Mitologia egizia e divinità egizie

Mitologia egizia e divinità egizie

Il mitologia egizia occupò un posto centrale nella storia dell'antico Egitto, il divinità egizie esercitando una forte influenza sulla società e sulla vita quotidiana nella terra dei faraoni. Molto sofisticato, il pantheon egizio è una delle mitologie che comprendono la maggior parte delle divinità. Per oltre 3000 anni, gli egiziani si sforzarono di onorarli, erigendo templi e facendo offerte ai piedi delle statue. Questi fanno parte della loro vita quotidiana e possono interferire con eventi naturali. Atum noto anche come Ra è il primissimo dio, il dio del sole che ha creato il mondo e gli umani ...

Mitologia egizia e origine del mondo

In origine c'era il Sostantivo, caos liquido: l'alluvione del Nilo mista a fango. Non c'era né sole né aria. Esistono diverse versioni relative alla creazione del mondo. I preti di Hermopolis credo che sia il prodotto di otto divinità: l'ogdoade, raggruppate in quattro coppie di dei: maschio e femmina. Questi, che simboleggiano l'acqua, l'infinito, l'oscurità e ciò che è nascosto, hanno fatto retrocedere il Nilo in modo che il sole potesse emergere da un bocciolo di loto.

Dal punto di vista Heliopolitan, la vita è nata a Heliopolis, la città del sole grazie agli Ennead: il gruppo dei nove dei. Il dio del sole Atum (sole della sera) che è anche chiamato Ri (Sole Zenith) o Chepri (sole del mattino), emerge da Sostantivo, crea un corpo umano e asciuga il fango per creare la terra. Quindi darà alla luce la prima coppia di dio: Shou, il dio dell'aria e Tefnut, la dea dell'umidità. Scoprono il mondo. Credendo di averli persi, Atum versa lacrime che generano la nascita degli uomini. A loro volta, Shou e Tefnut, creano altri due dei: Geb, il dio della terra e Noce, la dea del cielo. Questa coppia genera successivamente altri quattro dei: Osiride, dio sotterraneo che indossa la corona bianca, Iside sua moglie, Seth : dio del caos e Nefti sua moglie.

Quanto ai preti memphites, immaginano la creazione del mondo con il dio Ptah, dei di metallurgisti, artigiani e architetti. Avrebbe preceduto Atum e avrebbe creato il mondo con il suo "pensiero e la sua parola creatrice". Memphis, un altro grande centro spirituale dell'Egitto, è la città rivale di Heliopolis. Ptah può assumere diverse sembianze, quella di Taurus Apis o quella di Osiride.

L'umanità di fronte alle divinità egizie

All'inizio del mondo, Atum raduna gli dei in rivolta contro di lui, per punire l'umanità ritenuta ingrata. Attraverso la dea dalla testa di leoneSekhmet, ha inviato il suo occhio fiammeggiante all'umanità senza volerla estirpare.Sekhmet fa parte della triade menfita con Ptath di cui è la moglie e il loro bambino Nefertum. È una dea guerriera e protettrice del creatore. Sekhmet ha un appetito insaziabile, inebriata dall'odore del sangue, non è riuscita a fermare la carneficina ordinata da Atum. Per proteggere l'umanità, gli dei usavano l'astuzia producendo sangue finto: una miscela di ocra rossa e birra. L'ubriachezza della dea ha salvato gli umani.

Irritato per essere stato intrappolato, Sekhmet andò in esilio nelle profondità della Nubia. Privato del suo formidabile alleato (il suo occhio divino), Atum decise di inviare Thoth, il dio della saggezza, a cercarla per riportarla indietro. Assumendo l'aspetto di una scimmia, usò l'adulazione per persuadere la dea a tornare. Una volta tornato e placato, si dice che Sekhmet, abbia assunto la forma della dea Bastet testa di gatto, dea della casa e protettrice delle nascite.

La gelosia di Seth e la cacciata di Osiride

Prima di essere un dio sotterraneo, il dio Osiride regnava sul trono d'Egitto per portare civiltà ed educare gli esseri umani su come pescare, coltivare la terra e suonare musica. È il marito di sua sorella Iside. Quanto a Seth, suo fratello minore, è incaricato di regnare sugli aridi deserti popolati da animali.

Seth è uno degli dei più antichi e odiati dell'Egitto. È il dio delle tempeste e dei temporali. È rappresentato come un animale non identificato con un lungo muso e lunghe orecchie dritte. Simbolo del male, può manifestarsi negli animali con il mantello rosso. È tuttavia necessario per l'equilibrio dell'universo incarnando i poteri nocivi.

Geloso di suo fratello e desideroso di rubargli il trono, Seth implementato una strategia per sbarazzarsi di Osiride. Invitò suo fratello a un banchetto e gli fece portare un grande baule che intendeva offrire a chi poteva sdraiarsi completamente. Gli ospiti tentarono invano, Osiride si prestò al gioco e si inserì perfettamente nella cassaforte. Seth lo rinchiuse lì e gettò la bara nel Nilo.

Quando ha saputo del terribile incidente di suo marito, la moglie di Osiride ha deciso di andare alla ricerca della bara. Iside, localizzandolo nel Nilo, lo nascose poi nelle paludi del Delta. Sfortunatamente, Seth ha trovato la bara e furioso, ha tagliato il corpo. in 14 pezzi che ha sparso per il paese. Isis non si è scoraggiata e ha ripreso le sue indagini. A poco a poco, è stata in grado di raccogliere tutti i membri, tranne uno: il sesso del dio che è stato mangiato dal pesce oxyrhynch. Dovresti sapere che Iside è venerata per la sua astuzia e intelligenza. Con l'aiuto diAnubis, dio dei morti rappresentato come un uomo con la testa di uno sciacallo, ha cercato di far rivivere il corpo di Osiride. Quest'ultimo che finisce per uscire dal sonno, ora regnerà sul regno dei Morti.

