William Greiffenstein

William Greiffenstein


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

William Greiffenstein nacque in Germania nel 1828. Dopo essersi trasferito negli Stati Uniti divenne un commerciante indiano. Si trasferì a Wichita nel 1869.

L'anno successivo iniziò ad acquistare terreni nella zona. Ha poi venduto questa terra a persone che volevano stabilire attività commerciali a Wichita. In conseguenza di questa attività Greiffenstein fu considerato il vero fondatore della città.

La scorsa primavera i tedeschi avevano costruito enormi tende in uno spiazzo del Lager. Per tutta la bella stagione ognuno di loro aveva provveduto a più di mille uomini: ora le tende erano state smontate e un eccesso di 2.000 ospiti affollava le nostre capanne. Noi vecchi prigionieri sapevamo che ai tedeschi queste irregolarità non piacevano e che presto sarebbe successo qualcosa per ridurre il nostro numero.


William Greiffenstein - Storia

CONTEA DI SEDGWICK

PATRIARCHL BEARD NASCONDE LA FACCIA DEL COMMERCIANTE
. . . Pioneer ha considerato gli Indins come clienti. . .

LA SUA PALAZZINA SU S. MERCATO
. . . Ha lasciato il posto al parcheggio nel 1950. . .

LA SUA CASA RASATA PER FORUM
. . . Il nuovo Centro Civico abbellirà il sito . . .


I bambini ricreano il padre di Wichita

La vita del "padre di Wichita" è stata ricreata nella scuola intitolata a lui, grazie all'ingegno di alcuni bambini di quarta elementare.

L'uomo è William Greiffenstein. La scuola è Greiffenstein School, 2700 S. Washington. È uno dei numerosi monumenti commemorativi della persona che si dice sia responsabile dell'allungamento di Douglas fino alla larghezza della piazza d'armi.

Secondo quanto riferito, Greiffenstein voleva che la strada di 81 piedi fosse grande come il campo di esercitazione che ricordava nella sua nativa Ober-Ramstadt, in Germania.

È stato più di 100 anni fa. Nel 1864, quel Greiffenstein si stabilì sul Cowskin Creek vicino alla città attuale e aprì un avamposto commerciale indiano.

Gli alunni di quarta elementare hanno rappresentato l'epoca in cui visse Greiffenstein creando una scultura in bassorilievo da appendere nell'atrio della scuola.

Gli indiani sono lì, lungo un vecchio ponte.

Greiffenstein ha anche un ponte chiamato in suo onore.

Carri coperti, un vecchio colono, una villa, una macchina a vapore, una stazione commerciale e un antico hotel completano la vita di Greiffenstein come la vedevano i bambini.

Il progetto della scuola è iniziato ad aprile.

"Hanno davvero apprezzato tutto il lavoro e le storie storiche", ha detto la preside Marguerita Crail. Il lavoro è stato completato prima che la scuola venisse licenziata per l'estate.

Con l'assistenza della consulente d'arte, la signora Shirley Knepper, della bibliotecaria Lois Holmes e dell'insegnante, la signora Jemima Young, i bambini hanno realizzato placche individuali, quindi hanno lavorato l'argilla, modellando, fondendo e colorando.

"Ci è voluto molto tempo ed è stata una vera lezione di autodisciplina", ha detto la signora Young.

La casa di 30 stanze di Greiffenstein era un punto di riferimento di Wichita fino a quando non fu rasa al suolo intorno al 1910 per fare spazio al Forum. La casa, presente anche nell'arte dei bambini, è stata costruita nei primi anni del 1870, a William and Water.


L'educatore, mercante, pioniere e commerciante sta ora svolgendo un ruolo postumo nello sviluppo della sua città. Entro due anni la sua sede sarà occupata dal Centro Civico. Il Forum stesso sta cedendo al tempo e al rinnovamento urbano.

La posizione è ora desolata quasi quanto la prateria del Kansas che Greiffenstein ha attraversato per stabilirsi a Cowskin Creek.
(Wichita Eagle


Torna alla pagina dell'indice

Copyright e copia per l'host della contea di Sedgwick di Kansas Genealogy Trails e per tutti i collaboratori
Tutti i diritti riservati


William Greiffenstein - Storia

POI: Vista da cartolina del Wichita Forum, situato sul lato ovest del blocco 200 di South Wichita. Il complesso si è sviluppato in più fasi nell'arco di due decenni.

Con tutta l'eccitazione che circonda la costruzione di un'arena del centro di Wichita, sembra il momento giusto per guardare indietro alla prima arena della città: il Forum. Dal 1912 al 1965 fu arena cittadina, auditorium principale, centro congressi e sala espositiva.

La commissione cittadina affidò un contratto nel novembre 1909 per un nuovo auditorium, non ancora nominato, da costruire in Haymarket Square nel blocco 200 di South Water.

Haymarket Square fu il sito della prima casa di William Greiffenstein. La vecchia casa storica con struttura è stata spostata a Third e Wichita e il legname dal fienile è stato trasportato a Riverside Park per creare capannoni per gli animali.

Lo studio di architettura di Richards, McCarthy e Bulford di Columbus, Ohio, che aveva progettato il Beacon Building, fu selezionato per elaborare i piani.

Ma, proprio come c'è polemica sulla vendita dei diritti di denominazione alla nostra nuova arena, la denominazione dell'edificio originale ha suscitato molto scalpore. La Camera di Commercio raccomandò che fosse chiamato Colosseo. Altri nomi suggeriti erano l'Ippodromo, Wigwam, Auditorium, Convention Hall e, in modo più creativo, Wichitorium. Alla fine i commissari comunali hanno scelto il nome "Forum"

La prima pietra fu posata il 19 maggio 1910 e il Forum fu inaugurato nel gennaio 1911. Come è ancora la tendenza, l'edificio doveva lanciare $ 140.000, ma il costo effettivo era di $ 150.000 più circa $ 20.000 per l'arredamento.

Il Foro era lungo 260 piedi per 160 di larghezza, con un'altezza dal palco alla cupola di 80 piedi e una capacità di circa 5.000. Nessuno si è preoccupato dei pericoli per la salute del grande sipario di amianto installato sul palco raffigurante una riproduzione di un noto dipinto della corsa dei carri di Ben Hur.

La prima esibizione nella struttura fu un oratorio, "The Children's Crusade", eseguito dalla Cincinnati Symphony Orchestra insieme a un coro locale di 400 voci, il 25 gennaio 1911.

Tuttavia, l'argomento del sipario era profetico in quanto la "produzione più grande che il Forum avesse mai visto", secondo L'impareggiabile principessa delle pianure, era lo spettacolo itinerante nazionale, "Ben Hur". Il libro di cartoline aggiunge che, per la produzione del 1914, "era necessaria un'enorme quantità di scenari speciali, tra cui un tapis roulant abbastanza grande da ospitare una corsa di dodici carri a cavalli e uno sfondo in movimento per dare il l'impressione che i cavalli stessero andando da qualche parte."

Molte celebrità hanno fatto apparizioni al Forum, tra cui Theodore Roosevelt, Anna Pavlova, Ignace Paderewski, Aimee Semple McPherson ed Elvis Presley.

Man mano che i suoi usi crebbero, nel 1918 furono costruiti una sala espositiva e una struttura del teatro Arcadia all'estremità nord dell'isolato. Nel 1921, i due edifici furono collegati da un annesso di 150 per 300 piedi. Un secondo piano fu aggiunto all'annesso nel 1928.

Il complesso è stato utilizzato per circhi, lauree, spettacoli commerciali e giochi atletici, comprese le visite degli Harlem Globe Trotters. Il Wichita Public Museum è stato ospitato al secondo piano dell'Arcadia fino al 1956 quando è stato trasferito in una struttura residenziale al 3751 di East Douglas.

Nel 1965, il Forum non era più adeguato per una popolazione in crescita e la struttura fu demolita per far posto a una nuova biblioteca centrale e a un centro civico, II secolo. L'ultimo spettacolo del Forum è stato il Grand Ole Opry la notte del 4 aprile con un tutto esaurito di oltre 4.000 spettatori.

(Le note per l'articolo di cui sopra sono state raccolte, in parte, da Tihen Notes, Special Collections, WSU.)

ORA: Il Forum è stato raso al suolo nel 1965 per fare spazio al Century II Convention Center.


IMMIGRATI DEL PASSATO

Tedeschi, irlandesi, messicani, libanesi e molti altri hanno plasmato la nostra città sin dai suoi inizi.

Sono venuti tutti per motivi diversi, ma la maggior parte sono venuti come comunità - gruppi familiari, gruppi religiosi e, a volte, interi villaggi - in cerca di un posto dove stabilirsi.

"Stanno cercando opportunità economiche, ma cercano anche luoghi in cui si trovano persone del loro background", afferma Price. "Quindi, se sei un immigrato tedesco negli anni 1870 e 1880, puoi andare in posti dove si parla tedesco."

Più persone Wichita attirava da un paese specifico, più persone continuava ad attrarre. La popolazione tedesca era un ottimo esempio. Price afferma che gli articoli di giornale della fine del 1800 suggeriscono che fino a un terzo dei residenti della contea di Sedgwick era emigrato dalla Germania.

All'inizio del XX secolo, gli immigrati libanesi seguirono l'esempio, fuggendo dalla persecuzione religiosa e dalla povertà in quella che allora era la Siria nell'Impero ottomano. Nel 1920, più di 100.000 cristiani libanesi erano immigrati negli Stati Uniti e molti di loro vennero a Wichita.

Le prime famiglie libanesi a Wichita includevano gli Stevens, i Farha, i Cohlmia, i Jabara, gli Ablah, i Razook e molti altri con nomi ancora familiari ai Wichitan di oggi.

Warren Farha è il proprietario di Eighth Day Books a Uptown. Suo nonno emigrò dal Libano nel 1895.


"La maggior parte degli immigrati qui erano mercanti di un tipo o dell'altro", dice. "Ricordi che Wichita aveva fondamentalmente 20 o 25 anni come città, quindi era molto aperta alle opportunità, specialmente per i commercianti."

La prima comunità libanese concentrata a Delano. Negli anni '30, molti di loro hanno avuto successo e si sono sentiti più a loro agio nel diffondere la loro influenza in tutta la città attraverso un forte senso di imprenditorialità che continua oggi in iniziative come Spangles, Genesis Health Club, Razook's Furniture, Riverside Café, Jabara's Carpet Outlet e altro ancora.

Anche gli immigrati libanesi più recenti stanno entrando a Wichita come medici e specialisti, in particolare attraverso la School of Medicine della Kansas University.

Anche coloro che non conoscono l'eredità libanese di Wichita e le aziende che sono qui solo a causa degli immigrati del passato, conoscono bene il cibo.

"Qui è stata davvero una rivoluzione nella cucina", dice Farha. "Oggi probabilmente troverai una dozzina o più di ristoranti libanesi in città, o ristoranti di cucina mediterranea, quindi ha davvero arricchito la cultura culinaria qui a Wichita".

Farha dice che mentre c'era qualche pregiudizio contro la comunità libanese, la maggior parte dei Wichitani era aperta e accogliente verso la propria cultura e le proprie tradizioni, e ha cercato di aiutarla a stabilirsi.

Quali sono dunque le esperienze degli immigrati di oggi?


William Greiffenstein - Storia

CONTEA DI SEDGWICK

James L. Dyer, nacque il 9 agosto 1839 nella contea di Granger, nel Tennessee. La sua famiglia è di origine inglese e si stabilì in America all'inizio della storia del paese, in Virginia, dove nacque suo nonno, William Dyer. William Dyer si trasferì nel Tennessee nell'anno 1800, portando con sé suo figlio, Thomas Dyer, nato nel 1798, che era il padre di James L. Dyer. Thomas si dedicò all'agricoltura fino alla sua morte, avvenuta nel 1876. La madre del soggetto di questo schizzo era Sarah Hammer di origine tedesca, i cui genitori si trasferirono da vicino a Philadelphia, in Pennsylvania, nel Tennessee.

James era il più giovane di undici figli. Ha frequentato le scuole comuni della sua contea natale fino all'età di diciassette anni, quando è entrato al Mossy Creek College, contea di Jefferson, Tennessee, dove ha ricevuto un'istruzione approfondita, laureandosi poco prima di raggiungere la maggiore età. I suoi gusti erano per la professione di avvocato, ma i suoi mezzi erano limitati e non fu in grado di perseguire immediatamente i suoi disegni. All'epoca in cui si laureò, nel 1860, c'era un comitato di Fountain Hill incaricato di selezionare un insegnante per l'accademia in quel luogo, dalla classe dei diplomati. A sua insaputa, il giovane Dyer fu scelto per prendere in carico la scuola e, fatta conoscenza con i desideri del comitato, accettò l'incarico offrendogli un ottimo stipendio.

Questa era la prima occasione che si presentava per far emergere una delle caratteristiche distintive dell'uomo. Sebbene suo padre fosse proprietario di alcuni schiavi, egli stesso aveva sempre considerato l'istituzione come sbagliata in sé stessa, e non esitava a proclamare e difendere i suoi sentimenti ovunque l'occasione lo richiedesse, nelle società collegiali, davanti ai professori o altrove. Questi sentimenti sono stati particolarmente espressi durante l'entusiasmante incidente al Ferry Raid di Harper. Questi fatti venuti a conoscenza della commissione dopo che il sig. Dyer era stato selezionato, scrissero per conoscere la loro verità o falsità se veritiera, erano decisi a rompere il contratto stipulato se falso, desideravano continuare l'impegno. Con caratteristica indipendenza, ha restituito una risposta verificando i rapporti che avevano ascoltato e affermando che riteneva che l'istituzione della schiavitù fosse moralmente sbagliata e che dovesse essere abolita per legge. Disse, inoltre, che mentre non si aspettava né si proponeva di insegnare politica, tuttavia, piuttosto che essere limitato nelle sue opinioni politiche o religiose, avrebbe rinunciato a tutte le pretese su di loro come alla nave principale dell'Accademia. Nello stesso mese, luglio 1860, si trasferì nella contea di Morgan, nell'Illinois, e iniziò a insegnare, impiegando il suo tempo libero nello studio della legge.

Era un caloroso sostenitore di Abraham Lincoln, ed era a quel tempo uno dei soli cinque uomini nelle vicinanze che avrebbero riconosciuto apertamente di essere abolizionisti. Nel 1862 si arruolò nella 68a fanteria dell'Illinois, tre mesi di uomini, e fu di stanza al seminario di Fairfax durante il suo periodo di servizio. Nel 1863 frequentò la Chicago Law School e nel 1864 fu ammesso all'ordine degli avvocati di Jacksonville, nell'Illinois. Ha ripetutamente esortato il suo amico, I. L. Morrison, con il quale ha studiato legge, a iniziare la pratica a Jacksonville, ma ha rifiutato di individuare e mantenere la sua professione fino al 1870. Nel 1871, si è stabilito a Humboldt, nel Kansas, e ha perseguito la pratica. Nel 1872 si trasferì a Wichita, riprendendo i doveri attivi della sua professione, e nell'autunno dello stesso anno formò una società con H. C. Sluss. Alla scadenza di tre anni, la ditta di Sluss & Dyer fu sciolta, la salute di quest'ultima era stata così gravemente compromessa da richiedere un tale corso, e il signor Dyer si ritirò dalla pratica attiva.

Fu nominato ricevitore di denaro pubblico a Wichita nel 1876, posizione che ricopre tuttora. È stato un repubblicano coerente da quando è diventato maggiorenne e ha costantemente lavorato per il progresso dei principi repubblicani. È membro della chiesa battista e dell'ordine massonico.

Era sposato il 12 giugno 1865 con la signorina Mattie C. Boston, figlia di Anthony e Louisa (Stevenson) Boston, di Jacksonville, Illinois, precedentemente del Kentucky. Hanno avuto quattro figli, tutti in vita.

