Sandpiper I - Storia

Sandpiper I - Storia


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

piro piro I

(Campo minato n. 51: dp. 840, 1. 187'10", b. 35'6"
dott. 10'4"; s. 14 k.; cpl. 78; a. 2 3"; cl. Pavoncella)

Il primo Sandpiper, dragamine n. 51, fu impostata il 15 novembre 1918 presso il Philadelphia Navy Yard; varato il 28 aprile 1919, sponsorizzato dalla signorina Edith V. Tawresey, e commissionato il 9 ottobre 1919, al comando del tenente E. Murphy.

Anche se costruito come dragamine, Sandpiper ha svolto compiti di gara d'aviazione per tutta la sua carriera. I suoi incarichi l'hanno spostata da Train, Scouting Fleet; a squadroni aerei, flotta da ricognizione; a squadroni aerei, flotta da battaglia; ai vari squadroni individuali e infine alle unità di pattuglia e ai comandi di addestramento. I suoi compiti, inizialmente limitati alla sorveglianza dei voli aerei, al rifornimento degli aerei e al traino di chiatte idrovolanti, furono gradualmente ampliati. Il trasporto di pezzi di ricambio e personale per l'aviazione è arrivato con operazioni estese e nuove basi. I compiti di salvataggio e riparazione furono aggiunti al suo lavoro di ricerca e salvataggio e furono mantenuti fino a quando le navi progettate per lo scopo furono costruite negli anni '30. Il dragamine / tender per aerei, tuttavia, fu designato AM-51 nel luglio 1920 e mantenne quel numero di scafo per oltre 15 anni. Il 22 gennaio 1936 fu ufficialmente riclassificata come piccolo tender per idrovolanti e rinominata AVP 9.

Con sede a New York e poi a Norfolk negli anni '20 e '30, Sandpiper operò con la flotta al largo delle coste dell'Atlantico centrale e del New England durante l'estate e l'autunno e nei Caraibi e nel Golfo del Messico durante l'inverno. Ogni primavera, lei
tornato a nord. Mentre era schierata per le manovre invernali, partecipò ai problemi annuali della flotta, inclusi i problemi I t febbraio 1923) e IX (gennaio 1929) in cui l'uso di aerei permetteva alla forza attaccante di sfondare e rendere obsolete le difese del Canale di Panama Zona.

Nel gennaio 1932, Sandpiper fu riassegnata al Pacifico e, per diversi anni dopo il suo arrivo il 20 febbraio a San Diego, la sua nuova base, fornì servizi per idrovolanti lungo la costa occidentale. Durante l'estate del 1935, prestò servizio con la Spedizione Aleutian Survey della Marina in quanto concludeva vasti rilievi dei gruppi Andreanof e Rat Island e utilizzava velivoli dotati di telecamere multi-obiettivo per espandere i dati cartografici sulla catena e migliorare i metodi di fotogrammetria aerea.

Verso la fine del decennio, Sandpiper si trasferì nella Zona del Canale. Da Coco Solo, i suoi compiti l'hanno portata lungo le coste dell'America centrale e meridionale per spedizioni ed esercitazioni di rilevamento e nei Caraibi per incarichi temporanei a varie unità di pattuglia di stanza a Cuba, Porto Rico e Isole Vergini. Durante il 1940 e il 1941 fu assegnata alle basi caraibiche, in particolare a Trinidad, più frequentemente e per lunghi periodi. Con l'ingresso degli Stati Uniti nella seconda guerra mondiale, i suoi doveri di scorta precedentemente limitati furono aumentati.

Sandpiper rimase nei Caraibi nella primavera del 1942. In seguito subì riparazioni e revisioni a San Juan e Charleston. In ottobre si è trasferita a nord, a Boston, da dove ha proseguito per la Groenlandia, arrivando a Kangat Bay l'11 novembre. Per i successivi quattro mesi, ha condotto corse di scorta tra Kangat Bay e Narssarssuaq; svolgeva missioni di ricerca e soccorso e svolgeva compiti di difesa locale. Nel marzo del 1943 tornò a Boston, poi, alla fine del mese, si recò a Casco Bay dove condusse esercitazioni per gli studenti dell'Antisubmarine Training School. A giugno, si è trasferita di nuovo a nord in Argentia, da dove ha scortato e trasportato carburante per l'aviazione per Ranger (CV-4). Il 23, tuttavia, mentre operava a sud di Capo Farewell, fu speronata nel quartiere portuale da un mercantile britannico che fece un buco nello scafo e danneggiò gravemente la sua timoneria. Le riparazioni di emergenza le hanno permesso di raggiungere l'Argentia, da dove è stata dirottata, via Sydney e Halifax, a Boston per completare i lavori.

