, queste giornate si terranno venerdì 23 gennaio e sabato 24 gennaio alla Sorbona di Parigi.

Favolose e romantiche crociate, eroici cavalieri, misteriose sparizioni, accesi processi, graffiti e pergamene segrete: la fortezza reale di Chinon immerge i visitatori dal 19 aprile al 31 dicembre 2014, nell'affascinante mondo dei Templari!

Alcuni siti raccolgono le informazioni con entusiasmo: utilizzando un metal detector due appassionati di storia hanno scoperto la telecamera di un soldato americano che con loro sorpresa conteneva ancora la sua pellicola che una volta sviluppata prevedeva immagini mai viste prima della Battaglia delle Ardenne! Ma c'è l'anguilla sotto la roccia ...

Nel porto di Alessandria, le scoperte legate al periodo ellenistico, e più in particolare al famoso faro di Alessandria considerato la settima meraviglia del mondo, sono generalmente molto pubblicizzate. Il recente ritrovamento sullo stesso sito di resti del Campagna in Egitto guidato dal Generale Bonaparte nel 1798 è molto meno. Ritorno su questa scoperta che ricorda la nostra storia comune con il paese dei faraoni.

Il Perigord celebra il quattrocentesimo anniversario della scomparsa di Pierre de Bourdeille, dice Brantôme. Scrittore francese noto per le storie che raccontano la sua vita di cortigiano e soldato nel XVI secolo, a Pierre de Bourdeille fu affidato da Enrico II la commissione dell'abbazia di Brantôme.

Per celebrare il Bicentenario degli addii di Napoleone, il Castello di Fontainebleau organizza una grande rievocazione storica. Il 19 e 20 aprile, più di 350 comparse saranno raccolte per dare vita a questo grande momento della storia. La ricostruzione del "Bivacco dell'Imperatore" e l '"Addio alla Guardia" non solo celebreranno un evento storico, ma condivideranno anche il gusto della storia con quante più persone possibile.

Il Club di storia dà il via a questa nuova stagione 2014 con due entusiasmanti conferenze. Il primo a Rochefort (Charente-Maritime) vi permetterà, tra l'altro, di visitare la ricostruzione della famosa fregata emenna La Fayette in America. Il secondo a Chambord sarà intitolato "1814-2014: duecento anni d'Europa" e comprenderà una visita al famoso casino di caccia di François Ier.

Il Presidente della Repubblica ha svelato il 21 febbraio, durante una cerimonia al Mont Valérien, i nomi delle personalità che presto si uniranno a “Les Grands Hommes”, place du Panthéon. Resistenza dall'inizio, le personalità scelte da François Hollande sono Jean Zay, Germain Tillion, Pierre Brossolette e Geneviève Antonioz De Gaulle.

I giorni della Storia d'Europa offrono una grande sintesi della storia europea, attraverso 30 lezioni di storia, storia dell'arte e della musica e un dibattito finale sulla geopolitica. Con la qualità scientifica di un colloquio, fornito da storici eminenti, questo programma è accessibile anche a un pubblico non scientifico e mira a contribuire a una migliore comprensione dell'Europa odierna e della legittimità della costruzione. Europeo. Per la loro undicesima edizione, il Giornate della storia europea sarà dedicato astoria del tempo di pace in Europa, dal Medioevo ai giorni nostri.

Dopo una prima edizione di successo dedicata ai cavalieri, il team di Bobine e pergamene fatelo anche quest'anno, con un programma ancora più ricco ed eclettico. Le proiezioni si svolgeranno al cinema parigino Le Desperado, al cinema Jacques Prévert di Aulnay-sous-Bois e allo spazio Jemmapes, da novembre a dicembre. Sarà proposta una ballata “Parigi medievale di notte” e il festival si concluderà con una serata speciale al bar La Cantada, con un concerto e la proiezione del film “Morte Nera”.

L'associazione degli storici propone una vasta serie di convegni: " 28 Storie per un'Europa ”, introduzione alla storia dei nostri vicini". L'obiettivo di queste conferenze è quello di far conoscere e comprendere meglio l'Europa oggi, sulla base di un tour comparativo dell'Europa delle principali date commemorative di ciascuno dei 28 paesi, guidate dai più grandi specialisti che spiegherà come ogni popolo ha costruito la sua identità e scritto la sua storia e quali sono le specificità e i punti comuni delle nazioni che oggi fanno parte dell'Unione Europea.