Nei tre rapporti di cittadino avvocato e ufficiale, ha sempre occupato una posizione invidiabile. Un uomo di riconosciuto potere mentale, è anche un uomo di riconosciuto valore morale. Egli, quindi, non occupava un posto secondo a nessuno nel suo distretto giudiziario, sia considerato un giurista, un avvocato o un comune lavoratore nella vita privata. (Dizionario biografico del Kansas, 1879, pagine 600 e 601)

La data dell'insediamento della famiglia inglese in America è sconosciuta. Samuel English, il bisnonno di Nathaniel A., era un vecchio contadino della Virginia ai tempi del colonialismo. Il figlio di Samuel, Job, nacque in Virginia, dove si dedicò all'agricoltura e alla distillazione fino al suo trasferimento nella contea di Licking, Ohio, che fu il suo luogo di residenza fino alla sua morte nel 1835. Joseph English, figlio di Job, nacque a Virginia nell'anno 1794, si trasferì con i suoi genitori in Ohio e successivamente entrò nel servizio degli Stati Uniti nella guerra del 1812-14. Dopo aver lasciato l'esercito, Joseph English si stabilì in una fattoria vicino a Newark, nell'Ohio, e fu anche ampiamente impegnato come appaltatore e costruttore di ponti lungo il canale dell'Ohio. Nel 1854 emigrò nella contea di Morgan, nell'Illinois, dove morì nel 1869. Era un uomo dal carattere irreprensibile e membro della Free-Will Baptist Church. Joseph English sposò Mary Hupp, il cui nonno era un ricco e distinto emigrante tedesco, che dopo aver ricoperto incarichi di grande fiducia nella sua terra natale, venne in America e si stabilì in una fattoria in Virginia da cui si trasferì in Ohio dove morì molto età avanzata.

Nathaniel Anderson, nato il 12 marzo 1830 a Newark, Ohio, era il quinto degli undici figli di Joseph e Mary English. Ricevette una buona educazione inglese, avendo trascorso due anni alla Newark High School, dopo aver frequentato le sessioni invernali delle scuole comuni fino all'età di vent'anni. Lasciata la scuola, in compagnia del fratello Job, fu subappaltatore per i lavori di muratura dei ponti sul canale dell'Ohio. Successivamente è stato impiegato come sovrintendente alla costruzione per Beaver e Smith, appaltatori della Central Ohio Railroad, nella quale situazione è rimasto due anni.

Nel 1855 formò una società con John Beaver, costruì una segheria sul fiume Licking e per i successivi tre anni fu impegnato nella spedizione di legname di latifoglie a Columbus, Zanesville e Newark fu per due anni vice sceriffo della contea di Licking. Lasciando l'Ohio si trasferì a Morgan County, Illinois, e per diciotto mesi fu assunto come appaltatore lungo la linea della Chicago and Alton Railroad completando il suo contratto si trasferì nel Missouri, ottenne un contratto nella costruzione della Cameron and Kansas City Railroad su cui fu impegnato quando la guerra del 1861-5 lo costrinse a sospendere le operazioni con le quali divenne un pesante perdente.

Nella primavera del 1861 si stabilì a Leavenworth rimanendo fino all'autunno di quell'anno, quando acquistò un ranch di Jarvis Creek sul vecchio sentiero di Santa Fe, dove si impegnò nel commercio con gli indiani Arappahoe e Kiowa, in cui occupazione perse quasi la sua vita a causa di una difficoltà con Satanta, il capo dei Kiowa, alla stazione commerciale, dopo essere stato catturato da Satanta e minacciato di morte. Alla fine fu ammesso a un riscatto e rilasciato. Rimasto nel suo ranch fino al 1863, il signor English tornò a Leavenworth con un branco di cavalli e muli, fu arrestato lungo la strada, falsamente accusato di essere un ribelle, la sua proprietà confiscata e lui stesso gettato in prigione. Detenuto in prigione per un mese, gli è stato negato un processo, è stato mandato a Topeka e infine rilasciato senza parvenza di processo, dopo essere stato derubato di tutto ciò che possedeva e reso completamente senza un soldo. Dopo il suo rilascio tornò a Leavenworth, entrò nell'impiego governativo e andò a Denver, in Colorado, con una mandria di cavalli per il servizio di cavalleria. Dopo poco tempo tornò a casa e fino al 1865 si occupò di mantenere un negozio di mangimi e un deposito di legname.

Trasferitosi a Forest City, Missouri, vi tenne un albergo per un anno, poi accettò la sovrintendenza delle cave di pietra del governo a Fort Harker, da cui fu inviato a Fort Zarah per sovrintendere alla costruzione di quel forte, dove lavorò per circa otto mesi. Situato nella contea di McPherson, fu impegnato nel commercio di bestiame fino al 1870, quando si stabilì dove ora sorge Wichita, l'intero paese a quel tempo era scarsamente popolato. In compagnia di JP Hilton, il signor English ha aperto il primo ufficio fondiario a Wichita ed è stato attivamente impegnato nell'apertura della contea ai coloni fino al 1872, quando ha piantato la sua terra, su una parte della quale è costruita Wichita, e ha dedicato la sua attenzione alla valorizzazione e vendita delle proprie terre.

Nel 1874 formò una società che, sotto il nome della ditta di Todd, English & Heath fu impegnata nel commercio del grano fino al 1878 e spediva il primo carico di grano che avesse mai lasciato Wichita. Nel 1876 il Sig. English eresse uno dei più grandi ascensori dell'Arkansas Valley, che continuò a gestire come attività separata, da quella della ditta di cui rimase membro, fino al 1878.

Uno dei primi coloni in quel luogo, sempre attivamente interessato a qualunque cosa tendesse al miglioramento della città, pochi uomini hanno fatto più del signor English nel promuovere gli interessi di Wichita. È stato uno dei fondatori originali della Wichita Savings Bank ed è stato uno dei membri del consiglio di amministrazione per quattro anni. È stato anche un originale azionista e direttore della Wichita Bridge Company e dell'associazione Fair.

Il signor English è un democratico attivo, prende parte alla politica, è stato commissario della contea dal 1872 al 1874, è stato nominato tesoriere della città nel 1873 e in quello stesso anno è stato candidato democratico per la Camera dei rappresentanti del Kansas, in cui concorso, sebbene portando il suo biglietto ai poli, fu sconfitto. Liberale nelle sue opinioni religiose, è membro della società Odd Fellows e anche dei Cavalieri d'Onore.

Il 14 settembre 1864, il signor English sposò la signora Osia A. McEwen, di Leavenworth, vedova di Henry McEwen e figlia dell'on. P.H. ed Elisa (Pumphrat) Foy. Hanno avuto sette figli, di cui cinque viventi. Il signor English è alto, con carnagione chiara, occhi azzurri, capelli scuri, lineamenti regolari e prominenti. Molto metodico nella sua capacità di affari e integrità, ed è estremamente accurato in tutte le sue transazioni finanziarie. Liberale e progressista nelle sue idee, con una mente ben equilibrata e un forte giudizio nativo, non ha mancato di imprimere la sua personalità su ciò che lo circonda e sui soci. È un uomo dal temperamento solare, un piacevole compagno sociale e molto gentile e indulgente nella sua casa. (Dizionario biografico del Kansas, 1879, pagine 663 e 664)

William Greiffenstein nacque il 28 luglio 1829 a Gross-Geran, vicino a Darmstadt, una provincia dell'Assia-Darmstadt, in Germania. Era il quarto dei sesti figli nati da Charles e Beate Greiffenstein. Suo padre era originario dell'Assia-Darmstadt, ed era esattore delle entrate in quel luogo. Morì nel 1858 all'età di sessantacinque anni.

Il soggetto di questo disegno arrivò in America nel 1848. Aveva studiato in scuole private e al ginnasio di Darmstadt, e dopo aver lasciato la scuola aveva risieduto a Mentz, sul Reno, alle dipendenze di una compagnia di commissioni e assicurazioni. Lì fu sospettato di aver partecipato a una sommossa ferroviaria e, sebbene in seguito completamente scagionato da ogni sospetto, decise di lasciare il suo paese natale e venire in America.

Dopo il suo arrivo in questo paese, viaggiò per due anni, quando si stabilì sul fiume Wakarusa, sei miglia a est di Lawrence, e si impegnò nel commercio con gli indiani Shawnee e Delaware, e nel 1854 partì per una spedizione commerciale nel New Mexico tornando lo stesso anno e localizzandosi vicino a Topeka, dove continuò a commerciare con gli indiani della tribù Pottawatomie.

Nel 1858 tornò in Europa a causa della salute cagionevole di suo padre, e vi rimase fino alla morte di suo padre, quando tornò di nuovo in Kansas e per un anno risiedette nella contea di Shawnee. Allo scadere di questo periodo, fondò un ranch per la Southwest Stage Company su Walnut Creek, e fu anche impegnato nel commercio con gli indiani Cheyenne, Arappahoe, Kiowa e Comanche fino alla primavera del 1864, quando gli indiani divennero ostili, fu consigliato da alcuni suoi amici della tribù di lasciare il paese. Andò a Salina e durante la guerra fece da scout. Da Salina andò a Fort Larned e da lì a Council Grove. Nelle fortune della guerra, perse gran parte delle sue proprietà e dopo aver acquistato un ranch sulla strada di Santa Fe, si recò in compagnia di alcuni indiani nelle pianure di sale, dove si impegnò nuovamente nel commercio con le tribù, e dopo pochi mesi andò alla foce del fiume Little Arkansas, (dove ora sorge Wichita), nel momento in cui i commissari stavano concludendo il trattato di pace. Dopo che il trattato fu concluso, tornò nelle pianure e viaggiò con gli indiani nel paese di Cimmaron, ma poco dopo tornò a Council Grove e, dopo aver rifornito le sue scorte di merci, partì per il paese di Arappahoe, dove smaltò le sue scorte.

Nell'autunno del 1865 stabilì una postazione commerciale permanente sul fiume Cow skin, un affluente dell'Arkansas e fece escursioni commerciali alle diverse tribù. Durante queste escursioni era solitamente accompagnato da una guardia del corpo di indiani, per proteggersi dai pericoli.

Dopo che gli indiani furono trasferiti nel territorio indiano, stabilì il suo avamposto commerciale sulla diramazione nord del fiume canadese e in seguito lo trasferì all'agenzia Comanche e Kiowa, sul fiume Washita, dove rimase fino a quando alcuni commercianti, diventando gelosi del suo popolarità tra gli indiani, per cui non riuscirono a controllare il commercio esclusivo, fece false dichiarazioni al generale Sheridan, che gli ordinò di lasciare il Territorio. Procedendo verso Washington, ricevette una parte dell'importo dovutogli per forniture fornite alle diverse agenzie tornò in Kansas e rimase poco tempo a Lawrence e Topeka, quando si unì, in qualità di scout, alla spedizione della commissione quacchera inviato dal governo alla nazione indiana. Al loro arrivo al fiume Arkansas, ricevette l'ordine dal generale Hazen di procedere lungo il sentiero del bestiame del Texas fino al fiume canadese, e quindi su quel torrente fino a Camp Supply, alla ricerca di un luogo per l'agenzia indiana Arappahoe e Cheyenne. Da Camp Supply procedettero attraverso il paese dei Kiowa, visitando diverse tribù lungo il percorso, e tornarono a Topeka l'ultimo di agosto, dopo aver percorso millequattrocento miglia in un mese. In pochi mesi tornò al fiume Arkansas e acquistò la stazione commerciale di E. H. Durfee, e si dedicò al merchandising generale fino al 1870, quando acquistò il terreno su cui ora sorge la parte commerciale di Wichita. Ha anche acquistato il credito che si trovava a sud, e licenziandolo in lotti cittadini, divenne presto noto come Addizione di Greiffenstein. Da questo momento la città crebbe rapidamente. Le case sorsero come per magia, i coloni si affrettarono a entrare, le rivendicazioni furono raccolte e presto la città divenne un vero centro commerciale.

È stato detto del signor Greiffenstein che è il padre di Wichita, ed è vero che nessuna impresa pubblica è nata senza il suo aiuto. Nel 1870 cedette l'attività di commercio e merchandising in genere e si dedicò esclusivamente alle operazioni immobiliari e alle migliorie della sua proprietà. Si impegnò principalmente nella costruzione di residenze e blocchi commerciali: erigendo il Douglas Avenue Hotel e gli isolati "Eagle" e "Commerciale", due dei più belli della città. È stato determinante nell'ottenere il ponte a Wichita, ed è stato presidente della società e in seguito direttore, detenendo un quarto delle azioni, ed è stato anche determinante nella formazione della Wichita Savings Bank e della First National bank, ricoprendo la carica di direttore in ciascuno. Ha assistito nell'organizzazione e nella costruzione della Wichita & South Western Railroad - è stato tesoriere e direttore della compagnia e ha preso parte attiva nell'assicurare il voto delle obbligazioni da parte della contea per il completamento della strada. Era molto interessato all'organizzazione della County Fair Association, essendo attualmente uno dei maggiori azionisti. Essendo un ammiratore del ceppo pregiato, ha portato nella contea alcune delle migliori razze di bovini e maiali importati.

Il signor Greiffenstein è democratico e partecipa attivamente alla politica locale. Nel 1878 fu eletto sindaco della città di Wichita a larga maggioranza.

Fu sposato il 21 novembre 1869 con Miss Catharine Burnett, figlia di Abraham Burnett, della contea di Shawnee, nel Kansas. Mr. Burnett era il capo della tribù Pottawatomie, ed è stato educato da Richard Johnston del Kentucky. Hanno tre figli.

Dall'anno 1850, quando il signor Greiffenstein entrò nel traffico con gli indiani, in compagnia di Joe Bounett a Westport, Missouri, la sua vita è stata piena di avventure emozionanti tra gli indiani e nella caccia di bufali e cervi nelle praterie selvagge del Kansas meridionale e del territorio indiano. Una volta, durante una caccia al bufalo tra le Colline Fumose, il suo compagno fu ucciso da un fulmine, mentre dormiva al suo fianco, e lui stesso scampò per un pelo alla morte, venendo gravemente ustionato. Durante la guerra fu, con pochi altri, circondato in una palizzata da indiani, e dopo un aspro combattimento, in cui uno di loro fu ucciso, costrinsero gli indiani a ritirarsi. Trattando per anni con gli indiani, acquisì la loro lingua e poté conversare liberamente con gli indiani, acquisendo così una grande influenza su di loro. È stato determinante nel liberare molti prigionieri dalla loro presa e nel restituirli ai loro amici.

Il signor Greiffenstein è un uomo di impulsi generosi, benevolo fino all'estremo, sempre pronto e pronto ad aiutare qualsiasi appello alla sua generosità. Di natura geniale e socievole, si è fatto molti amici e pochi nemici nel corso della sua movimentata vita. (Dizionario biografico del Kansas, 1879, pagine 749 e 750)

David C. Hope, il padre di James G., nacque sull'oceano, intorno al 1790, durante il passaggio della madre dalla Scozia all'America. La famiglia si stabilì nell'Ohio, dove David crebbe, imparò il mestiere dei marcatori di gabinetto e poi, dopo due anni di residenza nella contea di Boone, nel Kentucky, si stabilì nella contea di Dearborn, nell'Indiana. Sua moglie, Frances Glenn, era di origini inglesi. I suoi antenati si stabilirono nella Carolina del Nord nel 1770 e suo nonno era un soldato durante la Rivoluzione. Dopo quella guerra, molti dei suoi discendenti vennero in Indiana. David Hope e sua moglie avevano una famiglia di nove figli, di cui James G., il quinto nacque il 29 febbraio 1828, durante la loro residenza nella contea di Boone, nel Kentucky, ed era solo un neonato quando i suoi genitori si trasferirono nella contea di Dearborn, nell'Indiana. , dove risiedettero fino alla loro morte, avvenuta, il padre nel 1855, la madre nel 1875, quando era nel suo settantunesimo anno.

James ricevette la sua educazione nelle scuole comuni della contea di Dearborn, che frequentò nella stagione invernale, agricoltura e navigazione sull'Ohio durante l'estate, fino all'età di sedici anni, a quell'età iniziò a imparare il mestiere di muratore a Cincinnati. Ha lavorato nel suo commercio durante l'estate e su una barca piatta durante l'inverno, viaggiando lungo i fiumi Ohio e Mississippi inferiore, ed essendo gettato sulle proprie risorse, ha acquisito presto quelle abitudini di economia e di autosufficienza che erano il fondamento della sua carriera imprenditoriale di successo. Questo corso di vita continuò fino al 1849, quando si trasferì a Richmond, nello stesso Stato, dove per sei anni fu impegnato come appaltatore, per poi intraprendere il commercio all'ingrosso di liquori, che riscuotendo un successo finanziario, seguì fino al 1869 , quando ha venduto le sue azioni in commercio e si è trasferito a Topeka, nel Kansas, dove ha ripreso l'attività. Lo stesso anno subì gravi perdite a causa di un incendio, ma continuò l'attività fino al 1871 con un commercio molto esteso nel sud-ovest. Smaltendo le sue scorte nel 1871, si trasferì a Manhattan, dove si dedicò all'agricoltura e all'allevamento di bestiame, operazione in cui fu un pesante perdente. Nell'autunno di quell'anno ha venduto il suo bestiame e ha scambiato la sua fattoria con una scorta di liquori a Kansas City, Missouri, dove è rimasto tre mesi, e poi ha trasferito la sua attività a Wichita, Kansas. Qui continuò nel commercio di liquori fino al 1876, occupandosi anche di beni immobili, possedendo un tempo una cospicua proprietà cittadina. Nel 1875 perse di nuovo pesantemente a causa di un incendio e l'anno successivo si sbarazzò dei suoi interessi di liquori e dedicò la sua attenzione al prestito di denaro. Nel 1877 iniziò a commerciare in bestiame importato, attività in cui investì in gran parte migliorando allo stesso tempo la qualità dei suoi bovini da carne, che vende principalmente nei mercati di Kansas City e Chicago.