Il 28 agosto, la Sandpiper ha sgomberato il porto di Boston e ha navigato a sud verso il Brasile per il servizio con Fleet Air Wing 16. È arrivata a Recife il 30 settembre; e, per i successivi nove mesi, servì come nave di supporto per il trasporto di rifornimenti a varie basi lungo la costa brasiliana. Nel giugno 1944, tornò negli Stati Uniti, subì una revisione a Norfolk; e, a settembre, prese il volo per Key West dove rimase, addetta al Training Detachment, Fleet Air Wing 5, fino a dopo la fine della guerra in Europa.

Alla fine di giugno 1945, Sandpiper tornò a Norfolk da dove, dopo un breve servizio come nave da rimorchio di bersagli, le fu ordinato di raggiungere Pearl Harbor. È arrivata alle Hawaii il 17 agosto, due giorni dopo la fine delle ostilità nel Pacifico. Un mese dopo, le fu ordinato di tornare sulla costa orientale e imbarcata a vapore, via San Diego e il Canale di Panama, a Boston, arrivando lì alla fine di ottobre. Dismessa il 10 dicembre 1945 Il nome di Sandpiper fu cancellato dalla lista della Marina il 17 aprile 1946 e il suo scafo fu consegnato alla Commissione marittima per lo smaltimento il 12 ottobre 1946.


Sali a bordo!

Il Sandpiper è una nave da crociera da 100 passeggeri situata sul fiume Maumee.
La barca è disponibile per corse private e pubbliche da maggio a ottobre.


Nidificazione

Posizionamento del nido

Sia il maschio che la femmina possono scegliere la posizione del nido. I nidi si trovano sempre vicino al bordo di uno specchio d'acqua, di solito entro circa 100 metri dalla riva. Il nido è tipicamente posto all'ombra di una pianta a foglia larga. Se i predatori sono numerosi, è più probabile che il nido si trovi sotto una vegetazione più fitta come lamponi o ortiche. Non sono contrari alle cave di ghiaia, agli stagni agricoli o persino alle zone umide create dalle operazioni minerarie. Spesso nidificano vicino o all'interno di colonie di sterna comune quando questa specie è presente.

Descrizione del nido

La costruzione del nido è una parte importante del corteggiamento. Una coppia può iniziare diversi nidi durante il processo, ma raramente sono finiti. Il vero nido, costruito dopo che la coppia si è formata e il corteggiamento è finito, è una depressione di 2-3 pollici raschiata nel terreno e rivestita di erba morta e materiale legnoso. Spesso è iniziato dalla femmina e finito dal maschio.

Fatti di nidificazione

Dimensione della frizione:3-5 uova
Numero di covate:1-5 covate
Lunghezza dell'uovo:1,1-1,4 pollici (2,9-3,5 cm)
Larghezza dell'uovo:0,9-1,0 pollici (2,2-2,6 cm)
Periodo di incubazione:19-22 giorni
Descrizione dell'uovo:Bianco sporco, rosato o verde chiaro screziato di marrone.
Condizione alla schiusa:Lanuginoso, coordinato, con gli occhi aperti e in grado di iniziare rapidamente a mangiare e camminare.

Sandpiper I - Storia

Domande frequenti sui camper di Forest River - Forest River, Inc.

Questo manuale del proprietario è concepito come una guida di riferimento rapido per il funzionamento e la cura del tuo . GARANZIA LIMITATA PRODOTTI TRAINATI . Grazie per aver scelto di acquistare un veicolo ricreativo di Forest River Inc., un ottimo prodotto in cui design e . Trova tutti i documenti e fai tutte le domande che puoi.

Rimorchio da campeggio Rockwood LTD Freedom Series di fiume foresta RV 2016 & middot Rockwood Mini Lite ETC Viaggio. Come pesare il tuo tempo libero Veicolo.

