Dalla preistoria alla Gallia romana

Dalla preistoria alla Gallia romana

Storia della Francia

Dall'apparizione di Homo Sapiens sul territorio dell'attuale Francia, alle guerre galliche. Evoluzione ed espansione dei popoli pre-celtici e celtici, rapporti con il mondo mediterraneo, greco poi romano.

Cerca tra le nostre centinaia di articoli o sfoglia la nostra selezione qui sotto!



Nell'Europa centrale e orientale un popolo conosciuto come il Celti dagli antichi greci, e gallico Dai romani. Originari delle Alpi settentrionali, si diffusero in tutto il continente a partire dall'VIII secolo a.C. La maggior parte degli storici si rifiuta di parlare di una civiltà celtica, riferendosi invece a un mondo celtico con somiglianze linguistiche e culturali. Organizzato in innumerevoli tribù e federazioni dai contorni mutevoli, i Celti della Gallia erano coltivatori laboriosi e intraprendenti, ma anche feroci guerrieri e accorti commercianti, in contatto con l'antico mondo mediterraneo.

Fondata tra il 620 e il 600, una città greca in Gallia, Massalia (Massilia in latino) ha avuto un destino speciale e un posto speciale nella storia della Gallia e del Mediterraneo occidentale. La storia di questa città è un elemento forte dell'identità di Marsiglia. Alcuni addirittura iniziano la storia della Francia in questo evento. La città focea coltiva questo patrimonio, come dimostra il manifesto a sinistra in occasione del 25 ° centenario della fondazione di Marsiglia nel 1899.

Gli Arvernes sono oggi un popolo conosciuto principalmente dal grande pubblico attraverso la figura di Vercingetorige e il celebre fumetto di Asterix in cui l'eroe omonimo va alla ricerca dello scudo del grande capo “resistente”. Tuttavia, gli Arvernes sono molto più di queste immagini di Épinal: erano uno dei popoli più potenti dei Galli che avevano un ruolo importante molto prima della guerra guidata da Cesare.


Video: San Cataldo nel Medioevo: le vere origini della città