L'invenzione dell'aratro (300 a.C.)

L'invenzione dell'aratro (300 a.C.)

Il aratro è la principale invenzione che ha fatto decollare la produzione agricola. Nel periodo neolitico apparve l'arear, che spaccò il suolo della Palestina, ma senza rivoltare la terra. Tirato da due buoi, questo strumento di legno sostituì il bastone da scavo e si diffuse tra il 7000 e il 5000 a.C. in tutta Europa.

Nascita dell'aratro

Ma il "vero" aratro come lo conosciamo non è nato fino al II secolo aC, con i primi vomeri in assi. Un secolo dopo, sono fatti di metallo e affondano più in profondità per ribaltare i terreni pesanti, aumentando del 30% i raccolti agricoli nel nord Europa e consentendo a più persone di essere nutrite.

È il passaggio da una specie di giardinaggio attento all'inizio dell'agricoltura estensiva. L'aratro sarà quindi dotato di ruote e verrà perfezionato fino al Medioevo per assumere la sua forma definitiva.


Video: Medieval China: Crash Course History of Science #8