Domande principali che un potenziale proprietario di auto deve annotare:

  1. L'acquirente riceverà una garanzia di fabbrica con questa automobile?
  2. cosa diavolo ha fatto pensare al proprietario di vendere questo veicolo?
  3. il contratto di vendita della concessionaria comprende disposizioni sulla restituzione?
  4. Quanto tempo di un test drive lascerai?
  5. qualche incidente in cui l'auto ha fatto naufragio?
  6. conosci il tizio che lo possedeva prima che tu lo acquistassi?
  7. per quanti anni questa macchina è stata il tuo veicolo?
  8. Che ne dici dell'estensione di garanzia?

Domande frequenti sui camper di Forest River - Forest River, Inc.

Modelli correlati: /Plymouth Caravelle/ /Chevrolet Cruze/

Acquista gonne parafango per camper di molte marche e modelli. Le nostre minigonne parafango di qualità si adattano a tutti i principali produttori e marchi. Prezzo basso per una sola gonna. ABS, tandem.


CHI SIAMO

“Abbiamo avviato Sandpiper perché abbiamo identificato un'esigenza poco servita che gli hotel per soggiorni prolungati soddisfano. I clienti che cercano un posto dove stare da una settimana a sei mesi hanno pochissime opzioni convenienti ed efficienti. I nostri hotel soddisfano tale esigenza e la domanda di questo prodotto appositamente progettato continua a superare l'offerta.

In qualità di investitori e operatori, le proprietà alberghiere per soggiorni prolungati di Sandpiper hanno dimostrato un profilo equilibrato e rischio-rendimento sin dal nostro inizio. Questo segmento di hotel è stato testato sia durante la crisi economica del 2008-2010 che durante la pandemia di COVID-19. Siamo rimasti positivi al flusso di cassa e abbiamo sostanzialmente sovraperformato l'intero settore alberghiero durante questi tempi stressanti. Continuiamo a vedere interessanti opportunità di ritorno in questo spazio e crediamo che ci aspettano molti anni di forte crescita”.

Carter Rise, fondatore


Storia del piovanello

ARCO ha utilizzato il sito di Sandpiper per la produzione di petrolio greggio dopo la scoperta del petrolio nel 1927.

Il 23 febbraio 1942 la superficie del sottomarino I-17 della Marina imperiale giapponese bombarda la raffineria di petrolio nel sito di Sandpiper.

Al culmine della produzione, il sito di Sandpiper comprendeva 25 pozzi.

La produzione di petrolio presso il sito di Sandpiper è iniziata gradualmente.

Le strutture offshore erano state rimosse, ma le reliquie erano rimaste sul sito di Sandpiper.

La produzione di petrolio è ufficialmente terminata, sebbene alcune infrastrutture rimangano sia sopra che sotto terra.


Contenuti

Il termine omosessuale può essere usato come aggettivo per descrivere le attrazioni e i comportamenti sessuali di persone attratte dallo stesso sesso. L'autore e pioniere gay Quentin Crisp ha affermato che il termine dovrebbe essere "omosessualista", aggiungendo che nessuno dice "Sono un sessuale". Alcuni gay sostengono che l'uso di omosessuale come sostantivo sia offensivo, sostenendo che sono prima di tutto persone e che la loro omosessualità è semplicemente un attributo della loro umanità. Anche se non considerano il termine offensivo, alcune persone nelle relazioni omosessuali potrebbero obiettare di essere descritte come omosessuali perché si identificano come bisessuali+ o con un altro orientamento. [ citazione necessaria ]

Alcune guide di stile raccomandano di evitare del tutto i termini omosessuale e omosessualità, per evitare che il loro uso crei confusione o susciti polemiche. In particolare, la descrizione di individui come omosessuali può essere offensiva, in parte a causa dell'associazione clinica negativa della parola derivante dal suo uso nel descrivere l'attrazione per lo stesso sesso come uno stato patologico prima che l'omosessualità fosse rimossa dall'elenco dei disturbi mentali dell'American Psychiatric Association. nel 1973. [1] Le guide di stile dell'Associated Press e del New York Times limitano l'uso dei termini. [2]

Le persone orientate allo stesso sesso raramente applicano tali termini a se stesse e i funzionari e le agenzie pubblici spesso li evitano. Ad esempio, la Safe Schools Coalition di Washington Glossario per i dipendenti della scuola consiglia che gay è il "sinonimo preferito di omosessuale", [3] e prosegue suggerendo di evitare il termine omosessuale in quanto è "clinico, distanziante e arcaico".