A due passi dal Porto Vecchio di Marsiglia, alle porte del centro commerciale Bourse, il vecchio e polveroso museo della storia della città, nato trent'anni fa, sembra essere completamente scomparso. Al suo posto e dopo oltre diciotto mesi e 35 milioni di euro di ristrutturazione e ampliamento, è apparso un nuovissimo museo moderno e innovativo. Area coperta di 6500m2 e con circa 4000 oggetti e supporti in mostra, il visitatore potrà ripercorrere i 26 secoli di esistenza della città focea attraverso tredici sequenze cronologiche perfettamente orchestrate.

Il Club di storia, che sta facendo tutto il possibile per coltivare la curiosità per la Storia, vi invita a partecipare a un nuovo convegno che avrà come tema: "Francia sotto occupazione", il 5 e 6 ottobre 2013 a Hontax nelle Landes. Seguita da una cena, visita e concerto, questa conferenza sarà moderata da Michèle e Jean-Paul Cointet, storici e specialisti sulla Francia sotto l'occupazione e sotto il regime di Vichy.

Il Périgord, famosa terra di storia, invita grandi e piccini a esplorare gli illustri testimoni degli inizi della vita umana. La preistoria sta al Périgord come il tartufo sta alla sua gastronomia: un must. È attraverso tre siti straordinari che il pubblico, di tutte le età, è invitato ad ammirare le tracce sorprendenti che i nostri antenati più antichi hanno lasciato.

Poco conosciuto in questi giorni, Dario I è stato un grande costruttore dell'Impero Persiano, tuttavia, molte conquiste sono ancora presenti nell'Iran contemporaneo. UN storia del caffè organizzato questo martedì 11 giugno 2013 ci invita ad andare alla riscoperta di questo re che recenti lavori hanno permesso di definire meglio, in particolare quelli di Jean Perrot, un grande archeologo, scomparso lo scorso dicembre.

Richard III, Re d'Inghilterra dal 1483 al 1485, l'ultimo re Plantagenêt, ritratto da Shakespeare come un re tirannico, deforme, assassino di bambini, sarà il soggetto del prossimo Café History. Vieni a scoprire chi era veramente Riccardo III, qual era la situazione culturale e politica dell'Inghilterra alla fine del Medioevo dopo la Guerra dei Cent'anni e la Guerra delle Rose con Aude MAIREY, specialista nella storia politica e culturale dell'Inghilterra alla fine del Medioevo.

Un nuovo vento soffia sul paesaggio di serie web Francese. Dopo il successo degli spettacoli che danno il posto d'onore alla cultura fantasy-geek, ecco La Rochelle, una webserie storica di Cape et épée. Un primo. Combattimenti di scherma, giostre verbali, acrobazie frenetiche, intrighi e romanticismo, il tutto in un contesto di conflitto religioso: benvenuti nel porto di La Rochelle del XVII secolo, all'epoca dei Tre Moschettieri, Luigi XIII e il cardinale Richelieu.

Dal livello scientifico di un colloquio, fornito da eminenti storici, ma accessibile a non specialisti, questa grande sintesi della storia europea si concentrerà quest'anno su "la storia culturale dell'Europa dall'anno Mille ad oggi". In due giorni, 34 conferenze ripristineranno, secolo dopo secolo, le caratteristiche culturali e il clima intellettuale comuni alla maggior parte degli europei: dalle lingue che abbiamo parlato, agli dei che abbiamo pregato; da ciò che è stato scritto alla musica che è stata suonata, dai modi in cui abbiamo dipinto a ciò che abbiamo costruito.

Fu durante lo scavo delle fondamenta di un edificio residenziale a Sebastopoli, nella penisola di Crimea (Ucraina), che furono portate alla luce ossa umane! Gli scavi intrapresi dalla ONG "Dolg" ("Duty") hanno portato alla luce un vasto cimitero costituito da fosse comuni profonde da 0,8 a 1,4 metri contenenti scheletri con teste rivolte a ovest. Gli scienziati forensi hanno stimato che queste ossa avevano almeno 100/150 anni e che l'età media non superava i 30 anni.

