Martin P5M (P-5) Marlin

Martin P5M (P-5) Marlin


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Martin P5M (P-5) Marlin

Il Martin P5M (P-5) Marlin è stato sviluppato dal successo del PBM Mariner ed è stato l'ultimo idrovolante operativo a servire con la Marina degli Stati Uniti.

I lavori sul Marlin iniziarono nel 1946. Il Martin Modello 237 utilizzava l'ala e lo scafo superiore del PBM-5 con un nuovo scafo con un rapporto lunghezza/larghezza di 8,5:1. Martin ricevette un contratto per la produzione di un prototipo XP5M-1 il 26 giugno 1946. Questo fu prodotto modificando un PBM-5, e il prototipo fece il suo primo volo il 30 maggio 1948. Questo aereo aveva torrette di muso e coda azionate da radar, un torretta dorsale azionata a motore, un piano di coda ribassato ed era alimentato da due motori radiali Wright R-3350 da 3.250 hp. Manteneva l'ala distintiva del Mariner, che aveva un diedro nella sezione centrale per sollevare le eliche sopra l'acqua e livellare le sezioni esterne, con galleggianti stabilizzatori che si ritraevano nelle estremità alari.

Il Marlin non fu ordinato in produzione fino al luglio 1950. Furono introdotte numerose modifiche sul PBM-1. La torretta dorsale è stata rimossa. La torretta anteriore è stata sostituita con un radome per il radar di ricerca APS-80. Il ponte di volo è stato sollevato sopra il livello della fusoliera per migliorare la visibilità. Infine, i motori R-3350WA più potenti furono installati in gondole più lunghe che includevano anche alloggiamenti per armi.

Il primo velivolo di produzione fu consegnato al Patrol Squadron VP-44, a partire dal 23 aprile 1952. Il -1 fu seguito dal P5M-2, che aveva una coda a "T" e motori più potenti. Il primo -2 volò nell'agosto 1953 e iniziò ad essere consegnato agli squadroni della Marina il 23 giugno 1954.

Il P5M rimase in servizio fino alla metà degli anni '60. Il 6 novembre 1967 un SP-5B Marlin di ricerca e soccorso dal VP-40, con sede presso la Naval Air Station North Island, effettuò l'ultimo volo operativo di un Flying Boat della US Navy. Sebbene siano stati prodotti molti progetti più moderni, con il Martin P6M SeaMaster che ha raggiunto la fase di prototipo, nessuno ha effettivamente raggiunto lo stato operativo.

P5M-1 (P-5A)

Il P5M-1 è stata la prima versione di produzione. Aveva la torretta anteriore sostituita con un radome per il radar di ricerca APS-90, un ponte di volo rialzato, nessuna torretta dorsale e due motori -30WA da 3.400 CV. 160 sono stati costruiti. Le revisioni al muso gli hanno conferito un aspetto piuttosto strano, con il radome simile a un "naso", sporgente davanti allo scafo della barca, e il

P5M-1G

La designazione -1G è stata data a sette velivoli prodotti per essere utilizzati dalla Guardia Costiera

P5M-1S/SP-5A

Il P5M-1S/SP-5A era la designazione data agli aeromobili a cui erano stati forniti dispositivi AN/ASQ-8 per il rilevamento di anomalie magnetiche (MAD), ecoscandaglio attivo Julie, apparecchiature sono-boe passive Jezebel e altre apparecchiature elettroniche, per l'uso in il ruolo dell'ASW. Ne furono prodotti circa ottanta.

P5M-1T/TP-5A

Questa era la designazione data ai vecchi velivoli della guardia costiera quando furono presi in consegna dalla Marina Militare e utilizzati come addestratori dell'equipaggio.

P5M-2/ P-5B

Il P5M-1/ P-5B era la seconda versione di produzione. Aveva uno scafo modificato, una coda a "T" con le superfici di coda orizzontali montate in alto sopra la coda, una migliore sistemazione dell'equipaggio e motori R-3350-32WA da 3.450 CV.

Fonti diverse forniscono cifre di produzione diverse per il P5M-2, che vanno da 108 per la Marina degli Stati Uniti e 12 per la francese fino a 145. Tuttavia, tale cifra più alta proviene da una fonte che sottostima il numero di -1 costruiti, e molti confondono alcuni degli aerei che sono stati costruiti come -1 e aggiornati allo standard -2 con

P5M-2G

Il -2G era la designazione data a quattro velivoli prodotti per la US Coast Guard. Questi in seguito divennero velivoli standard -2 nel servizio della Marina degli Stati Uniti. Nel servizio della Guardia Costiera l'attrezzatura ASW è stata sostituita con l'attrezzatura di soccorso aereo-mare.

P5M-2S/SP-5B

Il P5M-2S era la designazione data alla maggior parte dei -2 quando ricevevano l'ecoscandaglio attivo Julie e l'attrezzatura sono-boa passiva Jezebel, come quella usata sul P5M-1S, per l'uso come velivolo ASW.

P5M-2
Motore: due motori a pistoni radiali turbo-composti Wright R-3350-32WA
Potenza: 3.450 CV ciascuno
Equipaggio: 11
Portata: 118 piedi 2 pollici
Lunghezza: 100 piedi 7 pollici
Altezza: 32 piedi 8,5 pollici
Peso a vuoto: 50,485 libbre
Peso massimo al decollo: 85.000 libbre
Peso lordo:
Velocità massima: 251 mph a livello del mare
Velocità di crociera:
Tasso di salita:
Soffitto: 24.000 piedi
Autonomia: 2.050 miglia
pistole:
Carico di bombe: quattro siluri o quattro bombe o mine da 2.000 libbre o 8.000 libbre di armi più piccole all'interno e otto bombe o mine da 1.000 libbre all'esterno


Guarda il video: History Up Close with the SP-5B Marlin


Commenti:

  1. Hariman

    Dov'è l'INFA

  2. Kagalabar

    Bravo, what phrase..., an excellent idea

  3. Prescott

    È fuori questione.

  4. Lorineus

    Mi scuso per non essere stato in grado di aiutare. Spero che ti aiuteranno qui.

  5. Rashid

    Il post è buono, ho letto e visto molti dei miei errori, ma non ho visto quello principale :)



Scrivi un messaggio