Tuttavia, il termine omosessuale e omosessualità è talvolta ritenuto appropriato in riferimento al comportamento (sebbene omosessuale sia l'aggettivo preferito). Usare l'omosessualità o l'omosessuale per riferirsi a un comportamento può essere impreciso ma non ha le stesse connotazioni potenzialmente offensive dell'uso dell'omosessuale per descrivere una persona. Quando ci si riferisce alle persone, l'omosessuale è considerato dispregiativo e si preferiscono i termini gay e lesbica. Alcuni hanno sostenuto che l'omosessuale pone l'accento sulla sessualità sull'umanità e deve essere evitato quando si descrive una persona. Gay o lesbica sono i nomi preferiti per riferirsi alle persone, che sottolineano le questioni culturali e sociali rispetto al sesso. [3]

Il Nuovo dizionario americano di Oxford, [4] dice che "gay" è il termine preferito.

Le persone con un orientamento sessuale omosessuale generalmente preferiscono i termini gay, lesbica o bisessuale. I termini più comuni sono gay (sia uomini che donne) e lesbica (solo donne). Altri termini includono l'amore per lo stesso sesso e l'orientamento verso lo stesso sesso. [1]

Tra alcuni settori della sottocultura gay, il comportamento sessuale tra persone dello stesso sesso è talvolta visto come esclusivamente per il piacere fisico invece che romantico. Gli uomini al ribasso (o DL) possono impegnarsi in attività sessuali segrete con altri uomini mentre perseguono relazioni sessuali e romantiche con le donne.

La scelta di termini riguardanti l'orientamento sessuale può implicare una certa prospettiva politica, e termini diversi sono stati preferiti in tempi e luoghi diversi.

Storia antica Modifica

Lo storico e filosofo Michel Foucault ha sostenuto che le identità omosessuali ed eterosessuali non sono emerse fino al XIX secolo. Prima di allora, disse, i termini descrivevano pratiche e non identità. Foucault ha citato il famoso articolo del 1870 di Karl Westphal Sentimento sessuale contrario come "data di nascita" della categorizzazione dell'orientamento sessuale. [5] Alcuni studiosi, tuttavia, hanno sostenuto che esistono significative continuità tra le concettualizzazioni passate e presenti della sessualità, con vari termini usati per l'omosessualità. [6] [7]

Nel suo Simposio, l'antico filosofo greco Platone descrisse (attraverso il personaggio del comico profano Aristofane) tre orientamenti sessuali - eterosessualità, omosessualità maschile e omosessualità femminile - e fornì spiegazioni sulla loro esistenza utilizzando un mito della creazione inventato. [8]

Tribadismo Modifica

Sebbene questo termine si riferisca a uno specifico atto sessuale tra donne di oggi, in passato era comunemente usato per descrivere l'amore sessuale donna-donna in generale, e le donne che avevano rapporti sessuali con donne erano chiamate Tribads o Tribades. Come spiega l'autore Rictor Norton:

Il tribas, lesbica, dal greco tribù, strofinare (cioè strofinare insieme il pudenda, o il clitoride sull'osso pubico, ecc.), appare nelle satire greche e latine della fine del I secolo. La tribade è stata la lesbica (volgare) più comune nei testi europei per molti secoli. "Tribade" si trova nei testi inglesi almeno dal 1601 fino alla metà del diciannovesimo secolo prima che diventasse consapevolmente antiquato: era in uso corrente da quasi tre secoli. [9]

fricatrice, sinonimo di tribade che si riferisce anche allo sfregamento ma ha una radice latina piuttosto che greca, apparve in inglese già nel 1605 (nel libro di Ben Jonson Volpone). Il suo uso suggerisce che fosse più colloquiale e più peggiorativo di tribade. Le varianti includono il latinizzato conflittrice e inglese gomma. [10]