Dopo una breve pausa a febbraio, il Caffè Storia dall'associazione Tucidide riprende con un viaggio nell'Africa settentrionale nell'antichità (martedì 26 marzo, bistrot Saint-Antoine). Da parte sua, l'associazione Cressi si propone di soffermarsi sulle trasformazioni medievali del sistema di parentela e sulla genesi clericale dell'ordine sociale europeo (giovedì 21 marzo, Royal Jussieu).

Napoleone I, imperatore dei francesi, fu esiliato a Sant'Elena dove sbarcò nell'ottobre 1815. Istituì una finta classe con i suoi pochi compagni di sventura, sotto la stretta supervisione del Regno Unito che consacrò 2.000 soldati e 500 marinai al comando di Hudson Lowe per garantire la sua sorveglianza. Dal 10 dicembre 1815 fino alla sua morte, avvenuta il 5 maggio 1821, l'Imperatore ospitò a Longwood House una casa isolata in condizioni di scarsa esposizione, sospinta dai venti su questo ciottolo gettato in mezzo all'Atlantico.

Lo scorso giugno abbiamo intervistato Pierre Bonnet, sceneggiatore e regista di una docu-fiction dedicata alla seconda guerra mondiale, e più precisamente all'occupazione, alla resistenza e alla liberazione dei Borbone in Alsazia. L'associazione Lade Prod, ribattezzata Objectiva Memoria, si sforza di ricordare gli ultimi testimoni di questi tempi difficili della nostra storia.

Il 4 febbraio 2013, l'Università di Leicester nel Regno Unito ha pubblicato una notizia sorprendente: i resti del re d'Inghilterra Richard III, morto e sepolto nel 1485, è stato individuato in seguito a scavi archeologici effettuati nella stessa città. A seguito della (controversa) identificazione del capo di Enrico IV, è un nuovo monarca europeo che viene proiettato sotto i riflettori secoli dopo la sua morte, questa volta vedendo la sua ultima dimora dissotterrata.

Storico francese, il grande il turcologo Gilles Veinstein è morto il 5 febbraio 2013. Nato il 18 luglio 1945 a Parigi, ha iniziato gli studi al Lycée Louis-le-Grand prima di entrare all'ENS. Fu durante questi anni in rue d'Ulm che prese lezioni di storia alla Sorbona. Agrégé e diplomato alla Scuola nazionale di lingue orientali moderne, è diventato capo del lavoro presso l'EPHE (Ecole Pratique des Hautes Etudes) nella 6a sezione nel 1972 prima di diventare docente nel 1977 e infine docente presso l'École des Hautes Etudes en Sciences Sociales (l'ex sesta sezione che divenne indipendente dalla scuola pratica).

La caccia ai mammut da parte degli uomini moderni (homo sapiens), così come l'uso delle loro ossa per la costruzione di habitat (principalmente in Russia e Ucraina) è documentata per il Paleolitico superiore. Potrebbe essere che questo tipo di costruzione sia stato inventato dagli uomini prima dell'Homo Sapiens? Perchè no ! Ebbene, recentemente pensiamo che i Neanderthal possano essere stati i primi a realizzare queste costruzioni.

Storico francese specializzato nel Medioevo, Jacques Heers muore il 10 gennaio 2013 a Parigi. Allievo di Fernand Braudel, assistente di Georges Duby, Jacques Heers scrisse numerose opere principalmente sull'economia e la società medievali. Fino a poco tempo fa professore onorario all'Università di Parigi IV, Jacques Heers è nato nel 1924 a Parigi. Nato come insegnante all'indomani della seconda guerra mondiale, era appassionato di storia e ha studiato allo stesso tempo alla Sorbona.

Martedì 13 novembre l'associazione Cressi organizza a storia del caffè dedicato a violenza durante la guerra dei cent'anni. A leggere le testimonianze dell'epoca, la Guerra dei Cent'anni sarebbe stata un'epoca di estrema violenza. Ma per quanto riguarda la realtà? Lo storico Boris Bove affronterà la questione durante il Café Histoire dell'associazione Cressi.

