Willie Mays

Willie Mays


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Il ragazzo "Say Hey"Dal suo inizio nelle major league nel 1951 con i New York Giants, fino alla sua finale con i New York Mets nel 1973, Willie Mays ha esercitato un impatto sul baseball come pochi uomini hanno, prima o dopo. Non un esemplare imponente e massiccio come Mark McQuire, Mays ha giocato la partita in piedi 5'11" e pesando un solido 180.Cosa tu non posso raccontare di quei numeri medi è abbastanza unamore medio per il gioco che giaceva nella sua anima quando è sceso in campo. Con un rimbalzo nel suo passo e un luccichio negli occhi, tu conosceva qualcosa di speciale stava per succedere in questo gioco: ecco perché hai portato tuo figlio o tua figlia al gioco. O forse lo era tu, stringendo il tuo primo guanto nella speranza di impigliare una palla foul, che sono stati portati al gioco della palla.I primi anniWillie è nato nel maggio 1931, a ovest di Birmingham, in Alabama. Come prova dell'atletismo di Mays, gli furono offerte borse di studio universitarie in football e basket. Tuttavia, Mays scelse il baseball come sua carriera, essendo influenzato da diversi fattori. Il suo persuasivo zio gli ricordava continuamente: "Diventerai un giocatore di baseball. Ci pensiamo noi". Lo stesso Mays ha sottolineato che "non c'era alcun limite di altezza nel baseball". Ha anche ammesso di "aver scelto il baseball perché era il più facile dei tre. Con gli altri [sport], ho pensato che avrei potuto farmi male". Willie è stato scoperto nel 1948, all'età di 17 anni, da Piper Davis dei Negro Birmingham Black Barons di Leagues. Ha giocato a palla con loro fino a quando non ha firmato con la Major League New York Giants nel 1950. Un aneddoto su Mays a Birmingham racconta del giorno in cui fu colpito alla testa da una palla da baseball. "Stai bene?" chiese Piper. "Riesci a vedere la prima base?" Un altro cenno. "Bene, allora", disse Davis, "alzati e sali su".La carriera di Willie in Major LeagueDopo aver sbalordito il pallone di Classe B con una media di 0,353 nel 1950 per la filiale dei Giants di Trenton, nel New Jersey, Mays fu promosso all'AAA Minneapolis per iniziare la stagione 1951. Dopo le prime 35 partite, Mays ha battuto .477 e ha ricevuto la chiamata per unirsi al club dei genitori a Shibe Park, per una partita contro i Philadelphia Phillies. ad un inizio orrendo, andando 0-25, che ha spinto il rookie con le lacrime agli occhi a pregare di tornare in tripla-A. Leo "The Lip" Durocher, il colorato, controverso (e futuro Hall of Fame) manager dei Giants, non ne avrebbe avuto nulla, insistendo sul fatto che lui, Mays, sarebbe stato nel roster dei Giants finché Durocher fosse rimasto come manager. Quel voto di la fiducia è stata sufficiente per rilassare il giovane, e il giorno seguente, ha ottenuto il suo primo successo in major league - un home run - dal futuro Hall of Famer Warren Spahn dei Boston Braves. Quelle statistiche si sono rivelate le peggiori della carriera di Mays. I Giants hanno chiuso l'anno a pari merito con i Brooklyn Dodgers e li hanno battuti nella terza partita di un playoff di tre partite, rimontando in fondo al nono con i tre di Bobby Thomson. corri verso casa, il famoso "colpo sentito in tutto il mondo". Ciò che è significativo è che Mays era nel circolo sul ponte al momento dell'eroismo di Thomson.Lo sforzo bellicoMays si arruolò nelle forze armate l'anno successivo, 1952, dopo aver giocato solo 34 partite. Ha servito negli Stati Uniti durante la guerra di Corea.Dopo aver saltato l'intera stagione '53, è tornato nel 1954, colpendo .345 con 41 fuoricampo e 110 RBI su una percentuale di slugging massima in carriera di .667, portando i Giants al pennant e una spazzata delle World Series del potente Cleveland indiani. È stato in gara 1 di quella serie che Mays ha realizzato quello che ora viene chiamato semplicemente "The Catch" - un incredibile intoppo da dietro le spalle, con la schiena al piatto, sulla pista di avvertimento di un lungo viaggio di Vic Wertz in il centrocampo dell'ampio Polo Grounds di New York. May è stato nominato MVP della National League quell'anno ed è stato anche il destinatario della cintura Hickok, simbolo del miglior atleta professionista dell'anno. Ha anche dato il via alla straordinaria carriera di un atleta straordinario. Sembrava che Mays pubblicasse numeri di carriera ogni anno. Era vero, almeno nelle categorie offensive esistenti: a partire dal 1954, ha avuto un record di carriera in una categoria diversa in sette anni consecutivi, otto su nove e nove su 12:

  • Nel 1955, 382 basi totali;
  • 1956, 40 basi rubate;
  • 1957, 20 triple;
  • 1958, 208 risultati e una media di .347;
  • 1959, 43 doppiette;
  • 1960, nove mosche sacrificali;
  • 1962, ha segnato 130 punti, ha avuto 141 RBI e ha pareggiato il suo punteggio di basi totali, in un'altra corsa delle World Series;
  • 1965 (il suo secondo anno da MVP), 52 fuoricampo (giocando le partite casalinghe nel Candlestick Park carico di nebbia e vorticoso); e
  • nel 1971, i massimi in carriera nelle passeggiate (112) e nella percentuale in base (0,425).
  • Nel 1962, l'ultimo anno delle World Series di May con i Giants (si unì ai Mets nell'anno delle World Series 1973), guidò la squadra in quasi tutte le categorie offensive. Battendo .304 in 162 partite, May si issò i Giants sulla schiena per guidarli in doppi, tripli, fuoricampo (49), basi rubate, percentuale in base e percentuale di slugging. Nonostante i suoi sforzi, i Giants furono sconfitti dagli Yankees in sette partite. Nel 1965, Mays colpì il suo 500esimo fuoricampo a metà settembre. Spahn, ora alla fine della sua carriera e nel roster dei Giants, ha salutato Mays al suo arrivo in panchina, "Era qualcosa come la sensazione dopo il primo?" "Era esattamente la stessa sensazione", ha risposto Mays. "Stesso tono, anche." Spahn rifletté, "Mi incolpo di Willie... Se l'avessi eliminato nel '51, forse avremmo potuto sbarazzarci di lui anni fa." Una cosa su cui Spahn può rimuginare è che i Braves erano scouting e pronti a firmare Mays quando aveva 17 anni. Ciò significa che potrebbe esserci stato un nucleo per i Braves composto da Mays, Hank Aaron, Spahn e il terza base della Hall-of-Fame Eddie Matthews, dal 1954 al 1965. Ahimè , i Giants hanno firmato per primi Mays. Forse la cosa più significativa di Mays non può essere misurata dalle statistiche: era un quadro di riferimento per qualsiasi giocatore della sua epoca e successivi. "[Lui] potrebbe colpire la palla fino a Willie, ma..." "[Lui] aveva un braccio buono quasi quanto Mays, ma..." Mays era simile in questo senso al leggendario Walter Johnson, lanciatore straordinario nei primi anni del 1900.Dai numeriMays è stato selezionato da Le notizie sportive come il secondo miglior giocatore di baseball di tutti i tempi; è stato selezionato terzo di tutti i tempi (dietro Ruth e Honus Wagner) da Bill Harris nel suo Estratto storico di baseball, dove Harris valuta ogni giocatore che ha giocato a livello di Major League e ha assegnato un "valore statistico" a ciascuno. Tra i riconoscimenti:

  • Mays è stato selezionato per la squadra di tutti i decenni per gli anni '50 e 1960, così come la squadra tutta Gold Glove per ogni decennio (ha guadagnato 12 Gold Gloves nella sua carriera).
  • Selezionato come il centrocampista numero 1 di tutti i tempi – alcuni Negro Leaguers lo contesterebbero, dicendo che Oscar Charleston era il migliore.
  • Selezionato come miglior giocatore dei Major da Harris nel 1954, '55 (con Mickey Mantle), '58 (con Mantle), '62 (con Frank Robinson) e '65.
  • Mays ha rubato il maggior numero di basi negli anni '50 di qualsiasi giocatore (179).
  • È stato classificato tra i primi cinque per il suo "valore" prima l'età di 26 anni e il suo valore dopo l'età di 35 anni.
  • Mays ha goduto di sette stagioni in cui i successi hanno prodotto "numeri da Hall of Fame" - una media battuta di 0,300 o superiore, 30 o più fuoricampo e 100 RBI.
  • Ha segnato 660 fuoricampo, vantando quasi 3.300 valide ed è stato il primo giocatore nel club 300/300: 300 fuoricampo e 300 basi rubate in una carriera. Ha ottenuto due MVP della National League e ha giocato in un record di 24 all- Giochi di stelle.
  • Hall of Famer Al Kaline dei Detroit Tigers ha elencato le sue scelte per i migliori 10 battitori di frizione di tutti i tempi, con Mays al secondo posto dietro un altro Hall of Famer Frank Robinson.
  • Oh, a propositoMays aveva un debole per salutare i suoi compagni di squadra con un animato "dire hey", spingendo il giornalista sportivo di New York Barney Kremenko a chiamare Willie the Say Hey Kid.


    *Uno che può colpire con una buona media e una buona potenza, schierare la sua posizione, ha un tiro forte e preciso e ha buone capacità di corsa di base.


    Streetwise: Willie Mays

    Il centrocampista dei Giants si trasferisce nei quartieri occidentali.

    Willie Mays su Miraloma Drive

    di Woody LaBounty
    agosto 2000

    La caratteristica più popolare dell'accogliente nuova casa dei San Francisco Giants potrebbe non essere effettivamente all'interno dei muri di mattoni.

    Prima di ogni partita, l'oceano di tifosi che scorre nel cancello principale del Pacific Bell Park vortica intorno a una magnifica statua in bronzo del più grande giocatore di baseball vivente, Willie Mays.

    Lo spot è un luogo d'incontro, un luogo di ritrovo informale per gli amici. Delle tante persone che posano per le foto davanti alla statua, la maggior parte appare più rigida dei Mays inanimati.

    Willie è ritratto dopo lo swing, sorride a un'altra inquadratura nel vuoto, proteso per uno sprint attorno a basi immaginarie. Nell'ampio e rosso mattone "Willie Mays Plaza", il grazioso monumento ha una casa perfetta.

    Il vero Willie Mays ha avuto difficoltà a trovare una casa nel 1957 a San Francisco.

    Immobiliare e razza

    San Francisco aveva appena allontanato i Giants dalla loro città natale di New York e la squadra si stava preparando a trasferirsi nell'accogliente Seals Stadium per la stagione 1958. Anche l'esterno centro stella della squadra ha iniziato i suoi preparativi, andando a caccia di casa con sua moglie, Marghuerite.

    Nel novembre 1957, la coppia guardò una nuova casa con tre camere da letto nella foresta di Sherwood, un piccolo quartiere nascosto tra St. Francis Wood, Miraloma Park e Mount Davidson. Costruito in mattoni e legno di sequoia in una strada tranquilla, il soggiorno di 175 Miraloma Drive offriva una vista sull'Oceano Pacifico.

    175 Miraloma Drive, la vendita di questa casa è stata rifiutata al giocatore di baseball dei Giants Willie Mays dall'allora proprietario Walter A, Gneadiloff che ha citato la pressione del vicinato contro la vendita., novembre 1957 -

    Il prezzo richiesto era di $ 37.500 e Mays ha offerto esattamente questo, in contanti, al proprietario Walter A. Gnesdiloff. Il signor Gnesdiloff era d'accordo.

    Poi i vicini lo hanno saputo.

    Gnesdiloff, un costruttore e imprenditore su piccola scala, annunciò presto che avrebbe rifiutato l'offerta di Mays perché "le pressioni del vicinato gli facevano temere che avrebbe perso il lavoro se avesse portato a termine l'accordo".

    Alcuni residenti del quartiere tutto bianco si sono opposti al colore della pelle del difensore centrale. Martin Gaewhiler di 148 Miraloma Drive lo ha detto chiaramente: "Certo che ho obiettato. Mi capita di avere un bel po' di proprietà in quella zona e potrei perdere molto se le persone di colore si trasferissero lì".

    Il San Francisco Chronicle il titolo in prima pagina del 14 novembre 1957 riassumeva la disputa: "Willie Mays è rifiutato a S.F. House--Negro". Nella storia, il signor Gaewhiler ha dimostrato il tipo di pressione esercitata su Gnesdiloff per non vendere a Mays: "Di certo non mi piacerebbe avere una famiglia di colore vicino a me".