Sodomia Modifica

Benchè sodomia è stato usato per riferirsi a una serie di "atti contro natura" omosessuali ed eterosessuali, il termine sodomita di solito si riferisce a un maschio omosessuale anche se il vero significato è di sesso non riproduttivo. [11] [12] Il termine deriva dal racconto biblico di Sodoma e Gomorra, e le chiese cristiane si sono riferite al crimen sodomitae (crimine dei Sodomiti) per secoli. L'associazione moderna con l'omosessualità può essere trovata già nel 96 dC negli scritti dello storico ebreo Giuseppe Flavio. All'inizio del V secolo, Girolamo, sacerdote, storico e teologo, usò le forme Sodoman, in Sodomis, Sodomorum, Sodomæ, Sodomitæ. [13] La parola tedesca moderna sodomia e il norvegese sodomio riferirsi alla bestialità. [ citazione necessaria ] La sodomia nel riferimento storico biblico può non riguardare gli atti di omosessualità, ma gli atti di bestialità e di castrazione femminile e maschile ai fini della schiavitù sessuale.

Lesbismo Modifica

La scrittrice lesbica Emma Donoghue ha scoperto che il termine lesbica (con il suo significato moderno) è in uso nella lingua inglese almeno dal XVIII secolo. Il poema epico del 1732 di William King, Il toast, usa "amori lesbici" e "tribadismo" in modo intercambiabile: "amava le donne nello stesso modo in cui le amano gli uomini era una tribù". [14]

Saffismo Modifica

Prende il nome dalla poetessa greca Saffo che viveva sull'isola di Lesbo e scriveva poesie d'amore per le donne, questo termine è in uso almeno dal XVIII secolo, con la connotazione di lesbica. Nel 1773, una rivista londinese descrisse il sesso tra donne come "passione saffica". [15] La forma dell'aggettivo saffico non è più comunemente usato nella lingua inglese, ma ha visto un picco nell'uso come slang LGBT durante i primi anni 2000.

Pederastia Modifica

Oggi, la pederastia si riferisce all'attrazione maschile verso i ragazzi adolescenti, [16] o le istituzioni culturali che supportano tali relazioni, come nell'antica Grecia. [ citazione necessaria ] Tuttavia, nei secoli XVIII e XIX, il termine di solito si riferiva all'omosessualità maschile in generale. [ citazione necessaria ] Un pederasta era anche il partner attivo nel sesso anale, sia con un partner maschile che femminile. [ citazione necessaria ]

Omosessuale Modifica

La parola omosessuale si traduce letteralmente come "dello stesso sesso", essendo un ibrido del prefisso greco omo- che significa "uguale" (come distinto dalla radice latina omo significato umano) e la radice latina sesso che significa "sesso".

La prima apparizione pubblica nota del termine omosessuale in stampa si trova in un opuscolo tedesco del 1869 143 des Preussischen Strafgesetzbuchs und seine Aufrechterhaltung als 152 des Entwurfs eines Strafgesetzbuchs für den Norddeutschen Bund ("Articolo 143 del Codice penale prussiano e suo mantenimento come articolo 152 del progetto di codice penale per la Confederazione della Germania settentrionale"). L'opuscolo è stato scritto da Karl-Maria Kertbeny, ma pubblicato in forma anonima. Ha sostenuto l'abrogazione delle leggi sulla sodomia della Prussia. [17] Kertbeny aveva già usato la parola in una lettera privata scritta nel 1868 a Karl Heinrich Ulrichs. Kertbeny usato omosessualità (in inglese, "omosessualità") al posto di Ulrichs' Urningtum omosessualista ("omosessualisti maschi") invece di Urninge, e omosessualistinnen ("omosessualisti femminili") invece di Urninden.