È stato sindaco di Wichita quasi da quando vi risiedeva. Fu eletto per la prima volta a quell'ufficio nel 1873 e assunse le sue funzioni quando la città era gravata da debiti e la vita dei cittadini era alla mercé dei cowboy del Texas. In pochissimi mesi, sotto l'efficiente gestione del sindaco Hope, la città fu liberata da ogni indebitamento, lo scrip, che vendeva a sessanta centesimi sul dollaro, salì alla pari e il cowboy texano fu ridotto a una base civile. Per compiere quest'ultimo, il sindaco organizzò silenziosamente un'efficiente polizia segreta, composta da alcuni dei principali cittadini, e quando i cowboy, in numero di cinquanta, tentarono di "prendere la città", come avevano minacciato, furono silenziosamente circondati, costretto ad arrendersi, e pesantemente multato che pose fine enfaticamente a ogni apprensione da quel quartiere. Nel 1874 il sindaco Hope fu rieletto. Nel 1875 la città contrasse un indebitamento di $ 3.000 e nel 1876 il signor Hope fu nuovamente chiamato al sindaco e pagò il debito contratto con le entrate esistenti senza l'imposizione di una tassa comunale. Nel 1877 è stato nuovamente eletto, e in tutti i suoi servizi si è riconosciuto abile amministratore del comune. Come segno dell'ammirazione e dell'apprezzamento del suo collegio elettorale, gli è stato recentemente presentato un pesante bastone di perline d'oro. Ha svolto un servizio efficiente nella messa in sicurezza dei ponti sui fiumi Arkansas e Little Arkansas, è stato uno dei primi imprenditori della compagnia di ponti e per un anno il suo sovrintendente. Oltre ad aiutare tutti i progetti comunali in ogni modo praticabile, è stato in gran parte determinante nell'organizzazione della Cassa di risparmio Wichita.

Democratico nella sua fede politica, è stato attivo nel lavoro di quel partito, è stato presidente del suo comitato di contea nel 1876 e ha sempre lavorato efficacemente per promuovere i suoi interessi e nella contea. Ha una visione abbastanza liberale delle questioni religiose ed è membro dell'I.O.O.F.

18 dicembre 1851, era sposato con Olive Dyke, figlia di Nathaniel e Jennie (Jackson) Dyke di Wilton, Maine. Hanno avuto quattro figli, tre dei quali ora in vita, tutti maschi.

Nell'aspetto personale, il sindaco Hope è di corporatura robusta, alto un metro e settanta centimetri di statura, fronte alta e larga, lineamenti regolari ben definiti, con occhi azzurri e capelli grigio ferro.

È perseverante ed energico nei suoi affari, cauto nei suoi affari, moderato in tutte le sue abitudini, parsimonioso nelle sue spese e ha stabilito una reputazione di completa onestà e integrità. È di una felice disposizione sociale, un compagno piacevole e un caro amico, è gentile e indulgente nella sua famiglia, e un buon padre e marito. Attribuisce il suo successo nella vita principalmente alla sua prudenza ed economia, e all'evitamento di tutte le speculazioni avventate negli affari. (Dizionario biografico del Kansas, 1879, pagine 164 e 165)

Nell'anno 1637 arrivarono in America tre fratelli di nome Lewis, e da loro sono scaturite le numerose famiglie di quel nome. Uno dei fratelli si stabilì in Virginia, uno a New York, e quello da cui discendeva il nostro suddito si stabilì nel Connecticut. Questo ramo della famiglia si unì, per matrimonio, con i Wheeler, i cui discendenti sono tra gli uomini illustri dei giorni nostri. Entrambe le famiglie parteciparono alle commoventi scene della Rivoluzione.

Hiram Wheeler Lewis è nato a Warren, Ohio, l'11 marzo 1843. È il più giovane di due figli nati da Fitch B. e Fannie (Coates) Lewis. Fino all'età di vent'anni frequentò le scuole di Warren e di Hiram, nell'Ohio. Entrò nel corso preparatorio del Williston Seminary, a East Hampton, Massachusetts, e proseguì i suoi studi per tre anni, con l'obiettivo di seguire un corso collegiale completo, ma le circostanze lo costrinsero ad abbandonare gli studi e tornò a casa ed entrò nello studio legale dell'On. Cooper K. Watson a Tiffin, dove iniziò gli studi di legge e allo scadere di un anno si recò nel Mississippi per occuparsi di una piantagione appartenente a suo padre.

Nel 1870 fu inviato alla legislatura, venendo eletto nella lista repubblicana della contea di Lowndes. È stato presidente della commissione per gli stanziamenti e membro della commissione per l'istruzione e le società oltre a numerosi comitati speciali. Nell'autunno del 1871, dopo una campagna insolitamente eccitante e pericolosa, fu eletto sceriffo della contea di Lowndes, e pochi mesi dopo, mentre occupava lo stand dell'oratore in una riunione pubblica tenutasi ad Artesia, fu sparato a distanza. di venti piedi, la palla gli manca di poco la testa. Fu rieletto nel 1873 e, a queste elezioni, a causa della sua popolarità come ufficiale, il Partito Democratico non nominò un candidato. Nel corso di quest'anno acquistò e assunse la direzione editoriale del "Columbus Press", settimanale dedicato agli interessi del partito repubblicano. Essendo un repubblicano senza paura e schietto, è stato esposto all'odio amaro del Ku-Klux ed è stato spesso in pericolo, sia a casa che per le strade. Una volta fu attaccato da una folla di cinque uomini, guidati dall'editore del "Columbus Index", un giornale democratico pubblicato in quella città. Nell'autunno del 1875 fu candidato alla rielezione, ma a causa dell'intimidazione degli elettori di colore, del riempimento delle urne, della falsificazione delle dichiarazioni, la contea, che in precedenza aveva dato tremilaottocento maggioranza repubblicana, tornò a maggioranza democratica di duemilatrecento e fu sconfitto. Continuò la pubblicazione del suo giornale fino al maggio 1876, quando ne eliminò e cercò una nuova sede. Viaggiò attraverso il Missouri, il Colorado e il Kansas, e alla fine si stabilì a Wichita e fondò un'attività di private banking, sotto il nome di Farmers's and Merchants' Bank, con un capitale di $ 50.000. Nel settembre 1877, la banca è stata costituita secondo le leggi generali dello Stato con un capitale sociale per un importo di $ 100.000, di cui nove decimi che controlla. Essendo presidente della banca e avendo una conoscenza approfondita degli affari, ha promosso i suoi interessi in misura notevole. Non limitandosi esclusivamente alla banca, però, si è occupato molto di immobili e ha accumulato notevoli proprietà in Iowa, Minnesota e Kansas.

Il signor Lewis è un membro della Chiesa Presbiteriana e partecipa attivamente a tutte le attività cristiane, aiutando in gran parte il sostegno di tutte le diverse organizzazioni ecclesiali.

Era sposato il 14 novembre 1866 con la signorina Lucy E. Strong, figlia del professor Alfred L. e Lucy F. Strong, di Wichita, ma precedentemente di East Hampton, Massachusetts.

Il signor Lewis è un uomo dall'aspetto attraente piuttosto al di sopra della media altezza, ben proporzionato, carnagione chiara, capelli chiari e occhi azzurri.È socialmente incline, piacevole e cortese nei modi, affascinante nella conversazione e un uomo universalmente stimato. (Dizionario biografico del Kansas, 1879, pagine 754 e 755)


Torna alla pagina dell'indice

Copyright e copia per l'host della contea di Sedgwick di Kansas Genealogy Trails e per tutti i collaboratori
Tutti i diritti riservati


Registri nazionali e statali dei luoghi storici

1700 S Elpyco
Wichita (contea di Sedgwick)
Iscritta nel Registro Nazionale 2012-07-03

Architetto: Metz, George
Categoria: casa plurifamiliare

Il quartiere storico di Battin Apartments comprende 26 condomini multifamiliari sviluppati nel 1949 da Ray Garvey e suo figlio Willard di Builders, Incorporated. L'azienda si è specializzata nella costruzione di alloggi a prezzi accessibili a Wichita durante il boom del secondo dopoguerra. Hanno seguito da vicino i requisiti imposti dalla Federal Housing Administration che riguardavano l'ubicazione appropriata, l'accesso ai servizi commerciali, l'accesso alle linee di autobus e automobili, i requisiti di zonizzazione e ubicazione locali e la progettazione delle strade. L'azienda ha assunto l'architetto George Metz, che ha utilizzato un piano di appartamenti standard per tutti i condomini all'interno del complesso Battin. Gli edifici sono a un piano e mezzo con modeste caratteristiche di ranch e revival coloniale. Un ambiente paesaggistico fornisce continuità agli edifici che sono interconnessi da marciapiedi e un'arteria centrale che consente l'accesso veicolare a tutti gli edifici. Il risultato è uno sviluppo residenziale progettato coerentemente rappresentativo del dopoguerra a Wichita. Il distretto è nominato per la sua importanza locale nelle aree della pianificazione e dello sviluppo della comunità, del governo e dell'architettura.

Archi di Belmont

Situato su Belmont agli incroci Central e Douglas
Wichita (contea di Sedgwick)
Iscritta nel Registro Nazionale 2007-04-18

Architetto: Charles Ellis
Categoria: monumento/segnaletica

Situati nella città proprio all'incrocio tra Belmont, Central e Douglas, i Belmont Arches (ca 1925) sono moli revival classici indipendenti collegati con archi in ferro battuto. Ogni serie di archi è composta da quattro moli indipendenti nominati per la loro associazione con l'elettrificazione di Wichita come la prima "Via Bianca" residenziale della città. Gli archi sono anche nominati come un grande esempio di ingresso trionfale in stile revival classico e per un'associazione con l'architetto Charles Ellis e il famoso costruttore di Wichita George Siedhoff.

Mordere edificio

107 N mercato
Wichita (contea di Sedgwick)
Iscritto nel Registro Nazionale 2012-02-28

Architetto: Indeterminato
Categoria: commercio

Il Bitting Building fu costruito come un edificio di quattro piani nel 1912 e sette piani furono aggiunti nel 1919. A.W. e C.W. Bitting erano conosciuti in tutto il Midwest come commercianti di successo e imprenditori immobiliari. Fondarono un negozio di abbigliamento maschile in un edificio a due piani con struttura in legno in questa posizione nel 1878 e nel 1886 trasferirono l'edificio per far posto a una struttura in mattoni a quattro piani. Quell'edificio è stato raso al suolo nel 1911 per far posto a un nuovo edificio di quattro piani nel 1912 da cui hanno fatto affari e affittato uffici e spazi commerciali. I fratelli Bitting mantennero uffici nell'edificio fino alla loro morte nei primi anni '30. La proprietà è passata di mano più volte è stata completamente rinnovata nel 1959. Le modifiche esterne hanno incluso l'installazione di finestre e vetrine con telaio in alluminio, l'installazione di pannelli di granito nero alla base dell'edificio e la sostituzione del cornicione e del corso di cintura con pannelli di alluminio. L'interno è stato nuovamente rinnovato negli anni '80. È nominato per il suo significato commerciale.

Bitting Historic District

Generalmente i 1100 e 1200 Blks di Bitting
Wichita (contea di Sedgwick)
Iscritta nel Registro Nazionale 2004-08-04

Architetto: sconosciuto
Categoria: trasporti

Il Bitting Historic District, un quartiere tranviario vicino a Riverside Park, è stato nominato per la sua associazione con la pianificazione e lo sviluppo della comunità e per i suoi esempi di vari stili di architettura residenziale. Il distretto comprende i blocchi 1100 e 1200 di Bitting Avenue. Consiste di 39 edifici contribuenti, 1 struttura contribuente e 20 edifici non contribuenti. Le residenze sono state costruite tra il 1886 e il 1946. Le diverse case evidenziano i mutevoli gusti, mode e metodi di costruzione della nazione dalla fine del XIX secolo al dopoguerra. Il famoso sviluppatore immobiliare di Wichita, William Greiffenstein, ha sviluppato il distretto. Bitting Avenue prende il nome dai fratelli Charles W. e Alfred W. Bitting, sviluppatori locali che costruirono il primo edificio commerciale di quattro piani della città all'angolo nord-ovest di Douglas e Market Street.

Blaser, Frank E., House

136 N. Crestway Avenue
Wichita (contea di Sedgwick)
Iscritta nel registro nazionale 07/01/2010

Architetto: Blaser, Frank E., costruttore
Categoria: abitazione singola
Nomina tematica: risorse residenziali di Wichita, contea di Sedgwick, KS, 1870-1957

Questa residenza in stile revival coloniale spagnolo si trova nel quartiere di College Hill a Wichita ed è stata costruita dall'appaltatore di lunga data di Wichita Frank E. Blaser nel 1929. Ha vissuto nella casa con la sua famiglia fino al 1934. Sebbene questa zona fosse stata piantata dal 1884, la maggior parte dello sviluppo ha avuto luogo tra il 1910 e il 1930. La Blaser House espone elementi che caratterizzano il revivalismo spagnolo, tanto che gli autori Virginia e Lee McAlester hanno incluso una fotografia della casa nel loro libro A Field Guide to American Houses. Le caratteristiche dello stile della Blaser House includono un esterno asimmetrico e rifinito a stucco, un tetto a due falde a più livelli sormontato da piastrelle di argilla, grate in ferro che incorniciano alcune finestre, porte ad arco e finestre a battente in metallo. La casa dispone di un garage annesso all'estremità nord che si apre sul retro della proprietà. La proprietà è stata nominata come parte dell'elenco delle proprietà multiple "Risorse residenziali di Wichita, 1870-1957" per la sua architettura.

Casa Bond-Sullivan

936 Back Bay Boulevard
Wichita (contea di Sedgwick)
Iscritta nel registro nazionale 28-11-2007

Architetto: Sherman G. Bond
Categoria: abitazione singola

Costruita nel 1929, la Bond-Sullivan House è nominata per la sua architettura come bungalow a un piano in stile coloniale spagnolo con elementi in stile Artigiano. La proprietà è anche nominata per la sua storica associazione con due personaggi di spicco nello sviluppo commerciale della città di Wichita Sherman G. Bond, un architetto che ha progettato molte strutture commerciali e Odom F. Sullivan, un imprenditore che ha stabilito una grande catena di film teatri di Wichita.

Casa Bowers

1004 Mercato del Nord
Wichita (contea di Sedgwick)
Iscritta nel Registro Nazionale 2004-09-15

Architetto: sconosciuto
Categoria: abitazione singola

La Bowers House è stata costruita nel 1906 per il dottor Charles E. Bowers, uno dei primi medici a utilizzare e promuovere i raggi X a Wichita. Il Dr. Bowers fu presidente della Kansas Medical Association nel 1908 e il primo presidente del St. Francis Medical Staff. La casa a due piani è una delle poche residenze americane in mattoni di Four Square rimaste nel quartiere Midtown di Wichita. La casa è stata nominata per la sua associazione con il dottor Bowers e come esempio di residenza americana di Four Square.

Broadview Hotel

400 W Douglas Avenue
Wichita (contea di Sedgwick)
Iscritto nel Registro Nazionale 2009-06-19

Architetto: Forsblom, Ed
Categoria: sala riunioni ristorante hotel

Il Broadview Hotel di Wichita, a otto piani, è situato lungo Douglas Avenue, sulla riva orientale del fiume Arkansas. Completato nel 1922, il Broadview fa parte di una lunga tradizione di famosi hotel di Wichita che includono l'Occidental, l'Eaton e l'Allis. L'edificio in stile commerciale è stato sviluppato da George Siedhoff. Due baie sono state successivamente aggiunte all'estremità nord dell'edificio nel 1929 e una sala da ballo a un piano è stata aggiunta nel 1950. La sala da ballo presenta murales a mosaico dell'artista indiano americano Blackbear Bosin che raffigurano eventi della storia regionale. L'edificio è stato nominato per la sua associazione con lo sviluppo del centro cittadino di Wichita all'inizio del XX secolo.