    Il sindaco di San Francisco George Christopher è intervenuto, cercando di evitare un disastro di pubbliche relazioni così presto dopo aver vinto i Giants dalla città di New York. Si offrì di mettere Mays e sua moglie in una camera da letto al piano di sopra a casa sua, cosa che rifiutarono con grazia.

    Il non conflittuale Mays continuava a dire che non era arrabbiato con nessuno, ma Marghuerite Mays ha dato la sua opinione sulla situazione: "Giù in Alabama da dove veniamo tu conosci il tuo posto, e questo è qualcosa, almeno. Ma quassù è tutto molto di mimetizzazione. Ti sorridono in faccia e poi ti ingannano."

    Il giorno dopo, dopo tutta la pubblicità, Gnesdiloff cambiò di nuovo idea e disse che avrebbe venduto al giocatore di baseball.

    I giornalisti erano a casa di Gnesdiloff quando il suddetto Gaewhiler e sua moglie arrivarono in collera. I giornalisti hanno sentito per caso parti della conversazione arrabbiata che ha avuto luogo in una camera da letto chiusa, tra cui Gaewhiler che gridava: "Ti rendi conto di quanti soldi perderai?"

    Gnesdiloff questa volta ha tenuto duro e il Esaminatore di San Francisco ha segnalato una risoluzione allegra, con tanto di intenzione del venditore di raccogliere alcuni autografi per gli amici.

    Per sempre felici e contenti?

    L'ufficio locale del NAACP ha immediatamente esercitato pressioni per un'ordinanza che vietasse la discriminazione razziale nella vendita o nell'affitto di abitazioni private. Alla fine, una legge del genere è passata.

    Un anno e mezzo dopo la vendita, una bottiglia si è schiantata contro il finestrino anteriore del 175 Miraloma. La bottiglia conteneva una nota di odio razziale. Marghuerite ha chiarito che non era felice nel nuovo quartiere. La coppia presto vendette la casa e tornò a New York.

    Nel 1963 Mays, ora divorziato, fece un altro tentativo a San Francisco, comprando una casa al 54 di Mendosa Avenue a Forest Hill.

    Al contrario dell'affare Miraloma Drive, Mays è apparso il benvenuto.* Ha organizzato una festa di quartiere con l'aiuto dell'associazione dei proprietari di case di Forest Hill e ha servito torte, gelati e patatine ai bambini del vicinato. Ognuno ha ricevuto una foto autografata di Willie.

    * Nell'ottobre 2002, Roy K. Farber di Grand Junction, in Colorado, ha offerto i suoi ricordi di Willie Mays che si è trasferito a Forest Hill negli anni '60:

    Poi ho vissuto a due isolati di distanza, sulla 9th Avenue, a circa 12 anni. Tutti noi ragazzi del quartiere eravamo felicissimi: Willie Mays sarà il nostro vicino! Non così i nostri genitori. Era un'altra epoca: l'uomo bianco e sua moglie giapponese dall'altra parte della strada furono evitati, più o meno allo stesso modo in cui chiunque con disabilità dello sviluppo era considerato un paria. E anche se noi bambini sciamavamo nella nuova casa di Willie, e lui era molto gentile, la corrente sotterranea di disapprovazione degli adulti era inconfondibile, vocale dietro le porte chiuse, sguardi freddi provenienti dalle macchine che passavano lentamente davanti alla sua nuova casa.

    Mi ha fatto vergognare in quel momento. Willie deve averlo sentito. Visse lì solo per poco tempo, se ne andò tranquillamente. Ho sempre pensato che fosse perché gli adulti erano così terribilmente freddi nei suoi confronti.

    Un breve viaggio attraverso i siti Internet individuati dal vostro, riguardanti "Willie Mays on Miraloma Avenue". Non avevo familiarità con quello che era successo lì, ma volevo che tu sapessi che, "festa di blocco" o no, il razzismo nell'alta borghesia di San Francisco, quando si è trasferito nella sua casa di Mendosa Avenue, era qualcosa che, questi 40 anni dopo, non ho dimenticato.

    Bibliografia: Cristoforo di San Francisco, George Dorsey, New York: Macmillan, 1962. Cronaca di San Francisco, 14, 15, 17 novembre 1957 22 giugno 1959 23 novembre 1959 3 dicembre 1959 15 novembre 1962 17 febbraio 1963. Esaminatore di San Francisco, 15 novembre 1957.

    Di più: Leggi il ricordo di Tom O'Toole di aver ricevuto un passaggio a casa da Willie Mays.


    Willie Mays

    All'età di 16 anni, Willie Mays si unì ai Birmingham Barons della Negro American League. I New York Giants acquistarono il suo contratto nel 1950 e la stagione successiva era in campo centrale al Polo Grounds. Mays iniziò lentamente, ma non venne tracciato e vinse il premio NL Rookie of the Year, aiutando i Giants a cancellare un deficit di 13 partite per pareggiare i Dodgers alla fine della stagione regolare del 1951.

    Trascorse la maggior parte del 1952 e tutto il 1953 nell'esercito, ma nel 1954 Mays mostrò la sua abilità a tutto tondo, guidando la lega con una media battuta di .345 e 13 triple mentre faceva esplodere 41 homer e squillò su 110 RBI. I Giants vinsero di nuovo il pennant e nelle World Series affrontarono i Cleveland Indians, vincitori di un record AL-111 di partite. Con Gara 1 in parità 2-2 nella parte superiore dell'ottavo, corridori in prima e seconda e senza outs, Vic Wertz ha segnato un drive imponente che sarebbe stato un fuoricampo nella maggior parte dei parchi. Mays, giocando in modo superficiale, decollò e corse con le spalle alla palla, la prese sopra la spalla a circa 460 piedi dal piatto, si voltò e sparò. Larry Doby, che ha dovuto tornare indietro e taggare in seconda base, è stato costretto a fermarsi in terza. I Giants hanno continuato a vincere la partita e spazzare via le Series. "The Catch" è considerato da molti come uno dei più grandi giochi difensivi della storia.

    Mays giocò 21 stagioni con i Giants e finì con i Mets nel 1972 e 1973. Ha colpito oltre .300 10 volte, in rotta verso un marchio di carriera .302 e ha terminato con 3.283 valide.

    È stato due volte MVP della NL (1954 e 1965), un 24 volte All-Star (ha vinto l'All-Star Game MVP nel 1963 e nel 1968) e ha vinto 12 Gold Glove Awards in campo centrale. Ha guidato la lega in fuoricampo quattro volte, basi rubate quattro volte, slugging percentuale cinque volte, basi totali tre volte e tripli tre volte.


    Willie Mays

    Willie Howard Mays, Jr. è stato un giocatore della Major League Baseball con i Birmingham Black Barons (1948-1950), i New York Giants (1951-1957), i San Francisco Giants (1958-1972) e i New York Mets (1972-1973) . Il Say Hey Kid è attualmente il più vecchio giocatore vivente della Hall of Fame! [I più anziani giocatori di baseball della Major League viventi]

    Sapevi che Willie Mays ha giocato nella Major League Baseball per ventidue stagioni ed è stato chiamato a ventiquattro All-Star Games? Lo sapevi che Willie Mays era il primo giocatore nella storia della National League ad entrare a far parte del Club 30/30 (30 home run e 30 basi rubate)?

    Scheda Rookie Willie Mays | 1951 Bowman Baseball Card (#305 | Lista di controllo)
    Collezione Almanacco Baseball

    Willie Mays ha vinto dodici Guanti d'oro consecutivi a partire dall'anno in cui il premio è stato introdotto per la prima volta (1957) e fino al 1968! Unisciti a Baseball Almanac mentre diamo un'occhiata ad alcuni numeri aggiuntivi di interesse in quanto si riferiscono ai migliori cinque-tool player nella storia della Major League Baseball:

    1 - Willie Mays è stato il difensore centrale numero uno nella storia del baseball secondo Bill James in Il nuovo Bill James Historical Baseball Abstract . Un estratto dal resoconto includeva questo bocconcino, "Secondo Sam Levy del Diario di Milwaukee (Baseball Digest, giugno 1955), i Braves iniziarono a cercare Willie Mays quando aveva quindici anni. Il capo dello scouting dei Braves, Harry Jenkins, ha visto Mays giocare molte volte e ne è rimasto entusiasta spesso, ma lo ha perso in una disputa per $ 2.500 quando due dei suoi assistenti scout, inviati a fare un controllo incrociato, hanno dubitato che Mays lavorasse $ 10.000. Se i Braves lo avessero ingaggiato, avrebbero avuto Mays, Aaron, Mathews e Spahn in squadra dal 1954 al 1965.

    2 - Willie Mays ha vinto due Most Valuable Player Awards (1954 e 1965), due All-Star Game Most Valuable Player Awards (1963 e 1968) ed è stato classificato come il secondo più grande giocatore nella storia della Major League da Le notizie sportive nella loro lista dei 100 migliori giocatori di baseball.

    3 - Willie Mays, il 12 maggio 1972, divenne il terzo giocatore dei Giants ad avere il suo numero (#24) ritirato dalla franchigia, unendosi a Carl Hubbell (#11 | Ritiratosi nel 1944) e Mel Ott (#4 | Ritiratosi nel 1949 ).

    4 - Willie Mays ha segnato quattro fuoricampo in una partita il 30 aprile 1961, solo il sesto caso nella storia della National League e un record per il maggior numero di home run in una partita che resiste ancora oggi.

    7 - Willie Mays è stato il settimo capitano della squadra nella storia della franchigia dei Giants, servendo dal 1961 al 1972. I sei che hanno preceduto Mays sono stati Jack Doyle (1902), Dan McGann (1903-1907), Larry Doyle (1908-1916), Gus Mancuso ( 1937-1938), Mel Ott (1939-1947) e Alvin Dark (1950-1956).

    13 - Willie Mays nel suo tredicesimo at-bat, 28 maggio 1951, (dopo essere andato senza hit nei suoi primi dodici at-bat), colpì un fuoricampo nel primo inning sopra la recinzione del campo sinistro nel Polo Grounds per il suo primo grande campionato colpire. Il lanciatore, futuro Hall of Famer Warren Spahn, ha scherzato: "Non me lo perdonerò mai. Avremmo potuto sbarazzarci di Willie per sempre se solo lo avessi eliminato".

    17 - Willie Mays ha avuto diciassette stagioni da 20 fuoricampo (1951, 1954-1968 e 1970), undici stagioni da 30 fuoricampo (1954-1957, 1959 e 1961-1966), sei stagioni da 40 fuoricampo (1954, 1955, 1961 , 1962, 1964 e 1965) e due stagioni da 50 fuoricampo (1955 e 1965) / rivedi il record Book Most Seasons With XX Home Runs per vedere dove si posiziona in ciascuno di questi altipiani.

    22 - Willie Mays ha indossato l'uniforme numero 24 in tutte le sue 22 stagioni nelle major. Quando Mays lasciò il campo il 29 settembre 1957, divenne l'ultimo NEW YORK Giant a indossare il numero 24 in una partita della stagione regolare, e quando tornò in campo l'anno successivo, il 15 aprile 1958, divenne il primi SAN FRANCISCO Giants a indossare il numero 24 in una partita della stagione regolare!

    24 - Willie Mays è stato un All-Star ventiquattro volte, legato con Hank Aaron e Stan Musial per la maggior parte nella storia del baseball, spingendo Ted Williams a dire: "Hanno inventato l'All-Star Game per Willie Mays".

    660 - Willie Mays ha terminato la sua carriera con 660 fuoricampo, il terzo nella storia della big league (dietro Hank Aaron e Babe Ruth) al momento del suo ritiro.

    1954 - Willie Mays realizzò "The Catch" durante le World Series del 1954. Un momento iconico nella storia delle World Series in cui Mays ha effettuato una presa in corsa da sopra le spalle nel profondo centro del Polo Grounds di un lungo drive fuori dalla mazza di Vic Wertz durante l'ottavo inning di gara 1.

    anni '60 - Willie Mays, il 17 gennaio 1970, è stato nominato da Le notizie sportive il Giocatore del decennio, i migliori giocatori di baseball durante l'intero decennio degli anni '60!