Il termine è stato coniato e originariamente utilizzato principalmente da psichiatri e psicologi tedeschi. Havelock Ellis nel suo 1901 Studi in psicologia del sesso ha scritto sulla terminologia in evoluzione nell'area, che ha finito per stabilirsi omosessualità. Nella prefazione alla prima edizione (1900), Ellis la chiama inversione sessuale, e il volume 2 del libro è intitolato "Inversione sessuale". Nella prefazione alla terza edizione (1927) Ellis lo definì "lo studio dell'omosessualità". Nella prima pagina del capitolo 1, discute la terminologia, nominando l'uso di Ulrich di uraniano (Tedesco: Uranier) del 1862, che in seguito si trasformò in Urninge usando Urningtum come nome della condizione. Ellis ha riferito che il primo termine scientifico accettato era sentimento sessuale contrario (Konträre Sexualempfindung), coniato da Westphal nel 1869 e utilizzato da Krafft-Ebing e altri. Questo termine non fu mai usato al di fuori della Germania, e presto andò in disuso anche lì. Il termine omosessualità è stato inventato da Kertbeny nello stesso anno (1869) ma non ha attirato l'attenzione per un po' di tempo, ottenendo in seguito risalto, ed è stato facilmente traducibile in molte lingue, incluso da Hirschfeld nel suo libro del 1912 Die Homosexualität, una delle massime autorità del settore. Ellis ha continuato a usare entrambi i termini inversione sessuale e omosessualità nella 3a edizione, con significati leggermente diversi. [18]

Il primo uso noto dell'omosessuale in inglese è nella traduzione di Charles Gilbert Chaddock del 1892 di Richard von Krafft-Ebing Psicopatia sessuale, uno studio sulle pratiche sessuali. [19] Il termine fu reso popolare dall'affare Harden-Eulenburg del 1906.

La parola omosessuale di per sé aveva connotazioni diverse 100 anni fa rispetto a oggi.

Sebbene alcuni dei primi scrittori usassero l'aggettivo omosessuale riferirsi a qualsiasi contesto unisessuale (come una scuola femminile), [ citazione necessaria ] oggi il termine implica un aspetto sessuale. Il termine omosociale è ora usato per descrivere contesti dello stesso sesso che non sono di natura romantica o sessuale. [20]

L'abbreviazione colloquiale homo per omosessuale è una monetazione del periodo interbellum, registrata per la prima volta come sostantivo nel 1929 e come aggettivo nel 1933. [21]

Oggi è spesso considerato un epiteto dispregiativo. [22] [2]

Altri termini sessuologici della fine del XIX e dell'inizio del XX secolo Modifica

  • Istinto sessuale antipatico: comportamento sessuale deviante delineato in Richard von Krafft-Ebing's Pychopathia Sexualis[23][24]
  • Ermafroditismo psicosessuale: bisessualità. Si credeva che gli uomini gay desiderassero un corpo femminile e le lesbiche desiderassero un corpo maschile. I bisessuali desideravano diventare intersessuali. [25]
  • Il sesso intermedio: simile all'inversione sessuale, Edward Carpenter credeva che gli uomini gay possedessero un corpo maschile e un temperamento femminile e viceversa per le lesbiche [26]
  • Similisessualismo o similsessualismo: omosessualità [27][28] [citazione necessaria]

Modifica omofila

Popolare negli anni '50 e '60 (e ancora oggi in uso occasionale, in particolare negli scritti del clero anglicano), [29] il termine omofilo era un tentativo di evitare le implicazioni cliniche della patologia sessuale riscontrate con la parola omosessuale, sottolineando l'amore (-phile ) Invece. [30] In Norvegia, Paesi Bassi e nella parte fiamminga/olandese del Belgio, il termine è ancora ampiamente utilizzato. [31]

Non tutti i termini sono stati usati per descrivere la sessualità omosessuale sono sinonimi del termine moderno omosessualità. Anna Rüling, una delle prime donne a difendere pubblicamente i diritti degli omosessuali, considerava gli omosessuali un terzo genere, diverso sia dagli uomini che dalle donne. Termini come ginefilia e androfilia hanno cercato di semplificare il linguaggio dell'orientamento sessuale non facendo alcuna pretesa sull'identità di genere dell'individuo. Tuttavia, non sono comunemente usati.

Cants Modifica

Ci sono lingue consolidate di slang (a volte conosciute come cants) come Polari in Gran Bretagna, Swardspeak nelle Filippine, Bahasa Binan in Indonesia e Kaliardá (Καλιαρντά) in Grecia. [ citazione necessaria ]

Modifica gergale

Una varietà di termini gergali LGBT sono stati usati storicamente e contemporaneamente all'interno della comunità LGBT.