Magazzino del mais della scopa

416 S. Commercio
Wichita (contea di Sedgwick)
Iscritta nel Registro Nazionale 2011-06-28

Architetto: sconosciuto
Categoria: stoccaggio

L'edificio al 416 di S. Commerce fungeva da magazzino di mais da scopa dal momento della sua costruzione nel 1920 al culmine del regno di Wichita come capitale del mais da scopa fino al 1940, quando l'economia locale era passata dall'industria legata all'agricoltura e allo stoccaggio alla produzione di aerei . Negli anni '20 e '30 a Wichita c'erano dodici commercianti di ginestre, tre dei quali con magazzini nel blocco 400 di South Commerce Street. Il boom del mais ginestra di Wichita ha coinciso con importanti miglioramenti nella rete ferroviaria locale. L'edificio in mattoni a due piani fa parte di una serie di edifici costruiti per uso magazzino dopo la costruzione dell'adiacente Wichita Union Terminal Railway. È stato nominato per la sua importanza locale nei settori dell'agricoltura e dell'industria.

Edificio marrone

105 S Broadway Street
Wichita (contea di Sedgwick)
Iscritta nel registro nazionale 2007-10-10

Architetto: Schmidt, Boucher e Overend
Categoria: affari

Costruito nel 1926, il Brown Building è stato nominato per il suo significato architettonico. Lo studio di architettura di Schmidt, Boucher e Overend ha progettato l'edificio in stile commerciale con ornamenti in stile revival classico. Il Wichita Eagle ha elogiato l'edificio più recente di Wichita come "un capolavoro di moderna costruzione di edifici commerciali". Situato in uno degli angoli più trafficati e preziosi della città, l'edificio da $ 500.000 era una meraviglia moderna di cemento armato, mattoni rossi e pietra bianca di Carthage-Bedford. I lavori iniziarono nel maggio 1928 per aggiungere cinque piani aggiuntivi all'edificio, aumentandolo in altezza a ben undici piani.


L'olandese Bill Greiffenstein ha aiutato a fondare Wichita

L'olandese Bill Greiffenstein perse la sua giovane moglie Cheyenne prima della battaglia del Washita del novembre 1868 e una giovane fortuna in seguito, quando il tenente colonnello George Custer uccise alcuni dei suoi migliori clienti e lo stesso Greiffenstein fu costretto a cacciarlo dal Territorio Indiano sotto la minaccia di impiccagione. Pochi anni dopo, fu uno dei fondatori di Wichita, Kansas, destinata a essere la più grande città dello stato. Due decenni dopo, ha tirato le fila per assicurarsi che i suoi tre figli - tre quarti tedeschi e un quarto indiani - sarebbero stati inseriti nel registro tribale per qualsiasi parvenza di reddito sicuro che la nazione travagliata potesse fornire. La vita di Greiffenstein era a volte ardua, a volte tragica, a volte eroica e raramente se mai noiosa.

Dutch Bill ha iniziato rispettabile. Nacque Wilhelm Greiffenstein il 28 luglio 1829, vicino a Darmstadt nella Germania occidentale, paese dell'Assia che stava diventando un paese prussiano. Suo padre, Carl Greiffenstein, un alto funzionario, proprietario terriero e pilastro della Chiesa luterana, lo mandò al Darmstadt Gymnasium (un liceo / college junior). Lì, gli studenti leggono Platone e Cicerone nell'originale greco e latino e si preparano per un'istruzione universitaria sul bere, sul duello e sul gioco d'azzardo. Falsamente implicato nella Rivoluzione di marzo del 1848, Wilhelm abbandonò l'università e si recò negli Stati Uniti da adolescente fuggito dall'ingiustizia.

Ben versato in greco, latino e tedesco e apprendendo l'inglese, Greiffenstein si diresse a St. Louis, una città in gran parte tedesca fin dai tempi in cui i francesi importavano laboriosi coloni tedeschi in Louisiana, e assunse una serie di lavori d'ufficio. Ma nel giro di due anni lavorò come commerciante, prima con gli Shawnee e i Delaware in Kansas, poi con le tribù "selvagge" del territorio indiano: Kiowa, Comanche, Arapaho e Cheyenne meridionali. Romantico tedesco amante della natura qual era, Greiffenstein si divertiva alla frontiera. Il suo destino è stato segnato quando ha incontrato l'alta e bella ragazza indiana in seguito conosciuta come "Cheyenne Jennie", che è diventata sua moglie e, in un senso assolutamente vitale, il suo socio in affari. Con l'aiuto di Jennie, Greiffenstein (a volte americanizzato in Griffenstein) imparò effettivamente a parlare un minimo di Cheyenne, una lingua algonchina esasperantemente difficile, sebbene Jennie rimanesse un'interprete critica. Durante il 1850 e l'inizio del 1860, Dutch Bill commerciò con gli indiani, consigliato da Jennie su ciò che gli indiani volevano effettivamente comprare e protetto dal fatto che ai Cheyenne non piaceva uccidere i loro suoceri. Dopo Sand Creek, alcuni dei parenti di Jennie si sono fermati per avvisare Greiffenstein che era aperta la stagione per i bianchi. Prendendo il suggerimento, si è trasferito a Fort Cobb.

Il massacro del novembre 1864 a Sand Creek e l'avanzata delle ferrovie mandarono quei Cheyenne che non potevano accettare il loro destino su una furia di omicidi, stupri e rapimenti. Jennie era già stata infettata dalla tubercolosi ("la malattia della tosse", una rovina di quelle ragazze indiane che convivevano con i bianchi), ma aiutò Greiffenstein a riscattare i prigionieri delle tribù guerriere e mantenere la fragile pace. Quando i predoni Cheyenne rapirono Clara Blinn e il suo bambino, Willie, dal Territorio del Colorado nell'autunno del 1868, Cheyenne Jennie decise di riscattarli poiché aveva precedentemente salvato dei bambini bianchi rapiti dai Comanche. Il colonnello William Babcock Hazen, un onorevole ufficiale che deplorava l'inganno degli indiani da parte di commercianti disonesti, ha preso debita nota di Dutch Bill e Cheyenne Jennie come umanitari e pacificatori. "Non si può dire troppo in lode di 'Cheyenne Jennie', moglie di Wm. Griffenstein", ha scritto Hazen, "per l'interesse che ha avuto e lo sforzo che ha fatto nel recuperare i bambini prigionieri dai Comanche, visitare i loro campi, invalida com'era, andare in ambulanza quando non era in grado di stare seduta, abbandonando il suo possedere cavalli per i figli di McElroy in modo che possano tornare a casa con il padre”.

Jennie morì nel bel mezzo delle trattative per il riscatto di Clara e Willie Blinn. "Era una brava donna", osservò il commerciante mezzo Cheyenne George Bent. "Ha fatto un lavoro migliore nel promuovere relazioni pacifiche tra indiani e bianchi di molti funzionari o alti commissari inviati dal governo". Greiffenstein devastato ha restituito il corpo di Jennie ai suoi parenti per una degna sepoltura. Mentre era in viaggio, Custer cadde sul Washita come un fulmine a ciel sereno, uccidendo allo stesso modo indiani colpevoli e innocenti. Clara e Willie Blinn morirono tra gli indiani, uccisi da donne Cheyenne vendicative o da proiettili vaganti. Greiffenstein, incoraggiato dalle sue idee idealistiche della giustizia americana, avrebbe detto al generale Philip Sheridan che l'attacco al Washita è stato un omicidio a sangue freddo. Accusando Greiffenstein di aver venduto munizioni e cibo agli indiani, Sheridan ha revocato la sua licenza di commerciante e lo ha minacciato di impiccagione se fosse rimasto nel territorio indiano. Greiffenstein tornò a nord, in Kansas.

L'educazione classica di Greiffenstein potrebbe avergli insegnato i punti più fini della diplomazia coniugale. Il 21 novembre 1869 sposò Catharine Burnett. Sua madre era Mary Knoffloch, una tedesca, e suo padre era Abram Burnett, un capo Pottawatomie di leggendaria forza fisica e grande influenza politica. Abram, che pesava 465 libbre, una volta contese il ruolo di Pottawatomie più forte con un altro membro della tribù che pesava solo 400 libbre. Il suo rivale sollevò la roccia più pesante che poteva spostare Abram avrebbe sollevato la roccia e il suo rivale allo stesso tempo. Abramo ha vinto.

Supportato, per così dire, dal suo formidabile suocero, Greiffenstein ha aperto un negozio in Kansas. Riconoscendo enormi promesse nel sito di Wichita, lui e i suoi colleghi James Mead e J.S. Munger ottenne la proprietà del terreno, usando sacchetti di carta dal suo negozio per registrare i documenti, e poi iniziò a vendere i lotti edificabili. Guadagnava bene sui lotti, ma il suo capolavoro era il ponte sul fiume Arkansas. Prima del ponte del 1872, il bestiame doveva essere attraversato per affondare o nuotare. Greiffenstein e Mead hanno collaborato con altri per costruire un ponte di 1.000 piedi e 10 campate poggiato su pali di ferro, con pilastri e spalle in pietra, una carreggiata di 16 piedi e un casello a ciascuna estremità. La struttura è costata $ 29.000, ma i pedaggi hanno eliminato quel debito in breve tempo: le squadre di due cavalli o due muli hanno pagato 50 centesimi ciascuna squadre di quattro cavalli o quattro muli hanno pagato 75 centesimi le squadre di sei cavalli o sei muli con un carro pagava $ 1 a cavallo e buggy pagava 25 centesimi il primo giogo di buoi costava 50 centesimi e ogni giogo aggiuntivo costava 10 centesimi. Un uomo a cavallo pagava 15 centesimi e un uomo a piedi pagava 5 centesimi. Il bestiame pagava 5 centesimi a testa, le pecore ei maiali 2 centesimi a testa. Il ponte ebbe un tale successo nella creazione di un fiorente centro commerciale di Douglas Avenue che nel 1874 i commissari della contea lo acquistarono per $ 6.400, dopo che i proprietari avevano operato con profitto per anni.

Presto eletto sindaco della città che ha contribuito a fondare, Greiffenstein ha presieduto la crescita iniziale di Wichita. "I tempi di Greiffenstein, dal 1878 al 1885, furono anni gloriosi e trionfali", ha osservato un vecchio colono. “Era quasi solo nelle sue fatiche. La ricchezza e il potere di Wichita erano contro di lui... Greiffenstein non era uno snob, né un aristocratico. Era chiaro, semplice e onesto in tutti i suoi rapporti. Non ricordo che abbia mai indossato un colletto o abbottonato il giubbotto... Un giorno mi disse: "Chiamami Bill, non mi piace essere chiamato Mister".... Era un oracolo per i suoi seguaci".

Greiffenstein era così paterno orgoglioso di Wichita che affittava uffici gratuitamente a inquilini che pensava potessero fare del bene alla città. Ma si è anche assicurato che i suoi tre figli con Catherine avessero una solida educazione, comprese le lezioni di pianoforte. Nella sua abitazione si tenne una funzione religiosa. Ha costruito un hotel, è stato socio della compagnia di tram e di diverse banche e possedeva un ranch sulla terra di Pottawatomie con più di 1.000 cavalli e 3.000 capi di bestiame.

Greiffenstein subì un duro colpo nella mini-recessione del 1889, perdendo soldi per la costruzione di una fabbrica di orologi che non riuscì a produrre un solo orologio. Il grande successo arrivò con la recessione nazionale del 1893. Seriamente sovradimensionato, vendette tutte le sue proprietà di Wichita in perdita per evitare l'umiliazione del debito e si trasferì nel territorio indiano con Catherine e i bambini, che furono debitamente iscritti come membri della tribù Pottawatomie .

L'amministrazione visionaria e onesta di Dutch Bill aveva avviato Wichita con il piede giusto. La sua reputazione tra gli indiani come uomo bianco affidabile ha fornito una rete di sicurezza per la sua famiglia una volta che gli investimenti sono crollati. Morì il 26 settembre 1899 a Burnett, nel territorio indiano, ora parte di Oklahoma City, ma il suo corpo fu reinterrato a Highland Cimitero a Wichita, la città che aiutò a costruire dopo che Washita distrusse la sua prima impresa di frontiera.

Minjae Kim ha aiutato con la ricerca. Grazie anche alla Kansas State Historical Society.

Pubblicato originariamente nel numero di febbraio 2010 di Selvaggio West. Per iscriverti, clicca qui.


William Greiffenstein - Storia

     La storia della scuola di Linwood, Distretto n.1, contea di Johnson, è stato recensito in un articolo a doppia colonna nel Johnson County Herald, Overland Park, 30 ottobre 1947.

      Un totale di 37.330 studenti erano iscritti ai 20 college junior e ai 22 college senior del Kansas nell'autunno del 1947 secondo un editoriale del Dr. Robert Taft nel dicembre 1947, numero di il Transazioni della Kansas Academy of Science, Lawrence. Tra gli altri articoli di interesse c'erano: "The Animal Industries of Kansas", di A.D. Weber, e "Censusing Wildlife", di H. Leo Brown.

     Il Diario La Cygne ha continuato a pubblicare la rubrica storica, "Across the Years-A History of La Cygne", di W. E. Baer. Alcuni argomenti recenti sono stati: L'incendio del 17 dicembre 1892, che distrusse La Cygne House, per più di vent'anni l'hotel principale della città una lettera ricevuta dal Journal nel 1893 da Oliver M. Farrand, un prospero mercante di diamanti di New York City, che ricordava La Cygne com'era prima del 1861 quando c'era solo una piccola capanna la classe dei diplomati del 1893 la prima incubatrice a La Cygne Miss Amanda Way, la Carry Nation of Pleasanton la crisi finanziaria del 1893 un ciclone distruttivo che travolse il l'area il 3 aprile 1893 e l'apertura dell'outlet Cherokee per l'insediamento. Nel numero del 6 febbraio 1948 è stata data una breve esposizione della vita imprenditoriale, professionale, sociale e religiosa di La Cygne nel 1893. Il rapporto è stato tratto dal Journal-Clarion pubblicato in quel momento dai fratelli Barber. La storia di L. B. Paxson è apparsa nella colonna il 27 febbraio. Il signor Paxson era una vittima di amnesia che scomparve nel 1882 e non fu più visto dalla sua famiglia o dai suoi amici a La Cygne fino al 1894.

     Articoli storici di interesse per Kansans in numeri recenti del Kansas City (Mo.) Stella incluso: "Julia Rockwell's Story", 14 dicembre 1947 "Egli [Abner J. Zook di Larned] è andato in Polonia per dare un passaggio ai contadini", di Alvin S. McCoy, e "I segnalini possono preservare le rotte dove i buoi camminavano vecchi Trails", 21 dicembre "Come Mt. Oread apparirà al completamento del memoriale della Seconda Guerra Mondiale a KU", di Edward R. Schauffler, "Little Trains Made in [Wichita] Kansas Thrill Nation's Children", di Dwight Pennington, e "Kansas Il modello legislativo prende piede", di Stewart Newlin, 28 dicembre "Un hobby per tagliare le gemme ripaga

216 KANSAS STORICO TRIMESTRALE

per un Kansan [H. E. Hostetter di Holton]", 11 gennaio 1948 "Quando Carry Nation, lo Smasher, Was Really Scared on Crusade", un episodio di Hope, Kan., di CM Harger, 18 gennaio "La tua fornitura di benzina di domani potrebbe non dipendere on Oil Wells", piani per un impianto nel Kansas occidentale per sintetizzare carburante per auto dal gas naturale, di Alvin S. McCoy, 25 gennaio "Insurgents Who Formed Kansas Day Club Went Far in the State's Political Life", di Cecil Howes, 27 gennaio "'Predicatore' [Dott. Charles W.] Bailey of Baldwin Reaches a Century of Life", di Charles W. Graham, 1 febbraio, e "He [J. Frank Rice a Wichita] Mette il gas nel tubo mentre accendi il riscaldamento", di Alvin S. McCoy, 15 febbraio. Gli articoli del Kansas City (Mo.) Times erano: "Fraser Hall, punto di riferimento dell'invecchiamento, aiuta KU a servire Greatest Student Body", di Fred Kiewit, 13 gennaio "Insignificant Rock in Kansas Marks [Geodetic] Center of United States", 19 gennaio "Una grande croce di pietra per segnare il martirio di Padre Padilla", una storia sul nuovo indicatore da posizionare a ovest di Lione dal consiglio dei Cavalieri di Colombo del Kansas, di Cecil Howes, 21 gennaio "'Fighting Dan' Anthony One of Strong Men of Kansas at Statehood's Birth", di Charles G. Pearson, 29 gennaio dono britannico al Kansas di un frammento di roccia dall'edificio del Parlamento bombardato nel blitz aereo tedesco del 1941, da Robert H. Clark, 12 febbraio, e Walter Starnes, aiuto negro al Winter Veterans Hospital, Topeka, chiamato "Ambassador Straordinary To Aling", di Charles W. Graham, febbraio 19.