Di Dal 18 al 21 ottobre poi, la città di Blois darà il benvenuto a 15a edizione dello storico incontro, che quest'anno si concentrerà sul tema " Agricoltori ". Un evento scandito da un ciclo di dibattiti, proiezioni di film, mostre, una fiera del libro (più di 150 editori e 200 autori) e un centro gastronomico (novità di quest'anno con una serie di convegni su pasti e cucina ).

Commemorare la ritirata dalla Russia (1812), la campagna tedesca (1813) e l'invasione della Francia da parte delle truppe russe e della coalizione nel 1814, ventitré russi pagarono per l'occasione, ricostituendo un pugno di cosacchi, partiti il ​​12 agosto dal monte Poklonnaïa, in Mosca partirà per Russia, Bielorussia, Polonia, Lituania, Germania, per raggiungere Fontainebleau a fine ottobre dove Napoleone aveva abdicato.

Storico marxista britannico Eric Hobsbawm, celebrato tra gli altri per Età degli estremi, è morto lunedì 1 ottobre 2012 di polmonite all'età di 95 anni a Londra. Nato nel 1917 ad Alessandria da padre britannico e madre viennese, Eric Hobsbawm ha vissuto principalmente a Vienna all'indomani della prima guerra mondiale prima di un breve periodo a Berlino nel 1931.

Porta la Storia in stanze buie per farne più luce. Questo è l'obiettivo del festival "Bobine e pergamene"con l'aiuto dell'Università Paris 1 selezionando una mezza dozzina di film attorno a un tema molto specifico (quest'anno," cavalleria ").

Lo sviluppo funziona sul campo di battaglia di Waterloo (18 giugno 1815) ha permesso la scoperta di scheletro di un uomo di 1m62 e meno di 30 anni. Secondo l'archeologo Dominique Bosquet, il corpo era ancora vestito al momento della decomposizione. A livello della tasca destra sono stati trovati pezzi e una pietra focaia. La posizione del corpo suggerisce che sarebbe stato lanciato o si sarebbe ribaltato.

In occasione di 29a Giornata Europea del Patrimonio, l«Institut de France aprirà le porte al pubblico domenica 16 settembre 2012 dalle 10.00 alle 18.00. Luogo di cultura ed eccellenza classificato come patrimonio mondiale dell'UNESCO insieme al complesso parigino delle rive della Senna, il Palais du 23 quai de Conti fu costruito nel XVII secolo per ospitare il Collegio delle Quattro Nazioni , fondata da Mazzarino e destinata a formare le élite delle nazioni recentemente conquistate da Luigi XIV.

Il collettivo di storici studenteschi "La storia attraverso il video" sta preparando un progetto documentario dedicato al posto dei civili francesi durante la seconda guerra mondiale. Supportato da diverse istituzioni (INA, servizio audiovisivo dell'esercito, Università della Sorbona, BDIC) questo lavoro assumerà la forma di un documentario di 52 minuti trasmesso su TNT e di un documentario web ospitato qui sul sito Il nostro sito web.

Situato a Cruzy-le-Châtel sulla route des Ducs de Bourgogne, il Castello di Maulnes, classificato monumento storico, è un testimone eccezionale della raffinatezza e della cultura dei grandi signori della corte dei Valois, al tempo delle guerre di religione. Sponsorizzati da Antoine de Crussol e Louise de Clermont vicino a Caterina de Medici, questi discendenti di famiglie influenti e colte furono in contatto con gli artisti dell'epoca: Joachim du Bellay, Philibert Delorme ...

Il 5 e 6 ottobre 2012, il Villa greca Kerylos ospiterà il convegno scientifico annuale dell'Académie des inscriptions et belles-lettres sul tema: L'antica Grecia nella letteratura e nelle arti. Villa Kérylos, ricostruzione di un antico palazzo progettato nel 1908 dal banchiere e studioso Théodore Reinach, celebra ogni anno la storia del Mediterraneo. Quest'anno, un approccio originale al tema permette una vera riscoperta dell'antica civiltà greca.

