Polonia in lutto: la maledizione di Katyn

Polonia in lutto: la maledizione di Katyn

Il disastro aereo che ha appena colpito la Polonia riecheggia stranamente come un'eco del massacro perpetrato nel 1940 in Katyn, dove la delegazione polacca si è recata per commemorare questo cupo episodio della seconda guerra mondiale. Katyn è un villaggio russo situato in una foresta alla periferia di Smolensk, dove l'esercito tedesco scoprì il 12 aprile 1943 una fossa comune di circa 4000 cadaveri di ufficiali polacchi, ciascuno ucciso a colpi di arma da fuoco nel capo. I tedeschi affermarono immediatamente che questi ufficiali polacchi erano stati massacrati dai sovietici, quando l'Armata Rossa entrò nella Polonia orientale nel 1939. Un'accusa che respingono vigorosamente contro i tedeschi dal 15 aprile ...

L'élite polacca decapitata

Durante i processi di Norimberga, i sovietici chiedono che il massacro di Katyn faccia parte dei presunti crimini di guerra contro i nazisti. Ma, nonostante i testimoni e le prove presentate dai sovietici, il tribunale alleato decide di non governare. Nel 1953, una commissione d'inchiesta americana concluse che gli ufficiali polacchi, internati nel campo di Kozielsk dai russi nel 1939, furono uccisi a colpi d'arma da fuoco dalla polizia politica sovietica nel 1940. Ma era finalmente necessario attendere il crollo del blocco comunista per Michaël Gorbachev riconosce nel 1990 la responsabilità dell'URSS nel massacro di Katyn.

Le prove della sua pianificazione da parte di Stalin furono consegnate al governo polacco nel 1992 da Boris Eltsin, e in totale più di 20.000 persone che rappresentavano l'élite polacca furono sommariamente giustiziate dai russi nel 1940 in vari campi. Un'eliminazione fisica destinata a rompere ogni accenno di resistenza nell'area annessa dall'URSS sotto il patto tedesco-sovietico del 1939.

Il massacro di Katyn è stato portato sul grande schermo nel 2007 dal regista polacco Andrzej Wajda. Un film che è stato appena trasmesso per la prima volta da un canale televisivo pubblico russo, suscitando grande emozione, nonostante una minoranza che si ostina a negare la responsabilità dei russi in questi massacri.

Vedi il nostro articolo: Dal patto tedesco-sovietico al massacro di Katyn.



Video: KATYN