An Angry Son: The Revenge of Horus

Grazie ai suoi poteri, Iside restituì a Osiride il suo membro mancante e fu in grado di concepire con lui un nuovo bambino: Horus. Questo verrà allevato in segreto dalla madre tra i canneti della palude di Chemnis per essere protetto dallo zio. È il dio falco che porta il disco solare, il suo nome significa "che è in alto" perché è l'incarnazione del cielo e del sole.

Da adulto, Horus rivendicò l'eredità del trono d'Egitto e convocò il corte degli dei presieduto da Re. Questa lotta è durata 80 anni. All'inizio, il processo non porta ad alcun accordo perché Ré vede Seth come un contrappeso al suo nemico Apophis. Horus ha sfidato suo zio a un combattimento con rara violenza dove ha perso un occhio e ha evirato Seth. Avendo pietà di suo fratello, Iside chiese a suo figlio di non uccidere Seth. Pazzo di rabbia, ha finito per tagliare la testa di sua madre. Thoth, intervenne per separare i due rivali e ricostruì una testa per Iside: una testa di vacca e l'occhio di Horus che si chiama: loudjat.

Ha donato l'occhio a suo padre che ha potuto recuperare la vista. Horus vinse la sua causa in tribunale con l'intervento di Osiride e rivendicò il trono d'Egitto. Sarà il primo dei faraoni.

L'eterno nemico della creazione: Apophis

Apophis è il dio della notte, riconoscibile dal suo aspetto enorme serpente, personifica il male. Sarebbe stato il figlio di Neith, la dea della guerra e della caccia. Secondo la leggenda, ogni mattina prima del sorgere del sole combatte ferocemente contro Ra per impedire l'alba del giorno. Vuole immergere il mondo nel caos originale.

La lotta finisce sempre nel fallimento di Apophis grazie ai difensori del barca del dio solare navigando sul Nilo: Seth e il suo arpione, la dea Bastet ei poteri disorientanti di Iside. In caso di Eclipse, si dice che il dio serpente sia riuscito a inghiottire la barca di Ra. Tuttavia, Apophis non può morire veramente perché fa parte dell'universo.

La vita degli dei e il culto

Come gli umani, gli dei possono mangiare, bere, parlare, indossare abiti e persino provare sentimenti: rabbia, gioia, tristezza ... Sono vestiti con lo stesso costume di lino bianco e tengono lo scettro. si, emblema del potere e con l'altra il segno della vita: ankh (maniglia a croce). Rimangono in cielo ma sono presenti sulla terra grazie a loro ba . È uno spirito. Il Ka è l'energia vitale che nutre le offerte. Il ba risiede nella statua situata nel santuario ma può trovare rifugio anche in un animale sacro che differisce a seconda della divinità.

Esistono diverse categorie di dei:

  • - Divinità cosmiche come l'aria e il cielo o divinità geografiche che rappresentano fiumi, montagne
  • - Divinità zoomorfe, maschi dalla testa di toro, Ariete, falchi e donne: avvoltoio, cobra, leonessa, mucca ...
  • - Divinità ibride: la più conosciuta rimane la sfinge

Queste categorie includono gli dei "nazionali" adottati da tutto l'Egitto ma anche divinità locali come Neith in Sais, Amon a Tebe, Knoum in Elefantina ... In origine ogni regione dell'Egitto adorava il proprio dio, alcuni di loro. 'tra loro sono stati esportati più di altri. Osiride, dio locale, sarà venerato in tutto il paese che contiene da 38 a 42 collegi elettorali. Come Maat, dea dell'equilibrio del mondo che indossa una corona di piume di struzzo.

Per mantenere la stabilità del mondo, gli egiziani credevano di dover onorare i loro dei con offerte rituali e feste. A differenza degli dei greci, gli dei egizi sono meno accessibili e non si mescolano facilmente con gli umani. Le interazioni avvengono nei templi. Le statue che portano la loro somiglianza furono trattate con la massima cura perché gli egiziani credevano che contenessero lo spirito stesso del dio. Hanno ricevuto cibo, vino o acqua.

Il declino degli dei egizi

Nonostante la loro immortalità popolare, alcuni testi egizi evocano la possibile mortalità degli dei. Questo è il caso di "Libro dei morti " nel verso 154 che spiega che la morte attende "ogni dio e ogni deaIl libro descrive la fine del mondo attraverso un dialogo tra Atum e Osiride che teme di ritrovarsi nell'oscurità. Gli dei morirebbero con la fine del cosmo stesso, rimarrebbe solo l'acqua del caos.

La perdita della religione pagana è legata all'avvento del cristianesimo e dell'Islam. Dal 383, l'imperatore Teodoro chiuse molti templi pagani in tutto l'Impero Romano. I templi egizi vengono abbandonati o distrutti.

Bibliografia non esaustiva

- Richard H. Wilkinson, Dizionario illustrato degli dei e delle dee dell'antico Egitto, Infollio, Singapore, 2006

- Nadine Guilhou, mitologia egizia, Marabout, Parigi, 2006

- Guillemette Andreu, Gli egiziani ai tempi dei faraoni, Pluriel, Evreux, 1997


Video: I GATTI nella MITOLOGIA! - #AnimaliMitici