Oltre allo stigma che circonda l'omosessualità, i termini sono stati influenzati dai tabù sul sesso in generale, producendo una serie di eufemismi. Una persona gay può essere descritta come "in quel modo", "un po' divertente", "sul bus", "battuta per l'altra squadra", "un'amica di Dorothy", "con scarpe comode" (per le donne), anche se tali eufemismi stanno diventando meno comuni man mano che l'omosessualità diventa più visibile. [ citazione necessaria ]

Harry Hay affermava spesso che, negli anni '30 e '40, i gay si definivano temperamentale. [32]

Gay Modifica

Sebbene la parola fosse originariamente sinonimo di felice o allegro, nel XX secolo è arrivata gradualmente a designare qualcuno che è attratto romanticamente o sessualmente da qualcuno dello stesso sesso o sesso. [ citazione necessaria ]


Piro piro

I nostri redattori esamineranno ciò che hai inviato e determineranno se rivedere l'articolo.

piro piro, uno dei numerosi uccelli limicoli appartenenti alla famiglia Scolopacidae (ordine Charadriiformes), che comprende anche le beccacce e i beccaccini. Il nome piro piro si riferisce in particolare a diverse specie di uccelli di piccole e medie dimensioni, lunghi circa 15-30 cm (da 6 a 12 pollici), che affollano le spiagge del mare e le distese fangose ​​interne durante la migrazione.

I piovanelli hanno becchi e zampe moderatamente lunghi, ali lunghe e strette e code abbastanza corte. La loro colorazione consiste spesso in un complicato motivo di "erba morta" di marroni, patiti e neri sulle parti superiori, con colorazione bianca o crema sotto. Sono spesso più pallidi in autunno che in primavera. Alcune specie hanno caratteristiche distintive, come seni screziati, fasce bianche sulla groppa o macchie contrastanti sulla gola, ma il loro aspetto generale è simile e sono notoriamente difficili da identificare. I più sconcertanti sono i piovanelli più piccoli, noti come peep, stint o oxeyes. La maggior parte di questi, precedentemente divisi tra i generi Erolia, Ereunetes, e Crocezia, sono ora collocati nel genere ampio Calidri.

I piovanelli si nutrono delle spiagge e delle distese fangose ​​delle coste oceaniche e delle acque interne, correndo vicino all'acqua e raccogliendo il cibo di insetti, crostacei e vermi. Emettono grida sottili e stridenti mentre sono in volo o mentre corrono lungo la sabbia. I piro piro di solito nidificano sul terreno all'aperto, in una piccola conca scarsamente foderata. Depongono quattro uova maculate, dalle quali si schiudono giovani lanuginosi attivi. Molti piovanelli nidificano nelle regioni artiche e sub-artiche e attraversano la zona temperata settentrionale in grandi stormi sulla strada per i loro siti di riproduzione.

Il piovanello comune (Actite, o qualche volta Tringa, hypoleucos) è un abbondante riproduttore sulle rive erbose di laghi e fiumi in tutta l'Eurasia, e sverna dall'Africa all'Australia e alla Polinesia. Questa specie è nota per il manierismo nervoso di scodinzolare. Il piovanello maculato strettamente imparentato (A. macularia) è il piovanello più noto del Nuovo Mondo, questa specie si riproduce accanto a corsi d'acqua e stagni del Nord America sub-artico e temperato e sverna fino all'Argentina.

Il piovanello solitario (Tringa solitaria), che si riproduce in Nord America e sverna in Sud America, è insolito nel nidificare non a terra ma nei vecchi nidi sugli alberi di altri uccelli. Il piovanello verde strettamente imparentato (T. ochropus) è la sua controparte leggermente più grande nelle regioni boreali e montuose dell'Eurasia.

