Serpenti marini mitologici e mostri lacustri contro squali scientifici e dinosauri sopravvissuti

Serpenti marini mitologici e mostri lacustri contro squali scientifici e dinosauri sopravvissuti


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Dinosauri che vagano per l'Amazzonia, plesiosauri che cacciano nei laghi glaciali, creature mezzo polpo, mezzo squalo che trascinano le navi sul fondo del mare e un'anaconda gigante, sono solo alcuni dei mostri registrati nelle mitologie e nelle storie scritte del Nord, del Sud e del America Centrale. Sebbene la maggior parte di queste creature possa essere spiegata come "archetipi della mitologia", ci sono ricercatori che suggeriscono che alcuni dei resoconti più antichi potrebbero essere basati su creature che sono state viste prima che si estinguessero nel remoto passato o, in alcuni casi, antiche creature che non si sono estinte. Ma nella maggior parte dei casi, gli antichi resoconti di serpenti marini riguardavano creature ben conosciute oggi, ma che non erano riconosciute nella storia.

Serpente di mare riportato da Hans Egede, vescovo di Groenlandia, nel 1734

Nel suo libro del 2016, Le persone stanno vedendo qualcosa: un sondaggio sui mostri del lago negli Stati Uniti e in Canada, L'autore Denver Michaels esamina i miti, le leggende, il folklore e le testimonianze oculari del fenomeno dei mostri lacustri a sud del confine messicano, in Centro e Sud America. Chi scrive si chiede quali paralleli si potrebbero tracciare tra le creature trovate a sud e le loro controparti canadesi e americane. Uno dei fenomeni presentati in questo lavoro è il "Mostro del Lago Tota" , una creatura gigante che è profondamente associata alla più grande laguna della Colombia, il Lago Tota, a oltre 200 piedi (61 metri) di profondità con una superficie di 21 miglia quadrate (54 chilometri quadrati) come il mostro di Loch Ness è trincerato con il lago più lungo della Scozia a 36 chilometri (22,5 miglia) di lunghezza con una profondità media di 132 metri (433 piedi).

Primi rapporti indigeni sui mostri del lago

La prima notizia del mostro di Loch Ness appare nella Vita di San Colombano del monaco Adomnán, scritta nel VI secolo d.C. Scrivendo circa un secolo dopo gli eventi che descrisse, Adomnán disse che il leggendario monaco irlandese, San Colombano, stava pellegrinando nella selvaggia e pericolosa Scozia pagana, diffondendo la parola di Cristo, quando gli indigeni gli parlarono di un mostro acquatico, detto essere un demone, che infestava le acque di Loch Ness. Columba ha assistito al cadavere di un uomo dei Pitti che, secondo la gente del posto, era stato attaccato e ucciso dalla bestia dell'acqua e aveva reso le acque del lago impraticabili. Columba ordinò a uno dei suoi seguaci, Luigne moccu Min, di attraversare a nuoto il fiume Ness per attirare la diabolica creatura in superficie.



Commenti:

  1. Cleobis

    Non posso partecipare ora in discussione - è molto occupato. Tornerò - esprimerò necessariamente l'opinione su questa domanda.

  2. Kerrigan

    Mai migliore!

  3. Cezar

    C'è qualcosa di simile?



Scrivi un messaggio