Per questo bicentenario della battaglia di Moskva (Borodino per i russi), si svolgeranno una serie di cerimonie e rievocazioni storiche per commemorare questo scontro tra titani. Più di 3.000 appassionati arriveranno a Mosca, provenienti principalmente da Russia, Francia e Italia. Renderanno omaggio ai due eserciti imperiali sotto lo sguardo di più di 300.000 spettatori atteso per l'occasione.

Di 07 al 08 luglio più di 500 rievocatori (fanti, cavalieri e artiglieri) di otto nazionalità vi faranno rivivere la battaglia svoltasi a Wavre, in Belgio, il giorno della battaglia di Waterloo e il giorno successivo (18 e 19 giugno 1815). La ricostruzione dei combattimenti intorno al Moulin de Bierges durerà non meno di quattro ore! Un evento organizzato dal Circolo Storico, Archeologico e Genealogico di Wavre, dall'Ufficio del Turismo delle Ardenne del Brabante e dal Syndicat d'Initiative de Wavre.

Dopo il metronomo di Lorànt Deutsch, la rivoluzione francese e i luoghi di potere nelle città, Radio Goliard [s] sarà dedicato il 28 giugno (dalle 16:30 alle 18:00) alla storia dell'immigrazione: William blanc e Aurore Chery sarà il benvenuto a parlare di questo argomento che sta dibattendo due dei pionieri di questa recente specialità nella storiografia francese: - Gerard Noiriel, directeur d'étude à l'EHESS, auteur de "Le Creuset français. Histoire de l'immigration (XIXe – XXe siècle)", 1988. - Philippe Rygiel, maître de conférence à Paris 1, auteur notamment de "Le Temps des migrations blanches", 2010.

Il Prix du livre d’histoire de l’Europe 2012 a été attribué à Monsieur Charles-François Mathis, pour son livre In Nature We Trust : Les paysages anglais à l’ère industrielle, aux éditions des Presses universitaires Paris-Sorbonne. Comment sont nés les premiers mouvements de protection de la nature ? Quelles ont été leurs motivations et leur idéologie ? Quelles résistances et quels soutiens ont-ils rencontrés ?

L'Association des Historiens organise les vendredi 1er et samedi 2 juin 2012 les 9èmes Journées de l'Histoire de l'Europe. Après l'Islam et l'Europe, le sujet de cette année porte sur les relations entre la France et la Russie dans l'Europe des XIXe et XXe siècles.

Après une journée consacrée à l'histoire et aux medias (21 janvier, voir le détail ici), le Comité de Vigilance face aux Usages Publics de l'Histoire (CVUH) propose ce samedi 2 juin 2012, une journée d'étude autour de l'histoire et les séries, intitulée : "Histoire et fiction dans les séries télévisuelles". Les intervenants (historiens, scénaristes et journalistes ) se demanderont quelles sont les raisons de l'engouement pour les séries "historiques", et surtout "quelle histoire elles donnent à voir et à comprendre".

Le grand médiéviste Robert Fossier est décédé ce 25 mai 2012. Héritier de Marc Bloch et de l'Ecole des Annales, il fut élève au lycée Henri IV, puis à l'Ecole des Chartes. Agrégé d'histoire, il consacra sa thèse d'Etat à La Terre des hommes en Picardie jusqu’à la fin du xiiie secolo.

La pièce de théâtre de Danièle Léon, Jeanne d'Arc, l'égérie de Charles VII, est jouée à nouveau en cette année 2012, à l'occasion de l'anniversaire de la naissance de la Pucelle et annoncée comme étant fidèle à la réalité historique.

Récemment requalifié, le jardin du Château royal d'Amboise (Val de Loire) est un véritable balcon sur la Loire. Toute l'année, le public est invité à se détendre sur les pelouses, goûter aux raisins de la vigne, se promener dans les allées, admirer les végétaux,... Longtemps maintenu en périphérie du château, c’est à la fin du XVe siècle que le jardin vient à Amboise pour la première fois s’installer sous les fenêtres du souverain. Bien plus qu’un simple espace de détente ou de promenade, le jardin du Château royal d’Amboise constitue un balcon sur le paysage ligérien...

Projet lancé par des étudiants de l’Université Paris 1 Panthéon-Sorbonne, l’association L’Histoire par la vidéo a pour ambition de réaliser un documentaire historique, Mémoires de civils, sur la manière avec laquelle les Français ont vécu la Seconde Guerre mondiale, à partir d’entretiens et d’images d’archives et de propagande. Un webdocumentaire est envisagé pour prolonger le projet sur internet. Rencontre avec Aladin Farré, président de l’association.