     Un'immagine di copertina e una storia della famiglia Anthony, editore del Leavenworth Volte dal 1871, erano una caratteristica del gennaio 1948, Rivista per laureati, di Lawrence, pubblicazione ufficiale dell'associazione degli ex studenti dell'Università del Kansas. Lo stesso numero conteneva anche alcuni estratti da un noto saggio sul Kansas scritto da Carl L. Becker, professore di storia all'Università dal 1902 al 1916. Il saggio fu pubblicato nel Turner's Saggi di storia americana (Henry Holt e soci). Tra i giornali del Kansas che hanno ristampato gli estratti nei loro numeri di fine gennaio 1948, c'erano: Norton Telegramma giornaliero, Meade Globe-News e Lawrence Daily Journal-World. L'articolo consisteva in osservazioni del professor Becker sulle caratteristiche del popolo del Kansas.

     In un articolo sul Neodesha Registrati, 1 gennaio 1948, la signora Kate Winter Pingrey ha nominato un certo numero di cittadini locali che hanno contribuito materialmente a preservare la storia di quella comunità.

LA STORIA DEL KANSAS NELLA STAMPA' 217

     Tra questi ci sono: Kila Hays White, Mildred McGlinn, Lee Monroe Lockard, J. Kansas Morgan, O. L. Hays, Mrs. Grace Blakeslee e George Linn. La signora Pingrey ha raccontato parte della prima storia locale descrivendo il murale sulla parete nord dell'ufficio postale di Neodesha. Il murale è stato dipinto da un ragazzo del posto, Bernard Steffen, e installato nel luglio 1938. Particolare menzione è stata data a Little Bear, capo dei Little Osages. Alla sua morte, Little Bear fu sepolto sul tumulo a nord-ovest di Neodesha che ora porta il suo nome.

     W. La "Storia della contea di Neosho" di W. Graves ha continuato ad apparire negli ultimi numeri del St. Paul rivista. Il 1 gennaio 1948 furono stampati brevi schizzi biografici dei seguenti giornalisti: CH Howard, RD Kirkpatrick, John R. Brunt, Harold Claire Brunt, Dr. EB Park, AJ Hopkins, WW Graves, FS Hopkins, HT Perry, John H Scott, EL Conklin, Will M. Goodwin, Charley McKee e EM Dewey. Sempre nel numero del 1 gennaio, il signor Graves ha iniziato una storia dei giornali della contea di Neosho. Ogni carta è stata tracciata dall'inizio, attraverso le mani dei suoi vari proprietari ed editori, fino ad oggi, o fino alla sospensione della pubblicazione. La storia del giornale continua attraverso i numeri dell'8, 15, 22, 29 e 5 febbraio. Il 12 e 19 febbraio è stato stampato un elenco dei funzionari pubblici che hanno servito la contea di Neosho dal 1864.

      Una storia del "Dust Bowl" e del suo spettacolare ritorno negli ultimi anni è stata raccontata da Theo. W. Morse a Kansas City (Mo.) Telegramma Daily Drovers, 2 gennaio 1948. L'articolo riportava che il denaro di soccorso che il Congresso stanziava per la ciotola di polvere in 100 contee dei cinque stati sud-occidentali di Kansas, Colorado, Oklahoma, Texas e New Mexico è stato rimesso nella ricchezza della nazione più di mille volte. Il signor Morse ha anche affrontato la questione se la ciotola della polvere sta tornando. Ha indicato i metodi migliorati di agricoltura, l'introduzione di nuovi raccolti nella zona e i conti bancari sani come argomenti che i giorni delle tempeste di polvere non possono tornare. Henry M. Bainer, agente agricolo generale per la ferrovia di Santa Fe ad Amarillo, in Texas, ha affermato: "Il Dust Bowl non tornerà".

     The Hutchinson News-Herald ha continuato la pubblicazione delle immagini di "Historic, Beautiful Kansas", di Russell Walker di St. John. Tra le immagini recenti c'erano: Scott County State Lake, 5 gennaio 1948 Waconda (Great Spirit) Springs, a ovest di Beloit,

218 KANSAS STORICO TRIMESTRALE

19 gennaio Scott County State Park e Lake McBride, a nord di Scott City, 26 gennaio stazione Pony Express, vicino ad Hannover, 2 febbraio Centro geodetico degli Stati Uniti, 18 miglia a sud-est di Osborne, e un cartello autostradale che indica 1.561 miglia a New York City e lo stesso numero a San Francisco, vicino a Kinsley, il 9 febbraio uno degli alberi più grandi del Kansas (un vecchio pioppo di 301/2 piedi di circonferenza), vicino a Hutchinson, il 16 febbraio Post Office Oak dove i viaggiatori diretti a ovest sul sentiero di Santa Fe lasciavano la posta per le carovane dirette a est da raccogliere, a Council Grove, 23 febbraio guardiola a Old Fort Hays, a sud di Hays, 1 marzo Pawnee Rock, vicino a Larned, 8 marzo, e la capanna vicino a Smith Center in cui il Dr. Brewster Higley ha scritto "Home on la gamma", 15 marzo.

     Storie di Abram e Lincoln Center, città rivali della contea di Lincoln che furono successivamente fuse, furono abbozzate nel Lincoln Sentinella-repubblicana, 15 gennaio 1948.

     Una storia delle scuole di Mullinville di Benj. O. Weaver, per 28 anni membro del consiglio di liceo, è stato pubblicato nel Mullinville Notizia, 15, 22, 29 gennaio, 5, 19, 26 febbraio e 4 marzo 1948. Il signor Weaver ha dichiarato che la prima scuola a Mullinville era una scuola in abbonamento diretta da un signor Carpenter nel 1885. Il primo termine di una tassa -La scuola supportata iniziò il 1 novembre 1886 JB Hunt e Belle Wells erano gli insegnanti e avevano 50 alunni. W. W. Payne era il sovrintendente della contea. Nell'autunno del 1887 fu completata una scuola di due aule. Questo edificio fu utilizzato fino al 1911 quando fu completata parte dell'attuale edificio della scuola elementare. La prima classe del liceo iniziò nel 1912. Il distretto liceale-Rural High School District n. 2 fu organizzato nella primavera del 1919. Il liceo usava le stanze della scuola elementare in quel momento. Nel 1925 fu avviato un nuovo edificio scolastico. Il Notizia per il 29 gennaio 1948, ha elencato i membri del consiglio scolastico del distretto n. 36 che hanno prestato servizio più a lungo. Sono elencati anche quelli che hanno servito nel consiglio di scuola superiore. Nello stesso numero c'era l'elenco dei diplomati del liceo. C'erano 31 classi e 380 laureati dal 1917 al 1947. Nel numero del 5 febbraio 1948, sono stati elencati altri che hanno frequentato il liceo a tempo parziale tra il 1911 e il 1925, e le rate successive hanno dato i nomi dei sovrintendenti, presidi e insegnanti.

     La storia dell'hotel Merrill Springs, situato a circa 14 miglia a sud di Topeka vicino all'autostrada 75, è stata abbozzata nel Topeka

LA STORIA DEL KANSAS NELLA STAMPA 219

Capitale giornaliera, 18 gennaio 1948. L'hotel, ora in fase di demolizione, è stato costruito alla fine degli anni 1880.

     Una serie di articoli storici di Harry H. Seckler sono stati stampati nel Leavenworth Volte negli ultimi mesi sotto il titolo "Early Leavenworth". Alcuni degli articoli erano: "City Was Enmeshed in Early History of the 'Pony Express'", la storia della breve esistenza del pony express, 18 gennaio 1948 "Questa città era la porta del 'Grande Ignoto' in Occidente ," la parte che Leavenworth ha giocato nella costruzione del West, 25 gennaio "Questa città una volta era la più grande del `Grande deserto americano", 1 febbraio "I giorni dei pionieri erano entusiasmanti nella contea di Platte, Mo.", i primi giorni nella contea di Platte, Missouri e Leavenworth, 12 febbraio "La più grande alluvione conosciuta del fiume Missouri fu nel 1844", 19 febbraio "I pionieri resistenti furono assaliti da piaghe, malattie e criminalità", 29 febbraio e "Viaggio da sogno" lungo gli affari della città Streets in Early Days", una storia dei primi Leavenworth sotto forma di una lettera che potrebbe essere stata scritta da qualcuno che era passato per le strade nei primi giorni, l'8 marzo.

      Estratti da lettere e diario di E. D. Smith, selezionati da Lura Smith, sono stati pubblicati nel Meade Globe-News, 1-12 febbraio 1948. Il signor Smith è stato per molti anni residente nella contea di Meade, essendo arrivato in Kansas dall'Iowa nel 1886 dopo che un medico gli aveva detto che gli restavano poche settimane di vita. Tra le altre caratteristiche storiche pubblicate di recente nel Meade Globe-News erano le reminiscenze della signora TB Novinger di Plains, che arrivò nella contea di Meade nel 1884 (ristampata nel numero del 22 febbraio dal Plains Journal del 5 febbraio)t e "Salt Well Was Scene of One of Meade County's First Manufacturing Plants" (29 febbraio).

     Una colonna intitolata "Storia di Francoforte dei primi giorni" è apparsa nel Frankfort Indice a partire dal 5 febbraio 1948. La prima colonna raccontava brevemente degli indiani che un tempo occupavano quella che oggi è la contea di Marshall. Tra i primi coloni menzionati nel numero del 19 febbraio c'era Frank J. Marshall da cui prendeva il nome la contea di Marshall. Il 26 febbraio e il 4 marzo l'Indice ha nominato molti dei primi coloni della valle Vermillion.

     Una storia di Easton è stata brevemente abbozzata da Delores Gwartney nel Leavenworth Cronaca, 12 febbraio 1948. Un Kentuckiano, A.J. Dawson, che venne a commerciare con gli indiani, fu uno dei primi a stabilirsi nell'area di Easton. Nel 1855 la città divenne un or-

220 KANSAS STORICO TRIMESTRALE

insediamento organizzato. Fu chiamato per la prima volta Eastin, per L. J. Eastin, editore del Kansas Messaggero settimanale, di Leavenworth, ma presto una "o" fu sostituita dalla "i" per far corrispondere il nome a quello della città natale del governatore A.J. Reeder in Pennsylvania. La prima scuola è stata costruita nel 1855 e la prima scuola superiore è stata fondata nel 1908. La popolazione di Easton è ora di circa 200 persone.

      Il campo di vittoria Corriere giornaliero pubblicò un'edizione del giubileo di diamanti di 108 pagine il 16 febbraio 1948, in osservanza del 75esimo anno di Winfield come città incorporata e il Corriereil 75esimo anno di pubblicazione. Il primo numero di Corriere fece la sua comparsa nel gennaio 1873 e Winfield fu incorporata come città di terza classe il 22 febbraio 1873. Una delle caratteristiche principali dell'edizione fu la "Storia dei primi giorni a Cowley", scritta in tredici capitoli, ognuno dei quali trattava con una fase diversa della prima infanzia nella contea di Cowley. Un altro articolo storico è stato "Cliff M. Wood's Own Story", in quattro capitoli. Mr. Wood è stato il primo a erigere un edificio sul sito della città di Winfield. Altri elementi di interesse includevano un profilo biografico del colonnello EC Manning, fondatore di Winfield, una storia dei giornali della contea di Cowley, il censimento di Winfield effettuato nel 1870, e articoli sui seguenti argomenti: La lotta per il capoluogo di contea tra Winfield e Arkansas City il venuta delle ferrovie a Winfield, l'istituzione e la crescita delle scuole e delle chiese, le cavallette, le bufere di neve, la siccità, le inondazioni, le tempeste di polvere e altre difficoltà nel corso degli anni, il governo della città e le squadre atletiche di Winfield. Anche nell'edizione giubilare c'erano molte foto di Winfield e dei suoi cittadini nei primi giorni.

     L'avvocato della contea di Gove, Quinter, ha stampato la storia della chiesa metodista di Quinter in tre puntate, il 19, 26 febbraio e il 4 marzo 1948. La chiesa ha celebrato il suo cinquantesimo anniversario il 17 febbraio. Il reverendo W. E. Scott è stato il primo pastore della chiesa. I servizi furono tenuti in una scuola per diversi anni fino al completamento di una chiesa nel 1903. L'edificio ora in uso fu eretto nel 1910.

     Una storia della famiglia Gaylord che è stata descritta per diversi mesi nella rubrica della Protection Historical Society, "Notes From the Early Days", pubblicata nel Protection Inviare, si concluse nel numero del 20 febbraio 1948. Il materiale è stato compilato dalla signora Harry Vincent, un membro della famiglia Gaylord, ed è una parte del materiale storico assemblato dalla signorina Ida Bare,

LA STORIA DEL KANSAS NELLA STAMPA 221

storico per la Protection Historical Society. La rubrica del 27 febbraio riportava un articolo di John Webb su una partita di baseball nel 1891.

     "Wichita", di Charles B. Driscoll, uno di una serie di articoli sulle città più colorate d'America pubblicati da Il Post del Sabato Sera, apparso nel numero del 21 febbraio 1948. Secondo il signor Driscoll, i primi coloni permanenti di Wichita furono James R. Mead e William Greiffenstein che iniziarono a commerciare lì. La città fu incorporata nel 1870 e divenne una mucca nel 1872 quando la ferrovia di Santa Fe fu costruita ai suoi confini. Famosa per la sua macinazione della farina, Wichita ha anche ricevuto un boom petrolifero negli anni '20 e da allora il petrolio è stato una costante fonte di reddito. Durante la seconda guerra mondiale, Wichita divenne sede di numerose grandi fabbriche di aeroplani che continuano ancora a funzionare. Alcuni degli altri elementi menzionati da Mr. Driscoll sono: Wichita nel 1878, il tempo a Wichita, Jesse Chisholm, AA Hyde, gli alberi della città, South Wichita, la battaglia con le ferrovie sui noli, il dipartimento di polizia, i college, le scuole e chiese.

      Il numero di marzo 1948 della Shawnee County Historical Society's Bollettino includeva i seguenti articoli: "Topeka Transportation", una storia del trasporto pubblico a Topeka di Arthur J. Carruth, Jr. "Flour Mills-Important Industry", di Euphemia B. Page la seconda puntata della signora Dorothy Crane Keller, di " Founders of Topeka", che conclude la biografia del dottor Franklin Loomis Crane ed estrae dal suo diario la terza puntata della ristampa di "Shawnee County Townships" di William W. Cone "Topeka in 1856", di John E. Rastall, e una continuazione della "Cronologia della contea di Shawnee", di George A. Root.

     Il Russell Disco, 1 marzo 1948, pubblicò una breve storia delle prime colonie russe nella contea di Russell. La colonia iniziale era composta da 73 persone ed era conosciuta come la colonia di Kratzka. Arrivarono nell'ottobre 1876 e si stabilirono a dieci miglia a sud di Russell a Bender Hill. La seconda colonia arrivò nel dicembre 1876 e la terza nel giugno 1878. Delle 73 persone nella colonia di Kratzka, 12 sono ancora in vita. I nomi dei membri di questa colonia sono apparsi nell'articolo.


William Greiffenstein - Storia

Sentiero di Santa Fe. Il Santa Fe Trail, che collegava il Missouri con Santa Fe, New Mexico, attraversava la parte meridionale dell'attuale contea di Douglas su Baldwin, Worden e Globe. Il sentiero passava attraverso Shawnee Mission, Overland Park, Lenexa, Olathe e Gardner. Si intersecava con l'Oregon Trail vicino all'incrocio tra la Highway 59 e la Highway 56. Peter Brecheisen, che arrivò a Eudora da bambino durante i suoi anni di fondazione, parlava spesso dei carri coperti trainati da buoi, molti guidati da messicani, sulla Santa Fe Sentiero vicino alla sua casa a sud di Eudora.

Sentiero dell'Oregon e Ford Bluejacket. Partendo da Independence, nel Missouri, l'Oregon Trail entrava nella contea di Douglas nella sezione 27, Township 13, Range 21. A Hesper, il sentiero prendeva una direzione nord-ovest, attraverso il fiume Wakarusa. Partendo da Westport, Missouri, la California Road, una sezione dell'Oregon Trail, seguì il Santa Fe Trail fino a vicino a Gardner, poi virò a nord verso la contea di Douglas, passando per Franklin e Lawrence. La California Road e l'Oregon Trail divise in Topeka.

I viaggiatori, che spesso morivano come questo bambino la cui tomba mostrata qui è di Blue Jacket Ford, hanno dovuto attraversare il fiume Wakarusa sull'Oregon Trail e lo hanno fatto in tre siti, secondo l'analisi della storica locale Mary Gage. L'incrocio principale o occidentale, sostiene Gage, si trova nel nord-ovest ¼ del nordest ¼ della sezione 14 ed era di proprietà di Charles ed Eliza Bluejacket prima del 1860. L'esperto di sentieri Gregory Franzwa, autore di Il sentiero dell'Oregon rivisitato, pensava anche che questo incrocio più occidentale fosse il guado principale.