    1971 - Willie Mays ha segnato in casa nelle prime quattro partite consecutive della stagione 1971, stabilendo un nuovo record per la maggior parte delle partite con un fuoricampo dall'inizio di una stagione. Ventisette anni dopo il marchio è stato finalmente legato, ma non battuto. Ti ricordi chi era quel picchiatore? [Risposta]

    1979 - Willie Mays è stato inserito nella National Baseball Hall of Fame nel 1979, al suo primo scrutinio, con il 94,7% dei voti. Notizie quotidiane di New York l'editorialista Dick Young ha scritto dei 23 voti che hanno scelto di non consacrare Mays: "Se Gesù Cristo si presentasse con il suo vecchio guanto da baseball, alcuni ragazzi non voterebbero per lui. Ha lasciato cadere la croce tre volte, vero? "

    2007 - Willie Mays è stato selezionato come uno dei tre esterni del Rawlings All-Time Gold Glove Team. Nell'agosto 2007, durante il 50° anniversario dei Gold Glove Awards, sono stati annunciati i migliori giocatori difensivi nella storia del baseball e Say Hey Kid ha vinto la più alta percentuale di voti tra ogni outfielder! [Lista completa]

    2015 - Willie Mays ha ricevuto la Presidential Medal of Freedom dal presidente Barack Obama nel 2015. Il più alto riconoscimento civile negli Stati Uniti era stato precedentemente conferito a soli undici giocatori di baseball della grande lega!

    Willie Mays | Targa della National Baseball Hall of Fame | Classe 1979 (HOF)

    Il Say Hey Kid ha vinto solo un titolo di battuta, quando ha colpito .345 nel 1954, ma quello stesso anno ha anche guidato la National League in percentuale slugging (che ha guidato cinque volte), sulla percentuale di base (che ha guidato cinque volte) e triplica (che ha condotto tre volte). La stagione successiva, Mays ha vinto il suo primo campionato di fuoricampo (il suo primo di quattro), ha guidato la lega in basi totali (che ha fatto tre volte) e valide in base extra (che ha fatto due volte). Questo tipo di numeri / apparizioni in classifica è continuato per tutta la sua carriera, spingendo l'Hall of Famer Leo Durocher e il primo skipper di Mays nelle grandi leghe e da dire in Il ragazzo carino finisce ultimo (Chicago Press, 15/09/2009, pagina 385), "Se qualcuno arrivasse e colpisse .450, rubasse 100 basi e facesse un miracolo sul campo ogni giorno, ti guarderei comunque dritto negli occhi e direi tu che Willie era migliore. Poteva fare le cinque cose che devi fare per essere una superstar: colpire, colpire con potenza, correre, lanciare e tirare in campo. E aveva l'altro ingrediente magico che trasforma una superstar in una super-superstar. Carisma."


    Le gambe

    Non erano solo le basi rubate a separare Mays dagli altri giocatori, in particolare da altri potenti battitori. Era la sua sensazione innata per il baserunning, andando dal primo al terzo, segnando dal secondo su un singolo, tirando fuori uno dei 140 tripli che ha colpito, tra cui i migliori 20 della lega nel 1957.

    Perez
    "Era uno dei più grandi. Passava dalla prima alla terza base su una palla al centro destro. Non doveva nemmeno guardare l'allenatore della terza base. Era il suo allenatore".

    McCarver
    "Era un terrore nelle basi."

    Alou
    "Mi è sempre stato detto che Jackie Robinson era l'unico corridore migliore di Willie, ma mi chiedevo: 'Come puoi essere un corridore migliore di Willie Mays?' L'ho visto segnare in piedi almeno 10 volte su un campo selvaggio a meno di 10 piedi da casa base".

    Hall of Famer Willie McCovey (che di solito colpisce dietro Mays nella formazione)
    "Willie iniziava a correre fino alla seconda sul campo pazzo o su una palla passata, poi tornava in prima perché sapeva che mi avrebbero accompagnato con la prima base aperta. Oh, Willie ha visto tutto."

    Rosa
    "Willie aveva un grande istinto sulle basi ed era sempre aggressivo. Anch'io ero un baserunner aggressivo. Ho sviluppato le mie abilità di baserunning guardando Willie Mays giocare".

    Panca
    "Willie stava colpendo 50 homer, quindi non puoi permetterti di vederlo correre e farsi male tutto il tempo. Puoi dire 29esimo [di tutti i tempi in palle rubate quando si è ritirato], ma avrebbe potuto facilmente entrare nella top 10. E su un single, sarebbe stato strano se lui non l'ho fatto vai dal primo al terzo. Ha avuto uno dei migliori giri intorno al secondo o al terzo che potresti mai avere. Con la sua agilità, ha fatto le curve più perfette".

    Jackson
    "Dopo che sono andato in pensione, ho portato Willie dall'oculista diverse volte. Aveva un glaucoma precoce. Un giorno, stiamo guidando e gli ho chiesto di [Jose] Canseco che andava 40-40 [homer e basi rubate in una stagione]. Ho detto a Willie: "Cosa ne pensi di quei ragazzi che vanno 40-40? Hai fatto 30-30 un paio di volte". Willie ha detto: "Oh, diavolo, 40-40, non è niente. Avrei potuto fare 50-50 in qualsiasi momento. Volevo rubare le mie basi quando contava, per la squadra.'"

    Cepeda
    "Il più grande corridore di base che abbia mai visto. Ha fatto sembrare facili i tripli. Colpivo dietro Willie nell'ordine. Quando era in base, lo guardavo correre. Ho cercato di imitarlo, di fare quello che ha fatto su le basi. Ma io non potevo. Nessuno poteva."

    panettiere
    "Pensavo di avere un braccio abbastanza buono. Pensavo che un giorno avrei buttato fuori Willie in terza base. L'ho fatto fuori. Corse proprio sulla traiettoria della palla, lo colpì alla spalla. Ho avuto un errore e ha segnato. Lo giuro su Dio, si è guardato indietro, ha visto dov'era il lancio, è corso dritto sulla traiettoria della palla. Ho detto all'arbitro: 'Non può farlo!'"


    Contenuti

    Willie Howard Mays, Jr., è nato il 6 maggio 1931 a Westfield, in Alabama, una città prevalentemente nera vicino a Fairfield. [5] [6] [7] Suo padre, Cat Mays, era un talentuoso giocatore di baseball con la squadra nera della fabbrica di ferro locale. [8] Annie Satterwhite, sua madre, era una talentuosa star del basket e dell'atletica del liceo. [5] I suoi genitori non si sono mai sposati [5] ma si sono separati quando Mays aveva tre anni. [9] Suo padre lo allevò [10] e due ragazze, Sarah ed Ernestine. [b] Cat Mays ha lavorato come facchino ferroviario e successivamente presso le acciaierie di Westfield. [10] Ha esposto Willie al baseball in tenera età, giocando con lui a cinque e permettendogli di sedersi in panchina con la sua squadra della Birmingham Industrial League a dieci. [16] [17] [18] Il suo giocatore di baseball preferito crescendo era Joe DiMaggio altri favoriti erano Ted Williams e Stan Musial. [3] Mays praticava diversi sport alla Fairfield Industrial High School. Nella squadra di basket, ha guidato i giocatori delle scuole superiori completamente nere nella contea di Jefferson nel punteggio. [19] Mays ha giocato quarterback, terzino e punter per la squadra di football. [20] Sebbene abbia compiuto 18 anni nel 1949, Mays non si laureò a Fairfield fino al 1950, che il giornalista Allen Barra definisce "un piccolo mistero nella vita di Willie". [21]

    La carriera di Mays nel baseball professionistico iniziò nel 1948, quando giocò brevemente durante l'estate con i Chattanooga Choo-Choos, una squadra della lega minore negra. [22] [23] Nello stesso anno, Mays si unì ai Birmingham Black Barons della Negro American League, gestiti da Piper Davis, un compagno di squadra del padre di Mays nel team industriale. [24] Quando il preside della Fairfield Industrial E.J. Oliver [c] minacciò di sospendere Mays per aver giocato a palla da professionista, Davis e il padre di Mays hanno raggiunto un accordo. Mays giocherebbe solo partite casalinghe per i Black Barons. In cambio, potrebbe ancora giocare a football al liceo. [26] [25] Mays aiutò il Birmingham ad avanzare alle Negro World Series del 1948, che persero 4-1 contro gli Homestead Grays. Ha colpito .262 per la stagione e si è distinto per il suo eccellente fielding e base running. [27]

    Diverse squadre della Major League Baseball (MLB) erano interessate a firmare Mays, ma hanno dovuto aspettare che si diplomasse al liceo per offrirgli un contratto. [21] Sia i Boston Braves che i Brooklyn Dodgers lo scoprirono, ma lo scout dei New York Giants Eddie Montague fu colui che lo firmò con un contratto da $ 4.000. [28] [29] Mays trascorse il resto del 1950 con i Trenton Giants di classe B della Interstate League, battendo .353. [30] [31] Promosso nella classe AAA Minneapolis Millers dell'American Association nel 1951, batté .477 in 35 partite. [32] Giocando un'eccellente difesa, Mays fu chiamato dai Giants il 24 maggio 1951. [33] Inizialmente, Mays era riluttante ad accettare la promozione perché non credeva di essere pronto ad affrontare i lanciatori della major league. Uno sbalordito manager dei Giants, Leo Durocher, chiamò direttamente Mays e disse: "Smettila di costare soldi al club con le telefonate interurbane e unisciti alla squadra". [34]

    Rookie dell'anno (1951) Modifica

    I Giants speravano che Mays li aiutasse in difesa a centrocampo, oltre che in attacco. [32] Il Polo Grounds presentava un'insolita forma a ferro di cavallo, con linee relativamente corte di campo sinistro (280 piedi (85 m)) e campo destro (258 piedi (79 m)), ma il campo centrale più profondo nel baseball (483 piedi (147 m) )). [32] [35] Mays apparve nella sua prima partita di major league il 25 maggio contro i Philadelphia Phillies allo Shibe Park, battendo terzo. [36] Non ebbe successo nei suoi primi 12 alla mazza nelle major league, ma nel suo 13° il 28 maggio, colpì un fuoricampo su Warren Spahn sul tetto del campo sinistro del Polo Grounds. [37] Mays è andato senza hit nei suoi successivi 12 at-bat, e Durocher lo ha lasciato all'ottavo posto nell'ordine di battuta il 2 giugno, suggerendo che Mays smettesse di provare a tirare la palla e si limitasse a entrare in contatto. [38] [39] Mays ha risposto con quattro valide nelle due successive partite del 2 e 3 giugno. Entro la fine del mese, aveva spinto la sua media battuta a oltre .300. [40] Batterebbe vicino a .290 per il resto della stagione. [41] Sebbene la sua media di .274, 68 RBI e 20 fuoricampo (in 121 partite) si classificassero tra i totali più bassi della sua carriera, vinse comunque il premio Rookie of the Year della National League (NL). [42] L'11 agosto, i Giants si trovarono 13 + 1 ⁄ 2 partite indietro rispetto ai Dodgers nella corsa al pennant della NL Il manager di Brooklyn Charlie Dressen predisse trionfalmente: "The Giants is dead". [43] Tuttavia, i Giants andarono 40-18 nelle ultime 58 partite della stagione, vincendo le ultime sette dell'anno per finire la stagione regolare a pari merito con i Dodgers. [44] Durante la corsa al gagliardetto, il forte braccio di lancio e il fielding di Mays furono determinanti in diverse importanti vittorie dei Giants. [45] Mays era nel cerchio del mazzo il 3 ottobre quando Bobby Thomson colpì un fuoricampo da tre punti vincendo la serie di tie-break di tre partite della NL per 2-1. [41]

    I Giants incontrarono i New York Yankees e il beniamino d'infanzia di Mays, DiMaggio, nelle World Series del 1951, che i Giants persero in sei partite. [46] [47] In gara 1, Mays, Hank Thompson e Monte Irvin costituirono il primo outfield tutto afroamericano nella storia della major league. [48] ​​Mays ha colpito male mentre i Giants hanno perso la serie 4-2. In gara 5 ha colpito una volata consequenziale, che DiMaggio e il debuttante degli Yankee Mickey Mantle hanno inseguito. Quando DiMaggio ha chiamato Mantle fuori, il più giovane Yankee è rimasto bloccato in un tubo di scarico aperto, subendo un infortunio al ginocchio che lo avrebbe colpito per il resto della sua carriera. [49]

    Esercito degli Stati Uniti (1952-1953) Modifica

    Subito dopo la fine della stagione 1951, Mays apprese che l'esercito degli Stati Uniti lo aveva arruolato per servire nella guerra di Corea. [50] Prima di partire per arruolarsi nell'esercito, Mays giocò le prime settimane della stagione 1952 con i Giants. Ha battuto 0,236 con quattro fuoricampo in 34 partite. Ha sorpreso i giornalisti sportivi come Red Smith quando ha ricevuto applausi dai fan dei Brooklyn Dodgers, gli arcirivali dei Giants, nella sua ultima partita prima del reportage. [51]