Il genere Calidris contiene molti uccelli conosciuti come piovanelli, insieme ad altri come il nodo e il sanderling e il piovanello, che a volte viene chiamato il piovanello dal dorso rosso. Il minimo piro piro (C. minutilla), meno di 15 cm di lunghezza, è il piovanello più piccolo. A volte è chiamato il periodo americano ed è abbondante in Alaska e in tutto il Canada sub-artico fino alla Nuova Scozia. Sverna sulle coste dell'Oregon e della Carolina del Nord fino al Sud America. Il piro piro viola (C. maritima) si riproduce negli altopiani artici nebbiosi, principalmente nel Nord America orientale e nell'Europa settentrionale, e sverna a nord fino alla Groenlandia e alla Gran Bretagna. È grigiastro con zampe e becco gialli ed è facilmente avvicinabile in campo. Un'altra specie del Vecchio Mondo è il piovanello dal collo rossiccio (C. ruficollis), che si riproduce in Siberia e sverna a sud fino alla Nuova Zelanda e alla Tasmania. Il piovanello dalla groppa bianca (C. fuscicollis), che si riproduce nell'Artico del Nord America e sverna nel sud del Sud America, è color ruggine durante la stagione riproduttiva, ma per il resto è grigio. Il piro piro di montagna (Bartramia longicauda), chiamato anche piovanello di Bartram e, erroneamente, il fratino, è un uccello americano dei campi aperti. È un uccello snello e striato di grigio lungo quasi 30 cm che si nutre di cavallette e altri insetti.


Nidificazione

Posizionamento del nido

Il maschio fa diversi graffi nella tundra da cui la femmina seleziona il sito del nido, di solito una depressione naturale o un punto piatto vicino a betulle o salici nani e talvolta vicino all'acqua.

Descrizione del nido

Il nido è una semplice depressione fiancheggiata da foglie di salice e betulla, erbe, carici, gramigna, equiseto, muschi e licheni. I nidi hanno una media di circa 4,1 pollici di diametro e 1,2 pollici di altezza.

Fatti di nidificazione

Dal verde chiaro al verde oliva, con macchie marrone scuro.

Attivo e ricoperto di piumino.


Contattaci per informazioni

Il surf è un grosso problema a New Smyrna Beach. Non è solo un hobby o un passatempo, anche se può esserlo. È uno stile di vita e il surf a New Smyrna Beach ha una storia leggendaria. C'è anche un museo in centro che mette in mostra il ricco patrimonio surfistico di New Smyrna Beach!

Si potrebbe sostenere che il surf sia iniziato qui nel 1700 quando i primi esploratori hanno cavalcato le onde fino alle coste di New Smyrna Beach nelle loro canoe, ma parliamo un vero affare ... New Smyrna Beach ha incoraggiato più surfisti di livello mondiale di qualsiasi altra città al mondo , e tutto ebbe inizio nei primi anni '60. Oggi ci sono lezioni private di surf e persino scuole di surf. Allora, tutti erano autodidatti, imparando per tentativi ed errori.

Pionieri del surf e residenti di New Smyrna Beach, Kem McNair e Charley Baldwin sono stati i primi a stabilire lo standard di eccellenza del surf di New Smyrna Beach quando hanno vinto i loro titoli della East Coast nei primi anni '70. Charley ha continuato a vincere eventi professionistici fino agli anni '80, spingendolo a diventare il primo surfista di New Smyrna Beach inserito nella East Coast Hall of Fame. Ma New Smyrna Beach aveva più surfisti campioni da offrire. Isabel McLaughlin, nata a New Smyrna Beach, è stata la campionessa di surf femminile degli Stati Uniti nel 1974 e Ross Pell ha vinto due titoli professionistici della East Coast negli anni '80.

New Smyrna Beach è così importante per il mondo del surf che l'ultimo evento della Association of Surfing Professionals World Tour East Coast si è tenuto nel 1989 proprio qui a New Smyrna Beach. Più di recente, la rivista Travel and Leisure ha nominato New Smyrna Beach una delle 15 "Città di surf più cool del mondo".

Quindi tira fuori la tua tavola e preparati a prendere alcune di quelle famose onde di New Smyrna Beach. Appendere dieci!


Guarda il video: Nature: Sandpipers


Commenti:

  1. Zolorisar

    Il post non è male, aggiungerò un segnalibro al sito.

  2. Tamas

    Confermo. Mi unisco a tutto quanto sopra. Cerchiamo di discutere la questione. Qui, o nel pomeriggio.

  3. Goltir

    In questo niente lì dentro e penso che questa sia un'ottima idea.

  4. Arashinris

    Hai torto. Suggerisco di discuterne.

  5. Macario

    Risposta rapida, un segno di comprensibilità)

  6. Harrod

    Bravo, la tua opinione tornerà utile

  7. Akikus

    Forse



Scrivi un messaggio