I primi diari degli emigranti non menzionavano la Bluejacket Ford perché il nome Bluejacket non fu associato alla traversata fino al 1854, quando il governo degli Stati Uniti diede a Henry Bluejacket e George Bluejacket la terra che circondava la traversata.

Charles Bluejacket, un fratello degli altri due Bluejacket e padre di 26 figli, sembrava possedere una roadhouse a questo incrocio. William Hutter scrisse una lettera nel 1854, dicendo: &ldquoBluejacket vive all'incrocio del Wakarusa, e ha due case &mdash una doppia e una singola.&rdquo Le case, scrisse Hutter, erano 12 piedi per 15 piedi con i tetti che si incontravano su un brezza. Le camere contenevano letti e un angolo cottura.

A questo punto ― a sud dell'attuale Highway 10 a ovest del ponte Wakarusa su E. 1900 Road, o direttamente a nord di un fienile privato a 1723 E. 1900 Road ― scogliere fiancheggiano il lato meridionale di Wakarusa. La loro erosione ha ricoperto il fondo del fiume di roccia rendendo più facile l'attraversamento del corso d'acqua.

Indicando anche questo sito come l'incrocio principale c'è un rapporto di William Phillips, a Tribuna di New York corrispondente, che scrisse delle forze militari pre-statali accampate vicino a un guado sul Wakarusa: "Gli abitanti del Missouri avevano spostato il loro accampamento nel bosco del Wakarusa e lo avevano piantato a un quarto di miglio sotto il guado sulla strada per la California".

Il giornale Eudora del 16 novembre 1897 scrisse: &ldquo[Charles] BLUE JACKET viveva a quattro miglia su Wakarusa Creek e se ne andò da lì più di trent'anni fa. Era un indiano meticcio e stabilì quello che allora era conosciuto come "l'incrocio della giacca blu". All'inizio della storia questo era l'unico incrocio su questo torrente per venti miglia di distanza, e lì visse durante i primi problemi del Kansas e tenne una specie di albergo per lo stato libero uomini e anche la signora STEVENS.&rdquo

Anche il titolo fondiario di Karl Gregor [Charles] Bundschu indica questa località. Bundschu, un tedesco, possedeva un terreno adiacente alla Sezione 14, Township 13, Range 20 di Charles ed Eliza Bluejacket. Il nipote Henry Bundschu scrisse nel 1962 del trasferimento di Karl in Kansas:

&ldquoHa comprato 20 acri di terreno sul guado Bluejacket del Wakarusa, vicino alla città di Eudora. Ha costruito un negozio di commercio indiano lì, all'interno di un complesso con grandi cancelli che venivano chiusi a chiave durante la notte. Due grossi cani sono stati poi lasciati liberi per tenere lontani predatori e indiani. Gli indiani non sapevano contare. Il governo li ha pagati in centesimi. Sapevano che mettendo un centesimo su ciascuna delle loro dita e pollici, avrebbero avuto un dollaro.&rdquo

Prima di Bundschu, William &ldquoDutch Bill&rdquo Greiffenstein, secondo i resoconti e il ricordo di Marovia (Still) Clark che viveva nella zona a quel tempo, aveva un piccolo negozio (circa 1840-1854) vicino al roadhouse Bluejacket. Si dice che Greiffeinstein abbia fondato la città di Sebastian con George Bluejacket.

Gage, in una presentazione dell'agosto 2000 alla Oregon-California Trails Association, disse: &ldquoEsistono altri due incroci a valle, o più a est: quello centrale di circa un miglio e quello orientale di un miglio e mezzo, anch'essi utilizzati dagli emigranti. come guadi sul fiume Wakarusa. L'incrocio di mezzo è tra Spring Creek e Little Wakarusa nel luogo dell'insediamento ormai estinto di Sebastian.&rdquo

La Ford di Bluejacket, come mostrato su una prima mappa della contea di Douglas, era situata a 1/4 sud-est della sezione 12 sud-ovest 1/4, Township 13, Range 21 est al confine nord di Sebastian. Ron Becher nel suo 1990 Diario terrestre l'articolo diceva che il sito di Sebastian [Highway 1057 e N. 1275 Road, a est per ½ miglia a nord della cima della collina] era l'incrocio principale come fece Irene Paden nel suo 1943 La scia della goletta della prateria. La storia di Eudora del 1976 si concludeva:

&ldquoIl primo incrocio era il punto in cui i torrenti si univano [il piccolo Wakarusa e il principale Wakarusa a nord-ovest 1/4 del nordest ¼ della sezione 13 Township 13 sud] e il secondo era a circa un quarto di miglio a nord di questo (o 290 yds. a sud del nuovo ponte autostradale n. 10) all'estremità nord di una sporgenza di arenaria.&rdquo

Becher dice che questo sito era in realtà tra le foci di Spring Creek e il Little Wakarusa con un accesso a rampa ripida e stagionata e un guado su un letto di solido calcare. L'incrocio più basso, dice, è 800 iarde a nord-est e 220 iarde a sud del ponte dell'autostrada 10 a nord-est e frac14 del sud-est e frac14 della Sezione 12. Si dice che le scogliere di arenaria erose abbiano tenuto incisioni di nomi e iniziali.

A proposito del sito di Gage, Becher ha scritto:

&ldquoQuesto guado è superiore a uno dei due guadi inferiori per quanto riguarda la facilità di attraversamento e avrebbe fornito un collegamento diretto tra i rami nord e sud dell'Oregon Trail, la distanza tra loro era poco più di un miglio.&rdquo

Il Lawrence Herald of Freedom 26 maggio 1855 avviso di morte di Henry Bluejacket, "capo indiano Shawnee", ha detto che Bluejacket è morto "all'incrocio inferiore del Wakarusa", sostenendo l'idea di ulteriori attraversamenti del Wakarusa. Una di queste traversate, presumibilmente la principale, aveva un traghetto per il trasporto dei viaggiatori. Sebbene il fiume Wakarusa possa essere attraversato a guado, a volte le sue acque fuoriescono dagli argini durante i periodi di pioggia eccessiva. George Root nel suo articolo del 1937 "Ferries in Kansas" utilizzando le informazioni di C.P. Deatherage " Battelli a vapore sul fiume Kansas" Storia antica di Greater Kansas City, Missouri e Kansas, vol. 1, (1927), ha detto:

&ldquoIl primo e probabilmente l'unico traghetto sul Wakarusa era a Bluejacket's, dove l'Oregon Trail da Westport attraversava questo ruscello. Proprio quando Bluejacket ha inaugurato questo servizio non è stato sicuramente appreso, ma deve essere stato all'inizio del 1855, quando la maggior parte del viaggio a sud del fiume Kansas ha seguito il sentiero dell'Oregon.

&ldquoLa chiatta per il traghetto di Bluejacket fu costruita nel 1855 da uno Shawnee di nome Tula o Tooley, che gestiva un traghetto non lontano dalla traversata del Delaware, o Griinter's come era comunemente noto. L'Emma Harmon, un piccolo piroscafo a poppa, e il primo battello a vapore a risalire il fiume Kansas dopo l'inizio dell'insediamento bianco, aveva lasciato Kansas City il pomeriggio del 19 maggio 1855, per Topeka e sbarchi. Verso mezzogiorno dell'indomani la barca si recò sulla riva per fare rifornimento di legna, e poco dopo essere ripartita fu salutata da un indiano, che fece capire all'equipaggio che voleva che una chiatta venisse rimorchiata lungo il fiume. Di conseguenza, il battello a vapore fu accostato e la chiatta salpata, prima di proseguire il suo viaggio. Alla foce del Wakarusa, le funi di traino furono gettate via e i passeggeri salutarono l'uomo rosso con un gesto d'addio, che procedette verso la sua goffa imbarcazione risalendo il ruscello più piccolo.

UN Lawrence repubblicano Il notiziario del 21 febbraio 1861 cita anche il traghetto:

&ldquoJames Moore nel tentativo di attraversare il Wakarusa all'incrocio di Bluejacket, martedì scorso, è annegato. Stava guidando una squadra attaccata a un carro, e aveva sua moglie con lui. Durante la traversata sul traghetto, i cavalli si sono spaventati e sono saltati sopra. I cavalli, così come il conducente, sono annegati, ma la signora è stata salvata.&rdquo

Dimora degli Shawnee e Locale di Bluejacket&rsquos Crossing di Carlyle Hinshaw, che sostiene che il traghetto Bluejacket fosse due miglia a ovest dalla confluenza del fiume Wakarusa e del fiume Kansas, ha raccontato di viaggiatori del 1853 che attraversavano "questo piccolo ma formidabile ruscello". Hinshaw ha scritto:

"I vagoni dovevano essere smontati e calati lungo i letti di calcare, trainati e legati con le funi sulla sponda opposta. Si diceva che l'indiano Shawnee, Paschal Fish, avesse addebitato $ 5 per aiutare in una di queste operazioni. Sebbene firmato a maggio, il Trattato Shawnee del 1854 non fu ratificato dal Congresso fino a novembre e le operazioni dei traghetti Shawnee a Bluejacket's Crossing non furono avviate fino al maggio del 1855. La loro installazione avrebbe dovuto dilagare su entrambe le sponde per eliminare lo smantellamento e le funi e il traghetto sarebbe hanno fatto passare un viaggio molto veloce rispetto ai vecchi tempi.&rdquo

Anche John Q. A. Young scrisse dell'attraversamento, tuttavia, il suo resoconto fu riferito diversi decenni dopo un viaggio dell'Oregon Trail del 1847, quindi i suoi dettagli potrebbero essere sospetti.

&ldquoAll'incrocio del Walkarusha ci siamo fermati per cena, e un vecchio indiano è venuto da noi e ha detto che il suo nome era Spybuck, una delle spie del generale Harrison nella guerra del 1812. Era alla battaglia di Tippecanoe, sul Tamigi, e molti altri battaglie. Viveva in una casa abbastanza ordinata e aveva mobili di buone pretese. È stato quarantadue anni fa. Prima d'ora è sicuramente andato all'Happy Hunting Grounds. Pace alle sue ceneri.&rdquo

Con l'aumento degli insediamenti, aumentarono anche gli incentivi per offrire ai viaggiatori traversate più facili. In risposta, Napoleone Bonaparte "Bony" Blanton costruì un ponte a pedaggio a ovest di Blue Mound, secondo William Connelley Una storia standard di Kansas e Kansans, per i viaggiatori. Il ponte di pietra è ancora in piedi.


William Greiffenstein - Storia

Contea di Sedgwick KSGenWeb

Ritratto e album biografico della contea di Sedgwick, Kan.

ON. JAMES R. MEAD. L'ormai numerosa famiglia di Meads comprende i discendenti di John Mead, uno dei due fratelli emigrati in questo paese dall'Inghilterra nell'anno 1642 d.C.. Uno dei fratelli si stabilì in Virginia, dove ora risiedono i suoi posteri. Questo ramo della famiglia scrive il nome Meade, aggiungendo la "citazione" per distinguerli dai Mead che si stabilirono nel New England. Il defunto vescovo Meade, della Virginia, e il defunto generale George B. Meade, dell'esercito dell'Unione, sono discendenti di questo ramo della famiglia. John Mead e i suoi due figli, dopo una residenza di alcuni anni nel Massachusetts, si trasferirono successivamente a Long Island e nel 1660 a Greenwich, Connecticut. Quanto segue è tratto dalla "Storia di Greenwich, Connecticut", pubblicata nel 1857: "John Mead era uno dei due fratelli emigrati dall'Inghilterra intorno all'anno 1642. La famiglia era allora antica e onorevole, anche se non rientra nei mezzi dell'autore rintracciare la loro genealogia precedente alla loro emigrazione in questo paese. Uno dei loro antenati era stato amico e medico della talentuosa, anche se non molto amabile, regina Elisabetta. Uno dei due fratelli si stabilì in Virginia, dove la famiglia esiste ancora. L'altro, John Mead, con i suoi due figli arrivò nel New England intorno all'anno 1642. Il nome è scritto anche Meade oltre che Mead. Emigrarono da Greenwich, nella contea di Kent, in Inghilterra."

Di John Mead, il maggiore, si sa poco. Era piuttosto anziano quando si stabilì a Greenwich e morì non molto tempo dopo. Suo figlio, John Mead (2d), dopo una residenza a Greenwich di trentasei anni, morì nel 1696, all'età avanzata di ottant'anni. Era un cittadino eminente, rispettato non solo per il suo temperamento uniforme, ma per la sua energia e decisione di carattere. Nel 1660 acquistò un vasto appezzamento di terreno di Richard Crabb e altre terre degli indiani, e alla sua morte lasciò una fattoria a ciascuno dei suoi undici figli. La famiglia divenne presto numerosa nel paese ed esercitò un'influenza dominante per molti anni.

Ebenezer Mead era il quarto figlio di John Mead (2d). Nacque a Greenwich nel 1663, sposò Sarah Knapp, di Stanford, e lasciò nove figli. La registrazione della sua morte è andata persa. Ebenezer Mead, (2d) nacque il 25 ottobre 1692 e sposò una signora di Rye, NY, il 12 dicembre 1717 morì a Greenwich, il 3 maggio 1775. Ebenezer Mead (3d), nacque l'8 ottobre 1718 , sposò Mary Mead e morì a Greenwich, il 25 febbraio 1758, lasciando un figlio, anche lui Ebenezer.

Il Gen. Ebenezer Mead (4°) nacque il 12 dicembre 1748. Questo Ebenezer era un militare, ricevette la sua prima commissione nel 1774 e, dopo essere passato regolarmente attraverso i diversi gradi di promozione, ricevette una commissione di maggiore generale per la seconda divisione di lo Stato del Connecticut, nel maggio 1801. Durante il servizio fu colpito al petto da una palla di moschetto, ma si riprese. Era stato sposato, il 6 aprile 1769, e aveva sette figli, i quali contrassero legami coniugali nella loro città natale di Greenwich, e lasciarono famiglie numerose.

La vecchia fattoria Mead a Greenwich si trova ai piedi della collina di Putnam, e la fattoria che appartiene alla famiglia da sette generazioni comprende quel luogo storico. Il generale Mead era in piedi sotto il portico della sua residenza e ha assistito alla corsa e alla fuga di Putnam, e afferma che non ha sceso i settantaquattro gradini di pietra, ma ha girato bruscamente a sinistra e ha seguito un sentiero a zig-zag ai piedi del la collina. Mentre galoppava vicino alla casa, agitava il pugno e gridava di rimando agli inglesi, i quali, dall'alto della ripida elevazione che non osavano cavalcare, gli stavano tirando dietro palle di moschetto: "Dio vi maledica quando vi prendo io" ti appenderò al prossimo albero."

Un dipinto ad olio del generale Ebenezer Mead in uniforme è appeso nel salotto di suo nipote, Enoch Mead, a Davenport, Iowa. Ebbe diritto a diventare membro della "Società dei Cincinnati" e morì a Greenwich nel 1818. Il colonnello Ebenezer Mead (5°), nonno del soggetto di questo disegno, nacque nella vecchia fattoria di Greenwich, il 3 marzo 1778. Si sposò due volte e divenne padre di undici figli. Un uomo di alto carattere e influenza, fu per molti anni colonnello di un reggimento di fanteria del Connecticut, il suo periodo di servizio inclusa la guerra del 1812.

Enoch Mead, il padre del nostro suddito, era il sesto figlio del colonnello Ebenezer Mead (5°). Era nato il 2 settembre 1809. In gioventù era noto per la sua abilità nella caccia, nella vela, nel pattinaggio, nel nuoto e in tutti gli sport maschili, essendo di buona statura e sviluppo fisico. A differenza della maggior parte dei giovani di questo temperamento, era anche appassionato di studio e si laureò allo Yale College nella classe del 1830. Scegliendo il ministero come professione, studiò tre anni e si laureò all'Andover Theological Seminary, come anche suo fratello, il Rev. Ebenezer Mead (6°). Quest'ultimo era anche un uomo di grande talento e di successo nel ministero.

Dopo aver completato i suoi studi, Enoch Mead accettò una chiamata al pastorato della Chiesa Presbiteriana a New Haven, Vt., dove lavorò con grande successo. Mentre era lì conobbe e sposò la signorina Mary E., figlia di Samuel James, Esq., un cittadino eminente di Middlebury, Vt., e un soldato nella guerra del 1812. Questa signora discendeva da una delle famiglie più importanti di New England, ed era eminente per la sua cultura, cultura e pietà. Si era laureata al Mt. Holyoke Seminary. Da questa talentuosa coppia sono nati due figli: James R., del nostro bozzetto, e Mary Elizabeth, che ancora risiede con i suoi genitori.