    Dopo il suo arruolamento nell'esercito il 29 maggio, Mays riferì a Fort Eustis in Virginia, dove trascorse gran parte del suo tempo giocando in squadre di baseball militari con altri major leaguers. [52] [53] Fu a Fort Eustis che Mays apprese la cattura del canestro dal compagno di campo di Fort Eustis Jerry Salvador. Mays ha perso circa 266 partite a causa del suo servizio militare. [54] Congedato il 1 marzo 1954, si presentò al campo di addestramento primaverile dei Giants il giorno seguente. [55] [56] [d]

    MVP, campione delle World Series (1954–1955) Modifica

    Mays iniziò la stagione 1954 il giorno di apertura con un fuoricampo di oltre 414 piedi (126 m) contro Carl Erskine. [57] Dopo aver battuto 0,250 nelle sue prime 20 partite, Durocher lo spostò dal terzo al quinto nell'ordine di battuta e di nuovo lo incoraggiò a smettere di tentare di tirare la palla ea cercare di colpire il campo giusto. Mays ha cambiato la sua posizione di battuta ed è rimasto più dritto al piatto, tenendo i piedi più vicini. Attribuì a questi aggiustamenti il ​​miglioramento della sua media battuta, [58] battendo .450 con 25 RBI nelle sue successive 20 partite. [59] Il 25 giugno, colpì un fuoricampo all'interno del parco nella vittoria per 6-2 sui Chicago Cubs. [60] [61] Mays è stato selezionato per la squadra NL All-Star e avrebbe fatto parte di 24 squadre NL All-Star consecutive in 20 stagioni. [e] [63] Mays divenne il primo giocatore nella storia a battere 30 fuoricampo prima dell'All-Star Game.[64] Ha avuto 36 fuoricampo fino al 28 luglio. In quel periodo, Durocher gli chiese di smettere di provare a colpirli, spiegando che la squadra voleva che raggiungesse la base più spesso. [65] [66] Mays colpì solo cinque fuoricampo dopo il 28 luglio, ma aumentò la sua media battuta da 0,326 a 0,345 per vincere il primo titolo di battuta della squadra da quello di Bill Terry nel 1930. [66] [67] Colpendo 41 fuoricampo, Mays ha vinto il premio NL Most Valuable Player e la cintura Hickok. [42] [68]

    I Giants vinsero il pennant della NL e le World Series del 1954, battendo i Cleveland Indians in quattro partite. La serie del 1954 è forse meglio ricordata per "The Catch", una presa in corsa da sopra la spalla di Mays di un lungo viaggio fuori dalla mazza di Vic Wertz a circa 425 piedi (130 m) da casa base al Polo Grounds durante l'ottavo inning di gara 1. La presa ha impedito a due corridori indiani di segnare, preservando il pareggio. "The Catch ha trasceso il baseball", ha scritto Barra, e Larry Schwartz di ESPN ha detto di tutte le catture fatte da Mays, "è considerato il suo più grande". [69] [70] [71] Mays non ha nemmeno guardato la palla per gli ultimi venti piedi mentre correva, dicendo che in seguito si è reso conto che doveva continuare a correre se voleva prendere la palla. [72] [73] I Giants vinsero la partita nel decimo inning su un fuoricampo da tre punti di Dusty Rhodes, con Mays che segnò il punto vincente. [74]

    Mays aggiunse il base stealing al suo talento, portando il suo totale da otto nel 1954 a 24 nel 1955. [75] A metà maggio, Durocher gli chiese di provare più fuoricampo. [76] [77] Mays guidò la lega con 51, ma finì quarto nella votazione NL MVP. [75] [78] In testa alla lega con una percentuale di .659 slugging, Mays batté .319 quando i Giants finirono terzi. [75] Durante l'ultima partita della stagione, Durocher, che aveva sostenuto Mays dall'inizio della sua carriera, gli disse che non sarebbe tornato come manager dei Giants. Quando Mays ha risposto: "Ma signor Leo, sarà diverso se te ne sarai andato. Non sarai qui per aiutarmi", ha detto Durocher alla sua star, "Willie Mays non ha bisogno dell'aiuto di nessuno". [79]

    Nuovo manager (1956-1957) Modifica

    Nel 1956, Mays all'inizio ha lottato per andare d'accordo con il nuovo manager Bill Rigney, che lo ha criticato pubblicamente. [80] L'esterno centrale divenne particolarmente infastidito dopo che Rigney lo aveva multato di $ 100 per non essere corso in prima base su una mosca che è stata catturata dal ricevitore. [81] Colpì 36 homer e rubò 40 basi, diventando il secondo giocatore ad unirsi al club 30-30. [81] Sebbene il suo RBI (84) e la media battuta (.296) siano stati i più bassi per quasi un decennio, Barra ha osservato che "Willie Mays era ancora il miglior giocatore a tutto tondo della National League". [82]

    Il rapporto tra Mays e Rigney migliorò nel 1957. Rigney smise di dare a Mays altrettanta direzione, confidando nell'abilità e nell'istinto del suo giocatore di punta. [83] Nella sua biografia autorizzata di Mays del 2010, James S. Hirsch ha scritto che Mays ha avuto "una delle sue escursioni più esilaranti" il 21 aprile. Nella partita contro i Phillies, Mays ha raggiunto la seconda base su un errore, ha rubato la terza e ha segnato la corsa vincente su un singolo di Hank Sauer, tutto su ascolti abbastanza vicini che ha dovuto scivolare per fare ciascuno. [84] [85] Ha rubato casa in una sconfitta per 4-3 contro i Cubs il 21 maggio. [86] Il 1957 è stata la prima stagione in cui sono stati presentati i Gold Glove Awards. Mays ha vinto il primo dei 12 guanti d'oro consecutivi per il suo gioco al centro del campo. [42] [87] Finì tra i primi cinque della NL in una varietà di categorie offensive: punti segnati (112, terzo) media battuta (.333, secondo) e fuoricampo (35, quarto). [42] Nel 1957, Mays divenne il quarto giocatore nella storia della major league ad unirsi al club 20-20-20 (doppio, triplo, fuoricampo). Rubò 38 basi quell'anno, diventando così il secondo 20-20-20 membro del club (dopo Frank Schulte nel 1911) a rubare almeno 20 basi. Questo gli ha dato la sua seconda stagione consecutiva di 30-30 club. [42] [88]

    La diminuzione delle presenze e il desiderio di un nuovo campo da baseball spinsero i Giants a trasferirsi a San Francisco dopo la stagione 1957. [89] Nella partita casalinga finale dei Giants al Polo Grounds il 29 settembre 1957, i fan diedero a Mays una standing ovation nel bel mezzo della sua finale alla battuta, dopo che il lanciatore dei Pirates Bob Friend gli aveva già lanciato un lancio. "Non ricordo di aver sentito un'altra ovazione data a un uomo dopo che il lanciatore ha iniziato a lavorare su di lui", ha scritto il biografo di Mays Arnold Hano. [90]

    Trasferirsi a San Francisco (1958-1961) Modifica

    Nel 1958, Rigney voleva che Mays sfidasse il record di Babe Ruth di 60 fuoricampo in una stagione. [91] Di conseguenza, Rigney non giocò molto contro Mays nello spring training sperando di usare il suo miglior battitore ogni giorno della stagione regolare. [91] Come aveva fatto nel 1954, Mays gareggiò per il titolo di battuta della NL fino all'ultima partita della stagione. Spostato allo slot leadoff l'ultimo giorno per aumentare i suoi at-bat, Mays ha raccolto tre valide nel gioco per finire con un career-high di .347, ma Richie Ashburn di Philadelphia ha battuto .350. [92] [93] Mays ha condiviso il premio inaugurale NL Player of the Month con Stan Musial a maggio, battendo .405 con 12 fuoricampo e 29 RBI ha vinto un secondo premio a settembre (.434, 4 fuoricampo, 18 RBI) . [94] [95] Ha giocato in tutte tranne due partite, colpendo solo 29 fuoricampo. [42]

    Horace Stoneham, il proprietario dei Giants, fece di Mays il giocatore di baseball più pagato con un contratto di $ 75.000 per il 1959. [f] [96] Mays ebbe il suo primo grave infortunio nel 1959, una collisione con Sammy White durante l'allenamento primaverile che risultò in 35 punti alla gamba, ma a inizio stagione era pronto. [97] [98] [99] Contro i Reds ad agosto, Mays si ruppe un dito ma lo tenne segreto per impedire ai lanciatori avversari di prenderlo di mira. [100] [101] Nel settembre 1959, i Giants guidarono la corsa al pennant della NL di due gare con solo otto partite da giocare, ma una spazzata dei Dodgers iniziò una serie di sei sconfitte in quelle ultime partite, condannandoli a un terzo- posto fine. Mays ha avuto successi in tre at-bat su 10 nella serie Dodger, ma alcuni fan di San Francisco lo hanno ancora fischiato. [102] Nel 1959, Mays batté 0,313 con 34 fuoricampo e 113 RBI, guidando la lega in basi rubate per il quarto anno consecutivo. [103]

    Dopo aver trascorso i primi due anni a San Francisco al Seals Stadium, i Giants si trasferirono nel nuovo Candlestick Park nel 1960. Inizialmente, lo stadio avrebbe dovuto favorire i fuoricampo, ma i venti imprevedibili hanno influenzato la potenza di Mays, e ha colpito solo 12 a a casa nel 1960. [104] Trovò lo stadio difficile da schierare, ma capì come giocarci man mano che la stagione procedeva. Quando veniva colpita una palla al volo, contava fino a cinque prima di dare l'inseguimento, permettendogli di giudicare l'effetto del vento. [105] Ha colpito due fuoricampo il 24 giugno e ha rubato a casa in una vittoria per 5-3 sui Cincinnati Reds. [106] Il 15 settembre eguagliò il record della NL con tre triple in una vittoria di 11 inning, 8–6 sui Phillies. [107] [108] "Non mi piace parlare del 1960", disse Mays dopo l'ultima partita di una stagione in cui i Giants, favoriti della pre-stagione per il pennant, finirono quinti su otto squadre della NL. [109] [110] Per la seconda volta in tre anni, colpì solo 29 fuoricampo, ma guidò la NL con 190 valide e guidò in 103 punti, battendo 0,319 e rubando 25 basi. [42]

    Alvin Dark fu assunto per gestire i Giants prima dell'inizio della stagione 1961, e i Giants in via di miglioramento finirono al terzo posto. [111] [112] Mays disputò una delle sue migliori partite il 30 aprile 1961, segnando quattro fuoricampo e guidando in otto punti contro i Milwaukee Braves al County Stadium. [113] Secondo Mays, non era sicuro se avrebbe giocato a causa di un'intossicazione alimentare. [114] Ciascuno dei suoi fuoricampo ha percorso oltre 400 piedi (120 m) [115] Mentre Mantle e Roger Maris inseguivano il record di fuoricampo di Babe Ruth in una sola stagione nell'AL, Mays e Orlando Cepeda si battevano per il vantaggio del fuoricampo in NL . [115] Mays era dietro a Cepeda di due fuoricampo alla fine di agosto (34 contro 36), ma Cepeda lo ha battuto 10-6 a settembre per finire con 46, mentre Mays ha chiuso con 40. [116] [117] Mays ha guidato la lega con 129 punti segnati e battuto .308 con 123 RBI. [42]

    Gara con gagliardetti (1962) Modifica

    Sebbene avesse continuato a suonare ad alto livello da quando era arrivato a San Francisco, Mays ha sopportato i fischi dei fan di San Francisco durante le sue prime quattro stagioni in California. Barra ipotizza che ciò potrebbe essere dovuto al fatto che i fan di San Francisco stavano paragonando Mays in modo sfavorevole a Joe DiMaggio, il più famoso difensore centrale mai venuto da San Francisco. [118] Hal Wood ha menzionato la teoria di DiMaggio, così come altre due spiegazioni: 1) i fan avevano sentito così tante cose meravigliose sul gioco di Mays a New York che si aspettavano che fosse un giocatore migliore di quanto non fosse in realtà, e 2) Mays tendeva a stare per sé. [119] Mays disse nel 1959 che non gli importava dei fischi, ma ammise in un articolo del 1961 che i fischi lo infastidivano. [120] [119] Qualunque sia la ragione, i fischi, che avevano cominciato a diminuire dopo la partita dei quattro fuoricampo di Mays nel 1961, divennero ancora più tranquilli nel 1962, quando i Giants godettero della loro migliore stagione da quando si trasferirono a San Francisco. [121]

