Storia attraverso il video (progetto studentesco)

Storia attraverso il video (progetto studentesco)

Progetto lanciato da studenti dell'Università di Parigi 1 Panthéon-Sorbonne, l'associazione Storia attraverso il video si propone di realizzare un documentario storico, Memorie civili, su come i francesi vissero la seconda guerra mondiale, sulla base di interviste, immagini d'archivio e propaganda. È previsto un documentario web per estendere il progetto su Internet. Incontro con Aladin Farré, presidente dell'associazione.


Il gruppoVideo storia

Legge sull'associazione del 1901, Storia attraverso il video è composto principalmente da studenti in scienze umane dell'Università di Parigi 1 Panthéon-Sorbonne, che lo desiderano "mettere in comune le proprie conoscenze e competenze, in particolare nel campo degli archivi", per fare un documentario, Memorie civili, sulla vita dei francesi durante la seconda guerra mondiale.

Il loro progetto è sostenuto, tra gli altri, dal Dipartimento di Storia dell'Università di Parigi 1 Panthéon-Sorbonne, dalla voce di Philippe Boutry e dal canale televisivo CINAPS, che lo trasmetterà. Storia per tutti si unisce a loro.

Il progetto Memorie civili

L'idea originale è nata "la sensazione che il posto dei civili nella seconda guerra mondiale sia discusso raramente, a differenza di altri temi come la Resistenza, De Gaulle o Vichy e la Collaborazione. Tuttavia, la maggioranza dei francesi non era né resistente né collaboratrice e dovette convivere con l'occupazione e tutto ciò che essa può comportare. Allora quali erano i loro rapporti con i combattenti della resistenza, con l'occupante, oi loro sentimenti nei confronti di Pétain e del governo di Vichy? "

Senza desiderio di completezza, i membri diVideo storia quindi ha progettato il loro documentario Memorie civili da testimonianze, pienamente consapevoli di ciò che questo può comportare come soggettività e relazione con la memoria. Ogni domanda al testimone sarà suggerita da un pezzo di propaganda, come notizie, poster o discorsi (di Pétain per esempio). Approccio storico, "l'obiettivo principale sarà confrontare le fonti " (grazie ad un importante lavoro sugli archivi), pur dando un'idea della vita dei civili nella Francia occupata, con una parte anche sul periodo della liberazione.

La diffusione di Memorie civili

L'associazione ha ottenuto il sostegno del canale televisivo CINAPS, un canale affiliato al CNRS, per la trasmissione di questo documentario di ventisei minuti.

Memorie civili sarà proiettato alla Sorbona e Tolbiac (allegato alla Sorbona), oltre che al Casa delle iniziative studentesche, poi nei festival. Il target di riferimento è anche quello dei college e delle scuole superiori. Membri di Storia attraverso il video spero di dimostrarlo "i progetti degli studenti possono essere fattibili"e incoraggiarli.

Il webdocumentario

Per consentire una maggiore distribuzione e per cambiare la forma di Memorie civili, rendendolo interattivo e più ricco, l'associazione lancia anche un progetto di web documentario. Sarà alimentato da giunchi di Memorie civili, nuove domande / risposte, quiz e l'intervento di storici per ampliare il problema. Infine, un luogo sarà dedicato alla call for testimonial (e alla loro diffusione). Il modello del webdocumentario è visibile in appendice sul sito.

- Il sito di cronologia video.


Video: Progetti per il futuro. Conversazione con Simone di Italiano in 7 minutiSottotitoli in italiano