Du 3 mai au 7 juin seront données 5 représentations supplémentaires du spectacle historique et musical Ce soir, il pleuvra des étoiles, au Vingtième Théâtre à Paris. Ce spectacle s'adresse plus particulièrement aux seniors – parce que leurs parents et grands-parents ont vécu la 1ère et/ou la 2nde Guerre Mondiale – et aux élèves de 3ème et de 1ère, parce que le spectacle correspond à leur programme d'histoire (1870-1945), et offre aux élèves une autre vision de l'Histoire.

En période de crise, la tentation est grande pour l'Etat de se séparer d'une partie de son immense patrimoine immobilier pour tenter de combler son déficit abyssal. Ainsi il y a un peu plus d'un an, la perspective de la vente de l'hôtel de la marine à Paris avait suscité un vif émoi. Ce projet avait fini par être abandonné début 2011, mais l'Etat n'a pas pour autant renoncé à trouver de nouvelles recetttes par ce procédé, ce qui inquiète de nombreux élus...

Jean-Clément Martin, professeur émérite en histoire de la Révolution française à l’Université de Paris 1 Panthéon-Sorbonne, ancien directeur de l’Institut d’Histoire de la Révolution française, réagit à l'emploi du terme "génocide vendéen" dans le Guide des lieux de mémoire des champs de bataille, édité par le Petit Futé dans une ettre adressée au secrétariat général pour l’administration – Direction de la mémoire, du patrimoine et des archives...

Les 9 ème Journées de l’Histoire de l’Europe consacrées à “l’histoire des relations entre la France et la Russie dans le contexte européen des XIX e et XX e siècles” proposent un programme de plus de 30 conférences d’Histoire, d’Histoire de l’Art et de Géopolitique. Réunissant d’éminents historiens, ces Journées sont accessibles à un public non scientifique. Leur ambition est de mieux faire connaître et comprendre l’Europe d’aujourd’hui par le biais de son histoire.

L'historien Pierre Goubert est décédé le 16 janvier 2012, à l'âge de 96 ans. Spécialiste du XVIIe siècle français, Pierre Goubert est né en 1915 à Saumur. Il a été l'élève de Marc Bloch à l'ENS de Saint-Cloud, une rencontre décisive pour sa vocation. Mobilisé en 1939, il échappe à la captivité et devient professeur en lycée...

Le site internet rue89 nous apprend la décision du Conseil d’Etat, le 28 novembre, d’annuler une partie du texte sur la formation des enseignants, en l’occurrence la mastérisation, que nous avions évoquée ici pour le CAPES d’histoire-géographie. En effet, le 12 mai 2010, à la hâte, le ministre de l’Education Nationale a abrogé « le cahier des charges de la formation des maîtres »...

Le 13 décembre prochain se tiendra une conférence débat du Café Histoire avec l'historien Jean-Pierre Rioux, intitulé : "La tentation populiste en Europe". Un Café Histoire qui aborde - une fois n'est pas coutume - un sujet d'actualité, et qui vise à mieux expliquer ce qu'est cette notion bien vague de "populisme". Ce Café est organisé dans le cadre d'un cycle de Cafés-Histoire sur le thème "Conquête de l'opinion - conquête du pouvoir".

Ces 17 et 18 novembre 2011, les candidats au CAPES d’histoire et géographie ont planché sur les écrits, en vue d’une admissibilité pour les oraux de juin-juillet 2012. Ils sont un peu plus de 4600 cette année à tenter le concours, soit une légère hausse (+ 4,6%) par rapport à l’an passé, qui avait connu une forte baisse en raison de la mastérisation, mais également d’une désaffection certaine (et sur de nombreux points compréhensible) du métier. Le tout pour 580 postes « offerts ».

Après trois mois de repos, l'Association Thucydide reprend ses Cafés Histoire et Histoire-Actualité. A l'heure où l'Histoire est à nouveau bien maltraitée dans les programmes scolaires, les organisateurs espèrent que ces rendez-vous seront utiles à toutes celles et tous ceux qui ont besoin de comprendre, comparer, analyser, décrypter les mondes passés et présents afin de mieux préparer l'avenir. Café Histoire du jeudi 13 octobre : La politique nucléaire de la France, avec Corinne Lepage.