    Mays guidò la squadra in otto categorie offensive nel 1962: punti (130), doppi (36), fuoricampo (49), RBI (141), basi rubate (18), passeggiate (78), percentuale in base (.384 ) e la percentuale di slugging (.613). [122] Finì secondo nel voto di MVP della NL a Maury Wills, che aveva battuto il record di Ty Cobb per basi rubate in una stagione. [123] Il 30 settembre, Mays colpì un fuoricampo vincente nell'ultima partita dell'anno dei Giants, costringendo la squadra a un pareggio per il primo posto con i Los Angeles Dodgers. [124] [125] I Giants affrontarono i Dodgers in una serie di playoff di tre partite. Con i Giants in svantaggio per 4-2 nella parte alta del nono inning di gara 3, Mays ottenne un singolo della RBI, segnando infine quando i Giants passarono in vantaggio per 6-4. Con due out nella parte inferiore dell'inning, Lee Walls colpì una volata al centro del campo, che Mays prese per l'out finale mentre i Giants avanzavano alle World Series contro gli Yankees. [126]

    In gara 1 delle World Series, una sconfitta per 6-2 contro New York, Mays ha registrato tre valide. Batterebbe solo 0,250 nella serie complessiva. [127] La ​​serie è andata fino a gara 7, che gli Yankees hanno portato 1-0 nella parte inferiore del nono. Matty Alou ha aperto l'inning con un singolo bunt ma era ancora ai primi due out dopo quando Mays ha tirato fuori uno dei Giants dall'eliminazione. In battuta contro Ralph Terry, colpì una palla nell'angolo destro che avrebbe potuto essere abbastanza profonda da segnare Alou, ma l'allenatore di terza base dei Giants Whitey Lockman decise di tenere Alou in terza. Il battitore successivo, McCovey, colpì un line drive catturato da Bobby Richardson e gli Yankees vinsero la partita decisiva 1-0. [128] Fu l'ultima apparizione di Mays nelle World Series come Giant. [127] Mays si dilettava del fatto che aveva finalmente vinto il sostegno dei fan di San Francisco "Ci sono voluti solo cinque anni", ha detto in seguito. [129]

    Contratto da record (1963-1964) Modifica

    Prima della stagione 1963, Mays firmò un contratto del valore di $ 105.000 a stagione (equivalenti a $ 887.592 nel 2020). [130] Il 2 luglio, quando Spahn e Juan Marichal lanciarono ciascuno 15 inning senza punti, Mays colpì un fuoricampo al 16° inning su Spahn, dando ai Giants una vittoria per 1-0. [131] Considerava il fuoricampo uno dei suoi più importanti, insieme alla sua prima partita e ai quattro fuoricampo. [132] Ad agosto, vinse il suo terzo premio NL Player of the Month dopo aver battuto .387 con otto fuoricampo e 27 RBI. [94] [133] Mays terminò la stagione 1963 battendo 0,314 con 38 fuoricampo e 103 RBI, rubando solo otto basi, il numero più basso dal 1954. [134]

    Normalmente terzo battitore della formazione, Mays fu spostato al quarto posto nel 1964 prima di tornare terzo negli anni successivi. [135] Il 21 maggio, Dark nominò Mays il capitano dei Giants, rendendo Mays il primo capitano afroamericano di una squadra MLB. "Te lo meriti", disse Dark a Mays. "Avresti dovuto averlo molto prima di questo." [136] Contro i Phillies il 4 settembre, Mays fece quella che Hirsch definì "una delle prese più acrobatiche della sua carriera". [137] Ruben Amaro, Sr., colpì una palla sul tabellone segnapunti al Connie Mack Stadium di Filadelfia. Mays, che aveva giocato più vicino del normale a casa base, corse alla massima velocità dietro la palla. Lo prese a mezz'aria e dovette spingere le gambe in avanti per evitare che la testa colpisse la recinzione del campo da baseball, ma tenne la palla. [137] Mentre batteva sotto .300 (.296) per la prima volta dal 1956, guidò la NL con 47 fuoricampo e si classificò secondo con 121 punti segnati e 111 RBI. [137]

    Di nuovo MVP (1965-1966) Modifica

    Uno strappo muscolare alla spalla riportato in una partita del 1965 contro gli Atlanta Braves ha compromesso la capacità di lancio di Mays. Ha tenuto l'infortunio segreto ai giocatori avversari, facendo due o tre tiri di prova prima delle partite per scoraggiarli dal correre su di lui. [138] Il 22 agosto, Mays agì da pacificatore durante una rissa di 14 minuti tra i Giants e i Dodgers dopo che Marichal aveva insanguinato il catcher dei Dodgers John Roseboro con una mazza. [139] Mays afferrò Roseboro per la vita e lo aiutò a uscire dal campo, quindi affrontò Lou Johnson per impedirgli di attaccare un arbitro. [140] Johnson gli diede un calcio in testa e quasi lo stese al tappeto. Dopo la rissa, Mays ha segnato un fuoricampo vincente da tre punti contro Sandy Koufax, ma non ha terminato la partita, sentendosi stordito dopo il fuoricampo. [141] [142]

    Mays vinse il suo quarto e ultimo premio NL Player of the Month nell'agosto 1965 (.363, 17 fuoricampo, 29 RBI). [42] [143] Il 13 settembre 1965, ha segnato il suo 500esimo fuoricampo in carriera contro Don Nottebart. Warren Spahn, fuori dal quale Mays ha segnato il suo primo fuoricampo in carriera, era ora suo compagno di squadra. Dopo il fuoricampo, Spahn gli ha chiesto: "Era qualcosa di simile alla stessa sensazione?" Mays ha risposto: "Era esattamente la stessa sensazione. Anche lo stesso tono". [144] [g] La notte successiva, Mays ne colpì uno che considerava il suo più drammatico. Con i Giants dietro gli Houston Astros di due punti con due out nel nono, Mays ha oscillato e sbagliato i primi due lanci di Claude Raymond, ha preso tre palle per caricare il conteggio e ha fallito tre lanci prima di segnare a casa sul nono lancio. I Giants vinsero 6-5 in 10 inning. [145] [146] Mays vinse il suo secondo premio MVP nel 1965 dietro un record in carriera di 52 fuoricampo, in quello che Barra disse "potrebbe benissimo essere [stato] il suo anno migliore". [147] Ha battuto .317, guidando la NL in percentuale sulla base (.400) e percentuale di slugging (.645). L'intervallo di 11 anni tra i suoi premi MVP è stato il divario più lungo di qualsiasi major leaguer che ha ottenuto la distinzione più di una volta, così come i 10 anni tra le sue 50 stagioni di fuoricampo. [147] [148] Ha segnato 118 punti, il dodicesimo anno consecutivo in cui ha segnato almeno 100 punti in una stagione. [42]

    Mays eguagliò il record NL di Mel Ott di 511 fuoricampo il 24 aprile 1966 contro gli Astros. Dopo di che, è andato per nove giorni senza un home run. "Ho iniziato a pensare al fuoricampo ogni volta che mi alzavo", ha spiegato Mays durante il crollo. [149] Alla fine stabilì il record il 4 maggio. [150] Nonostante si fosse infortunato al muscolo della coscia il 7 settembre, Mays raggiunse la base nell'11° inning di una partita contro i Dodgers con due out, quindi tentò di segnare dalla prima base su un Frank Johnson singolo. In un gioco ravvicinato, l'arbitro Tony Venzon inizialmente lo ha escluso, poi ha cambiato la chiamata quando ha visto che Roseboro aveva lasciato cadere la palla dopo che Mays si era scontrato con lui. San Francisco ha vinto 3-2. [151] [152] Mays è arrivato terzo nelle votazioni per l'MVP della NL, la nona e ultima volta che è arrivato tra i primi cinque nella votazione per il premio. [42] [153] Ha battuto .288 con 99 punti segnati, 37 fuoricampo e 103 RBI alla fine della stagione, solo Babe Ruth aveva segnato più fuoricampo (714 a 542). [154]

    Giocatore del decennio (1967-1970) Modifica

    Mays ebbe 13 fuoricampo e 44 RBI durante le sue prime 75 partite del 1967, ma poi andò in crisi. [155] [156] Il 7 giugno, Gary Nolan dei Cincinnati Reds lo colpì quattro volte: era la prima volta nella sua carriera che accadeva, anche se i Giants vinsero comunque la partita 4-3. [155] [157] Afflitto da una febbre il 14 luglio, Mays lasciò la partita di quel giorno dopo il sesto inning a causa della stanchezza e trascorse cinque giorni in ospedale. "Dopo essere tornato in formazione, non mi sono mai più sentito forte per il resto della stagione", ha ricordato. [158] [159] In 141 partite, Mays ha segnato 0,263 punti con 83 punti segnati, 128 valide e 22 fuoricampo. Aveva solo 70 RBI per l'anno, la prima volta dal 1958 non era riuscito a raggiungere i 100. [42]

    Prima di una partita a Houston il 6 maggio 1968, il proprietario degli Astros Roy Hofheinz regalò a Mays una torta di compleanno di 569 libbre per il suo 37esimo compleanno: le sterline rappresentavano ogni fuoricampo che Mays aveva colpito nella sua carriera. Dopo averne condiviso una parte con i suoi compagni di squadra, Mays ha inviato il resto al Texas Children's Hospital. [160] Giocò 148 partite e aumentò la sua media battuta a 0,289, accumulando 84 punti segnati, 144 valide, 23 fuoricampo e 79 RBI. [42] Nel 1969, il nuovo manager dei Giants Clyde King spostò Mays in prima posizione nella formazione battuta perché Mays stava colpendo meno fuoricampo. [161] Mays si è irritato in privato per la mossa, paragonandola in seguito a "O. J. Simpson che blocca per il terzino". [162] Si è infortunato al ginocchio in uno scontro con il ricevitore Randy Hundley il 29 luglio, costringendolo a saltare diverse partite. [163] [164] Il 22 settembre, ha segnato il suo 600esimo fuoricampo, dicendo in seguito: "Vincere la partita è stato più importante per me di qualsiasi risultato individuale". [165] In 117 partite, batté 0,283 con 13 fuoricampo e 58 RBI. [42]

    Il Notizie sportive nel gennaio 1970 chiamò Mays il "Giocatore del decennio" degli anni '60. [166] In una partita di aprile, Mays si scontrò con Bobby Bonds mentre allungava il guanto oltre il muro, ma riuscì a rubare a Bobby Tolan un fuoricampo. [167] Mays raccolse il suo 3000esimo colpo contro i Montreal Expos il 18 luglio. [168] [169] "Non mi sento eccitato per questo ora", ha detto ai giornalisti in seguito. "La cosa principale che volevo fare era aiutare Gaylord Perry a vincere una partita". [170] In 139 partite, Mays batté 0,291 con 94 punti segnati, 28 fuoricampo e 83 RBI. [170] Ha programmato i suoi giorni liberi in quella stagione per evitare di affrontare lanciatori strikeout come Bob Gibson o Tom Seaver. [171]

    Anni successivi con i Giants (1971-1972) Modifica

    Anche se il campo centrale rimase la sua posizione principale nel 1971, Mays giocò 48 partite in prima base. [42] Ha avuto un inizio veloce nel 1971, l'anno in cui ha compiuto 40 anni. [172] Contro i Mets il 31 maggio, ha segnato un fuoricampo all'ottavo inning, salvando più punti con la sua difesa in prima base , ed ha eseguito una manovra strategica di corsa di base con un eliminato nell'11° inning, correndo lentamente dalla seconda alla terza base per ottenere un tiro da Tim Foli e consentire ad Al Gallagher di arrivare per primo in sicurezza. Eludendo il tag di Foli al ritorno in terza posizione, Mays ha segnato il punto vincente con una mosca di sacrificio. [173] [174] Ha avuto 15 fuoricampo e una media di 0,290 alla pausa All-Star, ma è svanito nel tratto, colpendo solo tre fuoricampo e battendo 0,241 per il resto dell'anno.[172] [175] Uno dei motivi per cui ha colpito così pochi fuoricampo è che Mays ha camminato 112 volte, 30 volte in più di quanto avesse fatto in qualsiasi momento della sua carriera. Ciò era in parte dovuto al fatto che Willie McCovey, che spesso batteva dietro Mays nella formazione, perse diverse partite per infortunio, costringendo i lanciatori a lanciare con attenzione a Mays in modo che potessero concentrarsi sull'eliminazione dei battitori meno abili. [176] [177] Successivamente, Mays guidò la lega in percentuale sulla base (.425) solo per la seconda volta, anche se i suoi 123 strikeout furono il record in carriera. [42] Ha battuto .271 e ha rubato 23 basi. [172]

