Scoperta di un cimitero francese in Crimea

Scoperta di un cimitero francese in Crimea

Fu durante lo scavo delle fondamenta di un edificio residenziale a Sebastopoli, nella penisola di Crimea (Ucraina), che furono portate alla luce ossa umane! Gli scavi intrapresi dalla ONG "Dolg" ("Duty") hanno portato alla luce un vasto cimitero costituito da fosse comuni profonde da 0,8 a 1,4 metri contenenti scheletri con teste rivolte a ovest. Gli scienziati forensi hanno stimato che queste ossa avevano almeno 100/150 anni e che l'età media non superava i 30 anni.


Tra le altre cose, lo scavo ha portato alla luce in una tomba bottoni del 39 ° reggimento di fanteria di linea dell'esercito francese. Queste tombe sono quindi quelle di un cimitero di soldati francesi schierati sotto Napoleone III con i loro compagni britannici dal 1853 al 1855 per riprendere Sebastopoli dall'esercito russo. Questo assedio è l'evento più importante della guerra di Crimea e gli assedianti franco-britannici furono sottoposti a terribili condizioni di vita legate al clima rigido, alla fame e alle cattive condizioni igieniche.

Questo deplorevole contesto sanitario era più mortale dello stesso nemico russo, causando dissenteria, scorbuto, colera ... Se i franco-britannici finirono per prendere la città, avrebbero perso circa 50.000 soldati. Lo studio storico ha dimostrato che il sito di scoperta si trova effettivamente sul sito di un ex accantonamento di soldati francesi e Arkadi Baïbourtsky, direttore del museo di Sebastopoli, ritiene che sia con ogni probabilità un cimitero. ospedale. Per il momento, gli scavi continuano perché il cimitero sembra molto più grande, la sepoltura dovrebbe sicuramente avvenire in un cimitero esistente di soldati francesi della guerra di Crimea.


Video: Voci e storie dalla Crimea: Ecco la vita nellera Putin - reporter