L’hebdomadaire Marianne et le mensuel L’Histoire s’associent pour un numéro spécial consacré à l’Ecole de la République. Les polémiques s’accumulent pour l’enseignement et le rapport des Français à l’Ecole. Les réductions de postes et la réforme de la formation des enseignants (dite « mastérisation ») sont de plus en plus contestés. Il en va de même pour les programmes, comme l’ont montré la polémique sur les programmes d’histoire (avec le billet de Dimitri Casali dans Le Figaro), et plus encore celle sur les manuels de Première SVT, qui a mobilisé quatre-vingt députés qui contestent l’introduction de la théorie du genre dans les enseignements.

Provins, classée au Patrimoine Mondial de l’UNESCO depuis 10 ans pour son ensemble urbain des Foires de Champagne, participe chaque année aux Journées européennes du Patrimoine. Les 17 et 18 septembre, des visites gratuites seront proposées pour découvrir le patrimoine exceptionnel de la cité médiévale.

La grande égyptologue Christiane Desroches-Noblecourt est décédée le 23 juin 2011, à l'âge de 97 ans. Ancienne résistante, elle est connue pour avoir contribué, avec André Malraux et l'UNESCO, au sauvetage des monuments de Nubie, au moment de la construction du barrage d'Assouan par l'Egypte de Nasser...

Dans le cadre des Journées de l’Histoire de l’Europe, organisées par l’Association des Historiens, Storia per tutti a pu assister aux conférences sur « L’Europe et l’Islam, d’Al Andalous aux négociations d’adhésion de la Turquie », les 17 et 18 juin 2011, au centre Malesherbes à Paris. L’occasion de rencontrer ce qui se fait de mieux en matière de spécialistes sur les différents sujets abordés, avec malheureusement l’obligation de choix cornéliens…

Samedi 11 et dimanche 12 juin, le château de Blois vous invite à découvrir l’époque de la Renaissance à travers les fastes de la Cour du roi Henri III et de la reine Louise de Lorraine. Plongez au cœur d’une fête royale avec une diverse et riche programmation !

Chaque premier week-end du mois de mai, la ville de Vichy prend rendez-vous avec l’histoire et remonte à l’époque de son âge d’or, sous les fastes du Second Empire et de son Empereur, Napoléon III. Petit retour sur les festivités « impériales » de cette édition 2011 – la quatrième – célébrant les cent cinquante ans de la première venue de Charles Louis Napoléon Bonaparte dans la cité thermale.

Coup de tonnerre dans le petit monde de l’histoire universitaire : une épreuve de l’agrégation d’histoire, reine des concours et marqueur de l’élite, risque l’annulation. La raison ? Le texte tombé au commentaire de documents, le 14 avril, serait un faux. Le scandale serait parti du forum Passion Histoire, dans lequel un membre aurait découvert l’erreur du jury et en aurait informé les autres forumeurs, dont une bonne part sont des candidats à l’agrégation...

Le lauréat du 2e Prix du livre d’histoire de l’Europe a été annoncé par le Président du Parlement européen à Strasbourg pendant les cérémonies de la Journée de l’Europe. Jerzy Buzek, Président du Parlement européen a reçu le 9 mai 2011 à Strasbourg le Jury du Prix du livre d’histoire de l’Europe pour la Journée de l’Europe. C’est le Président du Parlement européen qui a annoncé publiquement le nom du lauréat, à l’issue de la délibération du jury.

Les 8èmes Journées de l’Histoire de l’Europe, consacrées à « l’histoire des relations de l’Europe avec l’Islam, d'Al Andalus à nos jours» se dérouleront les 17 et 18 juin à la Sorbonne (Paris 17e) et proposeront un programme de plus de 30 conférences d’Histoire, d’Histoire de l’Art et de Géopolitique. Leur ambition est de mieux faire connaître et comprendre aux citoyens l’Europe d’aujourd’hui par le biais de son histoire.


Video: Aumenta gli eventi sincronici