Perché le arti molto antiche (dipinti, sculture) sembrano piuttosto imprecise e astratte?

Perché le arti molto antiche (dipinti, sculture) sembrano piuttosto imprecise e astratte?


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Ho esaminato le arti (disegni, sculture) di diversi periodi archeologici (40000 aC fino ad oggi). Un modello che ho colto costantemente quando osservo le arti di questi periodi è che l'accuratezza e la fedeltà di tali arti non sono buone e la maggior parte delle arti sembra essere molto astratta con pochi dettagli. Personalmente non ho mai visto nessuna arte che risalga intorno al 10000-15000 aC e prima di quella che non sembri realistica in alcun modo e contenga molti dettagli, secondo la mia osservazione. Non sono affatto un artista o uno storico dell'arte, ma per me è ovvio che gli umani non potevano disegnare arti dettagliate (ad esempio sculture, disegni) fino al 4000 a.C. circa. Questa conclusione potrebbe derivare dal fatto che non sono mai stato interessato alle arti e non ho passato molto tempo a cercarle.

Quindi mi chiedo quali siano i pensieri della gente sul perché questo è il caso? Potrebbe essere perché semplicemente gli umani non avevano buoni strumenti per disegnare le cose in modo più accurato o non avevano sviluppato la capacità cognitiva abbastanza per prestare attenzione a tali dettagli? O potrebbe essere perché semplicemente non volevano essere accurati, consideravano intenzionalmente arti non così seri per qualche motivo? Te lo chiedo perché ho visto molti dipinti o sculture in cui cose come un corpo umano sono disegnate con solo un paio di linee collegate o la scultura del corpo umano (qui --> 1) che non assomiglia a un vero corpo umano in alcun modo. In molti di questi dipinti o sculture ho notato che la maggior parte dei dettagli (ad esempio occhi, seni, muscoli) mancano o sono stati disegnati/scolpiti in modo strano; Ho notato questo schema nelle arti preistoriche sia per gli umani, [gli animali] (qui --> 2, 3) e per altre cose.

O queste imprecisioni/infedeltà potrebbero essere il risultato di non avere pace poiché le specie umane erano come prede e dovevano costantemente cercare cibo o scappare da animali selvatici o altri umani? È possibile che se avessero un pezzo avrebbero potuto dedicare più tempo all'arte e fare cose più belle, giusto?


Henri Matisse, il grande artista francese diceva "L'esattezza non è verità".

Una rappresentazione accurata e precisa di qualcosa potrebbe non trasmettere il significato che l'artista intendeva. Ad esempio, la dimensione di una figura umana nelle immagini dell'antico Egitto doveva rappresentare la loro importanza nella società, non la loro dimensione fisica. Chiunque allora poteva "leggere" l'immagine e sapere chi erano i pezzi grossi e chi erano gli schiavi. Quando un uomo delle caverne disegnava un'antilope su un muro, potrebbe aver cercato di trasmettere la velocità con cui si muovevano, per enfatizzare le parti che rendevano il miglior cibo o l'eccitazione della caccia, piuttosto che mostrare le proporzioni esatte e i dettagli della bestia. L'arte ha sempre riguardato sentimenti, emozioni e significato, non precisione.

La Venere di Willendorf non è destinata a ritrarre una donna in particolare, è probabilmente un simbolo di fecondità. Dargli un volto gli darebbe un'identità specifica come individuo, ma è inteso come simbolo di fertilità in generale. È stato deliberatamente creato per assomigliare a quello che fa per ottime ragioni.

Tutti noi, ora, guardiamo all'arte attraverso gli occhi del ventunesimo secolo. Non possiamo vederli nello stesso modo in cui li hanno visti i loro creatori o il loro pubblico previsto, per loro. Quando guardiamo un dipinto di Tiziano nel XV secolo, perdiamo i riferimenti e le allusioni che erano ovvi per i veneziani di allora, allo stesso modo in cui le persone tra cento anni non saranno consapevoli di alcune delle cose che noi dare per scontato ora.


Stai esprimendo un'opinione di minoranza molto strana. Quindi la domanda in realtà non è "perché la vecchia arte...", ma "perché la pensi così...".

Le persone che hanno visto l'arte antica e preistorica di solito sono molto impressionate e valutano molte cose al massimo livello. Ad esempio, Pablo Picasso, dopo che gli furono mostrati i dipinti nella grotta di Altamira disse: "Non abbiamo inventato niente di nuovo"!

Ti sembra davvero "piuttosto brutto e impreciso":

https://en.wikipedia.org/wiki/File:Cucutenimalefigure.jpg">https://en.wikipedia.org/wiki/File:GanditorulDinTarpestiCucuteniCultura.jpg">https://en.wikipedia.org/wiki/ Venus_of_Brassempouy

https://en.wikipedia.org/wiki/File:UrukHead.jpg">http://artdiscovery.info/wp-content/uploads/2013/08/IMG_1499.jpg">https://www.donsmaps. com/images28/lionsendchamber.jpg">https://www.donsmaps.com/images26/chauvetbison.jpg">CondividiMigliora questa rispostamodificato 14 aprile 19 alle 0:01risposto 13 aprile 19 alle 23:39AlexAlex35,7 k2 distintivi d'oro71 distintivi d'argento138 distintivi di bronzo


Guarda il video: SINAR PAGI DI SINGAPURA - PAK SUDIN VIDEO