Non essendo contento dell'estremo rigore dell'inverno del Vermont, dove la neve cadeva a quattro piedi in piano, e dove assistette all'attraversamento di slitte carichissime nel mezzo del lago Champlain sul ghiaccio, il 10 maggio Enoch Mead decise dopo un trasloco, e cercò il Territorio dell'Iowa, allora appena aperto all'insediamento, con un clima più congeniale, e un ampio campo per il lavoro missionario. Lasciando la sua famiglia con i suoi genitori, prese terra vicino all'attuale sito di Davenport, che allora era un tratto governativo non censito, e si trova lì nell'inverno del 1837, dove con la sua famiglia risiede ancora, occupando la terra su cui si trovava per la prima volta. più di cinquant'anni fa. Lì ha trascorso i migliori anni della sua vita nel lavoro del ministero pionieristico dell'Iowa, essendo uno dei gruppi di uomini nobili che hanno dedicato la loro vita al servizio del Maestro in uno sforzo disinteressato per elevare e istruire i loro simili.

James Richards Mead nacque a New Haven, Vt., il 3 maggio 1836, e di conseguenza era solo un bambino quando si trasferì con i suoi genitori, nel 1839, nel Territorio dell'Iowa. Il viaggio è stato compiuto via terra, una distanza di 1.200 miglia, nel proprio mezzo di trasporto. La loro nuova casa era situata ai piedi delle scogliere che si affacciano sul fiume Mississippi, vicino al sito dell'attuale città di Davenport. L'intero paese era allora in uno stato di natura. Le scogliere del fiume e le isole del Mississippi erano densamente ricoperte da una vegetazione di alberi antichi, che formavano una casa per miriadi di tribù piumate e selvaggina a quattro zampe, e recentemente era stata anche la casa degli indiani. Qui il giovane James e sua sorella Lizzie venivano istruiti sulle ginocchia della madre, all'epoca nessuna scuola era accessibile. In seguito il nostro soggetto ha studiato tre anni all'Iowa College, mentre sua sorella si è laureata con lode al Ft. Seminario di pianura, nello Stato di New York.

Quando un ragazzo, il giovane Mead assisteva il padre nei lavori della fattoria, eliminando la crescita della foresta, piantando frutteti, coltivando il terreno vergine, ecc. Uno dei suoi compiti quotidiani era cacciare e portare a casa le mucche, che allora avevano una gamma illimitata di prateria, legname e fondo del fiume. In questo esercizio divenne presto un esperto cavaliere. La selvaggina abbondava nei boschi e nel fiume, ed ereditando dai suoi antenati l'amore per la natura e la vita rurale, non era mai più felice di quando vagava per i boschi con il suo fucile o esplorava le isole del Mississippi con la sua canoa indiana. Da queste spedizioni tornava carico di selvaggina, e "così rotolarono gli anni felici" fino ad arrivare alla virilità.

Il signor Mead, ora desideroso di un nuovo campo di avventura, e divenendo profondamente interessato al concorso dello Stato Libero che allora imperversava in Kansas, nella primavera del 1859, con altri giovani del suo quartiere, giunse via terra in questa sezione, portando con sé un bel cavallo da sella, il miglior fucile che si potesse realizzare, pochi dollari per l'uso attuale, coraggio illimitato, risorse naturali e capacità di affrontare il selvaggio nelle sue terre selvagge native, la bestia selvaggia nella sua tana o gli elementi. Durante il loro viaggio attraverso il Missouri hanno intrattenuto i nativi con l'inizio della canzone:

Veniamo a sollevare un muro di uomini

"Rotondo la linea meridionale della libertà,

E pianta accanto al pioppo

Attraversando il fiume Missouri a Weston visitarono Leavenworth, la base dei rifornimenti per il Kansas Lawrence, dove attraversarono il fiume su un traghetto a fune Lecompton, di fama storica, poi un ufficio immobiliare degli Stati Uniti, con Eli Moore come Register Tecumseh, un adorabile sito della città e Topeka, un villaggio disordinato ma ambizioso. La prima impresa commerciale del signor Mead fu la navigazione in barca di diverse migliaia di sacchi di mais da Topeka e Tecumseh lungo il fiume Kaw fino a Wyandotte, esperienza che lo convinse che il fiume Kansas non era destinato alla navigazione, ma i Pottawatomies, i Delaware e gli Shawnee che vivevano lungo le sue sponde erano un fonte inesauribile di interesse. Diversi Delaware sono stati incontrati e intervistati, che avevano attraversato le pianure e le montagne con Fremont.

A quel tempo il Territorio del Kansas si estendeva dal fiume Missouri alla cresta delle Montagne Rocciose, e ad eccezione di una striscia di campagna lungo questo fiume di poco più di 100 miglia, era una landa selvaggia, percorsa e combattuta da tribù selvagge, che viveva degli innumerevoli bufali, alci, cervi, antilopi e altra selvaggina che poi abbondava. Nella parte orientale del Territorio abitavano gli Shawnee, i Delaware, i Wyandotte, i Kickapoo, i Sac e i Fox, i Kansas o Kaw, gli Osage, gli Ottawa e frammenti di altre tribù, con alcuni coloni in mezzo. Nelle pianure c'erano i Kiowa, i Comanche, i Cheyenne, gli Arapaho, i Pawnee, e occasionalmente gli Ute ei Sioux, gelosi dei loro territori di caccia e delle usurpazioni del viso pallido.

Questa terra fatata di romanticismo e mistero aveva un'attrazione inesprimibile per il nostro eroe, il cui sangue giovanile desiderava costantemente l'avventura. Discendente di una razza di arditi pionieri, aveva ereditato l'amore per la natura in tutte le sue fasi e, come suo padre prima di lui, era esperto in tutti gli sport atletici. Nell'autunno del 1859 organizzò una festa per una caccia al bufalo. Partendo da Burlingame, allora la sua casa temporanea, seguirono il vecchio sentiero di Santa Fe attraverso Council Grove fino a Turkey Creek, da lì a nord fino al Big Bend della Smoky Hill, dove trovarono bufali e altra selvaggina in abbondanza. Dopo aver caricato le loro squadre, il signor Mead era così incantato dal paese e dalla vita selvaggia che ha preso accordi con due del gruppo per rimanere. Insieme attraversarono a nord il fiume Saline, e nel luogo più bello, venti miglia sopra la sua foce, nel cuore della catena dei bufali, eressero edifici adatti alla residenza, alla difesa e al commercio. L'intero territorio a ovest delle contee di Riley e Butler fu quindi incluso nella contea di Arapahoe e comprendeva un'area più ampia dell'attuale stato del Kansas. Nell'autunno del 1869 questa contea di Mammouth ottenne sessanta voti. Con questo vasto territorio intorno a lui, il signor Mead sviluppò presto un vasto commercio indiano e di pellicce, e divenne ampiamente noto come commerciante e cacciatore di successo.

Le avventure del nostro soggetto su questo fiume, se scritte, formerebbero un volume molto interessante. In un'occasione fu catturato da un gruppo di Sioux in guerra, in un'altra fu testimone di una battaglia di due giorni tra la tribù Otoe e i Cheyenne. Gli affluenti settentrionali dei torrenti Saline, Paradise, Wolf e Spillman furono da lui chiamati così da alcuni incidenti legati alla loro scoperta. Una parte considerevole del suo tempo, mentre viveva sulle Saline, fu occupata in spedizioni di caccia, andando a 100 miglia oltre gli insediamenti di frontiera nella selvaggia catena indiana, dove ogni sorta di animali selvaggi abbondavano nelle loro terre selvagge native. Bufali innumerevoli, alci a volte avvistati in gruppi di 500 cervi dalla coda bianca e nera sulle colline e canoni di cedro e antilopi ovunque. Sulle insenature c'era una successione di dighe di castori dalla foce alla sorgente. Mandrie di tacchini di bronzo lucente infestavano il legname, razzolando alla ricerca di semi e ghiande, gatti selvatici di due o tre varietà si aggiravano nelle città dei cani della prateria, o seguivano i tacchini nella boscaglia per avventarsi su qualsiasi leone di montagna sbandato in agguato nei cannoni o nel legname per lo sfortunato vitello di bufalo, o cervo, scegliendo una vittima fresca per ogni pasto, mentre le bande del grosso lupo grigio seguivano il bufalo, pronto in ogni momento ad attaccare e abbattere vacca, vitello o maestoso toro. Il gaio e festoso onnipresente cayote (Ki-ote), l'Ismaelita delle pianure, raccoglitore di sciocchezze sconsiderate, sempre alla ricerca di un cane randagio della prateria, o delle ossa di uno sfortunato bufalo, e per diversivo a volte tirava gli stivali da sotto la testa di un cacciatore addormentato e masticali, o fai una serenata al suo accampamento di notte. Nel cavo degli alberi dormivano il procione tra i loro rami nidificava l'aquila calva e il corvo, e alle loro radici scavavano il tasso e l'istrice. Con questi dintorni il signor Mead, accompagnato di solito da due uomini con squadre per spostarsi da un luogo all'altro, accampandosi nel bosco presso un'ansa di qualche torrente o canone, che offriva una piacevole ombra d'estate e riparo dalle feroci bufere di neve d'inverno, trascorse molti giorni felici. In un'occasione fu assente in inverno per quasi tre mesi, non vedendo un essere umano ma i suoi due compagni, sfuggendo alla scoperta da parte di gruppi di indiani che passavano vicino, e uccidendo oltre 400 lupi, molti alci, bufali, cervi e altri animali, e dopo dato per morto, tornando sano e salvo all'insediamento, con il suo treno carico di pellicce di valore sufficienti per acquistare una fattoria.

Durante una delle sue spedizioni di caccia, il signor Mead scoprì una grotta sul fiume Smoky Hill, le cui pareti erano ricoperte di incisioni indiane, tra le quali era inciso nella roccia il nome "TRUDO, 1786", ritenuto la più antica iscrizione di uomo civilizzato ancora trovato sulle rocce del Kansas.

Il signor Mead era un cacciatore esperto e di grande successo, e un infallibile tiratore di fucile. In un'occasione cercò il rifugio di un canonico su Wolf Creek, un ramo delle Saline, durante una terribile bufera di neve, e trovò nel campo un gruppo di tredici aspiranti cacciatori di sua conoscenza, che fino a quel momento non erano stati in grado di uccidere abbastanza selvaggina per la propria carne. Dissero che i bufali erano così selvaggi che nessuno poteva sparargli. Il giorno dopo, dopo che la tempesta si era calmata, ma faceva ancora molto freddo, il signor Mead sellò il suo pony, risalì il torrente per un paio di miglia, legò il suo pony in un burrone e strisciò attraverso la neve alta in mezzo a un branco. di bufali, uccise in successione tredici tori, gli strappò la lingua, li infilò su una striscia di pelle di bufalo verde, che appese al corno della sua sella, e tornò a cavallo al gruppo di cacciatori, che sedevano vicino al loro accampamento fuoco, gettò le tredici lingue in mezzo al gruppo e cavalcò senza dire una parola. Era uscito dal campo da due ore. In un'altra occasione, al ritorno da un lungo viaggio in pianura, non solo scoprirono di aver perso il giorno della settimana e del mese, ma avevano anche otto giorni liberi nel loro calcolo. Se lo spazio lo permettesse, si potrebbero raccontare molti incontri personali, pericoli, avventure e fughe strette. La maggior parte dei veri abitanti delle pianure sono reticenti e raramente parlano delle proprie conquiste di abilità, valore o resistenza.

Il 1° dicembre 1861 fu celebrato il matrimonio di James R. Mead e Miss Agnes Barcome, a Burlingame, Kan. Questa signora era ben nota, amata da tutti, e degna rappresentante delle donne nobili che si distinsero nella giorni pionieristici per il loro coraggio, pazienza e perseveranza. I giovani iniziarono la loro vita felice nella loro casa sul fiume Saline in mezzo ai ritrovi dei bufali, ma nell'estate del 1862, a causa delle crescenti depredazioni degli indiani, si trasferirono nella piccola città di frontiera di Saline, che allora conteneva circa due dozzine di case di primitivo stile architettonico, vicino alle quali il guerriero selvaggio tendeva e il bufalo pascolava.

Il signor Mead continuò il suo commercio di pellicce e la caccia, e divenne popolare tra i suoi vicini, venendo eletto ispettore della contea e assicurandosi, con l'eccezione di due, ogni voto nella contea.

Nella primavera del 1863 il signor Mead, venendo a conoscenza di un distretto disoccupato per il commercio di pellicce nel sud del Kansas, trasferì la sua attività al limite occidentale dell'insediamento e costruì una stazione commerciale sul fiume Whitewater, in una grande sorgente chiamata Towanda, dove successivamente fu raggiunto dalla moglie e dal figlio neonato, che aveva trascorso l'inverno a casa di suo padre a Davenport, e dove era nato il bambino. Desideroso di dare ai coloni di quella contea una lezione pratica di caccia, il nostro soggetto, nel mese di giugno, iniziò con due delle squadre e due uomini per una caccia di tre settimane vicino all'attuale sito della città di Wichita. Alla scadenza del loro tempo stabilito, tornarono con 330 pelli di bufalo e 3.500 libbre di sego, oltre ad alcuni alci e antilopi, le cui pelli furono valutate a $ 500. I bufali erano allora innumerevoli e il paese adiacente al Little Arkansas era bello come il "giardino di Gul in fiore". All'inizio della primavera del 1864 gli indiani Wichita, che erano stati cacciati dalla loro casa nel Territorio Indiano dalla guerra, e che era quasi morto di fame a Belmont, Kan., dove svernavano, uscì dalle valli Whitewater e Arkansas alla confluenza dei due fiumi, ora il sito di Wichita, per sopravvivere al bufalo, e alcuni mesi dopo il governo mandò loro un agente, che stabilì il suo quartier generale presso la stazione commerciale del signor Mead. Presto diverse migliaia di indiani furono radunati a questo punto e "Mead's Ranch", come veniva chiamato nel gergo di confine, divenne il principale punto di interesse nel sud-ovest. Da qui il signor M. stabilì filiali alla foce del Little Arkansas e in altri punti, e inviò squadre agli accampamenti di indiani selvaggi nelle pianure e nel territorio indiano, e lui e altri commercianti, tra cui spiccano William Mathewson ( Buffalo Bill) e William Greiffenstein (Dutch Bill), grazie ai rapporti onorevoli e all'amicizia con gli indiani, acquisirono una tale influenza su di loro che il Kansas sudoccidentale sfuggì agli orrori della guerra di confine indiana.

All'epoca in cui il signor Mead era impegnato nel commercio di pellicce nelle pianure, gli affari erano condotti secondo principi onorevoli sia dai bianchi che dagli indiani. Un commerciante poteva acquistare a credito merce per migliaia di dollari, caricarla su carri e imbarcarsi con essa per qualche accampamento indiano, a una o duecento miglia di distanza dagli insediamenti, andarsene forse due o tre mesi, eppure era altrettanto sicuro tornare e pagare come qualsiasi uomo è oggi adempiere a un obbligo con tutto il meccanismo della legge.

Nella primavera del 1865 un gruppo di otto indiani Caddo dal Territorio Indiano del fiume Washita (stranieri) giunse alla stazione commerciale del signor Mead, a una distanza di oltre 200 miglia, con i cavalli da soma caricati per il commercio. Quando furono pronti per tornare, chiesero al signor Mead un credito di $ 300 ciascuno, che fu concesso. All'ora stabilita, verso il 1 novembre, tornarono e pagarono il loro debito, tranne uno che morì, ma i suoi amici fecero salire e pagarono l'importo del suo debito.

Il denaro non era allora molto usato negli affari. Le merci venivano pagate con pellicce o pelli, che venivano portate in un mercato orientale e vendute. In un'occasione il signor Mead ha venduto in autunno al noto indiano meticcio, Jesse Chisholm, merce per un valore di $ 3.000, da pagare al suo ritorno dal Territorio. In primavera il suo treno tornò, e fermandosi al ranch del signor Mead, il signor Chisholm osservò: "Ho muli e cavalli, abiti di bufalo e pelli di lupo, pelli di castoro e di lontra, pelli di coyote e di daino, ma niente soldi - scegli tu ." Il signor Mead ha scelto le pelli di coyote, poi ha corso legale a $ 1 al pezzo, e il signor Chisholm ha contato 3.000 per pagare il suo debito. Questo noto e più eccellente uomo morì il 4 marzo 1878 su "il suo fiume", il North Fork del Canada, e fu sepolto sulla sua sponda, ai piedi della "piccola montagna", il capo indiano dieci orsi decollando la sua medaglia e posandola sul petto dell'amico morto.