    I Giants vinsero la NL West nel 1971, riportando Mays ai playoff per la prima volta dal 1962. [42] [172] Nella NL Championship Series (NLCS) contro i Pirates, Mays ebbe un fuoricampo e tre RBI nel primo due giochi. [178] In gara 3, Mays tentò un bunt di sacrificio senza successo in un pareggio per 1-1 nel sesto senza outs e Tito Fuentes in seconda base, una mossa che sorprese i giornalisti che seguivano la partita. I Giants hanno perso 2-1. "Stavo pensando al modo migliore per ottenere la corsa", ha spiegato Mays, sottolineando che McCovey e Bonds sarebbero stati i prossimi. I Giants hanno perso la serie in quattro partite. [178] Dopo la stagione, Mays fu onorato come il vincitore dell'inaugurale Roberto Clemente Award, noto a quel tempo come il Commissioner's Award. [179]

    Mays ebbe un inizio tortuoso nella stagione 1972, battendo .184 nelle sue prime 19 partite. Prima dell'inizio della stagione, aveva chiesto a Stoneham un contratto di 10 anni con l'organizzazione dei Giants, con l'intenzione di servire in una capacità fuori dal campo con loro una volta finita la sua carriera da giocatore. [180] L'organizzazione dei Giants stava avendo problemi finanziari e Mays dovette accontentarsi di un contratto di due anni da 330.000 dollari. [181] [182] Mays ha cavillato con il manager Charlie Fox, lasciando lo stadio prima dell'inizio di un doubleheader il 30 aprile senza dirglielo. [183] ​​[184] Il 5 maggio, Mays fu scambiato con i New York Mets per il lanciatore Charlie Williams e una cifra non rivelata che si dice fosse di $ 100.000. I Mets accettarono di mantenere il suo stipendio a $ 165.000 all'anno per il 1972 e il 1973, promettendo di pagare a Mays $ 50.000 all'anno per 10 anni dopo il suo ritiro. [185] [186]

    Ritorno a New York (1972-1973) Modifica

    Mays era rimasto popolare a New York e il proprietario Joan Payson desiderava da tempo riportarlo alle sue radici nella major league. [187] Nel suo debutto ai Mets contro i Giants il 14 maggio, Mays mise in vantaggio New York per restare con un fuoricampo al quinto inning, ricevendo applausi estatici dai fan allo Shea Stadium. [188] Mays apparve in 88 partite per i Mets nel 1972, battendo 0,250 in 244 ai pipistrelli con otto fuoricampo. [189]

    Nel 1973, Mays si presentò con un giorno di ritardo agli allenamenti primaverili, poi se ne andò nel mezzo senza avvisare in anticipo il manager Yogi Berra. È stato multato di $ 1.000 al ritorno, un giornalista sportivo ha scherzato metà della multa per la partenza, metà per il ritorno. [190] [191] Le cose non migliorarono quando la stagione iniziò Mays trascorse del tempo nella lista dei disabili all'inizio dell'anno e lasciò il parco prima di una partita quando scoprì che Berra non aveva messo il suo nome nella formazione iniziale. La sua velocità e il suo braccio potente in campo esterno, risorse per tutta la sua carriera, furono diminuite nel 1973, e fece parte della squadra All-Star solo a causa di un intervento speciale del presidente della NL Chub Feeney. Tuttavia, i Mets hanno vinto la NL East. [192]

    Il 17 agosto 1973, Mays colpì il suo ultimo fuoricampo (660°) contro Don Gullett dei Reds. [193] [194] Avendo considerato il ritiro per tutto l'anno, Mays finalmente disse ufficialmente ai Mets il 9 settembre che il 1973 sarebbe stata la sua ultima stagione. [193] Ha fatto l'annuncio al pubblico il 20 settembre. "Pensavo che a quest'ora avrei pianto", ha detto ai giornalisti e ai dirigenti dei Mets in una conferenza stampa quel giorno, "ma vedo così tante persone qui che stanno amici miei, non posso. Baseball ed io abbiamo avuto quella che si potrebbe definire una storia d'amore". [195] Cinque giorni dopo, i Mets lo onorarono nella Willie Mays Night, proclamata dal sindaco di New York City John Lindsay, dove ringraziò i fan di New York e disse addio al baseball. [196] In 66 partite, Mays batté un minimo in carriera di 0,211 con sei fuoricampo. [42]

    Contro i Reds nella NLCS, Mays ha contribuito a ristabilire l'ordine in gara 3 dopo che i fan dei Mets hanno iniziato a gettare spazzatura a Pete Rose a seguito di una rissa iniziata da Rose. [197] Gara 5 fu l'unica giocata da Mays in cui vinse un singolo della RBI quando i Mets vinsero 7–2, aggiudicandosi una trasferta alle World Series del 1973 contro gli Oakland Athletics. [198] Un infortunio alla spalla di Rusty Staub spinse i Mets a spostare Don Hahn all'esterno destro ea schierare Mays al centro all'inizio della serie. [199] Inciampò quattro volte nelle prime due partite, incluso un errore di difesa in Gara 2 che permise agli Athletics di pareggiare la partita e forzare inning extra. [200] [201] L'ultimo successo di Mays arrivò più tardi nella stessa partita, un singolo della RBI contro Rollie Fingers che scattò un pareggio per 7–7 nel 12° inning di una vittoria per 10–7. [202] [203] La sua ultima at-bat è arrivata in gara 3, dove ha colpito con un pinch per Tug McGraw e si è messo a terra in un gioco di forza. [127] [204] I Mets persero la serie in sette partite. [205]

    All-Star games Modifica

    Le 24 apparizioni di Mays in un roster dell'All-Star Game sono alla pari con Musial per il secondo posto di tutti i tempi, dietro solo alle 25 di Hank Aaron. sostenere i suoi compagni di squadra NL. [207] Nel primo All-Star Game del 1959, Mays realizzò una tripla vincente contro Whitey Ford Bob Stevens del Cronaca di San Francisco ha scritto che "Harvey Kuenn gli ha dato un inseguimento onesto, ma l'unico difensore centrale nel baseball che avrebbe potuto prenderlo lo ha colpito". [102] [208] Ha segnato la corsa vincente nella parte inferiore del decimo inning del primo All-Star Game del 1961 su un singolo Clemente in una vittoria 5-4 per la NL. [209] Al Cleveland Stadium nell'All-Star Game del 1963, fece la migliore presa, impigliando il piede sotto un recinto di filo spinato al centro del campo mentre afferrava una palla lunga al volo colpita da Joe Pepitone che avrebbe potuto dare l'AL in vantaggio. La NL vinse 5-3 e Mays fu nominato MVP dell'All-Star Game. [210] [211] Con un fuoricampo contro Milt Pappas nell'All-Star Game del 1965, Mays stabilì un record per la maggior parte dei successi nei suoi All-Star Games (21). [212] [213] Mays aprì l'All-Star Game del 1968 con un singolo, passò in seconda per un errore, avanzò in terza base con un lancio pazzo e segnò l'unico punto della partita quando McCovey colpì in un doppio gioco per i suoi contributi, Mays ha vinto per la seconda volta l'All-Star Game MVP Award. [214] Detiene individualmente i record per la maggior parte di pipistrelli (75), valide (23), punti segnati (20) e basi rubate (sei) da un All-Star inoltre, è legato con Musial per il maggior numero di punti extra. basi valide (otto) e basi totali (40), ed è a pari merito con Brooks Robinson per il maggior numero di triple (tre) nella storia dell'All-Star Game. [215] In apprezzamento dei suoi record All-Star, Ted Williams disse: "Hanno inventato l'All-Star Game per Willie Mays". [63]

    Barnstorming Modifica

    Durante la prima parte della sua carriera, Mays partecipò spesso a tour di barnstorming dopo la fine della sua stagione regolare con i Giants. Squadre di fuoriclasse viaggeranno di città in città giocando a esibizioni per i tifosi locali. [216] Dopo il suo anno da rookie, Mays fece un tour strepitoso con una squadra All-Star assemblata da Campanella, giocando negli stadi della Negro League nel sud degli Stati Uniti. [217] Dal 1955 al 1958, Mays guidò gli All-Stars di Willie Mays, una squadra composta da star come Irvin, Thompson, Aaron, Frank Robinson, Junior Gilliam, Brooks Lawrence, Sam Jones e Joe Black. [218] La squadra viaggiò negli Stati Uniti meridionali i primi due anni, raggiungendo una folla di circa 5.000 nel 1955 ma disegnando meno di 1.000 nel 1956, in parte a causa dell'avvento della televisione. Nel 1957, la squadra andò in Messico, Porto Rico e Repubblica Dominicana, attirando 117.766 tifosi in 15 partite, 14 delle quali vinte dalla squadra di Mays. Hanno giocato 20 partite in Messico nel 1958, ma Mays non ha guidato una squadra nel 1959 Stoneham voleva che si riposasse perché soffriva di un dito rotto. [218] Nel 1960, anche Mays non fece un barnstorm, ma lui ei Giants andarono a Tokyo, giocando una serie di esibizioni di 16 partite contro gli Yomiuri Giants. [219] Sebbene le squadre di All-Stars nere abbiano assemblato quelle due stagioni, hanno attirato meno fan e hanno deciso di non riunirsi nel 1961, quando Mays decise di nuovo di non fare un barnstorm. [220] La tradizione presto si estinse, poiché l'espansione delle major league, l'aumento della trasmissione televisiva delle partite della major league e l'emergere del calcio professionistico avevano sottratto l'interesse alle partite di esibizione fuori stagione. [221]

    La posizione di battuta impiegata da Mays ha mostrato l'influenza di uno dei suoi preferiti d'infanzia, DiMaggio. Come il suo eroe, Mays stava in piedi con le gambe divaricate, ponendo la stessa quantità di peso su entrambi tenendo alta la mazza. Il suo pollice destro sporgeva in aria mentre aspettava i lanci, ma lo avvolse intorno alla mazza mentre oscillava. Mays credeva che questo movimento in ritardo aggiungesse potenza quando oscillava. [222] Mays ha incanalato le sue energie nello swing astenendosi da movimenti extra e aprendo i fianchi. "Se ci fosse una macchina per misurare ogni oscillazione di una mazza", suggerì Branch Rickey, "sarebbe dimostrato che Mays oscilla con più potenza e velocità della mazza, passo dopo passo, di qualsiasi altro giocatore". [223] La sua attenzione si è estesa alle sue buffonate, o alla loro mancanza, al piatto Mays non si è strofinato lo sporco sulle mani o ha camminato intorno al box di battuta come facevano alcuni battitori. [224] Naturalmente più che un battitore, Mays modificò il suo stile nel 1954 per colpire più a destra e al centro alla ricerca di una media battuta più alta su richiesta del suo manager, ma il cambiamento non fu permanente. [225] Quando i Giants si trasferirono al Candlestick Park, Mays scoprì che tirare la palla funzionava meglio a casa, ma colpire a destra e al centro funzionava meglio in trasferta e cercò di adattare il suo stile a seconda di dove stava giocando. [105]

    In difesa, Mays è stato uno dei migliori esterni di tutti i tempi, come dimostra il suo record di 12 guanti d'oro come esterno. [226] Il suo gioco caratteristico era la sua "presa a canestro", la tecnica che era in mostra quando realizzò "The Catch" nelle World Series del 1954. [70] Tenendo il guanto intorno alla pancia, teneva il palmo rivolto verso l'alto, permettendo alla palla di cadere dritta nel guanto. I giornalisti sportivi hanno discusso se la tecnica lo rendesse un difensore migliore o semplicemente lo rendesse più emozionante da guardare, ma la cattura del canestro non ha impedito a Mays di stabilire un record con 7.095 outfield outfield. [227] Koppett osserva: "La sua portata era illimitata e il suo braccio così forte che poteva effettuare tiri efficaci dai luoghi più improbabili e dalle posizioni del corpo più improbabili". [32] Quel range gli ha permesso di giocare un centro poco profondo e prevenire i singoli poco profondi, pur essendo in grado di tornare indietro e non lasciare che i colpi extra-base gli passassero sopra la testa. [32]

