Egitto: il museo del Cairo fa il punto

Egitto: il museo del Cairo fa il punto

Con il ritorno graduale della calma in Egitto, il museo del cairo ha iniziato a fare il punto sui furti commessi durante i recenti eventi. Per il momento, diciotto pezzi risalenti alantico Egitto scomparso dal Museo Nazionale del Cairo, ha annunciato domenica il nuovo segretario di Stato egiziano per le antichità Zahi Hawass. Diversi ladri hanno fatto irruzione nel museo vicino a piazza Tahrir nel centro del Cairo il 28 gennaio, mentre erano in corso le proteste contro il regime di Hosni Mubarak ...


Così manca in particolare "una statua di legno ricoperta d'oro del re della XVIII dinastia Tutankhamon portata da una dea", parti di un'altra statua dello stesso faraone, una statua in pietra calcarea di Akhenaton che porta un piatto di offerte , un altro di Nefertiti che fa offerte e la testa di arenaria di una principessa di Amarna. È stata aperta un'indagine sulla scomparsa di questi pezzi, ha detto Zahi Hawass in un comunicato, che spera di mettere le mani su questi tesori ritenuti invendibili.

La comunità scientifica internazionale era preoccupata per il rischio di furia all'inizio di febbraio. Il Segretario Generale dell'Unesco, Irina Bokova, aveva dichiarato: “Chiedo solennemente che vengano prese tutte le misure necessarie per salvaguardare i tesori dell'Egitto, al Cairo, a Luxor e in tutti gli altri siti culturali o storici. dal paese. " Spontaneamente, la popolazione, aiutata dall'esercito egiziano, si è organizzata per proteggere il museo dopo l'annuncio dei primi furti.


Video: IL MUSEO EGIZIO DEL CAIRO: Progetto scolastico divertente