Il signor Mead e altri commercianti indiani legati alla storia antica di Wichita godevano di credito quasi illimitato nei mercati commerciali dell'Est. Andando a Leavenworth, St. Louis, Filadelfia o New York, e comprando molte migliaia di dollari di merce a credito, li portavano nelle pianure e a tempo debito li scambiavano con pellicce e abiti, e con questi pagavano.

Nel 1865 Satanta, il noto capo Kiowa e terrore delle pianure, con Heap-a-Bear, il capo e grande stregone degli Arrapahoes, allora in guerra, visitò il ranch del signor Mead per comunicare al governo il loro desiderio di pace.

Il signor Mead era presente e ha rappresentato gli indiani Wichita al trattato del Piccolo Arkansas, il loro agente, il maggiore Milo Gookins, essendo malato. In quell'occasione fu ospite e si accampò con il noto uomo di frontiera Kit Carson, e apprese dalle sue labbra alcuni episodi della sua vita.

Discendente dal ceppo puritano del New England dei Whig di vecchia data, il signor Mead era naturalmente un repubblicano e un ardente uomo dell'Unione, e si sarebbe arruolato nell'esercito se non fosse stato per il fatto che si trovava in una posizione in cui poteva rendere il suo Stato e paese un servizio molto più efficiente rispetto al trasporto di un moschetto, e una posizione in cui il tasso di mortalità era maggiore per proiettili, frecce ed esposizione rispetto a un numero uguale di truppe del Kansas in guerra.

Nell'autunno del 1864 il signor Mead fu eletto alla legislatura della contea di Butler, con il biglietto repubblicano, con una bella maggioranza. Ammiratore e amico del generale James H. Lane, aiutò ad eleggere quell'illustre uomo al Senato degli Stati Uniti, e diversi anni dopo stette accanto al suo tragico letto di morte. Mentre era membro della legislatura, il signor Mead introdusse un disegno di legge, che fu approvato, che fissava i confini della contea di Butler, il cui cambiamento negli anni successivi da parte del suo successore provocò un periodo di aspre e prolungate lotte per i seggi di contea, e notevolmente ritardato la crescita di quella sezione.

Nel 1868 il signor Mead fu eletto al Senato dello Stato dal distretto che comprendeva le contee di Morris, Chase, Marion e Butler, e tutto il territorio non organizzato a ovest della linea della tenuta, ora diviso in circa trentacinque contee. Per due anni il signor M. è stato presidente del comitato dei modi e dei mezzi dell'organo legislativo e ha ricevuto un voto unanime di ringraziamento dal Senato per il suo lavoro in quel comitato. All'inizio del suo mandato la scrittura di Stato valeva sessanta centesimi sul dollaro, alla fine era alla pari. Fu anche delegato a una o due assemblee statali, anche uno dei pochi uomini che indissero un'elezione e collocarono il capoluogo della contea di Butler County in un tratto di terra del governo in cui non aveva alcun interesse, ma credeva allora, come crede ora, che era il luogo adatto per una città. Il luogo era quindi occupato da una sola capanna di tronchi, e da quell'umile inizio è sorta l'attuale fiorente città di El Dorado.

Nella primavera del 1868, il governo, dopo aver trattato con gli indiani Osage per le loro terre, le esaminò e le aprì per l'insediamento e rimosse i Wichita. Il signor Mead, con il governatore Samuel J. Crawford e altri, credendo che la confluenza dei due fiumi Arkansas fosse il luogo naturale e appropriato per una futura grande città, si incontrò a Topeka e organizzò una società cittadina. Sulle domande che sorgevano sul suo nome, il signor M. osservò: "Ha già un nome, Wichita, la città degli indiani Wichita", con il quale nome la località era allora conosciuta in tutta la pianura il nome fu adottato. Il signor D.S. Munger è stato assunto per andare a Wichita, appropriarsi di terreni e mantenere un albergo. La società ha quindi pubblicizzato ampiamente la città negli Stati medi e occidentali, e quindi ha trasformato una grande ondata di immigrazione nel nuovo insediamento. Fu così fondata l'attuale straordinaria città di Wichita.

Il 19 aprile 1869, il signor Mead incontrò il più grande dolore della sua vita. La sua amata moglie, Agnese, sposa della sua giovinezza, gioia della sua vita, madre dei suoi figli, sua fedele compagna in tutte le privazioni e difficoltà della vita di frontiera, morì di febbre dopo il parto. I suoi resti furono trasportati a Davenport, Iowa, e riposarono nel cimitero di Oakdale, accanto a quelli del figlio neonato, che le sopravvisse solo tre mesi. Dopo la sua morte, il signor Mead ha venduto la sua stazione commerciale e la fattoria adiacente e si è trasferito a Wichita, il quartiere nord-ovest della sezione 21, città 27, gamma 1 est, ora nel cuore della città. Sul terreno dove sorgeva la sua prima umile dimora di prelazione eresse poi una maestosa dimora, circondata da ombra e alberi da frutto e fiori, dove tuttora risiede.

Durante la sua residenza a Wichita, il sig. Mead è stato attivo in tutte le misure volte a promuovere gli interessi della città che ha contribuito a fondare. Dopo il completamento della ferrovia Atchison, Topeka e Santa Fe fino a un punto a trenta miglia a nord di Wichita sulla strada verso ovest, si rese conto della necessità imperativa di assicurare il collegamento ferroviario da qualche fonte per controllare il commercio del Territorio Indiano e le unità di bestiame del Texas , o Wichita era destinata a essere nient'altro che un comune capoluogo di contea, forse non quello, perché a quel tempo Park City era un rivale attivo e pericoloso. Dopo vari infruttuosi sforzi in altre direzioni scrisse la seguente lettera al Sovrintendente e Direttore Generale della Strada Sante Fe, che, visti i suoi importantissimi risultati che interessano le città della bassa Arkansas Valley, è qui riprodotta.

T.J. Peter, Sovrintendente e Direttore Generale:

Egregio Signore:--In quali termini costruirete un ramo della vostra strada per Wichita?

Ha ricevuto la seguente risposta:

Osage City, Kan., 5 giugno 1871.

Egregio Signore:--In risposta alla tua di 2d dirò, se la tua gente organizzerà una società locale e voterà $ 200.000 di obbligazioni della contea, costruirò una ferrovia per Wichita entro sei mesi.

Soprintendente e Direttore Generale.

È stata intrapresa un'azione immediata e una società è stata organizzata. I titoli furono votati, e nei sei mesi successivi il Wichita & Southwestern si imbatté in città. J. R. Mead è stato onorato con la presidenza di questa ferrovia. Questa arteria, costruita in quel momento critico, assicurò la supremazia di Wichita nella valle dell'Arkansas.

Insieme al successo nella vita a volte arriva la sfortuna. Nel 1871 il signor Mead fu indotto ad investire pesantemente in una Banca Nazionale allora organizzatrice, ea questa prestò credito, denaro e buon nome, ma non fu parte attiva nella sua gestione, avendo altri affari. La crisi finanziaria del 1873, insieme all'incompetenza e alla cattiva gestione, fece naufragare l'istituto, e per risarcire i depositanti per quanto poteva le loro perdite, il signor Mead consegnò la proprietà, che ora vale un quarto di milione di dollari. Attraverso questa prova prova passò senza perdita di onore o credito, senza chiedere assistenza, ma avendo un'eccellente opportunità per testare la sincerità degli amici dei giorni d'estate.

Allevato in una fattoria, il signor Mead non ha mai dimenticato che l'agricoltura è il fondamento di ogni ricchezza e ha eliminato dal suolo vergine del Kansas diverse belle fattorie, l'ultima e la più grande vicino a Wichita, nella valle, che comprende quasi 600 acri. Questo è altamente migliorato con un'abbondanza di frutta e su cui alleva con successo grano e bestiame. Pur non trascurando mai le sue attività agricole, ha comunque tenuto il passo con la letteratura avanzata dell'epoca. Per anni ha fatto uno studio di geologia, biologia, etnologia e argomenti affini. È un membro, e in questo momento (1888) Presidente della Kansas Academy of Science, ha una vasta biblioteca e un gabinetto, una vasta collezione di molluschi d'acqua dolce dello Stato raccolti da lui stesso, ed è autorizzato per diritto di nascita a far parte di la "Società di Cincinnati". È vicepresidente della Cassa di risparmio di Wichita e membro e direttore del Wichita Board of Trade.

Il signor Mead non è mai stato un politico o un cercatore di cariche. Le varie posizioni che ha occupato gli sono arrivate non richieste e non richieste. I tre più desiderabili tra i conseguimenti terreni secondo lui sono l'onore, l'onestà e l'intelligenza. Una parte considerevole del suo reddito è dedicata a ulteriori indagini e ricerche nelle sue linee di studio preferite.Ha dato generosamente a tutte le imprese pubbliche meritevoli, e molti degli edifici ecclesiastici e scolastici di Wichita sono eretti su lotti da lui donati. È domestico nelle sue abitudini, preferisce la quiete della sua bella casa alla compagnia di moglie, figli, amici e libri, ed è un amante delle terre selvagge della natura più dei trafficati mercatini del commercio.

Il signor Mead contrasse un secondo matrimonio, nel gennaio 1873, con la signorina Lucy A. Inman, di Wichita, una stimabile signora, e una sorella della signora William Mathewson, deceduta. Ha tre figli che vivono: James L., nato vicino a Davenport, Iowa, il 13 gennaio 1863 Lizzie Agnes, ora la signora George W. Bartholomew, nata a Towanda, questo Stato, il 9 agosto 1864, e Mary E., nato anche a Towanda, 31 ottobre 1866. Il figlio deceduto, Willie, nacque a Towanda, 29 marzo 1869 e morì vicino a Davenport, Iowa, il 10 agosto successivo.

Il signor Mead è ben conservato, comincia appena a mostrare l'età, ha ancora il vigore e l'attività della giovinezza, e l'estate attuale è impegnata nella gestione di miniere di placer, situate vicino a Helena, Mont. È vicepresidente della Cassa di risparmio di Wichita. È anche un membro importante e stimato della fraternità massonica. il ritratto di questo stimatissimo cittadino, gli editori lo onorano assegnandogli il primo posto in questo volume.


William Greiffenstein - Storia

Jesse è nato da padre di origini scozzesi e madre Cherokee nel Tennessee. La sua data di nascita è indicata come 1805 o 1806.

Quando i Cherokee iniziarono a trasferirsi dalle loro terre d'origine in Arkansas, Jesse e sua madre andarono con loro. Successivamente si trasferirono a Fort Gibson, in Oklahoma. A Fort Gibson, la zia di Jesse sposò il leggendario texano Sam Houston.

Jesse stabilì un avamposto commerciale a Council Grove, in Oklahoma, sulla diramazione nord del fiume Canadian. Qui commerciava con chiunque, compiendo incursioni in altre regioni per riportare vesti di bufalo e simili per rifornire il suo posto. Il bestiame a volte era incluso nelle merci che commerciava e, in quanto tale, Jesse Chisholm probabilmente trascinava il bestiame su almeno una parte del sentiero che in seguito avrebbe portato il suo nome.

Forse a causa della sua eredità mista e del fatto che è cresciuto tra i Cherokee, Jesse è stato spesso chiamato come interprete durante i negoziati per i trattati con varie tribù indiane. Jesse parlava fluentemente diverse lingue indiane ed era considerata una delle migliori guide delle pianure.

La vita di Jesse ha compreso tempi estremamente turbolenti per la giovane nazione. La politica nazionale era spesso in diretta opposizione ai migliori interessi degli indiani. Nonostante tutto il bigottismo che lo circondava, Jesse crebbe fino a diventare un uomo molto giusto e si guadagnò il rispetto sia dei bianchi che degli indiani. Le sue leggendarie capacità diplomatiche lo allontanavano spesso dai suoi affari e si ritrovò a ricominciare più volte.

Non tutti i conflitti che Jesse era chiamato a mediare erano tra bianchi e indiani. Quando le tribù orientali furono trasferite nel Kansas e nel territorio indiano dell'Oklahoma, sorsero conflitti tra tribù e persino all'interno delle tribù poiché varie fazioni scoprirono di non poter essere d'accordo. Jesse è stato ritratto come un uomo che ha ascoltato tutte le parti di un conflitto prima di offrire i suoi consigli. Era anche consapevole della doppiezza delle parti coinvolte e durante l'interpretariato è riuscito a formulare le sue traduzioni in modo da essere più gradite alle parti coinvolte.

La leggenda narra che durante l'elaborazione delle condizioni per organizzare i negoziati del Trattato di pace di Medicine Lodge, Jesse avesse avvertito il generale Harney che una dimostrazione di forza da parte degli Stati Uniti sarebbe stata inaccettabile per gli indiani. Di fronte alla necessità di produrre una moltitudine di truppe durante i negoziati, Harney ha spiegato di cuore che le truppe erano necessarie a causa del gran numero di mezzi di informazione, personale governativo, dignitari stranieri e spettatori in generale. Si offrì di ritirare le truppe se gli indiani avessero avuto paura di continuare la conferenza. Jesse, il saggio diplomatico, ha sottolineato la parola "paura", attribuendola agli uomini bianchi, quando interpretava per Chief Ten Bears e Kiowa Chief Satanta. Gli indiani risposero: "Lasciate che le truppe rimangano, ma fuori dai nostri passi".

Le situazioni di ostaggio erano comuni durante questo episodio della nostra storia. Era pratica comune per gli indiani prendere ostaggi di qualsiasi razza. Spesso Jesse era costretto a comprare il rilascio degli ostaggi, specialmente quando le persone coinvolte erano bambini. Tuttavia, il suo buon senso ha dominato quando ha incontrato situazioni in cui una tribù militante stava negoziando armi per il rilascio dei loro ostaggi.

Nel 1836 si presumeva che esistesse una miniera d'oro alla foce del Little Arkansas, il sito dell'attuale Wichita, nel Kansas. Jesse guidò un gruppo di uomini bianchi su per l'Arkansas in questo luogo, ma non trovò oro. Tuttavia, a Jesse piaceva la zona e vi aprì un'attività commerciale. La parte del Chisholm Trail che Jesse stesso utilizzò era tra la stazione commerciale sul Little Arkansas e la sua casa sul North Canadian River.

Durante la guerra civile, furono poste grandi richieste agli indiani delle pianure per schierarsi. È stato anche riportato che i risultati furono disastrosi per coloro che non scelsero una parte o l'altra. Apparentemente il vecchio adagio "Se non sei per me, allora devi essere contro di me" era saldamente radicato nella psiche collettiva dell'epoca. Jesse, come proprietario di schiavi, era incline a schierarsi con il Sud mentre tentava di rimanere neutrale per motivi di lavoro. Alla fine, lui e la sua famiglia si unirono all'esodo settentrionale con gli indiani rifugiati con cui commerciava spesso.

Alcuni dei suoi negoziati più famosi riguardarono lo sfortunato Trattato del Piccolo Arkansas nell'autunno del 1865 e i più importanti negoziati del Trattato della Loggia di Medicina del 1867. La primavera del 1868 vide Chisholm che commerciava con Comanche, Kiowa, Cheyennes e Arapaho a il loro accampamento consolidato sul North Canadian River. Fu in questo sito che la leggenda riporta la morte di Jesse per intossicazione alimentare attribuita al grasso d'orso rancido. Quando gli amici di Jesse, James R. Mead e William Greiffenstein, due dei padri fondatori di Wichita, insieme ad altri vennero a conoscenza della sua morte pochi giorni dopo, lo notarono con l'aiuto di un piccolo barilotto dei migliori prodotti del Kentucky. , onorando il loro amico con una veglia funebre che termina con il saluto delle loro pistole.

Un indicatore di pietra è stato successivamente posto sulla tomba di Jesse che diceva semplicemente:

Jesse Chisholm
Nato nel 1805
Morto il 4 marzo 1868
Nessuno ha lasciato la sua casa infreddolito o affamato.


Guarda il video: Becoming Wichita: The Land, Chisholm, Greiffenstein u0026 Mead


Commenti:

  1. Waleed

    Mi scuso ma, secondo me, non hai ragione.

  2. Melkree

    Penso che questa sia un'ottima idea

  3. Femuro

    Messaggio incomparabile, per me è interessante :)

  4. Leod

    Bravo, la tua idea è molto buona

  5. Kashakar

    Mi dispiace, che ha interferito ... Capisco questa domanda. Discutiamone.

  6. Arland

    Confermo. E l'ho affrontato. Possiamo comunicare su questo tema. Qui o in PM.



Scrivi un messaggio