La catapulta, invenzione (-399) ed evoluzione

La catapulta, invenzione (-399) ed evoluzione

Il catapulta, antenato del trabucco del Medioevo, ha permesso di lanciare proiettili ed elementi fiammeggianti sul campo nemico. È stato inventato intorno al 399 a.C. seguendo una politica di innovazione militare lanciata da Dionisio il Vecchio, tiranno della colonia greca di Siracusa. Grandi progetti vennero lanciati in tutto il Paese che portarono alla realizzazione della celebre catapulta, arma da guerra di cui si parlerà per molti secoli.

La catapulta, una rampa di lancio multitasking

La catapulta era una macchina da guerra utilizzata nell'antichità e nel medioevo per inviare giavellotti, frecce, pietre e altri proiettili. Le catapulte più potenti erano montate su grandi piattaforme di legno. Il caricatore di una gigantesca balestra era tirato indietro da funi e tenuto in posizione da un fermo. Un altro tipo di catapulta utilizzava il principio dell'elasticità alla torsione delle funi per lanciare pietre pesanti sui muri e attraverso fossati, con le funi avvolte su un argano per tirare il meccanismo di propulsione. C'erano anche catapulte portatili.

Dalla sua concezione, la catapulta viene utilizzata per proiettare rocce (spesso dagli edifici circostanti), giavellotti (accesi o meno) e successivamente tutti i tipi di proiettili come vestiti o animali morti con malattie contagiose. L'arma è stata utilizzata già nella seconda guerra siciliana (410-340 a.C.) contro Mozia (397 a.C.), una delle principali roccaforti cartaginesi di Sicilia.

Un principio migliorato dai romani

La catapulta è infine progettata in modo abbastanza semplice, poiché prevede di allungare un cavo intrecciato (fatto di corda, crine di cavallo o anche tendini) come un elastico, quindi rilasciarlo con un colpo secco l'energia così accumulata. Tale potere rende quindi possibile perforare i muri o addirittura falciare interi battaglioni di fanteria imprudente sul suo cammino. Un po 'più tardi, il romani Riprenderà con eccellenza questa invenzione aggiungendo ruote per facilitare la mobilità del tutto sui campi di battaglia.

Altre armi sono state derivate dallo stesso processo: il balista e il trabucco erano i più famosi di loro.

L'ultimo uso militare su larga scala delle catapulte risale alla guerra di trincea della prima guerra mondiale. Le catapulte venivano usate nei primi anni per lanciare granate attraverso la terra di nessuno nelle trincee nemiche ... Oggi, le catapulte sono usate per aiutare gli aerei a decollare sulle portaerei. Affinché possa raggiungere la sua velocità di decollo, l'aereo viene spinto sul ponte da un sistema di cariche esplosive, o da un sistema a vapore idraulico o pressurizzato.

Per ulteriori

- 30.000 anni di invenzioni di Thomas Craughwell. Gründ, 2009.

- Le 1001 invenzioni che hanno cambiato il mondo di Jack Challoner. Flammarion, 2010.


Video: Alan Turing. Linventore del computer