    Lo stile di gioco appariscente di Mays derivava in parte dai suoi giorni nelle leghe negre. "Eravamo tutti degli intrattenitori", ha detto, "e il mio compito era quello di dare ai tifosi qualcosa di cui parlare di ogni partita". [228] Indossava il berretto di una taglia più grande del necessario in modo che volasse via quando correva le basi o faceva giochi di difesa. [70] A volte scivolava deliberatamente a terra per le catture per farle sembrare più dure di quanto non fossero in realtà. [228] Sebbene fosse un potente battitore, aveva un talento per rubare le basi. [229] Corse audacemente sulle basi, diventando l'unico giocatore moderno a segnare dalla prima base su un campo singolo a sinistra, e un'altra volta segnando dalla prima base su un bunt McCovey (senza un errore). [230]

    Il 23 gennaio 1979, Mays fu eletto nella Baseball Hall of Fame nel suo primo anno di eleggibilità. Ha ottenuto 409 dei 432 voti espressi (94,68%). [231] Riferendosi agli altri 23 elettori, l'acerbico Notizie quotidiane di New York l'editorialista Dick Young ha scritto: "Se Gesù Cristo dovesse presentarsi con il suo vecchio guanto da baseball, alcuni ragazzi non voterebbero per lui. Ha lasciato cadere la croce tre volte, vero?" [70] Nel suo discorso di inaugurazione, Mays ha detto: "Cosa posso dire? Questo paese è fatto di molte cose. Puoi crescere fino a diventare ciò che vuoi. Ho scelto il baseball e ne ho amato ogni minuto. Ti do una parola: amore. Significa dedizione. Devi sacrificare molte cose per giocare a baseball. Ho sacrificato un brutto matrimonio e ho sacrificato un buon matrimonio. Ma oggi sono qui perché il baseball è il mio amore numero uno". [232] Nel 1999, Mays si è classificato secondo Le notizie sportive 's "Lista dei 100 migliori giocatori di baseball", dietro solo a Babe Ruth. [233] Più tardi quell'anno, i fan lo elessero nella squadra della Major League Baseball All-Century. [234]

    Compagni giocatori e allenatori hanno riconosciuto il suo talento. "Per me, Willie Mays è il più grande che abbia mai giocato", ha detto Roberto Clemente. [235] Willie Stargell ha imparato a proprie spese quanto fosse buono il braccio di Mays quando il difensore centrale lo ha buttato fuori in una partita nel 1965. "Non potevo credere che Mays potesse lanciare così lontano. Ho pensato che doveva esserci una staffetta. Poi ho scoperto che non c'era. È troppo buono per questo mondo." [236] "Se qualcuno arrivasse e colpisse .450, rubasse 100 basi e facesse un miracolo sul campo ogni giorno, ti guarderei comunque negli occhi e direi che Willie era meglio", ha detto Durocher. [63] "Tutto quello che posso dire è che è il più grande giocatore che abbia mai visto, nessuno escluso", è stata la valutazione di Rigney. [52] Quando Mays fu l'unico giocatore eletto nella Hall of Fame nel 1979, Duke Snider, che arrivò secondo nelle votazioni quell'anno, disse: "Willie merita davvero più o meno di essere da solo". [237] [238] Don Zimmer ha osservato: "Nella National League negli anni '50, c'erano due giocatori avversari che si distinguevano su tutti gli altri: Stan Musial e Willie Mays... Ho sempre detto che Willie Mays era il migliore giocatore che abbia mai visto... Avrebbe potuto essere un All-Star in qualsiasi posizione". [52] [239] Il compagno di squadra Felipe Alou ha dichiarato: "[Mays] è il numero uno, senza dubbio... [A] chiunque abbia giocato con lui o contro di lui sarebbe d'accordo che è il migliore." [52] Al Rosen ha ricordato ". avevi la sensazione di giocare contro qualcuno che sarebbe stato il più grande di tutti i tempi". [52]

    Durante la sua carriera, Mays ha sostenuto di non aver cercato specificamente di stabilire record, ma si colloca tra i leader del baseball in molte categorie. [42] [240] Terzo in fuoricampo con 660 quando si è ritirato, è ancora sesto a giugno 2021. [241] I suoi 2.062 punti hanno segnato il settimo posto e i suoi 1.903 RBI sono al dodicesimo posto a giugno 2021. [h] [ 42] Mays ha battuto .302 nella sua carriera e le sue 3.283 valide sono il 12esimo più alto di qualsiasi giocatore a giugno 2021. [42] Le sue 2.992 partite giocate sono il nono totale più alto di qualsiasi major leaguer a giugno 2021. [42 ] Ha rubato 338 basi nella sua carriera. [42] Alla fine della sua carriera, Mays aveva vinto un Gold Glove Award 12 volte, un record per gli esterni di oggi (condiviso da Roberto Clemente). [244] È il leader di tutti i tempi del baseball in outfield outfield (7.095), e ha giocato 2.842 partite come outfielder, un totale superato solo da Cobb (2.934) e Barry Bonds (2.874). [42] [245] Le 24 apparizioni di Mays in un roster di All-Star Game sono alla pari con Musial per il secondo posto di tutti i tempi, dietro solo alle 25 di Aaron. [246] Detiene individualmente i record di All-Star Game per la maggior parte ai pipistrelli (75) , valide (23), punti segnati (20) e basi rubate (sei) inoltre, è in parità con Musial per il maggior numero di valide extra-base (otto) e basi totali (40), ed è pari a Brooks Robinson per il maggior numero di triple (tre) nella storia dell'All-Star Game. [247]

    156.2 Wins Above Replacement (WAR) di Mays è al quinto posto di tutti i tempi e al terzo tra i giocatori di posizione (dopo 162.8 di Barry Bonds e 162.1 di Ruth). [42] [248] Ha guidato i giocatori di posizione NL in WAR per 10 stagioni e ha guidato la lega in base più slugging (OPS) cinque volte, classificandosi 26° di tutti i tempi con un punteggio di 0,941. [42] Il sabermetrico Bill James pensa che Mays sia stato il miglior centrocampista di tutti i tempi, nominandolo il migliore nelle major league negli anni '50 e '60. [249] David Schoenfield di ESPN, James e Barra pensano che avrebbe dovuto vincere il NL MVP Award almeno sette volte. [250] [226] [251] "Era uno dei migliori difensori di tutti i tempi", scrive Schoenfield, notando che Mays ha l'ottavo numero di corse salvate (una statistica sabermetrica) di tutti i tempi. [226] Barra ha affermato nel 2004: "La maggior parte dei fan moderni sceglierebbe Willie Mays come il miglior giocatore a tutto tondo nella seconda metà del ventesimo secolo". [252] Il giornalista sportivo Curt Gowdy ha detto di Mays, "Willie Mays è stato il miglior giocatore che abbia mai visto. Ha fatto tutto bene". [253]

    Il numero 24 di Willie Mays fu ritirato dai San Francisco Giants nel 1972. [254]

    Crolli improvvisi hanno afflitto Mays sporadicamente durante la sua carriera, che occasionalmente ha portato a ricoveri ospedalieri. Li ha attribuiti al suo stile di gioco. "Il mio stile è sempre stato quello di dare il massimo, sia che giocassi quattro inning o nove. È così che ho giocato per tutta la vita, e penso che questo sia il motivo per cui improvvisamente crollavo per la stanchezza o per l'energia nervosa o come si chiamava". [91]

    Ai test sui farmaci di Pittsburgh nel 1985, l'ex compagno di squadra dei Mets John Milner testimoniò che Mays teneva una bottiglia di anfetamina liquida nel suo armadietto allo Shea Stadium. Milner non aveva mai visto Mays usare anfetamine e Mays ha negato di aver assunto droghe durante la sua carriera. [255] "Non avevo davvero bisogno di niente", ha detto Mays. "Il mio problema era se potevo rimanere in campo. Andavo dal dottore e gli dicevo: 'Ehi, ho bisogno di qualcosa per farmi andare avanti. Potresti darmi una specie di vitamina?' Non so cosa ci abbiano messo dentro e non gli ho mai fatto una domanda su nulla". [256] Hirsch scrisse "Sarebbe ingenuo pensare che Mays non abbia mai preso anfetamine", ma ammette che l'uso di anfetamine da parte di Mays non è mai stato dimostrato, definendo Mays "il giocatore più famoso che presumibilmente ha preso anfetamine". [257]

    Insieme a Mantle (degli Yankees) e Snider (dei Dodgers), Mays faceva parte di un triumvirato di difensori centrali delle squadre di New York degli anni '50 che sarebbero stati eletti nella Hall of Fame. [258] I tre furono spesso oggetto di dibattiti tra i tifosi di New York su chi fosse il miglior difensore centrale della città. [259]

    Mays era una figura popolare ad Harlem, il quartiere prevalentemente afroamericano di New York e sede del Polo Grounds. I fotografi delle riviste amavano raccontare la sua partecipazione ai giochi di stickball locali con i bambini, che giocava due o tre sere alla settimana durante le vacanze in famiglia fino al suo primo matrimonio nel 1956. [260] [261] [262] Nel gioco urbano di colpire una gomma palla con un manico di scopa adattato, Mays poteva colpire un colpo che misurava "cinque fogne" (la distanza di sei tombini consecutivi di New York City, quasi 450 piedi (140 m). [263]

    A differenza di altri atleti neri come Jackie Robinson, Mays tendeva a rimanere in silenzio sulle questioni razziali, astenendosi da reclami pubblici sulle pratiche discriminatorie che lo colpivano.[264] Il suo approccio ebbe i suoi critici. Robinson una volta ha accusato lui e alcuni dei suoi compagni di squadra di non fare abbastanza per il movimento per i diritti civili. [265] Aaron avrebbe voluto che Mays si fosse espresso di più sulle questioni razziali. [266] Mays credeva che il suo lavoro fosse giocare a baseball, non parlare di questioni sociali. "Sono un giocatore di baseball. Non sono un politico, uno scrittore o uno storico. Posso fare meglio per la mia gente facendo quello che so fare meglio". [266]

    Dopo che Mays si ritirò come giocatore, rimase nell'organizzazione dei New York Mets come loro istruttore di battuta fino alla fine della stagione 1979. [267] Mays mancò diversi appuntamenti durante questi anni ed era spesso assente dalle partite dei Mets. Quando Joe McDonald divenne General Manager dei Mets nel 1975, minacciò di licenziare Mays per questo. Il commissario del baseball Bowie Kuhn e l'avvocato di Mays sono intervenuti e i Mets hanno accettato di tenerlo, purché fosse rimasto a casa per almeno quattro inning. [268] Durante il suo periodo con i Mets, Lee Mazzilli ha imparato da lui la cattura del canestro. [269]

    Nell'ottobre 1979, Mays trovò lavoro al casinò Bally's Park Place di Atlantic City, nel New Jersey. Mentre era lì, ha servito come assistente speciale del presidente del Casinò e come saluto. Dopo essere stato detto da Kuhn che non poteva far parte sia del baseball che di un casinò, Mays rescisse il suo contratto con i Mets e fu bandito dal baseball. Kuhn era preoccupato per il gioco d'azzardo che si infiltrava nel baseball, ma Hirsch sottolinea che il ruolo di Mays era semplicemente quello di benvenuto, non gli era permesso di piazzare scommesse al casinò come parte del suo contratto e il casinò non si occupava di scommesse sportive. [185] [270] Nel 1985, meno di un anno dopo aver sostituito Kuhn come commissario, Peter Ueberroth decise di consentire a Mays di tornare al baseball. [271] In una conferenza stampa con Mays e Mantle (reintegrato da una sospensione simile), Ueberroth ha dichiarato: "Riporterò due giocatori che fanno parte del baseball più di chiunque altro". [272] [271]

    Mays è stato nominato assistente speciale del presidente e direttore generale dei Giants nel 1986. [273] [274] Ha firmato un contratto a vita con la squadra nel 1993 e ha contribuito a raccogliere l'entusiasmo del pubblico per la costruzione del Pac Bell Park, che ha aperto nel 2000. [275] Mays ha fondato un ente di beneficenza, la Say Hey Foundation, che promuove il baseball giovanile. [276] I Giants ritirarono il numero 24 di Mays nel maggio 1972. [254] Oracle Park, il loro stadio, si trova al 24 di Willie Mays Plaza. Di fronte all'ingresso principale c'è una statua di Mays alta nove piedi, che ha un palco privato allo stadio. [275] Quando i Giants dedicarono un Wall of Fame ai loro più grandi giocatori nel 2008, Mays entrò a far parte della sua classe inaugurale. [277]

    Mays ha incontrato i presidenti degli Stati Uniti. Durante l'amministrazione di Gerald Ford nel 1976, fu invitato alla cena di stato della Casa Bianca in onore della regina Elisabetta II, che Mays incontrò. [278] È stato il Commissario Tee Ball alla White House Tee Ball Initiative del 2006 il 30 luglio 2006, durante la presidenza di George W. Bush. [279] Il 14 luglio 2009, ha accompagnato Barack Obama a St. Louis a bordo dell'Air Force One per l'All-Star Game di quell'anno. [280] Sei anni dopo, Obama ha onorato Mays con la Presidential Medal of Freedom. [281] [282]

    Nel settembre 2017, la Major League Baseball ha ribattezzato il World Series MVP Award il Willie Mays World Series MVP Award. [283] Sebbene Mays non sia mai andato al college, è stato insignito di lauree honoris causa dalla Yale University, dal Dartmouth College e dalla San Francisco State University. [284] [285] [286]

    Mays ha fatto molte apparizioni al cinema e in televisione. [287] Ha fatto più apparizioni come ospite misterioso nel lungo programma televisivo Qual è la mia linea? [288] Attraverso un'amicizia con Tony Owen e Donna Reed, è stato in grado di apparire in tre episodi di Lo spettacolo di Donna Reed. [288] [289] [290] [291] Durante gli anni '60, è apparso in spettacoli tra cui Il gioco degli appuntamenti e stregato. [292] [288] La NBC-TV ha mandato in onda un documentario della durata di un'ora intitolato Un uomo di nome Mays nel 1963, raccontando la storia della vita del giocatore di baseball. [293] Nel 1972, Mays si è doppiato nello speciale di fantasia animato Willie Mays e il ragazzo Say-Hey, prodotto da Rankin/Bass Productions. [294] Il fumetto di Charles M. Schulz Arachidi menzionato Mays numerose volte. [293]

    Molte canzoni popolari fanno riferimento a Mays. I Treniers registrarono il più famoso - "Say Hey (The Willie Mays Song)" - nel 1954, con lo stesso Mays che partecipò alla registrazione. [295] "Centerfield" di John Fogerty, che viene spesso giocato negli stadi delle major e minor league, cita Mays, Cobb e DiMaggio. [296] [297] Altri che lo menzionano includono "I Shall Be Free" di Bob Dylan, "Talkin' Baseball" di Terry Cashman e "Willie Mays is Up at Bat" di Chuck Prophet e Kurt Lipschutz. [298] [299] [300]

    Mays divenne il terzo marito di Marghuerite Wendell Chapman (1926–2010) nel 1956. La coppia adottò un bambino di cinque giorni di nome Michael nel 1959. [301] [98] Si separarono nel 1962 e divorziarono nel 1963, con Marghuerite che prese Michael per la maggior parte del tempo. [302] Otto anni dopo, Mays sposò Mae Louise Allen, [303] un'operatrice di assistenza all'infanzia a San Francisco. [304] Wilt Chamberlain aveva dato a Mays il suo numero nel 1961, e si frequentarono negli anni successivi. [305] Nel 1997, le fu diagnosticato il morbo di Alzheimer Willie si prese cura di lei devotamente fino alla sua morte il 19 aprile 2013. [306] [303] Mays è il padrino di Barry Bonds, il cui padre Bobby Bonds, era un amico dei suoi quando erano compagni di squadra dei Giants. [3] [307] Il glaucoma ha costretto Mays a smettere di guidare un'auto e di giocare a golf dopo il 2005. [308] [309]


    Willie Mays

    Willie Mays è una delle leggende che ha firmato la sua giusta dose di autografi durante l'esplosione dell'hobby degli anni '80, ma gli esempi vintage della sua firma rimangono molto più difficili da individuare e sono molto desiderabili. I primi esempi della firma di Mays sono più ordinati e più piccoli nell'aspetto di quelli scritti in seguito durante eventi pubblici e privati. Quando si tratta di palle da baseball vintage firmate dalla squadra, Mays ha spesso aggiunto il suo nome, ma molte palle della squadra presentano un autografo di Mays della clubhouse. All'inizio della sua carriera, Mays sembrava essere più reattivo alle richieste di posta, ma all'inizio degli anni '70 usava spesso un firmatario fantasma per gestirle. Proprio come la star contemporanea Hank Aaron, Mays è praticamente scomparsa dal circuito degli spettacoli negli anni 2000.

    Willie Howard Mays (6 maggio 1931-) è probabilmente il più grande centrocampista che la Major League Baseball abbia mai visto. Mays è stato selezionato per 24 All-Star, 12 volte vincitore del Gold Glove, Rookie of the Year della National League nel 1951, due volte Most Valuable Player della NL (1954, 1965) e membro del campione del 1954 delle World Series. Giganti di New York. Giocando la maggior parte dei suoi 22 anni di carriera in uniforme dei Giants (1951-1952, 1954-1972), i numeri di Mays sono tra i migliori di sempre, inclusi i suoi 660 fuoricampo in carriera, terzo dietro Hank Aaron e Babe Ruth al momento del suo ritiro . Mays è spesso ricordato soprattutto per la sua fotografia iconica di "The Catch", una presa sopra le spalle di un lungo viaggio di Vic Wertz in gara 1 delle World Series del 1954. Mays è uno dei cinque giocatori ad avere otto stagioni consecutive in cima alla soglia dei 100 RBI. La potenza che colpisce Willie Mays ha aspettato nel cerchio sul ponte quando Bobby Thomson ha colpito il &ldquoShot Heard &lsquoRound the World', forse influenzando le scelte di lancio di Ralph Branca durante quella leggendaria partita di playoff. Willie Mays si ritirò con 3.283 valide, 2.062 punti segnati, 1.903 RBI, 338 basi rubate, 660 fuoricampo e una media battuta di .302 in carriera. Willie Howard Mays è stato eletto nella National Baseball Hall of Fame nel 1979.


    Le catture di Willie Mays (Storia della serie)

    Willie Howard Mays (6 maggio 1931-) è probabilmente il più grande centrocampista che la Major League Baseball abbia mai visto. Mays è stato selezionato per 24 All-Star, 12 volte vincitore del Gold Glove, Rookie of the Year della National League nel 1951, due volte Most Valuable Player della NL (1954, 1965) e membro del campione del 1954 delle World Series. Giganti di New York. Giocando la maggior parte dei suoi 22 anni di carriera in uniforme dei Giants (1951-1952, 1954-1972), i numeri di Mays sono tra i migliori di sempre, inclusi i suoi 660 fuoricampo in carriera, terzo dietro Hank Aaron e Babe Ruth al momento del suo ritiro . Mays è spesso ricordato soprattutto per la sua iconica fotografia di &ldquoThe Catch&rdquo, una presa sopra le spalle di un lungo viaggio di Vic Wertz in gara 1 delle World Series del 1954. Mays è uno dei cinque giocatori ad avere otto stagioni consecutive in cima alla soglia dei 100 RBI. La potenza che colpisce Willie Mays ha aspettato nel cerchio sul ponte quando Bobby Thomson ha colpito il &ldquoShot Heard &lsquoRound the World', forse influenzando le scelte di lancio di Ralph Branca durante quella leggendaria partita di playoff. Willie Mays si ritirò con 3.283 valide, 2.062 punti segnati, 1.903 RBI, 338 basi rubate, 660 fuoricampo e una media battuta di .302 in carriera. Willie Howard Mays è stato eletto nella National Baseball Hall of Fame nel 1979.

    Censimento delle condizioni

    Il censimento delle condizioni PSA CardFacts elenca i dieci migliori esempi PSA di una particolare carta. I primi cinque del censimento sono elencati nella "home page" della scheda specifica. L'intero censimento delle dieci carte può essere visualizzato facendo clic sul collegamento "altro" in basso a sinistra nella home page del censimento.

    Per impostazione predefinita, ciascuna delle dieci carte migliori verrà mostrata su una singola riga nella griglia del censimento delle condizioni. Se più di dieci carte sono in parità per le prime dieci posizioni, le carte possono essere raggruppate per posizione in un'unica riga nella griglia. Quando le carte sono raggruppate in questo modo, il numero totale di carte per posizione verrà mostrato tra parentesi dopo il voto PSA.

    NOTA IMPORTANTE: Il censimento delle condizioni di PSA CardFacts è un lavoro in corso e deve essere utilizzato solo come guida. Sebbene venga fatto ogni sforzo per essere il più accurato possibile, possono verificarsi errori e omissioni. Inoltre, il censimento di una determinata carta può cambiare e cambia man mano che nuove carte vengono classificate e/o scoperte. Gli acquirenti o i venditori di una particolare carta dovrebbero fare le proprie ricerche per determinare l'importanza relativa di quella carta. PSA CardFacts accoglie il contributo di collezionisti e rivenditori esperti per contribuire a migliorare gli elenchi del censimento delle condizioni di PSA CardFacts.


    Willie Mays

    I nostri redattori esamineranno ciò che hai inviato e determineranno se rivedere l'articolo.

    Willie Mays, in toto Willie Howard Mays, per nome il Say Hey Kid, (nato il 6 maggio 1931, Westfield, Alabama, Stati Uniti), giocatore di baseball professionista americano che era eccezionale sia in battuta che in campo. Mays ha giocato nella Major League di baseball subito dopo la fine della barra dei colori, e probabilmente non ha mai ricevuto il rispetto dovutogli in base alle sue capacità. È considerato da molti come il miglior giocatore a tutto tondo nella storia del baseball.

    Sia il padre che il nonno di Mays erano stati giocatori di baseball. Willie Mays, che ha battuto e messo in campo con la mano destra, ha giocato a baseball semiprofessionale quando aveva 16 anni e si è unito ai Birmingham Black Barons della Negro National League nel 1948, giocando solo la domenica durante l'anno scolastico. La National League New York Giants ha pagato i Barons per il suo contratto quando si è diplomato alla Fairfield Industrial High School nel 1950. Dopo due stagioni nelle minor league, Mays è andato ai Giants nel 1951 ed è stato nominato Rookie of the Year alla fine di quello stagione, una leggendaria nel baseball. I Giants erano molto indietro rispetto ai Brooklyn Dodgers nella corsa al pennant. Con la grande giocata di Mays e altri, i Giants pareggiarono i Dodgers in classifica nell'ultima giornata della stagione, e un play-off di tre partite per il campionato della National League fu vinto con un fuoricampo, noto come "the shot sentito 'in tutto il mondo', colpito da Bobby Thomson dei Giants.

    Mays divenne noto prima per i suoi spettacolari salti e tuffi, prima di affermarsi come battitore. Ha prestato servizio nell'esercito (1952-1954), e al suo ritorno al baseball nella stagione 1954, quando i Giants vinsero il pennant della National League e le World Series, Mays guidò la lega in battuta (.345) e ebbe 41 fuoricampo. . Nel 1966 il suo contratto di due anni con i Giants (che si erano trasferiti a San Francisco nel 1958) gli diede lo stipendio più alto di qualsiasi giocatore di baseball di quel tempo. Fu ceduto ai New York Mets a metà stagione nel 1972 e si ritirò dopo la stagione 1973. Alla fine della sua carriera ha giocato in campo interno, principalmente in prima base. Il suo totale di fuoricampo in carriera è stato di 660 e la sua media battuta 0,302. Mays ha avuto 3.283 valide durante la sua carriera, il che lo ha reso uno dei pochi giocatori con più di 3.000 valide in carriera. Ha guidato la lega in fuoricampo nel 1955, 1962 e 1964-1965, ha vinto 12 guanti d'oro consecutivi (1957-1968) ed è stato nominato All-Star in 20 delle sue 22 stagioni.

    Dopo essersi ritirato come giocatore, Mays è stato un allenatore part-time e ha svolto attività di pubbliche relazioni per i Mets. Nel 1979 Mays ha assunto un lavoro di pubbliche relazioni con una società coinvolta in problemi di gioco d'azzardo, con il risultato che è stato bandito dalle attività legate al baseball solo tre mesi dopo essere stato eletto alla Baseball Hall of Fame a Cooperstown, New York. Nel 1985 la squalifica fu revocata e nel 1986 Mays divenne assistente speciale a tempo pieno dei Giants. La sua autobiografia, dì ciao (1988), è stato scritto con Lou Sahadi. Nel 2015 Mays è stato insignito della Presidential Medal of Freedom.


    Guarda il video: ԵՐԿՈՒ ՏԱՐԲԵՐԱԿՈՎ #ՍԵՐԿևԻԼԻ ԿՈՄՊՈՏ և ՍԵՐԿևԻԼԸ ՆՌԱՆ ՀԱՄՈՎ ԱՆԱՀԻՏԻՑ #компот из #айвы на зиму


    Commenti:

    1. Steward

      C'è qualche alternativa?

    2. Osborn

      Devi dirlo.



    Scrivi un messaggio